Vai al contenuto


- - - - -

Straub-Huillet


  • Please log in to reply
28 replies to this topic

#1 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 09 settembre 2006 - 10:09

A seguito degli scandali recenti e in linea con lo strisciante pettegolezzo che è il festival di Venezia (nella sua accezione più negativa) propongo questa discussione su  questi due autori: Jean-Marie Straub e Daniéle Huillet.

#2 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12554 Messaggi:

Inviato 09 settembre 2006 - 11:24

A seguito degli scandali recenti e in linea con lo strisciante pettegolezzo che è il festival di Venezia (nella sua accezione più negativa) propongo questa discussione su   questi due autori: Jean-Marie Straub e Daniéle Huillet.


Ma non era stata aperta una discussione di recente?
Certo, erano intervenute non più di due persone, ma era questo forum. O no?
  • 0

#3 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 09 settembre 2006 - 12:59


A seguito degli scandali recenti e in linea con lo strisciante pettegolezzo che è il festival di Venezia (nella sua accezione più negativa) propongo questa discussione su  questi due autori: Jean-Marie Straub e Daniéle Huillet.


Ma non era stata aperta una discussione di recente?
Certo, erano intervenute non più di due persone, ma era questo forum. O no?


ah si? sinceramente non ricordo. magari ci avevo partecipato pure io (ma non mi sembra). eh... questa epoca è senza memoria....(sono ironico)

#4 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12554 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2006 - 09:41



A seguito degli scandali recenti e in linea con lo strisciante pettegolezzo che è il festival di Venezia (nella sua accezione più negativa) propongo questa discussione su   questi due autori: Jean-Marie Straub e Daniéle Huillet.


Ma non era stata aperta una discussione di recente?
Certo, erano intervenute non più di due persone, ma era questo forum. O no?


ah si? sinceramente non ricordo. magari ci avevo partecipato pure io (ma non mi sembra). eh... questa epoca è senza memoria....(sono ironico)


Aggiungo qualche parola, altrimenti recito il ruolo dell'antipatico.
Di Straub e Huillet ho visto diversi lavori (vediamo: "Non riconciliati", "Il fidanzato, l'attrice e il ruffiano", "Lezioni di storia", "Fortini/Cani", "Dalla nube alla resistenza", "Troppo presto, troppo tardi", "Dall'oggi al domani", "Sicilia!", "Operai, contadini", "Il ritorno del figlio prodigo - Umiliati", "Una visita al Louvre").
Innanzitutto consiglio il documentario di Pedro Costa "Danièle Huillet, Jean-Marie Straub, Cinéastes - Dov??è finito il vostro sorriso nascosto?": attraverso immagini che ci mostrano i due cineasti alle prese con il montaggio del film "Sicilia!", Costa ricava sia un ritratto capace di dire parecchie cose sulla coppia francese, sia una riflessione (ovviamente non banale) sul cinema.
I film di Straub e Huillet, almeno nel panorama cinematografico contemporaneo, sono quanto di più ostico si possa affrontare. Eppure mi vergogno per qui ragazzetti, che in gita veneziana, indossano i panni improvvisati di critico, e ridono in sala alla proiezione di !Quei loro incontri". Certo, anche per il sottoscrittto alcune visioni sono risultate molto pesanti (e dunque spezzettate in due parti), ma è difficile, comunque, non apprezzare l'intento di portare alle estreme conseguenze un cinema dalle radici già severe e radicali.
Con Straub e Huillet le parole dei vari Vittorini e Pavese divengono materiale per riflettere sull'oggi, sulla possibilità di ricavare discorsi sulla società contemporanea, filtrati attraverso analisi passate. Il parallelo uomo-divinità ha ancora una ragione d'essere. Ad ogni spettatore la propria risposta.
Certo, preferisco soprattutto un film come "Una visita al Louvre", che davvero scava nel profondo dei dipinti, nelle parole di Cèzanne.
  • 0

#5 Ejzenstejn

Ejzenstejn

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2006 - 19:22


Innanzitutto consiglio il documentario di Pedro Costa "Danièle Huillet, Jean-Marie Straub, Cinéastes - Dov??è finito il vostro sorriso nascosto?": attraverso immagini che ci mostrano i due cineasti alle prese con il montaggio del film "Sicilia!", Costa ricava sia un ritratto capace di dire parecchie cose sulla coppia francese, sia una riflessione (ovviamente non banale) sul cinema.


Sicilia me lo ricordo come un film meraviglioso!
  • 0

#6 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12554 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 11:40



Innanzitutto consiglio il documentario di Pedro Costa "Danièle Huillet, Jean-Marie Straub, Cinéastes - Dov??è finito il vostro sorriso nascosto?": attraverso immagini che ci mostrano i due cineasti alle prese con il montaggio del film "Sicilia!", Costa ricava sia un ritratto capace di dire parecchie cose sulla coppia francese, sia una riflessione (ovviamente non banale) sul cinema.


Sicilia me lo ricordo come un film meraviglioso!


Anche secondo me è uno dei loro lavori più belli (ed uno dei più accessibili).
  • 0

#7 Ejzenstejn

Ejzenstejn

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 13:10


Anche secondo me è uno dei loro lavori più belli (ed uno dei più accessibili).


Ieri sera ho registrato Quei loro incontri, anche se devo confessare che non mi piace tanto vedere i film in TV, preferisco il loro ambiente naturale.
  • 0

#8 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 11 settembre 2006 - 13:22

[quote author=Ejzenstejn link=topic=1114.msg37160#msg37160 date=1157978745]
[quote author=strangelove link=topic=1114.msg37107#msg37107 date=1157973355]

Ieri sera ho registrato Quei loro incontri, anche se devo confessare che non mi piace tanto vedere i film in TV, preferisco il loro ambiente naturale.
[/quote]

e questa regola oggi giorno vale soprattutto per autori come straub

#9 Guest_ephemerol_*

Guest_ephemerol_*
  • Guests

Inviato 11 settembre 2006 - 17:27



Anche secondo me è uno dei loro lavori più belli (ed uno dei più accessibili).


Ieri sera ho registrato Quei loro incontri, anche se devo confessare che non mi piace tanto vedere i film in TV, preferisco il loro ambiente naturale.


Esiste un luogo deputato per vedere quella "roba"?

#10 Ejzenstejn

Ejzenstejn

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 12 settembre 2006 - 09:24


Esiste un luogo deputato per vedere quella "roba"?


;D  Un film andrebbe sempre visto al cinema, per dargli una possibilità di essere quello che è. Poi non è obbligatorio farsi piacere Straube Huillet!
  • 0

#11 Guest_Cooper_*

Guest_Cooper_*
  • Guests

Inviato 10 ottobre 2006 - 19:55

? morta Danièle Huillet.

#12 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 10 ottobre 2006 - 23:06

? morta Danièle Huillet.


quando?
da chi hai avuto la notizia?

#13 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 11 ottobre 2006 - 09:50

http://www.ilmanifes...2006/art77.html
  • 0

#14 botty

botty

    ask me about intersectionality

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5555 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2006 - 19:19

? morta Danièle Huillet.


Sarà morta di noia riguardando uno dei suoi film.
  • 0

I aim to misbehave


#15 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 12 ottobre 2006 - 19:25


? morta Danièle Huillet.


Sarà morta di noia riguardando uno dei suoi film.


complimenti

#16 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2006 - 13:46

Immagine inserita
  • 0

#17 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2006 - 14:18

Bah... una sparata provocatoria ingenua e banalotta, da dopocena in un centro sociale. Tanto rumore per niente.


quale rumore?


  • 0

#18 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 30 ottobre 2006 - 16:03

Bah... una sparata provocatoria ingenua e banalotta, da dopocena in un centro sociale. Tanto rumore per niente.

Pur amando il cinema etremo e sperimentale non ho mai amato Straub-Huillet.
La loro idea di cinema è (era?) senza gioia, quaresimale, sterilmente priva di ambiguità.

Non a caso, secondo me, il risultato migliore della loro filmografia è SICILIA uno dei pochi loro film in cui si sono lasciati andare, dove oltre alle idee (con cui tra l'altro in massima parte concordo) ha trovato posto anche un po' di vita.


sparata banalotta????????

seconod me sbagli
le lettere lette a venezia sono tre, i riferimenti spaziano molto e il messaggio (a mio avviso potentissimo nel contesto) non ha nulla a che fare con le ingenuità da centro sociale.

gli straub fanno di sicuro un cinema più estremo e sperimentale dei vari kern, korine etc. 

SICILIA è il film più convenzionale per questo ti è piaciuto di più



#19 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2006 - 16:32

quale rumore?
  • 0

#20 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2006 - 16:34

quale rumore?
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq