Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Carlo Verdone


  • Please log in to reply
68 replies to this topic

#1 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2010 - 16:10

Verdone lo ripete durante tutte le markette fatte in giro per la tv (ieri sera era da Vespa!): "questo è il mio film più riuscito".
riuscito? sì, forse... ma riuscito a far che? a sancire la definitiva (e ormai scontata) trasformazione di Verdone in bandiera del conformismo italiota, una roba leggermente sopra i cinepanettoni del cognato De Sica.
dobbiamo certamente riconoscere a Verdone la sua dote (perché di dote trattasi) di scandagliare i rapporti umani tra i protagonisti delle sue storie ma, da molti anni a questa parte, quella dote è messa al servizio di un servilismo culturale che farebbe vergognare persino un vecchio democristiano.
Le gag ci sono, per carità, e di tanto in tanto si sorride anche di gusto... ma questo film è un remake da commediola di second'ordine del ben più serio La messa è finita di Moretti, che si rese conto dello sfascio a cui andava incontro la "famiglia" italiana ben 25 anni prima di Verdone.

per chi, come me, è affezzionato al Verdone dei primi film, questo nun se po' proprio vedè
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#2 dendrite

dendrite

    un tempo any01

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1862 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2010 - 14:40

A me ha fatto incazzare non poco; uno degli ultimi suoi film era amaro, ma profondo e ben sceneggiato, e l'ho apprezzato molto. Ma questo Io loro e Lara mi è sembrato eccessivamente versato sul grottesco, con Verdone che ha mostrato tutti i suoi limiti nella recitazione (quelle mossette, quelle smorfie, una macchietta), la storia non mi ha coinvolto, gli attori non hanno aggiunto nulla... Un'occasione sprecata, peccato. Giusto le ultimissime inquadrature hanno portato un po' di serenità.
  • 0
A simple man, captivated by complexity

#3 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19745 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 15 gennaio 2010 - 19:44

delusione, delusione >:(
un tema così potente come la famiglia totalmente raté, totalmente.
poi mi deve spiegare che cazzo ci va a fare in africa... per vedere il pc marca (non me la ricordo più ma era peggio delle marlboro di Manfredi); ha ragione il fratello cocainomane: "Ma che cazzo sei tornato a fare?".
Delusione e delusione significa: mi aspettavo molto di più.
  • 0

#4 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 16 gennaio 2010 - 11:34

dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#5 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19745 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 16 gennaio 2010 - 14:49

dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Addirittura Alberto Sordi??
  • 0

#6 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2010 - 18:25



Addirittura Alberto Sordi??



sì, perché se è vero che Sordi ha portato sullo schermo il clichè dell'italiano medio, lo ha fatto sempre in maniera ironica e dissacrante, anche perché quasi sempre aveva accanto registi con i controcoglioni.
Verdone invece è partito dalla dissacrazione dell'italiano (i primi due film sono, a rigurdo, esemplari e leggendari) ma ha poi finito con l'immedesimarsi con la mediocrità e il conformismo che inizialmente prendeva di mira.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#7 Mia

Mia

    Non sono bionda.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3392 Messaggi:
  • LocationCork, Ireland

Inviato 28 gennaio 2010 - 21:07

Visto ieri sera. Che dire? Un film abbastanza divertente, ma che si scorda non appena usciti dalla sala. Verdone ripropone la sua collaudata maschera di frustrato in crisi vittima degli eventi. A volte malinconico, a volte decisamente comico, le sue smorfie, almeno per quanto mi riguarda, strappano sempre la risata. Questa volta è un prete in crisi di vocazione che torna a casa dall' Africa e scopre i fratelli in lotta con la nuova moglie del padre. Ecco che emergono le meschinità e l'egoismo di ognuno, eccolo investito dai problemi di tutti, e nessuno disposto ad ascoltarlo. Poi però, alla fine, si scopre che i fratelli non sono poi così cattivi, e la famiglia si ricompone felice. Il finale l'ho trovato veramente banale, e risolto in fretta. La cosa migliore penso sia stata la scelta dei due attori che interpretano i due fratelli: Anna Bonaiuto (che non ha bisogno di alcuna presentazione) e il simpatico Marco Giallini, veramente uno spasso. Anche Laura Chiatti, alla fine, se la cava. Non è certamente un mostro di intensità ed erotismo, ma in questo film non è malaccio. Chissà se Verdone riuscirà nuovamente a partorire una commedia all'altezza di Al lupo al lupo, forse la sua miglior commedia insieme a Compagni di scuola.
  • 0

#8 Mia

Mia

    Non sono bionda.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3392 Messaggi:
  • LocationCork, Ireland

Inviato 28 gennaio 2010 - 21:14

dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).
  • 0

#9 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19745 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 28 gennaio 2010 - 23:16


dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Quoto. sono molto contento che tu abbia letto la mia recensione; ti stimo tantissimo, quasi ti amo :-*
  • 0

#10 Denjo Zadkovic

Denjo Zadkovic

    Absolutni uničevalec vsakega komunizma.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11520 Messaggi:

Inviato 29 gennaio 2010 - 00:31




sì, perché se è vero che Sordi ha portato sullo schermo il clichè dell'italiano medio, lo ha fatto sempre in maniera ironica e dissacrante, anche perché quasi sempre aveva accanto registi con i controcoglioni.
Verdone invece è partito dalla dissacrazione dell'italiano (i primi due film sono, a rigurdo, esemplari e leggendari) ma ha poi finito con l'immedesimarsi con la mediocrità e il conformismo che inizialmente prendeva di mira.


ho sempre stimato il Verdone attore mentre il Verdone regista mi ha sempre lasciato indifferente... è un'altra pellicola destinata "artisticamente" all'oblio.
  • 0

Moja birokracija ne bo obrabljena. Tukaj ne skrbim za pravičnost; moja naloga je samo uničiti in iztrebiti; nič drugega. Hermann Göring

 

Il colpo più duro che l'umanità abbia ricevuto è l'avvento del cristianesimo. il bolscevismo è un figlio illegittimo del cristianesimo. L'uno e l'altro sono un'invenzione degli Ebrei. Adolf Hitler

 

Sai, sono automaticamente attratto dalla bellezza – inizio subito a baciarle, è così. È come una calamita. Bacio subito. Nemmeno aspetto. Quando sei famoso te lo lasciano fare. Puoi fare tutto. Afferrale dalla figa. Puoi fare tutto. Donald Trump

 

 


#11 Mia

Mia

    Non sono bionda.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3392 Messaggi:
  • LocationCork, Ireland

Inviato 29 gennaio 2010 - 21:02



dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Quoto. sono molto contento che tu abbia letto la mia recensione; ti stimo tantissimo, quasi ti amo :-*


Perchè pensi che l'abbia letta? Veramente non l'ho fatto  ;D
  • 0

#12 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 35998 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 29 gennaio 2010 - 21:21


dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Tralasciando le primissime commedie in che senso?. Sono delle ottime commedie con perle comiche che sono irresistibili anche dopo 30 anni e molteplici visioni.
  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#13 Mia

Mia

    Non sono bionda.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3392 Messaggi:
  • LocationCork, Ireland

Inviato 29 gennaio 2010 - 21:22



dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Tralasciando le primissime commedie in che senso?. Sono delle ottime commedie con perle comiche che sono irresistibili anche dopo 30 anni e molteplici visioni.


Davo per scontata la qualità dei primi film.
  • 0

#14 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 35998 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 29 gennaio 2010 - 21:26




dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.



Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Tralasciando le primissime commedie in che senso?. Sono delle ottime commedie con perle comiche che sono irresistibili anche dopo 30 anni e molteplici visioni.


Davo per scontata la qualità dei primi film.

Meno male gia' avevo preparato l'artigleria pesante in caso contrario. :D
  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#15 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33524 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 29 gennaio 2010 - 21:26

Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Boh, io che sono un fan sfegatato del primo Verdone (quello fino a "Borotalco", per intenderci) ho sempre fatto una gran fatica a trovare qualcosa di veramente notevole in tutte le successive produzioni, fatto salvo qualche lampo, dovuto talora più alle partner che a lui stesso ("Maledetto il giorno che t'ho incontrato" su tutti).
Però resta un attore di grande bravura ed enorme simpatia, uno che ti mette buon umore solo a vederlo (pur essendo una persona cupissima e nevroticissima).
  • 0

#16 Mia

Mia

    Non sono bionda.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3392 Messaggi:
  • LocationCork, Ireland

Inviato 29 gennaio 2010 - 21:39


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


Boh, io che sono un fan sfegatato del primo Verdone (quello fino a "Borotalco", per intenderci) ho sempre fatto una gran fatica a trovare qualcosa di veramente notevole in tutte le successive produzioni, fatto salvo qualche lampo, dovuto talora più alle partner che a lui stesso ("Maledetto il giorno che t'ho incontrato" su tutti).
Però resta un attore di grande bravura ed enorme simpatia, uno che ti mette buon umore solo a vederlo (pur essendo una persona cupissima e nevroticissima).


Credo che nelle prime commedie Verdone sia riuscito a coniugare una grandissima comicità ad un'altrettanto grande malinconia. Un sacco bello è esemplare da questo punto di vista. Poi è iniziata un'altra fase della sua carriera, fatta di personaggi meno marcati, di film in cui tutti gli attori rivestono una grossa importanza nel film (e a tal proposito ha creato ottimi personaggi femminili), la comicità, quella di Bianco, rosso e Verdone, passa un pò in secondo piano, o meglio si ridimensiona, e la componente amara dei suo film ha preso diciamo "il sopravvento". Sono due fasi diverse a mio avviso, comunque altrettanto valide.
  • 0

#17 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2010 - 20:36


dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


scusa Mia, mi sa che ci siamo espressi su due piani di giudizio differenti.
La mia critica, se così si può dire, era di tipo "ideologico" e non tanto cinematografico.
Infatti anche io apprezzo film come Compagni di scuola, Maledetto il giorno che t'ho incontrato e Perdiamoci di vista (con un'azzeccatissima colonna sonora non originale).
Solo che il Verdone che aveva iniziato sotto l'ala protrettrice di Leone e Sordi, mettendo abilmente (e comicamente) alla berlina i vizi degli italiani, pian piano dopo 30 anni di carriera s'è trasformato lui stesso in un borghesotto viscido; come dimostrano proprio gli ultimi film, da Viaggi di nozze in poi.
non a caso, qualche anno fa dichiarò di simpatizzare e votare per Berlusconi.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#18 Mia

Mia

    Non sono bionda.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3392 Messaggi:
  • LocationCork, Ireland

Inviato 31 gennaio 2010 - 20:52



dai ragazzi, Verdone è morto cinematograficamente con Perdiamoci di vista... da Viaggi di nozze in poi è stata tutta una caduta nel baratro senza fondo del conformismo. Verdone è oggi la bandiera delal borghesia conformista ex-democristiana che vota Berlusconi e, forse, Casini e Mastella.
Roba da far rivoltare nella tomba Sergio Leone ma anche Alberto Sordi.


Tralasciando le primissime commedie (da Un sacco bello a Borotalco), dall'87 in poi ha infilato un titolo più bello dell'altro: Io e mia sorella, Compagni di scuola, Stasera a casa di Alice, Maledetto il giorno che t'ho incontrato, Al lupo al lupo e Perdiamoci di vista (dove Asia Argento recita Bene).


scusa Mia, mi sa che ci siamo espressi su due piani di giudizio differenti.
La mia critica, se così si può dire, era di tipo "ideologico" e non tanto cinematografico.
Infatti anche io apprezzo film come Compagni di scuola, Maledetto il giorno che t'ho incontrato e Perdiamoci di vista (con un'azzeccatissima colonna sonora non originale).
Solo che il Verdone che aveva iniziato sotto l'ala protrettrice di Leone e Sordi, mettendo abilmente (e comicamente) alla berlina i vizi degli italiani, pian piano dopo 30 anni di carriera s'è trasformato lui stesso in un borghesotto viscido; come dimostrano proprio gli ultimi film, da Viaggi di nozze in poi.
non a caso, qualche anno fa dichiarò di simpatizzare e votare per Berlusconi.


Quali suoi personaggi in particolare ti hanno indotto a pensare ciò?
  • 0

#19 Pasubio

Pasubio

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1011 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2010 - 22:00

non a caso, qualche anno fa dichiarò di simpatizzare e votare per Berlusconi.


Sicuro  ??? Dove l'hai letto? Mi sembra strano, francamente. Però vabbè, se lo dici sarà vero...
  • 0
"[...] Si, questa è la verità, la scomoda verità che viene a distruggere il piacevole rapporto del dialogo: Giordano Bruno gridò quando fu bruciato. Il dizionario dice solamente che egli fu bruciato, non dice che gridò. Allora, che dizionario è questo che non informa? Perché dovrei volere una biografia di Giordano Bruno che non parla delle grida che lanciò lì, a Roma, in una piazza o in un cortile, con gente tutt'intorno, alcuni che attizzavano il fuoco, altri che assistevano, altri che serenamente stilavano l'atto di esecuzione? Dimentichiamo troppo spesso che gli uomini sono fatti di carne facilmente rassegnata. E' dall'infanzia che i maestri ci parlano di martiri, che diedero esempi di civiltà e di morale a loro spese, ma non ci dicono quanto doloroso fu il martirio, la tortura. Tutto rimane in astratto, filtrato come se guardassimo, a Roma, la scena attraverso spesse pareti di vetro che ammortizzano i suoni, e le immagini perdessero la violenza del gesto per opera, grazia e potere di rifrazione. E allora possiamo dirci tranquillamente l'un l'altro che Giordano Bruno fu bruciato. Se gridò, non lo sentiamo. E se non lo sentiamo, dove sta il dolore? Ma gridò, amici miei.
E continua a gridare."

(José Saramago,"Le grida di Giordano Bruno")

#20 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2010 - 22:20


non a caso, qualche anno fa dichiarò di simpatizzare e votare per Berlusconi.


Sicuro  ??? Dove l'hai letto? Mi sembra strano, francamente. Però vabbè, se lo dici sarà vero...



lo disse in un'intervista rilasciata a Le Iene.
certo, con quei cazzari è possibile che stesse scherzando ma la sua risposta francamente mi sembrò seria... purtroppo
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq