Vai al contenuto


Foto
- - - - -

James Blake - Friends That Break Your Heart (2021)


  • Please log in to reply
3 replies to this topic

#1 Womanizer

Womanizer

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 175 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2021 - 16:10

81YvuWL7t-L._SS500_.jpg

 

Ci sono stati degli anni in cui il solo annuncio di un nuovo album di James Blake veniva accolto come qualcosa di quasi ultraterreno, mi sembra che dal 2016 in poi (anno di pubblicazione di The Colour In Anything) non sia più così. Il quinto album è uscito da poco e si percepisce poco entusiasmo, sia da parte degli addetti ai lavori che dei suoi più fervidi ammiratori, sarà che forse ha finito di stupire? Si basa ancora una volta tutto sulla sua voce e il modo in cui viene trattata, il contorno musicale è sempre più minimale, le collaborazioni anche qui rovinano quasi completamente le canzoni (le uniche degne di nota nei dischi precedenti sono quelle con Bon Iver e Rosalia), insomma nonostante non si possa parlare di un lavoro riuscito male penso sia comunque poco sopra la sufficienza.

Il tema portante del disco ha impedito variazioni che era lecito aspettarsi dopo l'Ep Before dell'anno scorso, ma anche dovendo mantenere un certo mood avrebbe potuto e dovuto osare di più, perché al di la delle indubbie capacità canore di memorabile non c'è niente.

Continua a collaborare con artisti della scena urban che non aggiungono niente alle canzoni e anche in questo disco si sente che si sposano male sotto ogni punto di vista, mi domando quindi perché ostinarsi a fare queste collaborazioni. A 10 anni dall'album di debutto questo Friends That Break Your Heart suona come un esercizio di stile, peccato perché è nella posizione di potersi prendere dei rischi, ma sembra avere preferito ancora una volta la strada più facile.


  • 2

#2 unkle

unkle

    you fucking people make me sick

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2815 Messaggi:
  • Locationfrom the hill

Inviato 20 ottobre 2021 - 15:11

Ascolto volentieri solo l'esordio, i successivi (salvando qualche brano) sono una progressiva discesa nella banalità.


  • 0

#3 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17309 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2021 - 23:19

E per me questo è quanto


  • 2

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#4 freeCyclo

freeCyclo

    Quasi boomer

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1536 Messaggi:

Inviato 27 ottobre 2021 - 14:36

Cantante sublime ma che sembra ormai aver preso una piega "stanca": nelle uscite fra un album e l'altro ci riserva anchr grandi pezzi (vedi If The Car.... e Don't Miss It nel 2018, così come Before -la canzone-, You're Too Precious e un paio almeno delle Cover nel 2020) ma poi nell'album esce fuori con tante cose quantomeno "non a fuoco".

Di questo "Friends" non salvo granché: Foot Forward, Life Is Not The Same e If I'm Insecure per me nettamente sopra tutto il resto, poi ci sono molti riempitivi/pezzi innocui e il featuring con il wannabe-Kendrick Lamar davvero pessimo.
Da una parte capisco la necessità di "mettere varietà" nella tracklist, ma dall'altra questi featuring mosci non mi sembrano la soluzione giusta per farlo.

Il 6 stiracchiato attribuito da vuvu ci sta tutto.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq