Vai al contenuto


Foto
* * - - - 1 Voti

Nick Cave & The Bad Seeds


  • Please log in to reply
283 replies to this topic

#1 dada85ap

dada85ap

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 35 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 09:36

Di Nick Cave conosco praticamente a memoria â??The good sonâ?. Forse è superfluo dirvi che lo adoro e che è uno dei miei album preferiti, comunque ho intenzione di approfondire di più la sua opera e la sua carriera in generale. Volevo dunque chiedervi con che cosa posso proseguire lâ??ascolto in modo da toccare tutti i punti della sua carriera in maniera piuttosto approfondita ed ordinata. Poi volevo anche un consiglio su quali dei suoi album(3-4) vale la pena avere originali, a parte â??The good sonâ? ovviamenteâ?¦ ;)
  • 0

#2 Guest_lassigue_bendthaus_*

Guest_lassigue_bendthaus_*
  • Guests

Inviato 02 settembre 2006 - 09:46

a parte â??The good sonâ? ovviamenteâ?¦ ;)


quelli che preferisco (oltre a the good son):

i lavori con i Birthday Party (Prayers On Fire è forse il migliore)
From Her To Eternity (il più truce)
Your funeral, my trial (il più oscuro)

non ha fatto un disco da vomito (mi manca qualcuno degli ultimi eh), è un bel record


#3 sud afternoon

sud afternoon

    Si legge sud afternùn.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2857 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 09:55

Personalmente adoro il Nick Cave degli anni '80. "From her to eternity" ('83-'84) , "the firstborn is dead" ('84-'85) e "the good son" ('90) i capolavori, ma attenzione i primi due sono alqanto distanti da quello che hai già ascoltato (non ho voglia di parlarne, sul forum dovresti trovare altre discussioni relative a cave e comunque il web è strapieno di recensioni di questi dischi). Se i suddetti ti piacciono, puoi anche provari i più pacati, ma tutt'altro che sereni "kicking against the prick" (album di cover, '86) e "your funeral...my trail" ('86).
Qualcuno vorrà venderti "tender prey" ('89) come il capolavoro di Nick Cave, non dargli retta (io almeno non concordo, nonostante la presenza in esso di un paio di pezzi epocali).
Sul Cave dei '90 ti potranno dire meglio gli altri, non ho ascoltato tutto e quello che ho ascoltato magari mi aggrada pure, ma non mi esalta.

Uh, rileggendo mi pare di non averti dato nessuna informazione utile davvero...
  • 0

#4 cucabonga

cucabonga

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 50 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:02

Io personalmente ti consiglio:

Kicking against the pricks ('86)
La versione di The Singer di Cash è strepitosa.

Your funeral, my trial ('86) ( il mio preferito)

Tender Prey ('88)


Album dove la foga degli esordi e lirisimo poetico si sposano alla perfezione.

Da The Good Son incomincia (qui con ottimi risultati) ad accentuare la seconda caratteristica.



  • 0

#5 Roger

Roger

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 251 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:03

Gli album che preferisco di Nick Cave sono anche quelli che mi suonano molto "notturni":

Murder Ballads
The boatman's call
No more shall we part
  • 0

#6 Guest_gneo_*

Guest_gneo_*
  • Guests

Inviato 02 settembre 2006 - 10:14

ti consiglio Tender Prey, che mi ha dato davvero tantissimo, e contiene quella cavalcata incredibile che è "The Mercy Seat"

#7 kingink

kingink

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1405 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:19

Negli anni 80 Nick Cave ha prodotto praticamente soltanto capolavori, qiundi l'ascolto della discografia del cantautore pre Good Son è quasi qualcosa di obbligatorio.

Della discografia post Good son consiglio almeno (perchè li ritengo i migliori) questi lavori:

Let Love in (1994)...l'album dell'amore cortese
The Boatman's Call...l'album più intimo del cantautore australiano
  • 0

#8 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11958 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:21

dirò un'eresia ma trovo Good son piuttosto sopravvalutato. Per me è un bel disco con belle canzoni, ma il capolavoro di Cave per me è From her to eternity, transizione e perfezionamento della musica fatta coi Birthday party, anche molto meglio di Firstborn  is dead che non ha la metà della tensione dell'esordio. ACHTUNG!


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#9 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 02 settembre 2006 - 10:22

preferisco in linea generale i suoi album degli anni '90...

la mia TOP 3 è

1) Let Love In
2) The Boatman's Call
3) Tender Prey

imprescindibili!



#10 kingink

kingink

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1405 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:38

dirò un'eresia ma trovo Good son piuttosto sopravvalutato. Per me è un bel disco con belle canzoni, ma il capolavoro di Cave per me è From her to eternity, transizione e perfezionamento della musica fatta coi Birthday party, anche molto meglio di Firstborn  is dead che non ha la metà della tensione dell'esordio. ACHTUNG!


Spezzo una lancia in favore di "The GOod Son"
Che "From har to Eternity" sia un lavoro eccezionale è fuori discussione. E l'inquadramento che ne dai tu è ottimo. Resta il fatto che io ritengo "The good son" il grande capolavoro del maestro australiano. In questo lavoro Cave ha maturato ormai una sensibilità, una maturitè artistica (ma metto dentro anche il fido Harvey), un gusto che gli permettono di comunicare un qualcosa di universale (quindi che trascende il testo) con una forma sonora che non si appoggia a nessun modello. E questa è stata la grande evoluzione di Cave, che trova il suo sublime culmine per l'appunto in "The Good son". La magnifica Foi Na cruz ne è un esempio concreto.
  • 0

#11 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11958 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:55


dirò un'eresia ma trovo Good son piuttosto sopravvalutato. Per me è un bel disco con belle canzoni, ma il capolavoro di Cave per me è From her to eternity, transizione e perfezionamento della musica fatta coi Birthday party, anche molto meglio di Firstborn  is dead che non ha la metà della tensione dell'esordio. ACHTUNG!


Spezzo una lancia in favore di "The GOod Son"
Che "From har to Eternity" sia un lavoro eccezionale è fuori discussione. E l'inquadramento che ne dai tu è ottimo. Resta il fatto che io ritengo "The good son" il grande capolavoro del maestro australiano. In questo lavoro Cave ha maturato ormai una sensibilità, una maturitè artistica (ma metto dentro anche il fido Harvey), un gusto che gli permettono di comunicare un qualcosa di universale (quindi che trascende il testo) con una forma sonora che non si appoggia a nessun modello. E questa è stata la grande evoluzione di Cave, che trova il suo sublime culmine per l'appunto in "The Good son". La magnifica Foi Na cruz ne è un esempio concreto.


Aspetta, però il discorso che fai vale anche From her: rinnova completamente il blues, e per quanto i testi siano perfetti e quasi esercizi di teatro colto funzionano magnificamente per via delle musiche. Credo che in nessun altro disco Cave sia riuscito a instillare tanta tensione, tanta atmosfera da thriller. Voglio dire, lui ci da' dentro spesso, però secondo me risulta spesso un po' isterico (cioè mi viene da pensare una cosa tipo "ahò ma che ti gridi, tanto il pezzo non decolla come vuoi tu anche se gridi"), mentre su from her, tutto funziona in maniera incredibile. Oltre che  cantato DA PAURA.
Good son, per quanto abbia dei pezzi indubbiamente eccellenti e maturi (Foi na cruz, Good son, Witness song, per dire quelle che preferisco)  lo trovo, magari per i miei gusti, forse troppo convenzionale.

Tipo
From her 8,5-9
Good son 7,5

  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#12 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15629 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 10:57

preferisco in linea generale i suoi album degli anni '90...


Mi sa che siamo davvero in pochi!
Anche per me comunque The Good Son è il più bello seguito a ruota da Let Love In e Tender Prey...
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#13 dada85ap

dada85ap

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 35 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 11:01

Ok...tutti gli album da voi citati sono quelli che nelle varie recensioni girando nel web sono i più quotati, ma(scusate sono un rompiballe) vi sto chiedendo più che altro un percorso nell'affrontare l'ascolto di questo artista. Credete che il metodo migliore sia semplicemente seguire la sua discografia in modo rigorosamente cronologico, se sì quali album posso "evitare"?
  • 0

#14 kingink

kingink

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1405 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 11:05

Aspetta, però il discorso che fai vale anche From her: rinnova completamente il blues, e per quanto i testi siano perfetti e quasi esercizi di teatro colto funzionano magnificamente per via delle musiche. Credo che in nessun altro disco Cave sia riuscito a instillare tanta tensione, tanta atmosfera da thriller. Voglio dire, lui ci da' dentro spesso, però secondo me risulta spesso un po' isterico (cioè mi viene da pensare una cosa tipo "ahò ma che ti gridi, tanto il pezzo non decolla come vuoi tu anche se gridi"), mentre su from her, tutto funziona in maniera incredibile. Oltre che  cantato DA PAURA.
Good son, per quanto abbia dei pezzi indubbiamente eccellenti e maturi (Foi na cruz, Good son, Witness song, per dire quelle che preferisco)  lo trovo, magari per i miei gusti, forse troppo convenzionale.
Tipo
From her 8,5-9
Good son 7,5


Io riguardo From Here to Eternity la penso esattamente come te.
La convenzionalità che tu esprimi su Good son (in effetti è più convenzionale come suono rispetto FHTE) è una convenzionalità universale. Cave ha acquisito una maturità che gli permette di trascendere il modello blues che era colonna essenziale nei suoi dischi d'esordi.
  • 0

#15 kingink

kingink

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1405 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 11:06

quali album posso "evitare"?

Ascoltali tutti, anche il chiacchierato Nocturama, sul quale tempo fa avevo aperto una discussione.......
  • 0

#16 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11958 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 11:07

Ok...tutti gli album da voi citati sono quelli che nelle varie recensioni girando nel web sono i più quotati, ma(scusate sono un rompiballe) vi sto chiedendo più che altro un percorso nell'affrontare l'ascolto di questo artista. Credete che il metodo migliore sia semplicemente seguire la sua discografia in modo rigorosamente cronologico, se sì quali album posso "evitare"?


tu vuoi fare scannare le persone vero? ;D Allora ne dico uno (ne direi di più ma poi temo ritorsioni e battaglie all'ultimo post), uno comodo perchè si concorda in parecchi, lo so: Nocturama è prescindibile. Non è malaccio, ma è decisamente prescindibile.

Poi come è stato già detto, i primi dischi sono una cosa moolto diversa dal maturo cantautore romanticone.

  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#17 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11958 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 11:08


quali album posso "evitare"?

Ascoltali tutti, anche il chiacchierato Nocturama, sul quale tempo fa avevo aperto una discussione.......


si, vabbè, ti rendi conto che non sei attendibile col quel nick? ;)
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#18 kingink

kingink

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1405 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 11:12

si, vabbè, ti rendi conto che non sei attendibile col quel nick? ;)


Non hai tutti i torti... ;D
  • 0

#19 Guest_Figazzo_*

Guest_Figazzo_*
  • Guests

Inviato 02 settembre 2006 - 11:14

i primi sono più ostici, nel senso che se tu ti aspetti un altro the good son allora nei primi 2 non lo trovi ( intendo from her to eternity e the firstborn), invece se inizi dal terzo e prosegui fino a murder ballads beh allora potrai trovare soddisfazioni ( legate alle tue basi musicali)

quindi io direi:

kicking against the pricks
tender prey ( questo è da avere anche a costo ti vendere un polmone)
your funeral my trial
let love in
murder ballads

poi digeriti questi prosegui con

from her to eternity
the firstborn is dead
prayers on fire ( questo è dei birthday party il gruppo in cui cave era il singer nei primi anni 80)

se vuioi un cave più umano e cristiano vai con l'ultimo che ha fatto degno di nota a parer mio:

no more shall we part (del 2001)

#20 Peel Slowly And See

Peel Slowly And See

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 825 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2006 - 14:45

Per conoscere Nick Cave la cosa migliore è iniziare dal primo disco, il fenomenale "From Her To Eternity", e continuare con "The Firstborn Is Dead". "Good Son" lo conosci già, ma io non te l'avrei consigliato comunque, visto che lo ritengo nettamente inferiore rispetto ai primi due dischi.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq