Vai al contenuto


Foto
- - - - -

C'era Una Volta A... Hollywood (Tarantino, 2019)


  • Please log in to reply
182 replies to this topic

#1 Monzaemon

Monzaemon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2786 Messaggi:

Inviato 20 settembre 2019 - 23:03

era-una-volta-hollywood-loc.jpg

 

http://www.ondacinem...-hollywood.html

 

Vedo che se ne sta già parlando nel topic di Tarantino, ma visto che è già uscito in sala ne approfitto per aprire il topic. 

 

Visto oggi, se devo essere sincero sono uscito dalla sala pensando: "toh, il peggiore Tarantino". Ho visto gli ultimi 3 in cinema e ricordo di essere uscito sempre galvanizzato, adesso invece stavo quasi annoiato. Questo il commento a caldo. 

 

commento a freddo: boh, continua non convincermi del tutto. Ci sono stati dei momenti che mi hanno annoiato, diciamo quasi tutta la parte sul set western, aldilà della convincente prova di Di Caprio/ Rick Dalton. Un po' di delusione invece per il Spahn Ranch, mi aspettavo un luogo più demoniaco, più interessante. Pero la parte peggiore, quella che mi sento di bocciare senza problemi è stata la parte umoristica, i gag vari facevano cagare tutti, c'è un termine ungherese perfetto (gagyi) che pero in italiano non esiste (translate mi da: "scadente") per descrivere proprio questo genere di umorismo che in genere finisce sempre di convincere poco, fatto sta che sembra essere scritto per bambini sotto i 14 anni.

Spoiler
 

 

detto ciò, molte cose si salvano: 

 

- i 2 personaggi principali; Cliff e Rick Dalton scritti molto bene, come avevate già detto un po' tutti. 

- la scena un po' non-sense con Cliff a Spahn Ranch, quando vuole a tutti costi vedere il suo vecchio amico, alla fine si può anche salvare. 

- la scena di Polanski in macchina con la Tate/Robbie 

- tra i piedi sporchi di Margot Robbie e i peli sotto le ascelle di Pussycat moltissime cose da leccare

 

boh, voto 6,5/7 

 

Margot-Robbie-Feet-4391887.jpg


  • 2

#2 neuro

neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3686 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 20 settembre 2019 - 23:58

*
POPOLARE

facciamo finta che siate boh rimasti chiusi nell'autolavaggio e non l'abbiate visto subito la prima sera e quindi scriviamo

SPOILER 2.0

Spoiler


 


  • 10
apri apri, apri tutto!

#3 Eugene's Axe

Eugene's Axe

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4110 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 21 settembre 2019 - 00:01

Un po' di delusione invece per il Spahn Ranch, mi aspettavo un luogo più demoniaco, più interessante.


Mai sentito parlare della banalità del male? Scena azzeccata.
  • 0
HE'S NOT THE MESSIAH, HE'S A VERY NAUGHTY BOY!

#4 Pajje††

Pajje††

    Potere Al Propoli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4162 Messaggi:
  • LocationValverde

Inviato 21 settembre 2019 - 09:25

Pero la parte peggiore, quella che mi sento di bocciare senza problemi è stata la parte umoristica, i gag vari facevano cagare tutti, c'è un termine ungherese perfetto (gagyi) che pero in italiano non esiste (translate mi da: "scadente") per descrivere proprio questo genere di umorismo che in genere finisce sempre di convincere poco

 

 

Ma sei Cinemaniaco?

 

Solo Cinemaniaco potrebbe scrivere certe skalitzarje (termnie slovacco non rendibile in italiano).


  • 0

miamusica
______________

And if I have some kind of need / Maybe the thing I need is the thing I've got
And if I look inside of me / I find the thing that can't be took or bought


Anytime you’re gonna grow, you’re gonna lose something. You’re losing what you’re hanging onto to keep safe. You’re losing habits that you’re comfortable with, you’re losing familiarity.


#5 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23622 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2019 - 10:13

Meglio di quel che mi aspettavo. Quentin non ha certo il pepe di una volta, tra Hateful 8 e questo si è assestato su un suo "classicismo" confortevole ma qui si è chiaramente divertito a fare il suo giochino meta-cinematografico e tutto sommato ne è uscito qualcosa di godibile e meno derivativo del precedente. DiCaprio torna a stupire; Pitt avrebbe dovuto lavorare di più con QT, i suoi film gli calzano come un guanto.


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#6 avatar blackwolf

avatar blackwolf

    Traveling Theory

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7512 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2019 - 10:54

Spoiler
 
PRESA DA FACEBOOK

  • 0

#7 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1144 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2019 - 11:13

Io ne avrei visto altre sei ore, senza storia ne niente, tipo gli anime slice of life


  • 5

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#8 Monzaemon

Monzaemon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2786 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2019 - 13:50

La mia critica non è quella che non c'è una storia, bensì che in diversi fasi mi sono annoiato (cosa che si pensava impossibile con Quentin) e in altri fasi il film è risultato assai goffo. 

 

prendiamo lo script che coinvolge la comunità hippy: sembra effettivamente scritta per un pubblico di bambini. Ci si potrebbe chiedere: è volutamente scritta cosi male? la sceneggiatura voleva mostrare la Family come personaggi ideal-tipizzati che sfiorano la deficienza? probabilmente si e ci può anche stare, ma sicuramente si poteva fare meglio. 

 

detto ciò, andrebbe rivisto, sicuramente le aspettative erano troppo alte! 


  • 1

#9 neuro

neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3686 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 21 settembre 2019 - 14:16

*
POPOLARE

FF: ho in mente questo film in cui c'è questo giornalista che vuole diventare scrittore e gira la Roma anni 60

 

produttore: e la trama?

 

FF: lui gira per la roma anni '60 incontra persone va un po' qua un po' la - è un po' un racconto di ambiente, di personaggio.....

 

produttore: non ci siamo capiti. Qual è lo scopo del protagonista, la sua missione?

 

FF: no, non è che c'è un vero scopo

 

produttore: ha un nemico? un amore?

 

FF: ma no, ma figuriamoci i nemici, e anche l'amore, incontra varie donne ma non è che c'è una storia d'amore

 

produttore: lasciamo perdere, sui forum ci crocifiggerebbero


  • 14
apri apri, apri tutto!

#10 sicknote

sicknote

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 187 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2019 - 20:19

mi è piaciuto un sacco, il Film più romantico di Tarantino.


  • 0

#11 Guest_Resp Into_*

Guest_Resp Into_*

    Maledettooo! Maledetooo! Maledettooo!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2614 Messaggi:
  • LocationNo-go Zone

Inviato 21 settembre 2019 - 20:58

Io ne avrei visto altre sei ore, senza storia ne niente, tipo gli anime slice of life

Infatti secondo me cala quando cominciano a succedere cose.

Era da un pezzo che non mi godevo così tanto un film al cinema (ovviamente visto in lingua originale, sempre maledetto il doppiaggio) e non sono mai stato un grande fan della sala. Mi sa che mercoledì me lo rivedo (ovviamente in lingua originale)

Comunque uno dei film con la più alta concentrazione di bellezza umana che abbia visto. Di Caprio, Margot Robbie, la ragazzina hippie e Brad Pitt tutti insieme non hanno fatto bene alla mia autostima.
  • 1

OBIETTIVO MEDIA DI ALMENO UN + A POST RAGGIUNTO ;)

 

 

raramente ho visto un'immagine più autenticamente devastante dell'inermis dell'uomo contemporaneo occidentale


#12 Fidelio

Fidelio

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 969 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 08:09

E' un film che omaggia una certa atmosfera, un'atmosfera che non c'è più. Tarantino ci aveva già provato nello splendido The Hateful Eight dove l'atmosfera fredda, nevosa e glaciale ti entrava nelle ossa. Qui invece siamo nel caldo della California in un'epoca che non esiste più. Tarantino gioca col Cinema ma anche con quello che c'è dietro il Cinema, il dietro le quinte, tra feste, alcool, sigarette e dialoghi in solitaria allo specchio.
Brad Pitt da Oscar. 

Con The Hateful Eight era stato amore a prima vista e voglia di rivederlo. Questo film invece vuole essere rivisto e basta


  • 0

#13 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9982 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 22 settembre 2019 - 08:41

Visto ieri sera.

 

Credo di aver visto un bel film ma che mi ha lasciato perplesso. Prima volta che mi capita, con Tarantino, di non avere una opinione chiara all'uscita dalla sala.

Di certo lo voglio rivedere.


  • 1
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#14 razzledazzle

razzledazzle

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3442 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 10:47

la ragazzina hippie.


Margaret Qualley, la figlia di Andie MacDowell.
  • 0

#15 Narostium

Narostium

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 123 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 11:10

Visto ieri, ho molto apprezzato la recensione e non sono rimasto deluso, magari non e' ai livelli di Vol.2 o Pulp Fiction, ma si evince la destrezza quasi irrisoria raggiunta ormai dal regista. A parte i rimandi "Pulp" prettamente Tarantiniani, e i vari tributo a Leone è Polanski, io direi che la citazione meno diretta ma anche piu' efficace e' quella di F come Falso di Orson Welles, visibile in modo sottile sia nel modus operandi che nei giro locandina finale. Detto cio', la vicenda rocambolesca di Cliff e' la chiave per la comprensione del film, e geniale e' stato l' escamotage di Tarantino per spiegare il misfatto della Tate (ci hanno insegnato a essere violenti, squartiamoli come porci). Ho anche l' impressione che la pellicola sancisca la chiusura dei sipari per Quentin, ed e' anche qui che ci ho visto per similitudine l' ombra di Welles.
  • 0

#16 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9982 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 22 settembre 2019 - 11:39

 geniale e' stato l' escamotage di Tarantino per spiegare il misfatto della Tate (ci hanno insegnato a essere violenti, squartiamoli come porci).

 

Questa è una delle cose che mi hanno lasciato perplesso.


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#17 Narostium

Narostium

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 123 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 13:04

geniale e' stato l' escamotage di Tarantino per spiegare il misfatto della Tate (ci hanno insegnato a essere violenti, squartiamoli come porci).

 
Questa è una delle cose che mi hanno lasciato perplesso.

Nel suo iperrealismo esagerato la vedo molto plausibile. E' un' espediente gia' utilizzato in Bastardi senza Gloria. la riduzione sarcastica spiega bene l' astio nascosto nella comune di Charles Manson verso la Hollywood milionaria, e il decadimento del mito sessantottino (un altro parallelo qui tracciabile e' Terry Gilliam, Paura e Delirio a Las Vegas).
  • 0

#18 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16296 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 14:44

facciamo finta che siate boh rimasti chiusi nell'autolavaggio e non l'abbiate visto subito la prima sera e quindi scriviamo

SPOILER 2.0

Spoiler


 

 

"C'era una volta...a Hollywood" è per quasi un'ora e mezza una straordinaria e nostalgica cavalcata sul sunset boulevard di Hollywood che trova nella macro-sequenza in spoiler il cuore del film e il suo apice estetico e teorico. La mia perplessità riguarda il dopo, quando sostanzialmente diventa un film tarantiniano standard con sovrapposizione di didascalia, voce over, meta-ironia etc etc. Siamo davanti all'ennesimo film riuscito di un gigante del cinema contemporaneo, ma sono con Reynard quando dice che vuole rivederlo.

Non capisco - o forse sì - quelli che lo stroncano, dicendo che è il film è orrendo o che Tarantino è finito: mi chiedo se non sia bene per loro cambiare passione. 

 

 

 

geniale e' stato l' escamotage di Tarantino per spiegare il misfatto della Tate (ci hanno insegnato a essere violenti, squartiamoli come porci).

 
Questa è una delle cose che mi hanno lasciato perplesso.

Nel suo iperrealismo esagerato la vedo molto plausibile. E' un' espediente gia' utilizzato in Bastardi senza Gloria. la riduzione sarcastica spiega bene l' astio nascosto nella comune di Charles Manson verso la Hollywood milionaria, e il decadimento del mito sessantottino (un altro parallelo qui tracciabile e' Terry Gilliam, Paura e Delirio a Las Vegas).

 

 

 

 

sì e no. io ci ho visto una presa per il culo di Tarantino di quelli che accusano la violenza al cinema, razionalizzando delle azioni irrazionali. un po' come le inquadrature di piedi, moltiplicate rispetto al solito, messe lì anche per far incazzare i paladini del #metoo.


  • 1
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#19 BillyBudapest

BillyBudapest

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7707 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 14:49

Tarantino è sempre stato orrendo.


  • 1

#20 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16296 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 14:51

Tarantino è sempre stato orrendo.

 

quest'affermazione già la capisco di più asd

 

 

Comunque, leggete la recensione di Stefano che sottolinea bene il lato magico e nostalgico di questo film.


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq