Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

L'angolo Dei Titoli Emotivi Di Repubblica.it


  • Please log in to reply
160 replies to this topic

#21 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 25 giugno 2021 - 15:33

Schermata-2021-06-25-alle-17-05-48.png

 

 

Super lavoro oggi


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#22 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11067 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 25 giugno 2021 - 16:45

 

Nino D'Angelo, Jorit gli dedica un murale: "Quando portavo Lucio Dalla nelle periferie di Napoli"

 

il titolo alla pseudo-Gianni Minà dei poverissimi (e un ovvio insulto a Minà) è forse il template più abusato dal sito/giornale,


  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#23 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8349 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2021 - 07:09

La barca autonoma che doveva attraversare l'Atlantico e che non ha capito il pericolo che correva

 

O.O


  • 1

il faut se radicaliser. 


#24 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2021 - 13:08

Schermata-2021-06-26-alle-14-41-29.png

 

Da due giorni in home page e in costante ascesa, ora si trova accanto alla prima notizia (che ovviamente riguarda la variante Delta, in attesa che gli azzurri si decidano a inginocchiarsi)


  • 2

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#25 Il nostro caro angelo

Il nostro caro angelo

    Anello di Saturno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2738 Messaggi:
  • LocationReggio Emilia

Inviato 27 giugno 2021 - 11:04

Scuola Holden, quattro aspiranti scrittori e un giardino: così dalla magia di Ninfa nascono le storie


  • 0

#26 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11067 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 27 giugno 2021 - 12:24

Craving, che cos'è la voglia irrefrenabile di mangiare che ci fa ingrassare

Mi spiace le parole italiane erano finite, ci possiamo inventare i termini in inglese.


  • 3

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#27 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5560 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2021 - 17:03

Craving, che cos'è la voglia irrefrenabile di mangiare che ci fa ingrassare

Mi spiace le parole italiane erano finite, ci possiamo inventare i termini in inglese.

Beh, dai, è uno di quei termini tecnici che in italiano diventa intraducibile o comunque rende molto di meno e che quindi si usa nella sua forma non tradotta. Fra l'altro non è un'invenzione giornalistica visto che è una parola che veniva già usata in ambito accademico.


  • 2

#28 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8349 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2021 - 18:41

sempre tradotto con “famazza”.
  • 0

il faut se radicaliser. 


#29 pooneil

pooneil

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6064 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2021 - 18:57

"sbrano" per me, ove c'è la sottocategoria "fame chimica"


  • 0

#30 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2021 - 11:15

Nel centro Sardegna, "cravare" significa abbuffarsi senza ritegno alcuno


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#31 dendrite

dendrite

    un tempo any01

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2191 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2021 - 11:47

mmh nì. cravare, perlomeno più giù (scrivo da Cagliari), sta a significare infilare a forza qualcosa/qualcuno (solitamente nel ventre della propria madre)


  • 0
I personaggi e i fatti narrati sono immaginari, è autentica invece la realtà sociale e ambientale che li produce

#32 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4633 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 28 giugno 2021 - 12:00

mmh nì. cravare, perlomeno più giù (scrivo da Cagliari), sta a significare infilare a forza qualcosa/qualcuno (solitamente nel ventre della propria madre)


Blackwater, a tal proposito riguardati Dirottamento su Fonni, nello specifico la scena in cui il casteddaio fraternizza col (dirottatore) fonnese asd . Lì il verbo "cravai" è usato nel senso spiegato da Dendrite.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#33 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2021 - 22:34

Sono originario di Nuoro, ho assistito, più volte basito, a spuntini con "zente cravande che macca"


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#34 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11067 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 30 giugno 2021 - 04:00

IL CASO

Chiara Gualzetti uccisa dall'amico: quel ragazzo un po’ bullo con la rabbia dentro e l’ossessione per Lucifero in tv

dal nostro inviato Rosario di Raimondo


  • 5

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#35 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2021 - 08:59

Schermata-2021-06-30-alle-10-32-14.png

 

"il virus si è trasmesso da una persona all'altra senza bisogno che si toccassero. E' bastato che condividessero la stessa aria. Fino a tal punto è alto il rischio di contagio".


  • 1

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#36 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2021 - 09:00

Intanto, in estate...

 

Schermata-2021-06-30-alle-10-34-52.png


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#37 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9799 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2021 - 10:50

Infornata di oggi:

 

Chiara uccisa dall'amico, quel ragazzo un po’ bullo con la rabbia dentro e l’ossessione per Lucifero in tv

 

Un finale inedito nella favola Mbappé. Il pallone d'oro diventa una zucca

 

Il giorno in cui i robot Boston Dynamics possono ballare come una boyband è arrivato

 

 

 

Ma soprattutto vorrei che risaltasse questo commento della mediocrissima Elena Stancanelli. Tutto quello che abbiamo visto finora in questo thread condensato in un unico articolo. A modo suo, un capolavoro:

 

 

 

Via le mascherine, c'è felicità ma non entusiasmo: la pandemia si è presa curiosità e intraprendenza

 

 

Non mi ricordo: in ascensore la mascherina va messa o no? Cosa dicono le nuove regole? Io me la metto. Anche perché il mio ascensore è minuscolo e l'unico distanziamento possibile è quello psicologico: io guardo il soffitto tu guardi a terra e non ci parliamo. Ma i corpi si appiccicano, comunque. Figuriamoci col Covid. In questi mesi ci sono salita rigorosamente da sola ma comunque un po' guardinga. Immaginavo che in quei pochissimi centimetri quadrati di aria rappresa albergasse giorno e notte il maledetto virus. Nonostante la mascherina cercavo comunque di trattenere il fiato fin quando le porte non si riaprivano. Non solo io. Sono mesi ormai che in ascensore si va più volentieri da soli, persino in quelli enormi, quelli con su scritto "massimo quindici persone". Quindici persone gomito a gomito in uno spazio angusto e senza finestre: nessuno di noi riesce più immaginare una cosa simile senza sentire un brivido lungo la schiena. Anche stavolta prendo dunque l'ascensore con la mascherina pur essendo ormai una 'veccia muchacha immunizada'. Metti che nel mio palazzo c'è qualcuno appena arrivato da Londra, o da Ibiza, e ha appena alitato dentro il mio ascensore la stramaledetta Delta...
 
Per strada sembra tutto come prima. Roma non è certo la capitale della legalità, e da giorni, complice il caldo, le mascherine passavano dal mento alla fronte, dal gomito alla tasca senza passare quasi mai per il naso e la bocca. Come antichi cavalieri, incrociandoci a muso scoperto cedevamo il passo, allargavamo le traiettorie sul marciapiede. Qualcuno si copriva furtiva, per poi scappucciarsi pochi metri più avanti. Ma oggi è diverso, oggi è consentito. E, scopro avviandomi verso il centro storico, quasi tutti ne approfittano. Vedo sorrisi, rossetti, vedo i maschi con la barba recuperare il loro fascino (diciamolo: i barbuti, con soddisfazione di noi tutte stufe di vederli pavoneggiarsi, sono stati i più penalizzati esteticamente dalle mascherine), vedo gente felice, ma non vedo quell'entusiasmo che mi aspettavo. L'entusiasmo per il mondo, per gli altri, per le strade in cui correre e cantare è un po' sfumato in generale. La pandemia si è presa curiosità e intraprendenza.
Quelli che si aspettavano il boom di divorzi sono rimasti delusi: la paura ci ha stretto alle persone amate, e tamponate. Quelle famose tavolate, ora consentite, rischiano di rimanere vuote. Abbiamo imparato a stare in pochi, e distanziati. I vaccini ci hanno ridato coraggio, ma il desiderio è un'altra cosa.  Nessuno si tiene per mano, baci non ne vedo, l'ostilità scatta come una molla per qualsiasi sciocchezza. Oggi, come da qualche mese, per strada bisogna rigar dritti: come sgarri c'è qualcuno che ti insulta, riversa sul tuo errore la frustrazione e la rabbia. Vien voglia di gridare che si chiama pandemia apposta, perché siamo tutti vittime allo stesso modo. Ma poi a gridare chissà quante goccioline si liberano e c'è sempre la stramaledetta Delta, e poi proprio oggi che siamo senza mascherine... Non tutti però. I pubblici ufficiali, i corazzieri dritti e immobili davanti al Quirinale, le guardie del milite ignoto, i vigili urbani che pattugliano le strade, i carabinieri con gli occhiali da sole sono costretti a indossarla ancora. Abbasso lo sguardo incrociandoli, temo che la mia faccia sfrontatamente smascherata li infastidisca. Fa caldo, lo capisco, ma io posso scegliere e ho scelto di annusare a pieni polmoni tutta la puzza di spazzatura che questa città offre, ovunque e  a qualsiasi ora. Gli autisti dell'Ama non la indossano e neanche tutti quei dipendenti del Comune in tuta da lavoro che a contarli con uno si immaginerebbe un gioiello di città, linda e ordinata. La indossano gli autisti degli autobus e i commessi dei negozi, la portano sul mento i camerieri che aspettano i clienti nei ristoranti all'aperto e chi gira in bicicletta. Una donna abbronzata, avrà circa settant'anni, ne indossa due, una sull'altra. Forse l'ha sempre fatto dall'inizio della pandemia, o forse esprime in questo modo il suo disaccordo a questa troppo revoca delle costrizioni.
 
Qualcuno avrebbe preferito che rimanessimo in casa più a lungo, che ci tenessimo ancora distanti, in generale che respirassimo un po' meno in spazi comuni. Vedo uomini e donne disinvolti e altri invece cauti. Ma non è solo il contagio. Vedo per strada uomini e donne stranieri, non turisti ma probabili lavoratori, per niente spavaldi e con le mascherine indosso. Ne vedo così tanti che mi chiedo se non abbiano paura di noi. Come volessero tenersi un passo più indietro, evitare ogni rischio, perché lo pagherebbero più caro. O forse, peggio ancora, non hanno avuto accesso ai vaccini per questioni di cittadinanza, o residenza, o anche solo per l'impaccio di non conoscere bene la lingua e le regole. Nel giorno dello smascheramento loro si comportano come se niente fosse cambiato. Per solidarietà me la rimetto anch'io, ma me la strappo appena attraverso la villa Borghese, torrida e lurida come il resto della città, ma ascosa e poco frequentata. Qui vedo finalmente ragazzini limonare, infilarsi le mani nei vestiti, rotolare sui prati. Respiro: c'è vita. Vorrei fermarmi a chiedere a quelle coppie se sono in una relazione occasionale o consolidata, se c'è di mezzo un tampone o l'eccitazione ha spazzato via remore e timori. Ma poi penso ai panda allo zoo, che si distraggono e gli passa la voglia, e tiro dritto. Continuate, non fate caso a me, continuate, mi raccomando.

  • 2

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#38 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15308 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2021 - 14:48

Qui vedo finalmente ragazzini limonare, infilarsi le mani nei vestiti, rotolare sui prati

 

 

Ci sarebbero gli estremi per una denuncia (dannata guardona)

 

Repubblica.it, con la compiacenza della sua pagina Facebook, in media pubblica giornalmente non meno di 15 articoli dedicati al virus e all'importanza delle mascherine, le quali, come si sa (cerrtoooo!!!) sono fabbricate dalla FCA...

 

C'è anche da dire che l'editoria generalista sta soffocando, con o senza protezione, e ha bisogno di pubblico, da raccattare in qualsiasi modo, soprattutto facendo leva sulle armi della retorica (solo nella giornata di oggi, Hearst ha mandato via 106 dipendenti, 60 dei quali giornalisti)


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#39 gwoemul

gwoemul

    Us/Them

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1148 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2021 - 08:33

Italia, Nazionale sintesi perfetta delle due anime che sono in noi

 

Fin troppo prevedibile. Se vinciamo la prossima aspetto il titolo sul riscatto del paese dopo la pandemia


  • 0

#40 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9799 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2021 - 00:37

Gioite tutti, è iniziata quella cazzatona di Repubblica delle Idee, o meglio la Festa Nazionale dell'Angolo dei Titoli Emotivi di Repubblica.

 

Si parte già in grande stile, con un poker clamoroso:

 

 

Michela Murgia e Chiara Valerio: "Le istruzioni della lavastoviglie per capire il nostro mondo"
 
L'omaggio di Natalia Aspesi a Kubrick: "Il suo Barry Lyndon emana bellezza, e ne abbiamo tanto bisogno"
 
Maurizio Molinari e Jonathan Safran Foer: Il nostro millennio dall'11 settembre al contagio
 
Bianchi: "Niente obbligo di vaccino per gli insegnanti. Mi batto per il ritorno in presenza, ma il Cts ci dica quali sono gli scenari". Il siparietto con gli studenti: "Non sono Harry Potter"
 

 


  • 0

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq