Vai al contenuto


- - - - -

Rainer Werner Fassbinder


  • Please log in to reply
83 replies to this topic

#1 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 06 agosto 2006 - 17:53

E che mi dite di Fassbinder?
Sono fresco dalla visione di â??Querelle the brestâ?.
Gran film. Davvero gran film. Affronta con successo,originalità e capacità,tematiche centrali nella vita di qualsiasi persona:amore,morte,omosessualità,fratellanza,sesso.Il tutto incastrato e richiamato magistralmente e in modo poetico.
Per quale altro film del regista tedesco vale la pena spendere del tempo?
Ai cinefili la parola.


#2 Guest_Figazzo_*

Guest_Figazzo_*
  • Guests

Inviato 06 agosto 2006 - 18:29

quelli che ho visto io sono tutti dei pezzi pregiati

- le lacrime amare di petra von kant 8,5/10
- martha 8,5/10
- roulette cinese 7,5/10
- il matrimonio di maria braun 7/10
- lili marleen 8,5/10
- lola 7,5/10
- veronica voss 9/10
- querelle de brest 8/10

#3 La Fata

La Fata

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2181 Messaggi:

Inviato 07 agosto 2006 - 07:18

come gocce su pietre roventi.
  • 0

Io non ho sentimenti... solo situazioni...

Tumblr. - Twitter


#4 Guest_Mia_*

Guest_Mia_*
  • Guests

Inviato 07 agosto 2006 - 09:31

come gocce su pietre roventi.


Non era Gocce d'acqua su pietre roventi?...

#5 La Fata

La Fata

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2181 Messaggi:

Inviato 07 agosto 2006 - 09:32

anche: ogni interpretazione teatrale lo inclina un po' come vuole...
  • 0

Io non ho sentimenti... solo situazioni...

Tumblr. - Twitter


#6 kodak_ghost

kodak_ghost

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 571 Messaggi:

Inviato 19 agosto 2006 - 08:53

quelli che mi sono piaciuti di piu  : 'la terza generazione' che racconta in maniera divertente le gesta dello strampalato gruppo terroristico baader-meinhof gang ( rote armee fraktion )
e  il freddissimo bianco e nero di  'l'amore è piu freddo della morte' che è il suo primo lungometraggio che è visivamente impressionante.

concordo che i piu rappresentativi però sono sicuramente altri
  • 0
SYNTHPOP

#7 Guest_Swampcamel_*

Guest_Swampcamel_*
  • Guests

Inviato 23 agosto 2006 - 14:55

Ho visto solo "Un Anno Con 13 Lune", davvero bello, mi interessava recuperare "Il Diritto del Più Forte", me lo consigliate?


(Ho visto anche l'adattamento di Ozon di "Gocce d'acqua.." ed è adorabile)

#8 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 23 agosto 2006 - 15:23

Un anno con 13 lune forse è uno dei film più forti che io abbia mai visto.
Mi riferisco alla storia, alle tematiche,  a qualche precisa immagine.
Un senso di straziante, folle solitudine pervade tutto il film.
Un anno con 13 lune porta crisi violente nei tipi più emotivi.Il 1978 era un anno con 13 lune e Fassbinder, da questo antefatto , ha tratto un bellissimo film.
Appena ho visto la scena agghiacciante del macello ho avuto un senso di vertigine, cosi come il/la protagonista che si masturba con una cintura stretta al collo, fino a morire.
Fassbinder porta con sè un bagaglio impressionante di personaggi tristi e forti, tutti inchiodati alle loro folli solitudini.
Fassbinder va assolutamente visto e amato.
  • 0

#9 Guest_Swampcamel_*

Guest_Swampcamel_*
  • Guests

Inviato 23 agosto 2006 - 18:40

La scena del macello è cinema puro, la regia senza pudori e lo sguardo appunto 'pornografico' di quegli istanti la rendono una delle cose più efficaci dal punto di vista emotivo che abbia mai visto.

Il racconto dell'infanzia della protagonista da parte della suora è ancora più straziante, sì sì, e che dire del finale senza speranza, che non lascia spazio a drammi di contorno, con la camera che si allontana dalla stanza di Elvira, dalla sua casa etc.?

Doloroso, magnifico film.


#10 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 23 agosto 2006 - 22:08

La scena del macello è cinema puro, la regia senza pudori e lo sguardo appunto 'pornografico' di quegli istanti la rendono una delle cose più efficaci dal punto di vista emotivo che abbia mai visto.

Il racconto dell'infanzia della protagonista da parte della suora è ancora più straziante, sì sì, e che dire del finale senza speranza, che non lascia spazio a drammi di contorno, con la camera che si allontana dalla stanza di Elvira, dalla sua casa etc.?

Doloroso, magnifico film.


Si, magnifico.
Notavo che Fassbinder, pur essendo gay dichiarato, come Almodovar, ha fatto film molto belli e intimi sulle nevrosi femminili.
Penso soprattutto a Le amare lacrime di Petra Von Kant, dove in mirino è puntato sull'ossessione amorosa, sull'autodistruzione della protagonista.
Il regista ha colto delle sfumature cosi intime, cosi vicine all'universo femminile, di come una donna vive l'abbandono che mi hanno molto toccato.
  • 0

#11 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 26 agosto 2006 - 05:16

E Martha?Lâ??ho visto.
Giuro Cronenberg non mi fa lo stesso effetto. Disturbante allâ??inverosimile.
Buon film ma non gli accollerei lâ??8 e mezzo.Reputo Querelle molto sopra,la poeticità della voce narrante,e non solo(in Querelle),sono inarrivabili.Continuerò a vedere gli altri film reperibili.(Per sconfessarmi).


#12 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 28 agosto 2006 - 18:12

E questo Fassbinder mi sta scendendo.
Chissà che abbia iniziato con il suo film migliore(Querelle de brest).
Anche lili marleen non mi ha pienamente convinto,un film quasi normale.Troppo ripetitivo e senza un colpo dâ??ala.Bella la canzone-soundtrack.


#13 Guest_Figazzo_*

Guest_Figazzo_*
  • Guests

Inviato 28 agosto 2006 - 20:11

eh ma se non ti piace il melodramma.....

#14 Ejzenstejn

Ejzenstejn

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2006 - 11:39

Ho visto solo "Un Anno Con 13 Lune", davvero bello, mi interessava recuperare "Il Diritto del Più Forte", me lo consigliate?


Si, anzi grazie per l'idea, mi vado a rispolverare un po' di Fassbinder, il regista che ci ha salvato dall'orrore degli anni 80....
  • 1

#15 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 29 settembre 2006 - 11:44

Veronica Voss:che dire?
un'altro grandissimo film del regista tedesco Fassbinder.
Dopo il mio inizio con lo stupefacente Querelle de Brest il regista in questione mi aveva un pò deluso con Martha e Lili Marlene.
Martha va visto un film davvero disturbante,estremo,ma rimane un prodotto artigianale.Lili Marlene mi ha un pochino annoiato un pò troppo ripetitivo.
Con Veronica Voss il regista torna ai grandi livelli.Una splendida fotografia.Uno splendido bianco e nero.Una colonna sonora incalzante battuta da tamburi sullo stile di Fino all'ultimo respiro.Eppoi droga droga droga:quella non manca mai nei suoi film:morfina,pasticche,sonniferi.
Buon Veronica Voss per chi non l'avesse ancora visto.

#16 nick

nick

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 22 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2006 - 13:31

Ne ho visti solo 2:

-Querelle de brest. Pur contenendo una miriade di idee geniali, mi ha un po' deluso. Mi sembra confuso, vuole raccontare troppe cose, troppi scontri, troppi rapporti. E soprattutto ci sono troppe parole. Non ho letto il libro da cui il film e' stato ispirato, ma mi ha fatto l'impressione di un film che volesse concentrare nell'arco della sua durata tutto cio' che il libro dipana nelle sue (suppongo) centinaia di pagine.

-La paura mangia l'anima. Un film meraviglioso. Un 10, con lo zero bello tondo. Poesia, intelligenza e una capacita' di coinvolgere lo spettatore che non ho riscontrato in alcun altro film. Si accendevano le luci del cinema e io mi sentii davvero una merda (non voglio spiegare i motivi, ma chi l'ha visto credo capisca)
  • 0

#17 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 30 settembre 2006 - 19:19

Cacchio cacchio cacchio cacchio...le lacrime amare di petra von kant   è un'altro pezzo da novanta della filmografia fassbinderiana.
Sono ancora sotto effetto film,quindi non lucidissimo.
Le lacrime di Petra...è un film faticoso da seguire,classico film dove vige la non-azione e la telecamera è pressochè immobile.Sono praticamente assenti stacchi temporali ad eccezione di due-tre.
L'opera è un'ennesima riflessione sui tipi di amore...su cosa vuol dire amare...sulle nevrosi femminili.La sceneggiatura è strepitosa.Il quadro che fa da sfondo a tutta la narrazione(o non narrazione) è stupendo e il buon Fassbinder(che dico l'Ottimo!) se ne serve a dovere.Alcool pasticche suicidio droga rimangono una costante.
Giudizio:GRANDIOSO.
Vado ad imbattermi in altri suoi film.
Peccato che rinizia l'Università.

#18 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 01 ottobre 2006 - 01:22

ma chi è sto tizio?
cmq mi sono convinta, lo metto in coda assieme a lynch, fino a dicembre nelle vene mi devo fare!!!

#19 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 01 ottobre 2006 - 01:25

Cacchio cacchio cacchio cacchio...le lacrime amare di petra von kant   è un'altro pezzo da novanta della filmografia fassbinderiana.
Sono ancora sotto effetto film,quindi non lucidissimo.
Le lacrime di Petra...è un film faticoso da seguire,classico film dove vige la non-azione e la telecamera è pressochè immobile.Sono praticamente assenti stacchi temporali ad eccezione di due-tre.
L'opera è un'ennesima riflessione sui tipi di amore...su cosa vuol dire amare...sulle nevrosi femminili.La sceneggiatura è strepitosa.Il quadro che fa da sfondo a tutta la narrazione(o non narrazione) è stupendo e il buon Fassbinder(che dico l'Ottimo!) se ne serve a dovere.Alcool pasticche suicidio droga rimangono una costante.
Giudizio:GRANDIOSO.
Vado ad imbattermi in altri suoi film.
Peccato che rinizia l'Università.


quoto tutto

p.s. però non posso che corregerti l'uso della parola telecamera (per la televisione) invece che macchina da presa (o cinepresa)

#20 vicious cabaret

vicious cabaret

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 24 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2006 - 20:57

Esordisco su questo forum parlando di un regista che amo davvero molto e che considero il migliore del "nuovo cinema tedesco degli anni 70", seguito a ruota da Herzog e Wenders. La cosa che mi ha sempre impressionato è la quantità incredibile di pellicole realizzate nella sua carriera pur essendo morto in giovane età e ancora più impressionante la qualità di larga parte di esse. Davvero un regista da riscoprire e del quale si parla troppo poco.

Ah! Dimenticavo i miei film preferiti:

Le lacrime amare di Petra Von kant
Il matrimonio di Maria Braun
Il diritto del più forte
Martha
Veronika Voss



  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq