Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Christian Scott Atunde Adjuah - Ruler Rebel (2017, Stretch Music)


  • Please log in to reply
9 replies to this topic

#1 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10455 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2017 - 14:32

christian_scott_promo_photo_003.jpg?w=60

 

 

Non sono proprio un esperto, quindi non starò a pontificare troppo. Ho visto Scott dal vivo nel 2015 ai tempi del chiacchierato e premiato "Stretch Music", uno show mozzafiato che mi ha sicuramente aiutato a fare chiarezza sul personaggio e gli intenti della sua musica. Ma non mi aspettavo proprio che facesse un album come questo "Ruler Rebel"; stretch music non è solo la label, ma è il nome che lui stesso usa per definire il proprio suono: un mix di jazz, soul e afro-cubanismi con punte di trap, elettronica e calura mariachi, la quintessenza della New Orleans più contaminata e modernista. Io ci trovo dentro anche elementi di trip-hop e downtempo, sprazzi new-age e il David Sylvian spirituale di "Dead Bees On A Cake" - tutte cose che amo moltissimo e che quindi mi intrigano a pelle all'istante.

 

Ad Alessandro non è piaciuto tantissimo :OR: , mi rendo conto che come disco possa essere spiazzante, e che le atmosfere un po' nu-jazz non siano poi così acclamate dagli amanti, ma sicuramente vi descrive il tutto meglio di come non riesca a farlo io. Sta però di fatto che dalla pubblicazione a marzo fino ad oggi non ho mai smesso di ascoltarlo, segno che queste atmosfere semplicemente mi catturano.

 

La title track per dire è meravigliosa, infila una serie di momentini topici uno dietro l'altro, dal piano verso il minuto 4 fino all'ingresso della tromba:

 

 

 

Bandcamp, la mia amata piattaforma preferita dove - oltre allo streaming - c'è la lista di tutti i collaboratori al disco.


  • 2
OR

#2 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1109 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2017 - 19:01

un mix di jazz, soul e afro-cubanismi con punte di trap, elettronica e calura mariachi, la quintessenza della New Orleans più contaminata e modernista. Io ci trovo dentro anche elementi di trip-hop e downtempo, sprazzi new-age

 

Venduto.


  • 0

#3 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2009 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2017 - 19:50

Grazie per la segnalazione, ascolterò al più presto.


  • 0

#4 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11604 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2017 - 20:35

il pezzo linkato è un po' spiazzante, leggo new orleans ma a sentirlo sembra preso pari pari da qualche disco ecm nordico con un beat sopra


  • 0

#5 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10455 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2017 - 11:54

 disco ecm nordico

 

Ho dovuto googlare asd Mi piacerebbe sapere qualcosa in più però, magari è roba che mi piace? (Ps: per me questo crogiuolo di sound invece è proprio l'immagine di New Orleans che ho in testa...).


  • 0
OR

#6 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2009 Messaggi:

Inviato 10 maggio 2017 - 18:51

A me quel brano sa poco di ECM perchè lo associo istantaneamente a Miles con un po' di beat. Ecco l'ECM proprio non mi sarebbe venuta in mente, ma io mi sa ho un bel po' di dischi dell'etichetta ma pochi di quelli definibili col sound ECM.

Diciamo che molto spesso ho dischi di artisti già noti tipo Roscoe Mitchell, Mal Waldron, David Torn etc, invece al momento di artisti dell'etichetta col sound diciamo algido (o sammontano...) non me ne viene in mente nemmeno uno.

 

EDIT: mi è venuto in mente Garbarek nel frattempo...


  • 0

#7 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 791 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 02 luglio 2017 - 21:29

Guarda, è un disco che hai i suoi momenti piacevoli, ma alla lunga distanza mi pare troppo dispersivo e inconcludente (su FreeFallJazz addirittura lo definiscono fiasco). A mio parere Stretch Music esprime in maniera molto migliore e più sostanziosa il discorso musicale che ormai Christian Scott ha creato. :)
Ovviamente tutta la discografia ha i suoi capolavori, quindi è anche difficile ripetersi in continuazione.


  • 0

#8 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10455 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2017 - 11:50

Uscito un paio di settimane fa pure il terzo capitolo della saga, "Diaspora":

 

a1742897580_10.jpg

 

https://open.spotify...G8gu3rP81JBPHTA


  • 0
OR

#9 Guest_Malandrino_*

Guest_Malandrino_*
  • Guests

Inviato 12 agosto 2017 - 17:47

Io lo ascolto fin dagli esordi, la trap però anche con tanta immaginazione non ce la sento in Ruler Rebel (che è un disco stupendo)



#10 Guest_Malandrino_*

Guest_Malandrino_*
  • Guests

Inviato 12 agosto 2017 - 18:08

Uscito un paio di settimane fa pure il terzo capitolo della saga, "Diaspora":

 

a1742897580_10.jpg

 

https://open.spotify...G8gu3rP81JBPHTA

 

Ho letto la recensione, sono rimasto basito: "Le atmosfere sono in generale sempre piacevoli, ma tendono alla monotonia". Io lo trovo un disco tutt'altro che monotono, mi è piaciuto tantissimo (come il precedente e, a onor del vero, il resto della sua discografia).






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq