Vai al contenuto


Foto
- - - - -

It (Muschietti, 2017)


  • Please log in to reply
38 replies to this topic

#1 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3517 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 00:03

MV5BMjIzNDg2MDY2M15BMl5BanBnXkFtZTgwNjI1

la recensione di ondacinema: http://www.ondacinem...muschietti.html

[potrebbero seguire SPOILER, ma sappiate che se avete visto i trailers vi hanno già spoilerato tutto]

non ho capito cosa zucchi pensi del film, ma sono d'accordo con la sufficienza data. ha un grosso problema per me questo film, che viene prima dell'essere prevedibile (male in fondo accettabile nell'horror che punta allo spavento, venendo dopo quanto? decenni e decenni di horror? di meccanismi sapientemente smontati dalle parodie, quando non dagli horror stessi?). il problema è il tono. o meglio, i toni. non riesce ad equilibrare e ad amalgamare i toni da commedia con il thrilling e i toni adulti e cupi dell'horror. non riesce ad equilibrare lo sfondo, la cornice realistica con l'intrusione del fantastico (con soluzioni che tentano di evitare le derive camp della miniserie televisiva, ma che alla fine ricadono in territori non molto distanti)

per quanto riguarda l'uso dei toni comici, dell'umorismo e delle battute è in linea con i blockbusters "piacioni" di questi anni 2010s. ogniqualvolta si crea una situazione inquietante, di tensione, arriva il personaggio dedito alla battuta (in particolare richie) che spara la stronzata e fa ridere la sala. gli aspetti più "adulti" - ad esempio le figure violente dei padri di beverly e di henry bowers, o anche il razzismo che deve affrontare mike - o sono trattati con superficialità e frettolosità (vedi questione "padri violenti") o completamente tralasciate (vedi mike, ma qui può anche aver pesato lo shift temporale dagli anni 50 agli anni 80). mi verrebbe voglia anche di scrivere due cose su henry bowers: tralasciando il passaggio da teppista omicida ad axl rose di provincia, i cambiamenti riservati a questo personaggio e al suo ruolo nella vicenda mi lasciano molto perplesso

capitolo "horrohre". mi rendo conto che sia davvero difficile rendere plausibili, accettabili, certi parti particolarmente surreali della mente di king. su carta funziona (quasi) tutto. al cinema discorso diverso. per fortuna ci hanno risparmiato il ragnone o qualsiasi altra cosa sia in realtà IT, ma delle altre varie invenzioni visive soltanto alcune le ho trovate interessanti ed efficaci. il pennywise gigante che sbuca dal telo delle diapositive; la doccia di sangue nel bagno di beverly (tra l'altro palese citazione di carrie); in generale tutto il confronto tra pennywise, bill, richie, ed eddie nella casa, forse il momento migliore del film; l'inizio sicuramente efficace. ma faccio fatica a definire "pauroso" un film del genere, tutto basato sulla ripetizione coatta di jumpscare telefonati, minacce "irreali" e totale assenza di pericolosità per i protagonisti (già alla seconda apparizione del clown ad uno dei ragazzini, anche chi non sa niente della storia, capisce che nessuno di loro morirà)

il confronto finale nelle fogne mi ha lasciato un grosso "BOH" stampato sulla faccia. i morti che fluttuano, la bella addormentata risvegliata dal bacio del principino...

se fosse un film stand alone sarebbe ancora più convenzionale ed insipido di quel che già è. non che dalla seconda parte mi aspetto chissà che, ma si percepisce che manca qualcosa, che è un film a metà

il citazionismo, il revivalismo ottantiano, meno invadente del previsto, anche se totalmente pretestuoso

ah, qualcuno voleva sapere se è fedele al libro? se è migliore della miniserie? e pennywise? tim curry? per quanto riguarda il libro, lo stravolgimento è già alla radice, quindi tutto il resto passa abbastanza in secondo piano: io sono buono e comprensivo, capisco che è impossibile adattare per il cinema IT. ci si può accontentare. fare meglio della miniserie era molto più facile, è bastato davvero far partire la pre-produzione. a me questo nuovo pennywise piace: indosserà il tutù, farà dei ridicoli scatti da centometrista, ma funziona
  • 1

#2 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20012 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 22 ottobre 2017 - 07:38

E insomma, anche per quest'anno ad halloween si sa come vestirsi. Good.
  • 1

#3 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3517 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 13:08

riflessioni post

il paradosso è che in pratica è un film fantastico per ragazzi, soltanto che in america per via del rating R i coetanei dei protagonisti non possono andare a vederlo

insomma ha racimolato 300 milioni grazie a ventenni, trentenni e quarantenni. tutti nostalgici o tutti amanti di stranger things?
  • 1

#4 PDeVo

PDeVo

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2980 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 13:28

Comunque ha 15 anni

 

(lo specifico per khonnor)


  • 1

#5 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3867 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 22 ottobre 2017 - 15:50

Il film non l'ho ancora visto, però la cosa che mi ha sorpreso è l'essermi imbattuto in più di una persona che mi ha raccontato di non vedere l'ora di vedere questa pellicola di Muschietti senza mai aver letto il libro, ma avendo visto solo la miniserie di Wallace e descrivendola come una visione terrificante e memorabile della propria giovinezza...  :mellow:


  • 0
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#6 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1112 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 16:12

il confronto finale nelle fogne mi ha lasciato un grosso "BOH" stampato sulla faccia. i morti che fluttuano, la bella addormentata risvegliata dal bacio del principino...

a proposito di quel bacio, io l'ho giustificato col finale, su cui ero scoppiato a ridere, avendolo (voluto) le(ggere)tto in chiave splendidamente cinica, della serie: potrai vincere il mostro, le tue paure e tutto il cazzo che ti pare, ma se sei un ciccione del menga (e non sei Weinstein) per la figa c'è ben poco da fare.. asd

I morti fluttuanti è invece una citazione involontaria dal pre-finale di Mortal Kombat... asd

insomma ha racimolato 300 milioni grazie a ventenni, trentenni e quarantenni. tutti nostalgici o tutti amanti di stranger things?

Tutt'e due, ormai la trans-medialità in the new (and only?) way (sigh!)...ovviamente sta andando a bomba anche qui...
  • 0

#7 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3517 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 16:55

ovviamente sta andando a bomba anche qui...


non faccio di certo il tifo contro i film, né mi interessa fare un processo alle intenzioni degli spettatori

quello che mi perplime è che è diventato l'horror che ha incassato di più nella storia... un film che non riesco ad immaginare possa spaventare od inquietare una persona adulta

per restare agli horror mainstream - quindi nulla di insostenibile o shockante - tanto il sesto senso quanto the conjuring, o persino the ring, riuscivano sicuramente a regalare genuini salti sulla sedia

ora io dico: come funziona in un caso come questo il passaparola? di solito di un horror si chiede: "fa paura?". le persone con cui ho parlato concordavano sul "manco per il cazzo". però aggiungevano: "i ragazzini sono simpatici, in particolare ce ne è uno che fa morire dal ridere"

insomma hanno vinto i ragazzini, non di certo il clown
  • 0

#8 selva

selva

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1091 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 18:43

beh cine, in parte sono d'accordo con te sulla paurosità, ma questo film ha due/tre scene incredibili da te già citate (diapositive, bagno di sangue e la casa). Ho visto in film in sala con frotte di ragazzini isterici che non smettevano di urlare, c'erano anche 12enni nonostante il film fosse v.m.14: ma si sa, c'è crisi nel settore. 


  • 0

#9 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1112 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2017 - 12:51

 

ovviamente sta andando a bomba anche qui...


non faccio di certo il tifo contro i film, né mi interessa fare un processo alle intenzioni degli spettatori

quello che mi perplime è che è diventato l'horror che ha incassato di più nella storia... un film che non riesco ad immaginare possa spaventare od inquietare una persona adulta

per restare agli horror mainstream - quindi nulla di insostenibile o shockante - tanto il sesto senso quanto the conjuring, o persino the ring, riuscivano sicuramente a regalare genuini salti sulla sedia

ora io dico: come funziona in un caso come questo il passaparola? di solito di un horror si chiede: "fa paura?". le persone con cui ho parlato concordavano sul "manco per il cazzo". però aggiungevano: "i ragazzini sono simpatici, in particolare ce ne è uno che fa morire dal ridere"

insomma hanno vinto i ragazzini, non di certo il clown

 

Ma guarda che non c'era colore in quell'affermazione, anzi, se proprio dovessi parlare per slogan, meglio un IT alla settimana che un Thor al mese...

 

Poi non capisco bene cosa intendi con lpaura, se ti riferisci al semplice salto sulla sedia boh, magari al cinema a qualcuno sarà arrivato in quel senso (tenendo conto della natura di asso-pigliatutto), se invece intendi un senso d'inquietudine più "alto", allora beh, credo che un IT abbia in sè poco senso d'esistere nel 2017 (da qui gli inutili paragoni con la precedente incarnazione e i parallelismi con altre operazioni simili), anche per il pubblico stesso a cui si rivolge (cfr. hanno vinto i ragazzini), però questo sarebbe un discorso assai più complesso e comunque in questo senso Muschietti & co. non hanno alcun potere o responsabilità...

 

Semmai sono più gli aspetti extra-filmici ad irritarmi personalmente, aldilà della mancanza di idee, del raschiare il fondo del barile (anche se poi non sarebbe manco questo il caso ma vabbè), vedere il cinema ridotto a dover rincorrere affannosamente  il mondo della televisione nel disperato tentativo di continuare a "galleggiare" mi fa un senso di tristezza infinita, tanto che spesso sono portato a pensare "a sto punto facciamola finita", ma sarà sicuramente il mio pensiero ad essere troppo cinico e pessimistico...

 

PS: Ammetto la non-paternità della scoperta, ma vi siete mica accorti che questo Pennywise è in pratica Jerry Calà sotto mentite spoglie?  asd


  • 0

#10 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3517 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2017 - 13:39

capisco che sembro verso questo film più cattivo di quel che in realtà sono, per carità è un film che fa simpatia pure a me, mi sono passato una bella serata

per i ragazzini poi è perfetto: su un 13enne penso possa avere un grande impatto - e l'esperienza in sala riportata da vince conferma empiricamente le mie riflessioni - è uno di quei film che potrebbero far scattare la passione in un ragazzino per l'horror, quindi anche la cinefilia, e questo è bellissimo

perdonatemi il francesismo, ma l'inculata qua c'è solo per noi adulti ashd

tutta la storia sbandierata del rating R - a parte la sequenza iniziale con l'amputazione del braccino del povero georgie, non c'è una sola scena che possiamo definire realmente "disturbante", con un gore nella norma che se gli americani non fossero bacchettoni starebbe tranquillamente in un film per ragazzi - dell'adattamento maggiormente "mature" rispetto alla miniserie... tutta una gran cazzata, dai

capisco perché fukunaga ha abbandonato la regia per divergenze con la produzione. lui voleva fare un horror "strong", mentre la produzione voleva semplicemente fare la versione up to date e cinematografica della miniserie. voleva fare un film fantastico per ragazzi. che sia riuscito a venderlo a così tanti adulti fa capire il potere della nostalgia nel mondo postmoderno ricorsivo, ma anche un po' l'infantilismo conclamato ormai del pubblico da blockbusters, cambia un cazzo se vanno a vedere thor o IT (per loro, dico)
  • 0

#11 Fidelio

Fidelio

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 860 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2017 - 19:01

Partiamo dal fatto che IT è un romanzo che non conosce il tempo. E' forse il più letto di King, nonostante una mole non proprio snella.
Inoltre la serie televisiva di 27 anni fa ha creato un mito, nel senso che ogni ragazzino appassionato di horror - e a 13/14 anni lo sono quasi tutti, patiti di horror - lo ha visto almeno una volta.
Magari i trentenni e quarantenni che vanno a rivedere IT al Cinema sono gli stessi che se lo sono visti nel 1990.
Poi mettiamoci anche il successo di Stranger Things e un certo mondo anni Ottanta che ritorna sempre in auge, ed ecco che il successo è servito.
Personalmente se il film è interessante sono solo felice. Il Cinema ha (anche) bisogno di questo. 


  • 0

#12 The Joker

The Joker

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2700 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 08:12

E' stato pompato così tanto e con così tanta foga da certi fanboy internettiani, che mi è passata la voglia di vederlo (almeno nell'immediato). asd Recupererò più in là, per ora farò una rewatch della sgangherata miniserie del '90, che pur con tutti i suoi limiti mostra un Tim Curry che è rimasto nell'immaginario collettivo, e che ancora oggi mi fa una paura fottuta (ben più di quello nuovo, almeno per il poco che ho visto).

 

Piccola nota pregiudiziosa: Muschietti comunque mi aveva convinto poco con la Madre (specie in quel finale terribile), questo IT avrei voluto vederlo in mano al Robert Eggers di The VVitch: in quel caso, di sicuro, mi sarei fiondato al cinema.


  • 0

#13 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15344 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 ottobre 2017 - 11:04

E' stato pompato così tanto e con così tanta foga da certi fanboy internettiani, che mi è passata la voglia di vederlo (almeno nell'immediato). asd Recupererò più in là, per ora farò una rewatch della sgangherata miniserie del '90, che pur con tutti i suoi limiti mostra un Tim Curry che è rimasto nell'immaginario collettivo, e che ancora oggi mi fa una paura fottuta (ben più di quello nuovo, almeno per il poco che ho visto).

 

Piccola nota pregiudiziosa: Muschietti comunque mi aveva convinto poco con la Madre (specie in quel finale terribile), questo IT avrei voluto vederlo in mano al Robert Eggers di The VVitch: in quel caso, di sicuro, mi sarei fiondato al cinema.

 

Come Blade Runner in mano a David Lynch o Lars Von Trier. Anche a me sarebbe piaciuto.


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#14 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1112 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:11

per i ragazzini poi è perfetto: su un 13enne penso possa avere un grande impatto - e l'esperienza in sala riportata da vince conferma empiricamente le mie riflessioni - è uno di quei film che potrebbero far scattare la passione in un ragazzino per l'horror, quindi anche la cinefilia, e questo è bellissimo

 

 

Non siatene così sicuri, io ho ricevuto feedback (ma l'ho visto anche con i miei occhi) di ragazzi che ridevano sguaiati - anche nei momenti clou - che a momenti manco American Pie e che cincischiavano con gli smartphone ogni 3x2, è anche e anzi soprattutto a questo che mi riferivo nel post precedente, poi come marketing si, hanno fatto un capolavoro, quello è indiscutibile.

 

 

 questo IT avrei voluto vederlo in mano al Robert Eggers di The VVitch: in quel caso, di sicuro, mi sarei fiondato al cinema.

 

Come Blade Runner in mano a David Lynch o Lars Von Trier. Anche a me sarebbe piaciuto.

 

Per favore no, fortunatamente i grandi autori rimasti sono sufficientemente lungimiranti per tenersi (quasi sempre) ben alla larga da questo tipo di operazioni, già che Eggers mi pare sia al lavoro su una rivisitazione di Nosferatu non mi esalta, anche se filologicamente ci può stare..


  • 0

#15 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15344 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:19

Lars von Trier che dopo Europa fa Blade Runner, ci stava tutto invece. Ne avrebbe fatto una cosa assurda, inaccettabile, un capolavoro sicuro.


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#16 The Joker

The Joker

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2700 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:20

Ovviamente dicevo con la premessa che potesse farlo come cacchio vuole, alla The VVitch...poi è lampante che, in quel caso, il film sarebbe stato decisamente meno commerciale e vendibile, per i ragazzini che vanno al cinema solo per stronzeggiare un po'...


  • 0

#17 The Joker

The Joker

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2700 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:22

Lars von Trier che dopo Europa fa Blade Runner, ci stava tutto invece. Ne avrebbe fatto una cosa assurda, inaccettabile, un capolavoro sicuro.

 

Von Trier che fa IT ci avrebbe messo sicuro anche la scena di sesso fra i ragazzini, esplicitissima. asd


  • 0

#18 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3517 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:35

Non siatene così sicuri, io ho ricevuto feedback (ma l'ho visto anche con i miei occhi) di ragazzi che ridevano sguaiati - anche nei momenti clou - che a momenti manco American Pie e che cincischiavano con gli smartphone ogni 3x2


vabbè ma che c'entra, ci sono ragazzini che ridacchiano anche con i filmati dell'olocausto: vogliamo prenderli come metro del genere umano?

che il film invece sia indirizzato a loro - non solo a loro, okay - direi che è palese
 

Von Trier che fa IT ci avrebbe messo sicuro anche la scena di sesso fra i ragazzini, esplicitissima. asd


senza andare a scomodare il grande trasgressivo danese, già fukunaga voleva metterla in sceneggiatura
  • 0

#19 selva

selva

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1091 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 14:22

Ricordiamo che lo scorso anno di questi tempi in America era partita la moda, guerilla marketing? asd

http://www.repubblic...aura-149598973/

 

Comunque sciocchezze a parte, per me il film è buono anche se non sono un fine conoscitore degli horror. Possiede un buon ritmo e pecca negli aspetti di scrittura già evidenziati sopra: i rapporti genitoriali bypassati con troppa faciloneria (eccezion fatta per la ragazza), la ricerca - a volte ingiustificata - della battuta a tutti i costi, il finale stiracchiato. 

Mi è piaciuta invece il racconto del gruppo di ragazzini, più che Stranger Things mi ha ricordato Stand by me di Reiner/King. Il pagliaccio boh, mi sarebbe piaciuto vederlo più giocherellone come quando agguanta un ragazzino e gode della sua paura 


  • 0

#20 The Joker

The Joker

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2700 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 14:51

 


senza andare a scomodare il grande trasgressivo danese, già fukunaga voleva metterla in sceneggiatura

 

 

Eh, immagino sia uno dei motivi per cui è stato messo alla porta.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq