Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Portishead - Third


  • Please log in to reply
341 replies to this topic

#21 Leif

Leif

    Leif Eriksson

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1026 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2008 - 11:32

The Rip sembra una canzone dei Goldfrapp  O_O

asd


Si...ed è la più bella del disco a mio avviso.
Disco che ad un primo ascolto mi ha fatto due palle enormi.
Non credendo alle mie orecchie l'ho ascoltato più volte, e devo dire che alcune canzoni crescono dannatamente, e sono proprio...belle.
Ma il disco, nella sua interezza, non mi pare "il gran ritorno dei Portishead dopo 10 anni di silenzio".
Quoto Perfect che trova alcune atmosfere simili al disco della Gibbons con Rustin Man.

  • 0

#22 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 7886 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2008 - 11:46

The Rip sembra una canzone dei Goldfrapp  O_O

asd


Se il mondo andasse alla rovescia avresti anche ragione.
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#23 Perfect

Perfect

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2708 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2008 - 12:18


The Rip sembra una canzone dei Goldfrapp  O_O

asd


Se il mondo andasse alla rovescia avresti anche ragione.

quindi secondo te sono i Goldfrapp che copiano i Portishead ?

io non riesco a trovare molta influenza dei Portishead in Felt Mountain, .

  • 0

#24 Fonzie

Fonzie

    Utente insicuro

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3695 Messaggi:
  • LocationAscoli Piceno

Inviato 11 marzo 2008 - 12:45

L'effetto palla ad un primo ascolto c'è (sperando di aver beccato il file giusto) però sento ceh devo dargli fiducia ed approfondire perchè ci sono alcune tracce abbastanza "atipiche"
  • 0
We are satisfied from monday til friday and on sunday we cry - Last.FM

vuvu: "Sembrate dei metallari che girano sghignazzando nel reparto di elettronica della Fnac."

#25 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 7886 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2008 - 13:31

quindi secondo te sono i Goldfrapp che copiano i Portishead ?

io non riesco a trovare molta influenza dei Portishead in Felt Mountain.


Alison Goldfrapp non copia i Portishead (altrimenti non avrebbe pubblicato almeno un paio di ciofeche), ma mi pare evidente che le sue radici musicali stiano dalle parti di Bristol.
Di certo non possiamo accusare i padri fondatori di copiare i seguaci, sarebbe un bel controsenso storico.
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#26 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2008 - 14:30

Dopo qualche ascolto in più, seppure ancora falcidiato dalla qualità pessima degli mp3 adesso in circolazione, comincia ad emergere un album quanto meno non banale.
Qualche spigolo in più, come si diceva, un approccio mediamente meno morbido rispetto a dieci anni fa, ma anche spunti interessanti, riconducibili in parte all'esperienza della Gibbons con Rustin' Man. Quello che manca, per ora mi sembra un adeguato senso della melodia e dunque pezzi capaci di restare immediatamente impressi; la sensazione è quella di un album non così immediato e facile, ma in grado di svelare pian piano nuovi aspetti salienti, nonostante, soprattutto negli ultimi brani, l'ascolto diventi un po' pedante e faticoso.
  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#27 Guest_M00N_*

Guest_M00N_*
  • Guests

Inviato 11 marzo 2008 - 16:39

il pulsare elettropsichedelico di vari pezzi dell'album e quel mood depresso richiamano alla mente i Silver Apples di 40 anni fa. E' un bel andare e con tutti i suonini a posto (con l'origginal) può essere proprio un bel disco.

#28 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1172 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 11 marzo 2008 - 19:41

Per me i Goldfrapp di Felt Mountain sono influenzati dai Portishead unicamente per quel che riguarda certe atmosfere fumose, e non altro (motivo per cui secondo me non sta nè in cielo nè in terra l'etichetta "trip hop" che gli affibiò Claudio, anche se ancora peggio era "dream pop" per i successivi dischi ma vabbè è un altro discorso). Non penso affatto siano loro debitori al punto da non poter magari influenzarli per qualche altro spunto in una canzone - chi l'ha detto che una piccola influenza debba per forza signicare che si tratti di scopiazzamento?

Comunque ora finalmente, grazie al buon Wago, posso ascoltare Third: pussa via a tutti i fake.
  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#29 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33793 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 marzo 2008 - 19:58

Per me i Goldfrapp di Felt Mountain sono influenzati dai Portishead unicamente per quel che riguarda certe atmosfere fumose, e non altro (motivo per cui secondo me non sta nè in cielo nè in terra l'etichetta "trip hop" che gli affibiò Claudio, anche se ancora peggio era "dream pop" per i successivi dischi ma vabbè è un altro discorso).


Non penso certo di essere stato l'unico a usare l'espressione "trip-hop" a proposito di "Felt Mountain"! Anzi, direi che l'ha usata mezzo mondo...
http://www.triphop.i...d-Goldfrapp.php

Dream-pop, invece, non ricordo proprio di averlo usato, e se l'ho fatto è stata una svista.
Il debito nei confronti dei Portishead mi sembra evidentissimo, comunque.
  • 0

#30 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80803 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2008 - 23:53

Per me i Goldfrapp di Felt Mountain sono influenzati dai Portishead unicamente per quel che riguarda certe atmosfere fumose, e non altro (motivo per cui secondo me non sta nè in cielo nè in terra l'etichetta "trip hop" che gli affibiò Claudio,


concordo +o-, c'è da dire che per me Felt Mountain è ai limiti dell'ascoltabilità; possono giusto fare la colonna sonora per qualche pubblicità di macchine dove lui smanaccia lei

non vorrei che anche i Portishead fossero finiti sugli stessi binari, ammesso che siano mai stati altrove perchè sì, Dummy è bellissimo ma è anche tanto fumo negli occhi

sempre pronto a ripensarci perchè questo Third migliora con gli ascolti
  • 0

#31 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33793 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 12 marzo 2008 - 00:08


Per me i Goldfrapp di Felt Mountain sono influenzati dai Portishead unicamente per quel che riguarda certe atmosfere fumose, e non altro (motivo per cui secondo me non sta nè in cielo nè in terra l'etichetta "trip hop" che gli affibiò Claudio,


concordo +o-, c'è da dire che per me Felt Mountain è ai limiti dell'ascoltabilità; possono giusto fare la colonna sonora per qualche pubblicità di macchine dove lui smanaccia lei


Per me invece resta un disco mirabolantemente bello, specie considerato il prosieguo di carriera della band.
  • 0

#32 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80803 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2008 - 00:15



Per me i Goldfrapp di Felt Mountain sono influenzati dai Portishead unicamente per quel che riguarda certe atmosfere fumose, e non altro (motivo per cui secondo me non sta nè in cielo nè in terra l'etichetta "trip hop" che gli affibiò Claudio,


concordo +o-, c'è da dire che per me Felt Mountain è ai limiti dell'ascoltabilità; possono giusto fare la colonna sonora per qualche pubblicità di macchine dove lui smanaccia lei


Per me invece resta un disco mirabolantemente bello, specie considerato il prosieguo di carriera della band.


secondo me è un disco molto appariscente; vista la lista che c'è nel link che hai postato mi pare che mentre Nearly God e Blue lines (esempi) abbiano ancora oggi (per me) una certa valenza, altre cose (gli stessi Portishead) siano durate poco (il discorso che facevo nel topic degli Autechre), rimaste nei ricordi bellissime ma consumate dagli ascolti che ora come ora le rendono troppo noiose

poi può pure darsi che questo nuovo Third mi piaccia per un pò eh
  • 0

#33 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 7886 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2008 - 10:07

Per me i Goldfrapp di Felt Mountain sono influenzati dai Portishead unicamente per quel che riguarda certe atmosfere fumose, e non altro (motivo per cui secondo me non sta nè in cielo nè in terra l'etichetta "trip hop" che gli affibiò Claudio, anche se ancora peggio era "dream pop" per i successivi dischi ma vabbè è un altro discorso). Non penso affatto siano loro debitori al punto da non poter magari influenzarli per qualche altro spunto in una canzone - chi l'ha detto che una piccola influenza debba per forza signicare che si tratti di scopiazzamento?


Goldfrapp muove i suoi primi passi all'interno del giro di Tricky e Portishead, e non credo che certe cose le abbia inventate Claudio. Del resto, il marchio di fabbrica del trip-hop sta anche in quelle atmosfere fumose di cui parli tu.


  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#34 Guest_M00N_*

Guest_M00N_*
  • Guests

Inviato 12 marzo 2008 - 10:35

I Goldfrapp sono quasi ovunque etichettati come "scena di Bristol" però condivido in pieno le perplessità riguardo questa scelta. In realtà penso renda meglio considerarli un gruppo di raffinatissima dance-pop. Anche i bizzarri Moloko (from Sheffield) sono usualmente buttati nello stesso calderone, nonostante abbiano fatto una paccata di pezzi praticamente dance floor music. Se qualcuno di voi si è sollazzato un po' con l'ultimo di Roisin Murphy avrà notato che vari pezzi paiono di Madonna. 

#35 bebo

bebo

    this modern love

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8006 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2008 - 11:28

La formula mi pare non particolarmente variata, ma comunque non è una banale ripetizione di quanto detto anni fa. La cosa che mi piace molto è l'ottimo lavoro fatto sui ritmi e le percussioni, mai banali e sempre calzanti. Da contro alcune scelte melodiche sono forse un po' scontate, ma vengono supportate ottimamente da inserti più elettrici\acidi che bilanciano bene il risultato finale.
Per il momento è un bel disco, non mi aspettavo un capolavoro e non era neanche giusto aspettarselo, anzi, forse è oltre a quanto mi immaginassi. Stima.
  • 0
Do you wanna come over and kill some time?
Tell me facts, tell me facts, tell me facts
Tell me facts
Throw your arms around me
Do you wanna come over and kill some time?
Throw your arms around me


a beast caged
u
nderwater dancehall

#36 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1172 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 12 marzo 2008 - 18:34

Goldfrapp muove i suoi primi passi all'interno del giro di Tricky e Portishead, e non credo che certe cose le abbia inventate Claudio. Del resto, il marchio di fabbrica del trip-hop sta anche in quelle atmosfere fumose di cui parli tu.


Che possano esserne influenzati è un conto, che rientrino anche nel genere a tutti gli effetti è un altro, d'altronde se ho detto che il collegamento è solo per certe atmosfere è proprio perché si limita ad esse e non ne segue gli stessi stilemi (già su tutto manca una matrice hip hop che per come la vedo io è essenziale, altrimenti dovremmo definire trip hop un mare di altri dischi da esso unicamente influenzati per certi aspetti), alcuni dei quali influenzano il disco.
La penso un po' come per i Gathering (anzi, meno nettamente di loro) di cui già parlai in un'altra discussione tempo fa.
  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#37 fulcanelli

fulcanelli

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 73 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2008 - 09:53

nonostante gli mp3 siano di qualità non eccelsa... questo terzo Portishead cresce rapidamente nella considerazione. E' evidente che gli mancano i pezzi strappa mutanda come nei precedenti, tipo Roads o Only You, ma il tono generale del disco è quello di un'operetta psichedelica e imperfetta che ci sta tutto e si fa ascoltare. Concordo con quello che dice Mark Stewart tra l'altro.
  • 0

#38 XTRMNTR

XTRMNTR

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 21 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2008 - 14:25

Io ero terrorizzato all'idea che i Portishead tirassero fuori un disco in perfetto stile-Portishead, tipo "sono passati dieci anni e noi siamo ancora quelli di dieci anni fa, yeah!", quindi sono rimasto favorevolmente impressionato dal fatto che no, "Third" non suona come suonavano Dummy e l'omonimo.
? un ritorno coraggioso e non banale, poi sull'effettivo valore dei pezzi aspetterei a pronunciarmi, c'è tanta carne al fuoco e vediamo tra tipo due mesi come giudicarlo.
Ma per ora plauso al coraggio.
  • 0

#39 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15051 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 17 marzo 2008 - 10:47

Io ero terrorizzato all'idea che i Portishead tirassero fuori un disco in perfetto stile-Portishead, tipo "sono passati dieci anni e noi siamo ancora quelli di dieci anni fa, yeah!", quindi sono rimasto favorevolmente impressionato dal fatto che no, "Third" non suona come suonavano Dummy e l'omonimo.
? un ritorno coraggioso e non banale, poi sull'effettivo valore dei pezzi aspetterei a pronunciarmi, c'è tanta carne al fuoco e vediamo tra tipo due mesi come giudicarlo.
Ma per ora plauso al coraggio.



lo sto ascoltando ora..confermo che è molto pesante come disco, sia come suoni
che come atmosfera a volte sembrano i Nine Inch Nails no? E' un disco molto poco accessibile, e per questo apprezzabile. Dopo cosi tanti anni, non è senz'altro
un ritorno paraculo. E confermo che all'inizio in testa non c'entra proprio..
ha un suono quasi insopportabile. Quindi bisogna insistere!
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#40 Fonzie

Fonzie

    Utente insicuro

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3695 Messaggi:
  • LocationAscoli Piceno

Inviato 17 marzo 2008 - 11:33

Mi piace sempre più...
  • 0
We are satisfied from monday til friday and on sunday we cry - Last.FM

vuvu: "Sembrate dei metallari che girano sghignazzando nel reparto di elettronica della Fnac."




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq