Vai al contenuto


Foto
* * * - - 3 Voti

Sylvester Gardenzio Stallone


  • Please log in to reply
53 replies to this topic

#21 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2018 - 10:14

no ma io l'ho capito tom cosa vuoi dire. tra l'altro da quel che so, stallone in post produzione ha tagliato via una buona mezz'ora di film, per cui quello che dici sul fatto che manchi un atto di film è proprio vero

io però cobra lo guardo unicamente come piacere formale, estetico, suggestivo. è un film breve, rapido, stiloso, pure ridicolo e superficiale certo, ma fico

p.s: ma quindi rambo 2 ti piace? lo sai che io spero sempre che un giorno aprirai un topic sui vietnam movies...
  • 0

#22 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14268 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2018 - 12:23

Non mi e' propriamente simpatico, ma nel suo essere un fumettone ha una sua indubbia efficacia pirotecnica.

 

Un film di Stallone che ho rivisto recentemente e che con mia sorpresa ho parecchio rivalutato rispetto all'epoca e' "Assassins" di Richard Donner (il migliore dei suoi infelici anni 90). Americanizzava meglio di altri la lezione dei noir-action di Hong Kong, cogliendone piu' le atmosfere che non imitandone lo stile. Persino Banderas e' meglio di quello che ricordavo, addirittura minaccioso.


  • 1

#23 Faustino magiche emozioni

Faustino magiche emozioni

    l'uomo che sussurava ai citofoni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 666 Messaggi:
  • LocationTristan da Cunha

Inviato 26 luglio 2018 - 12:51

Cobra è uno dei miei preferiti, però Tom ha ragione, è un po troppo breve, manca un po il classico climax che porta allo scontro finale.

Però allo stesso tempo è uno dei suoi personaggi più fighi.

Cioè, è proprio figo il personaggio, magari il film in se un po meno
  • 0
Qualcosa più di un freddo vuoto

#24 River Potomac

River Potomac

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 285 Messaggi:
  • LocationEast of Rome

Inviato 26 luglio 2018 - 13:51

Non mi e' propriamente simpatico, ma nel suo essere un fumettone ha una sua indubbia efficacia pirotecnica.

 

Un film di Stallone che ho rivisto recentemente e che con mia sorpresa ho parecchio rivalutato rispetto all'epoca e' "Assassins" di Richard Donner (il migliore dei suoi infelici anni 90). Americanizzava meglio di altri la lezione dei noir-action di Hong Kong, cogliendone piu' le atmosfere che non imitandone lo stile. Persino Banderas e' meglio di quello che ricordavo, addirittura minaccioso.

Dai anni '90 infelici non direi. Demolition Man, Cliffangher, Dredd, Trappola nel Tunnel, oltre al da te citato Assassins, io li considero dei filmoni.


  • 0

#25 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16607 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2018 - 14:01

Dirò una cazzata (d'altronde non sono un cinefilo) ma trovo che in Stallone, più che in altri, si noti un netto miglioramento nella sua capacità recitativa/espressiva nel corso della carriera.

Nel primo Rocky, ad esempio, a me fa quasi ridere in certe occasioni (sì, ok, a volte deve rendere simpatico il personaggio, ma a volte non è richiesto). Col passare degli anni l'ho trovato sempre più credibile (anche in pellicole meno memorabili).


  • 0

#26 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3899 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2018 - 14:11

 

Cop Land è un discreto film e forse quello in cui Sly è maggiormente ispirato, limitatamente agli anni '90. Cast della Madonna per l'epoca (Stallone, De Niro, Keitel, Liotta).


  • 0

#27 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14268 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2018 - 14:19

 

Non mi e' propriamente simpatico, ma nel suo essere un fumettone ha una sua indubbia efficacia pirotecnica.

 

Un film di Stallone che ho rivisto recentemente e che con mia sorpresa ho parecchio rivalutato rispetto all'epoca e' "Assassins" di Richard Donner (il migliore dei suoi infelici anni 90). Americanizzava meglio di altri la lezione dei noir-action di Hong Kong, cogliendone piu' le atmosfere che non imitandone lo stile. Persino Banderas e' meglio di quello che ricordavo, addirittura minaccioso.

Dai anni '90 infelici non direi. Demolition Man, Cliffangher, Dredd, Trappola nel Tunnel, oltre al da te citato Assassins, io li considero dei filmoni.

 

 

Dicevo dei 90 di Donner.

E' vero, i 90 di Stallone non sono stati male, anche se per lui commercialmente declinanti. Il miglior Stallone 90s direi che e' Cliffhanger, insieme appunto a Assassins. Poi, ovvio, Cop Land che pero' fa storia a se'. Sgangherato, ma simpatico Demolition Man.

Trappola nel tunnel me lo ricordo potabile, ma si scontra con la mia idisioncrasia per i film catastrofici corali.


  • 0

#28 River Potomac

River Potomac

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 285 Messaggi:
  • LocationEast of Rome

Inviato 27 luglio 2018 - 08:33

 

 

Non mi e' propriamente simpatico, ma nel suo essere un fumettone ha una sua indubbia efficacia pirotecnica.

 

Un film di Stallone che ho rivisto recentemente e che con mia sorpresa ho parecchio rivalutato rispetto all'epoca e' "Assassins" di Richard Donner (il migliore dei suoi infelici anni 90). Americanizzava meglio di altri la lezione dei noir-action di Hong Kong, cogliendone piu' le atmosfere che non imitandone lo stile. Persino Banderas e' meglio di quello che ricordavo, addirittura minaccioso.

Dai anni '90 infelici non direi. Demolition Man, Cliffangher, Dredd, Trappola nel Tunnel, oltre al da te citato Assassins, io li considero dei filmoni.

 

 

Dicevo dei 90 di Donner.

E' vero, i 90 di Stallone non sono stati male, anche se per lui commercialmente declinanti. Il miglior Stallone 90s direi che e' Cliffhanger, insieme appunto a Assassins. Poi, ovvio, Cop Land che pero' fa storia a se'. Sgangherato, ma simpatico Demolition Man.

Trappola nel tunnel me lo ricordo potabile, ma si scontra con la mia idisioncrasia per i film catastrofici corali.

 

Ah ok non avevo capito  :) . Si direi Cliffhanger è il meglio dei '90, pura adrenalina molto nella parte anche i cattivi, credibili e veramente dei bastardi. La scena iniziale è un piccolo capolavoro di tensione, ogni volta che l'ho rivista mi sono venute le vertigini (ottima anche la parodia in Ace Ventura asd ). Demolition Man è si sgangherato, ma è un fumettone totalmente leggero e ironico con dialoghi divertentissimi che è uno dei suoi film che ho sempre più amato. Trappola nel Tunnel l'avrò visto 10 volte (un periodo rete 4 lo passava tipo ogni mese) ed è molto più che potabile, claustrofobico a mille con il tunnel che viene quasi personificato in un entità malvagia e con una sceneggiatura addirittura plausibile.


  • 0

#29 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2018 - 15:20

a22602_19.gif

ci sarà un motivo se dopo 36 anni rambo – alias first blood – continua a rimanere il miglior film di stallone (che, ricordiamolo, oltre ad interpretarlo anima e corpo, co-scrive anche la sceneggiatura). anzi, ce ne sono un paio di motivi

innanzitutto se lo mettiamo a confronto con i seguiti che ha generato, sono almeno due le caratteristiche che lo differenziano in maniera evidente e sostanziale:

1) nel primo film rambo non è l’eroe americano che sarà nei sequels, ma è a tutti gli effetti un anti-sociale, per non dire un completo psicopatico che, in una delle tante scene miliari, mitra anticarro alla mano, distrugge il centro di una piccola e sonnolenta cittadina di provincia, così, senza un vero e proprio motivo

e questo porta al punto 2) perché l’altra grossa differenza è che mentre nei seguiti il nemico sarà sempre esterno (i vietnamiti, i sovietici, i militari birmani), qui il nemico è interno, è la brava gente americana e le loro istituzioni, quelli per cui rambo e i suoi commilitoni sono andati ad uccidere e a morire in vietnam

da una parte quindi stallone assimila tutta l’amarezza, la violenza e la disillusione dei vietnam movies degli anni 70 (taxi driver, rolling thunder, tornando a casa), ma dall’altra vi innesta il proprio cinema action dalle svolte esagerate ed implausibili rese credibili soltanto dalla presenza di stallone stesso, che con una grinta, una fisicità e una dedizione totale alla causa, riesce a rendere credibile l’incredibile, plausibile l’implausibile, effetto speciale naturale in un cinema ancora di carne e sangue. first blood è a tutti gli effetti un film al crocevia tra due decenni: 70 ed 80. fonde il meglio dell’uno e il meglio dell’altro, riuscendo così a temperare con il tono crepuscolare seventies, l’inclinazione alla retorica tipica di stallone (che poi spesso dilagherà in molti film successivi). perché poi questo è tutto fuorché un film anti-militarista

cult

[in attesa del quinto film...]
  • 4

#30 Roy Earle

Roy Earle

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 592 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2018 - 19:57

Scusa cine mi era sfuggito che avevi scritto qui. Quoto tutto, film cult eccome, avercene.


  • 0

Запрещено разговаривать с незнакомцами


#31 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2018 - 20:55

è stato totalmente casuale: ieri sera ho rivisto rambo , oggi ho scritto queste due righe e poi mi sono accorto che vi stavate accapigliando sull'eredità della saga ashd

Un film di Stallone che ho rivisto recentemente e che con mia sorpresa ho parecchio rivalutato rispetto all'epoca e' "Assassins" di Richard Donner (il migliore dei suoi infelici anni 90). Americanizzava meglio di altri la lezione dei noir-action di Hong Kong, cogliendone piu' le atmosfere che non imitandone lo stile. Persino Banderas e' meglio di quello che ricordavo, addirittura minaccioso.


di assassins mi sarebbe piaciuto aver visto la versione degli wachowski prima che chiamassero helgeland a riscrivere la sceneggiatura… qualche spunto buono c'è - soprattutto il confronto della prima parte che culmina nella sparatoria nella casa di julianne moore - ma nel complesso è un film tremendamente convenzionale, sfilacciato, privo di ritmo, fuori fuoco come altre stallonate degli anni 90 (mi viene in mente lo specialista, che è un'altra incursione "noir" di stallone nel decennio… alla fine allora meglio di entrambi la vendetta di carter)
  • 0

#32 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14268 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2018 - 21:38

Si' Assassins e' un film convezionalissimo, ma bello solido e divertente. Tutto sommato di roba arty stile Wachowski se n'e' vista e se ne vede anche troppa, mi mancano di piu' film cosi', che davvero non ne fanno piu', almeno con i budget di quegli anni. Del resto iniziavano a scarseggiare poprio all'epoca.

 

Niente a che vedere con Lo specialista, quello si' uno di quegli action loffi che hanno affossato il genere. Una sceneggiatura chiaramente scritta per tutt'altro tipo di film su cui hanno appiccicato con lo sputo scene d'azione alla buona e un cast delirante: Stallone che dovrebbe essere un anonimo(!) specialista di intercettazioni stile Gene Hackman de "La conversazione" e la Stone che dovrebbe essere una giovane ragazza in cerca di vendetta, ma in fondo candida e indifesa.


  • 0

#33 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2018 - 23:10

First-Blood-GIF.gif

è il 1985, ma per rambo la guerra del vietnam non è ancora finita. anzi, il tutto diventa una occasione di riscatto. a stallone, come a tanti altri americani, doveva stare davvero sul cazzo quella macchiolina nel curriculum nazionale. come fa una potenza imperialista a perdere una guerra contro dei contadini del terzo mondo? ironicamente lo stesso destino toccherà anche al nemico per eccellenza degli usa, l'impero sovietico che troverà il proprio vietnam nel deserto afghano (dove farà tappa rambo nel 3° film… e se a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca… rambo porta proprio sfiga altroché ). fatto sta che 10 anni dopo che l'ultimo elicottero americano si è alzato in volo da saigon, rambo torna in vietnam e fa il culo a tutti: vietnamiti, sovietici, burocrati americani… insomma vince la guerra da solo. anche se la parte politica a cui stallone teneva di più è quella conclusiva in favore dei reduci - l'unico collegamento con il primo film - rambo 2 oggi testimonia più che altro la ritrovata fiducia in se stessa di una intera nazione dopo la disillusione e le tensioni degli anni 70. certamente stallone opera in questo film un riposizionamento ideologico gonfiando il petto di patriottismo

il film è ormai un classico. un shoot 'em up di rara efficacia che ha ispirato in parti uguali tanto comici e parodie, quanto rip-off ed imitatori. impossibile prenderlo sul serio, soprattutto nella parte conclusiva in cui rambo, tra frecce esplosive, lanciarazzi ed elicotteri, elimina un esercito intero solo con la forza degli sguardi. ma il film, come dicevo, è efficace, elementare e divertente: dà quel che promette. e lo fa bene. bodycount elevato come in uno slasher, morti trucide ed inventive, cinismo come nella serie B (la morte di co bao dopo il primo bacio è una trovata ridicola e sublime al tempo stesso). stallone perfeziona la sua idea di one man army che segnerà la golden age dell'action. rimarrà comunque sempre la curiosità di sapere come fosse in origine lo script del povero james cameron…

cult (2)

[in attesa del quinto film...]
  • 0

#34 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2018 - 22:49

giphy.gif

alla sua uscita con un budget di 63 milioni di dollari, rambo 3 era il film più costoso fino ad allora realizzato, eppure non riuscì a ripetere il successo del predecessore. alcuni aspetti che saltano subito all’occhio oggi, forse apparivano fuori tempo massimo anche agli spettatori di allora. era fuori tempo massimo l’isterismo propagandistico antisovietico che ancora trasudava: nel 1988, l’unione sovietica era ormai un gigante dai piedi d’argilla, un impero al collasso e la stessa guerra in afghanistan era agli sgoccioli, con l’armata rossa che aveva già iniziato ad abbandonare il paese. nell’anno di die hard era percepito come fuori tempo massimo anche un action hero di poche parole e privo di humor come john rambo, che lo spettatore poteva guardare solo da lontano, che sembrava uscire da un altro mondo e con il quale era impossibile immedesimarsi

rambo 3 è a tutti gli effetti un blockbuster: lo è nel budget, ma lo è soprattutto nella spettacolarità, nel dispiego di mezzi, nella forma. più moderato in materia di violenza rispetto ai film precedenti, sembra quasi il tentativo di stallone di fare una versione spielbergiana del proprio cinema. sarà per l’ambientazione esotica, sarà per il bambino soldato, ma a tratti sembra di vedere un indiana jones con pettorali gonfi e mitra in mano. alla ricerca di uno spettacolo magniloquente e “per tutti”, stallone sacrifica la rozza efficacia della propria formula e la macchina comincia a girare a vuoto

esilarante vedere oggi l’esaltazione dei mujahideen – con tanto di dedica finale – epic fail non tanto di hollywood e stallone, quanto dell’intera politica estera americana. e in realtà qui c’è ben poco da ridere…

meh

[in attesa del quinto film...]
  • 0

#35 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23853 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2018 - 23:39

Ho notato che alcuni passaggi del film "Il colonnello Von Ryan" con Frank Sinatra ha un commento musicale molto simile a quello di Rambo.

Rambo
https://youtu.be/FyPGjDCO4KY
Von Ryan dak min 12
https://youtu.be/8pTJdFMOgD0
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#36 Faustino magiche emozioni

Faustino magiche emozioni

    l'uomo che sussurava ai citofoni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 666 Messaggi:
  • LocationTristan da Cunha

Inviato 17 dicembre 2018 - 11:13

A me il terzo Rambo è sempre piaciuto molto, complessivamente anche più del secondo.
Il secondo ha alcuni singoli momenti più memorabili, su tutti "Murdoch, sono io che vengo a prenderti" una delle scene più badass nella storia del cinema.
Però il terzo mi piace di più come si sviluppa con quel finale talmente improbabile che me lo rende simpatico.
"Circondarli lo escludo"... e poi quel "Fanculo!" e si mettono a sparare contro un intero esercito ah ah.
il Cattivo che stava sempre su quel cazzo di elicottero...
e poi l'arrivo finale della cavalleria. ... fichissimo.
Si in effetti è un po stile Spielberg.
  • 0
Qualcosa più di un freddo vuoto

#37 StuntmanMike

StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4915 Messaggi:

Inviato 18 dicembre 2018 - 21:23

Il Rambo di Kotcheff è una sorta di Deliverance al contrario: il selvaggio reietto, la natura ostile e il ritorno nella civiltà matrigna. Uno degli action più avvincenti e disperati di sempre nobilitato dalla straordinaria prova di mimesi attoriale del protagonista.

 

Finite le riprese del crepuscolare quarto sequel [in origine Sly voleva farne un fanta-horror stile Predator asd ].

 

https://www.instagra.../p/BouAoQ5H37g/


  • 0
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#38 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2019 - 10:23

c'è poco da dire: passano gli anni ma stallone in versione rambo resta una delle poche certezze di questa vita…


  • 0

#39 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7615 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2019 - 09:02

Ma quindi sto Rambo 5?

In America i critici si son divisi tra disgustati perchè supereazionario (come ai vecchi tempi :wub: ) e pure razistoide e disgustati perchè superezionario, razistoide e anche ultraviolento, con un'ultima mezz'ora in stile Venerdì13 più che action.

 

Rambo_Last_Blood.png


  • 0

#40 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7615 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2019 - 09:14

Che poi il povero Sly arriva sempre fuori tempo massimo quando il clima politico è già cambiato e si becca i rimproveri dei critici perbene, in Rambo 3 se la prende con i sovietici in periodo di distensione, qui con i cartelli messicani della droga che pure fino a un paio di anni fa erano il male assoluto e si potevano rappresentare nella maniera più feroce e parossistica possibile, gli è andata bene solo con i Birmani nel 4 perchè probabilmente in America non sanno manco chi sono e dove stanno.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq