Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Musica E Socialpolitica; Il Titolo Fa Schifo, Potete Suggerirne Uno Migliore


  • Please log in to reply
11 replies to this topic

#1 Bara dei pupi_

Bara dei pupi_

    84791 messaggi da aggiungere a quelli sotto

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 400 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 13:20

sul titolo ho già scritto

 

la sintesi: in tutte le epoche la musica ha rappresentato un mezzo per esprimere delle idee socialpolitiche, è stata parte integrante e diverse volte anche ignorante (aggiungo io) di veri e propri movimenti 

1) parte della psichedelia e determinati cantautori -> il maledetto 68

2) la musica punk ->il 1977

3) l'hip hop -> la rivolta dei negher

ecc

 

alle volte la musica ha fatto da teatro per idee sulla gestione dell'arte stessa, ad esempio il Rock In Opposition (Henry Cow, Univers Zero...) si opponeva ad una gestione turbocapitalista dell'industria discografica; cito il RIO perché era portato avanti da persone serie, la storiella dell'indipendenza è stata il pallino di molti altri pagliacci che, all'atto pratico, si sono dimostrati dei truffatori 

 

negli ultimi anni, quale musica può avere un ruolo socialpolitico?

mi viene in mente, tra quelle che conosco poco, la trap ma non sono sicuro che quei marocchini egiziani siano consapevoli, insomma che esista una battaglia basata su degli ideali, ne parlino gli esperti  

 

mi raccomando, saltiamo tutta la parte del "non ci sono più i valori di una volta"; e anche la roba degli Slint e il rock che è morto, abbiamo già fatto almeno 17 funerali


  • 5

vggGV6Y.jpg


#2 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12630 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 13:54

 

 

alle volte la musica ha fatto da teatro per idee sulla gestione dell'arte stessa, ad esempio il Rock In Opposition (Henry Cow, Univers Zero...) si opponeva ad una gestione turbocapitalista dell'industria discografica; cito il RIO perché era portato avanti da persone serie, la storiella dell'indipendenza è stata il pallino di molti altri pagliacci che, all'atto pratico, si sono dimostrati dei truffatori 

 

negli ultimi anni, quale musica può avere un ruolo socialpolitico?

 

 

 

La musica GRIME, DANCEHALL affidata a Kevin Martin. 


  • 0

#3 mongodrone

mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10622 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 13:57

 

 

negli ultimi anni, quale musica può avere un ruolo socialpolitico?

 

 

i tempi sono maturi per un listone di musica woke


  • 2

#4 Bara dei pupi_

Bara dei pupi_

    84791 messaggi da aggiungere a quelli sotto

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 400 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 13:59

 

 

 

negli ultimi anni, quale musica può avere un ruolo socialpolitico?

 

 

i tempi sono maturi per un listone di musica woke

 

 

quella roba del bambino sporco?

fate la lista ma usate dei termini comprensibili anche per gli over; quel topic è pazzesko, ci vorrebbe uno speleologo per capire qualcosa


  • 3

vggGV6Y.jpg


#5 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24259 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 14:05

Per me bisogna anche distinguere intenzione e risultato.

 

C'è musica che può essere volutamente politica ma non attecchendo non riesce ad avere funzione politica (la funzione si attiva solo se il messaggio viene veicolato).

 

E al contrario c'è musica che nasce senza una volontà politica diretta ma poi ne acquisisce una nel momento in cui viene recepita dal pubblico.

 

Insomma musica politica e musica con funzione politica possono sia combaciare, sia essere due cose profondamente diverse.


  • 2
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#6 Bara dei pupi_

Bara dei pupi_

    84791 messaggi da aggiungere a quelli sotto

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 400 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 14:23

gozzy, quali sono degli esempi di oggi? Dell'una e/o dell'altra

 

io vedo che nella trap ci sono dei messaggi, ovviamente si parla di livello 0, però se fossero un minimo elaborati magari...

 

tra i gruppi stranieri, ho sentito delle interviste degli Sleaford Mods che mi facevano pensare a, però non ho seguito bene anche perché fino ad oggi non ci ho perso la testa; e non sono nemmeno sicuro che facciano parte di un movimento


  • 0

vggGV6Y.jpg


#7 Sleepyhead

Sleepyhead

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5840 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 14:33

In questi giorni mi è stato chiesto di organizzare e condurre una serata dal vivo in cui parlare di musica a sostegno dei diritti civili, lo so è un tema differente ma per certi versi ambivalente, e stavo constatando che i movimenti inconsapevoli sono tra i più affascinanti e impattanti.
Non che i Rage Against the Machine non abbiano combinato nulla, ma di sicuro sono diventati un feticcio buono per qualsiasi bocca.
 

C'è musica che può essere volutamente politica ma non attecchendo non riesce ad avere funzione politica (la funzione si attiva solo se il messaggio viene veicolato).

 

Mi viene in mente Phil Ochs, però non ricordo se abbia attecchito o meno, ma la funzione politica rimane essendo un testamento del periodo, che nulla vieta anche puta caso di essere riscoperta e acquistarne in un secondo momento.


  • 2

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#8 Bara dei pupi_

Bara dei pupi_

    84791 messaggi da aggiungere a quelli sotto

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 400 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 14:41

  e stavo constatando che i movimenti inconsapevoli sono tra i più affascinanti e impattanti. 

 

beh, questo sarebbe interessante anche citando il passato; insomma a me vengono in mente movimenti consapevoli, almeno penso


  • 0

vggGV6Y.jpg


#9 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12630 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 15:02

stavo constatando che i movimenti inconsapevoli sono tra i più affascinanti e impattanti. 

 

 

 

5YTdSk.jpg

 

b1y5Fa.jpg

 

KbAckG.jpg


  • 0

#10 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19175 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 15:15

In questi giorni mi è stato chiesto di organizzare e condurre una serata dal vivo in cui parlare di musica a sostegno dei diritti civili, lo so è un tema differente ma per certi versi ambivalente, e stavo constatando che i movimenti inconsapevoli sono tra i più affascinanti e impattanti.
Non che i Rage Against the Machine non abbiano combinato nulla, ma di sicuro sono diventati un feticcio buono per qualsiasi bocca.
 

C'è musica che può essere volutamente politica ma non attecchendo non riesce ad avere funzione politica (la funzione si attiva solo se il messaggio viene veicolato).

 

Mi viene in mente Phil Ochs, però non ricordo se abbia attecchito o meno, ma la funzione politica rimane essendo un testamento del periodo, che nulla vieta anche puta caso di essere riscoperta e acquistarne in un secondo momento.

 

Cos'avrebbero combinato i RATM se non scrivere riff da pogo con testi neanche velatamente complottari?

 

Un esempio di eroe politico inconsapevole era Rodriguez, autore di inni anti-apertheid in Sudafrica a sua insaputa: si era ritirato dalle scene e i suoi fans sudafricani l'hanno dovuto rintracciarlo per dirgli che era un idolo nel loro paese (i suoi dischi erano piratati quindi non ha guadagnato una lira).


  • 0

#11 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7383 Messaggi:

Inviato 25 novembre 2021 - 15:18

arca (e quel giro lì) è un esempio abbastanza evidente di impegno queer e postcoloniale*, volendo (poi in realtà la sua ultima svolta musicale a me fa cagare ma questo è un altro discorso)

*credo sia già passata di moda la scena ma la NON, chino amobi ecc erano abbastanza espliciti negli intenti, poi non saprei dire quanto impattanti sul reale, ma d'altronde questo temo che valga per qualunque musica non super-mainstream
  • 1

#12 Mr. Atomic

Mr. Atomic

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3431 Messaggi:

Inviato Ieri, 22:56

Bara sulla scena inglese avevo scritto qua http://forum.ondaroc...i-mark-e-smith/

 

inglesi post-brexit molto indignati, per lo più sinistra politicamente corretto, direi che i più schierati sono gli Idles, è nata pure una faida tra loro e tra la Fat White Family -> https://www.brooklyn...kAfNKKMQwu4zv-M


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq