Vai al contenuto


Foto
* * - - - 6 Voti

Andrea Scanzi


  • Please log in to reply
255 replies to this topic

#21 sud afternoon

sud afternoon

    Si legge sud afternùn.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2857 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 14:46

"Fin quando si sparano tra loro..."


  • 0

#22 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5360 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:00

Beh anche in quel caso, se fosse capitato a un altro giornalista un fatto del genere sarebbe interpretato per quello che è: un tamarro del cazzo, rozzo e ignorante (come la musica del suo gruppo, tra l'altro) che pesta a sangue un giornalista per una recensione (suppongo fosse quello il motivo: che poi proprio in Italia le recensioni musicali non smuovono niente a livello di vendite).

Invece capita a Scanzi ed è Pau a prendersi le pacche sulle spalle.

A parte poi che se avesse stroncato un disco dei Negrita meriterebbe una medaglia al valore, dato che è uno di quei gruppi di "ruock" italiano dimmerda sempre iper-tutelati dalla stampa musicale marchettara.


  • 0

#23 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15056 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:21

La storia delle botte ha qualcosa di tragicomico.

 

Son passati quasi 20 anni, Scanzi all'epoca non era quasi nessuno. Collaborava con Mucchio Selvaggio, era stato scoperto da Max Stefani, e con lui era pappa e ciccia.

 

Scriveva sul Mucchio e già all'epoca palesava tutto il suo talento arrogante, tipico di uno che la sa giusta, che ha i gusti definitivi, quelli veri: De Andrè, Gaber, Radiohead e... Negrita.

 

E Andrea, che all'epoca aveva i capelli lunghi e si pavoneggiava nel farsi chiamare il Batistuta italiano, per la bellezza fisica, era proprio un esteta del pallone e aveva come vezzo il nomignolo "Rui", in onore di Rui Costa, fuoriserie del suo adorato Milan.

 

E quindi sul Mucchio blaterava di tutto, come adesso, con battute spumeggianti ("In uscita la videocassetta dei successi della Roma, dura 30 secondi").

 

E i Negrita? Andrea fu Rui era stato il fondatore del fan club del gruppo di Pau, uno dei primi sostenitori dell'irrinunciabile parabola simil Stones.

 

Poi, un giorno, a detta sua, scrisse non benissimo di un loro album e Pau lo ricompensò con qualche sganassone.

 

E fu pure fortunato l'altissimo singer che Andrea fosse ancora Rui, altrimenti si sarebbe trovato pure qualche facinoroso sotto casa, armato di forcone.

 

Scanzi è intelligente, forbito, si sforza di essere simpatico, ma proprio questo sforzo lo fotte. Ha ormai però un mare di lacchè e quindi può anche fregarsene di apparire veramente imbarazzante, come quando inscena danze volgarissime all'interno del suo soggiorno, per festeggiare l'esito di un referendum, dicui probabilmente aveva letto solo le prime due pagine.

 

Perché quello che veramente conta per Andrea Scanzi è avere un nemico su cui sparare. Un po' la riedizione del "Ce l'ho più lungo io"


  • 8

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#24 Faccia da Merda

Faccia da Merda

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24228 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:29

Se lo ascolto su 8emezzo non mi viene da dire nulla, né di buono né di cattivo, quindi non posso merdificarlo sulla base di foto da motociclettarro
Articoli suoi postati qui non mi smuovono neppure quelli
Quindi mi chiedo se tutta sta acrimonia che vedo qui verso lui non sia la solita esagerazione da social
I personaggi pubblici sono solo contenti di essere odiati se non possono essere amati
  • 3

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#25 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5360 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:30

 

 

Poi, un giorno, a detta sua, scrisse non benissimo di un loro album e Pau lo ricompensò con qualche sganassone.

 

 

 

 

Dal resto del tuo post si è capito che anche a te sta sulle palle, e ci sta, però se definisci il risultato di "qualche sganassone" una

 

 


emorragia sottocongiuntivale con area di sofferenza corneale nell’occhio destro” per una prognosi di almeno 7 giorni.

 

permettimi di dubitare in questo caso della tua onestà intellettuale. Si può anche perdere la vista per lesioni del genere.


  • 0

#26 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4606 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 25 aprile 2017 - 15:32

Ma che bisogno c'era di un aprire un topic, su un forum musicale, su un tizio che sostiene che i Pink Floyd di Syd Barrett siano invecchiati male e oggi non se li ricorderebbe nessuno se non avessero poi sfondato in seguito...  :unsure:

 

Scanzi, peraltro, credo che, qui dentro, sia secondo soltanto a Salvini come numero di citazioni nel topic "Merde"  asd


  • 0

#27 Guest_kenos_*

Guest_kenos_*
  • Guests

Inviato 25 aprile 2017 - 15:36

Lo leggevo su MicroMega e per un po' di tempo anche su Facebook, poco prima che i lacchè di cui sopra prendessero il sopravvento.



#28 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5472 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:39

Un vanesio che è salito sul carro giusto.

Speriamo che ora sia il carro a salire sul vanesio.


  • 4

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#29 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5360 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:40

Ma che bisogno c'era di un aprire un topic, su un forum musicale, su un tizio che sostiene che i Pink Floyd di Syd Barrett siano invecchiati male e oggi non se li ricorderebbe nessuno se non avessero poi sfondato in seguito...  :unsure:

 

Scanzi, peraltro, credo che, qui dentro, sia secondo soltanto a Salvini come numero di citazioni nel topic "Merde"  asd

 

 

La risposta è nel tuo stesso post. Questo topic può valere anche come "sfogatoio" per i suoi haters e di utilità argomentativa per me di non dover andare ogni volta a quotare singoli post sparsi in "merde" (che, come dici, aveva quasi monopolizzato ormai).


  • 0

#30 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15056 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 15:42

...
I personaggi pubblici sono solo contenti di essere odiati se non possono essere amati

 

Esatto!

 

Un po' quello che accade alla sua collega tettona


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#31 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5360 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 16:08

Il pezzo che ha scritto oggi, da ex fan, sulla parabola discendente di Benigni è a mio avviso tristemente schietto e veritiero.

 

Ci sono personaggi che è divertente criticare. Per dire: Nardella. Lo guardi e ridi. Per altri viene naturale e quasi doveroso. Poi ce ne sono altri che, invece, vorresti continuare a stimare. Di più: a volergli bene. Solo che non ce la fai più. Forse sei cambiato troppo tu, forse è cambiato troppo lui. E non certo in meglio. Appartiene a questa ultima categoria, ed è forse il primo della lista, Roberto Benigni. Che gli è successo? Il caso Report, tra divieti di sosta, sorpassi contromano e patenti sospese neanche fosse un Balotelli tardivo, è solo l’ultimo esempio. Quando le inchieste riguardavano Berlusconi, Report era la trasmissione più bella del mondo. Quando hanno raccontato una vicenda che lo riguarda, e dalla quale gli auguriamo di uscire indenne e cioè (realmente) innocente, ha reagito come Berlusconi. Come Berlusconi e come il suo amicone Renzi. Quel Renzi di cui è diventato cantore indefesso. Era già stato non poco indigesto – e pure pallosetto - vederlo tramutato da piccolo diavolo a nuovo pretino, pronto a insufflare ogni cosa di retorica: l’amore, l’inno di Mameli, la Costituzione (ops), la Divina Commedia. Qualsiasi cosa. Magari pure le istruzioni della caldaia, come immaginò su queste pagine Stefano Disegni (facendo arrabbiare da morire il suo permalosissimo entourage). Era stato indigesto, ma se non altro potevi ammirarne ancora il talento da divulgatore. Non puoi essere Cioni Mario per sempre. Certo. Ma neanche per forza devi diventare il Bondi spennacchiato del renzismo. Il suo voltafaccia sulla Costituzione è stato pietoso. Prima era la più bella del mondo. Poi si poteva cambiare, ma solo perché ora il “riformatore” aveva la maglia del Pd e non di Forza Italia (il cui capo, comunque, se non erriamo gli distribuiva i film). Poi è tornata la più bella del mondo, ma per poco: alla fine si poteva cambiare, ma giusto perché la riforma andava a toccare esattamente quelle parti che anche lui aveva sempre reputato (senza averlo mai detto prima) modificabili. Il “sì” avrebbe salvato il mondo, mentre il no sarebbe stata una sciagura come la Brexit, l’invasione delle locuste o uno strip di Orfini. Com’è diventato volubile, l’ultimo Benigni. Così volubile che, dopo il trionfo del no, si dice sia stato uno dei primi a chiedere di farsi cancellare dai sostenitori illustri del sì. Così volubile da dare sempre più ragione a Mario Monicelli, che lo riteneva un furbacchione per avere fatto liberare Auschwitz non ai russi ma agli americani, meritandosi (anche) con ciò l’Oscar. Qualcuno, soprattutto in Toscana, dice che è sempre stato così: un tipo bravo ad adattarsi. Non vogliamo crederlo. Che ti è successo, Roberto? Dov’è lo splendido guastatore degli esordi, quello con Carlo Monni, quello che non sembrava aver paura di nulla? Che senso ha essere satirici, se poi si diventa turiboli del potere? La storia degli artisti/intellettuali “di sinistra” è sempre più piena di delusioni cocenti. Molti di questi bastava guardarli e sentirli bene, per intuire come fossero solo dei bluff più scaltri di altri. C’erano però poi casi di comici brillanti, bischeri e genialoidi. Bastava una loro battuta e ti sentivi meno solo. Poi, di colpo, niente. Solo Yoko Ono travestite da Nikolette Brasky, tigri innevate a caso, messe laiche e peana al Potere. Rapportato al primo Benigni, quello attuale sembra un Robert Plant passato da Whole Lotta Love a una cover del Volo con lo zufolo. Torna in te, “il fu Robertaccio”: vederti così fa troppo male.

(Il Fatto Quotidiano, 25 aprile 2017, rubrica Identikit)


  • 0

#32 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6701 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 16:09

*
POPOLARE

Persino qui dentro qualcuno è riuscito a tifare per il tipo dei Negrita, penso non serva altro.
  • 10

#33 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15056 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 16:19

Persino qui dentro qualcuno è riuscito a tifare per il tipo dei Negrita, penso non serva altro.

 

Io l'ho sempre trovata una nemesi appropriata.

 

Ok, ti piacciono i Negrita, ma costruirci pure un fan club?!

 

Meno male che poi si è rifatto e ha acquistato tutta la discografia dei Radiohead


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#34 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4606 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 25 aprile 2017 - 16:27

Le sue vere fisse però sono i Pink Floyd (quelli di Waters), i Dire Straits e Stevie Ray Vaughan. Insomma, è pure un riccardone.


  • 0

#35 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11632 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 16:41

una miserabile nullità che viene amplificata dal catetere televisivo semi privato. ogni sua battuta icastica mi fa scendere la pressione, dei suoi amori musicali non me ne frega nulla e come commediografo siamo dalle parti del peggior teatro amatoriale della fine degli anni quaranta: almeno in quel caso bisognava tenere allegre le persone dopo i disastri subiti durante la guerra.


  • 4

#36 veryc

veryc

    E i ramo' ?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1449 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 18:20

Detesto la sua arrogante e supponente scrittura con cui non fa altro che alimentare falsità le populismo di cui è il re indiscusso. Vive per parlar male degli altri e ne sta facendo un business sempre più sostanzioso; è scaltrissimo e gli va riconosciuto che si guadagna la pagnotta molto egregiamente.

Filippo non riesco a credere che tu non veda l'enorme differenza tra un gigante come Paolo Mieli e questo individuo.


  • 1

Ha già fatto tutto Black Mirror

 


#37 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11632 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 18:41

Detesto la sua arrogante e supponente scrittura con cui non fa altro che alimentare falsità le populismo di cui è il re indiscusso. Vive per parlar male degli altri e ne sta facendo un business sempre più sostanzioso; è scaltrissimo e gli va riconosciuto che si guadagna la pagnotta molto egregiamente.

Filippo non riesco a credere che tu non veda l'enorme differenza tra un gigante come Paolo Mieli e questo individuo.

 

se questo inqualificabile scrittore (e parte un rasputin di pernacchiette) si guadagna da vivere insozzando il mieloma che è la politica italiana non mi interessa, certo Mieli dal punto di vista espositivo è un gradino sopra all'eversore, ma sommandoli con una certa precisione non ne ricavi manco un quarto di Enzo Biagi, il profeta del qualunquismo chiaroscurale dei settanta senza colori. comunque ognuno è libero di pensarla come vuole. non hanno cervello ma ci deliziano con i loro pingui movimenti di starlette narcolettico bulimici.


  • 0

#38 Faccia da Merda

Faccia da Merda

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24228 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 18:43

Qusnto cervello per descrivere un non cervello
  • 2

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#39 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19123 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 aprile 2017 - 18:54

È un po la perfetta sintesi del finto ribelle italiota. Pseudo giornalismo contro il sistema in realtà non approfondisce nulla insulta scrive sulla tazza e poi ospitate e al resto pensa l agente. L articolo su benigni è ridicolo. Ne ha scritti una decina tutti uguali.
  • 2

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#40 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5360 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2017 - 19:22

Detesto la sua arrogante e supponente scrittura con cui non fa altro che alimentare falsità le populismo di cui è il re indiscusso. Vive per parlar male degli altri e ne sta facendo un business sempre più sostanzioso; è scaltrissimo e gli va riconosciuto che si guadagna la pagnotta molto egregiamente.

Filippo non riesco a credere che tu non veda l'enorme differenza tra un gigante come Paolo Mieli e questo individuo.

 

 

Mah, metterlo a confronto con Mieli mi sembra un po' fuorviante, è come confrontare un rugbista con un giocatore di scacchi, praticano proprio due "sport" diversi.

E comunque, ripeto, inevitabilmente viene additato per il suo ruolo di polemista da social ma c'è anche una sua attività alternativa di profilo mediaticamente più basso ma potenzialmente più interessante: ad esempio, ho letto buoni giudizi sullo spettacolo dedicato a Ivan Graziani e sulla tournée letterario-musicale che sta portando avanti con Giulio Casale incentrata sui quarantenni italiani di oggi.

 

Scanzi_Casale_35_50.jpg


  • -1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq