Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Vinicio Capossela - Canzoni Della Cupa (2016)


  • Please log in to reply
85 replies to this topic

#1 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34300 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 22 maggio 2016 - 10:45

Non vedo grande interesse in giro, però lo apro "d'ufficio" (ma Sloth che ne dice? Lui era un caposseliano della prima ora, se non ricordo male...)

E comunque: "Chi muore muore, chi campa campa... e nu piatto di maccaruni cu' la carna".

 

vinicio-capossela-canzoni-della-cupa_146

 

Un disco che nasce dalla terra. Una terra oscura, ancestrale, intrisa di miti persi nei fumi del tempo. Ovvero, l'Alta Irpinia, la terra paterna, già messa in scena da Capossela con il libro e il film "Il Paese dei Coppoloni" e con il suo festival Sponz Fest, e che ora diviene linfa vitale per questo album diviso in due capitoli, "Polvere" e "Ombra", il primo registrato in buona parte nel 2003, il secondo tra il 2014 e il 2015..
Da indefesso archeologo della canzone popolare, l'artista nato a Hannover ha riesumato il patrimonio orale di storie, proverbi e sonetti di quelle terre (il paese di Calitri e dintorni, in particolare). E ne ha tratto un'opera complessa e sfaccettata, pur nel suo apparente monocromatismo. Un kolossal folclorico che non ha nulla di rassicurante, perché - come sosteneva Bob Dylan - "la musica tradizionale è fatta di spine, di creature notturne, di sangue, di cose misteriose". Un concetto che ben si attaglia alla Cupa ("la contrada oscura"), quella parte del Meridione dove il sole non batte quasi mai e dove il bestiario popolare si nutre di spiriti diabolici e apparizioni misteriose.

 

http://www.ondarock....nidellacupa.htm


  • 7

#2 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13207 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2016 - 11:04

Poco da dire, concordando in pieno con la recensione.
Un western meridionale, anzi orgogliosamente ed epicamente terrone. Le soluzioni musicali dell'autore ormai tendono a ripetersi, ma riesce sempre a dare un carattere nuovo alle cose. Tipo che sei lì che cataloghi "La bestia nel grano" come una ripetizione de "Il ballo di San Vito" e lui ti sorprende con una sospensione improvvisa, trasformandolo in qualcosa di diverso.
 
"Ombra" è stupendo, l'ennesimo viaggio caposseliano al termine di una qualche notte musicale. Atmosfere che ti trasportano dentro altre atmosfere.
"Polvere" è in effetti piuttosto ostico, con tutta la parte centrale occupata da melodie spesso indistigubili, ma ovviamente è una caratteristica di qualsiasi raccolta di brani popolari, più o meno filologica che sia.
 
La sua interpretazione sorniona, speso velata di ironia salva il tutto da catalogazioni da museo degli usi e costumi.
Testi, suoi o elabroazioni della tradizione orale, come al solito magnifici.
  • 4

#3 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6670 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2016 - 11:20

In un mondo crudele in cui quella indescrivibile lagna dei Radiohead sembra ai più l'epifania musicale del secolo, mi sembra ovvio che il colpo di tacco con tripla rabona volante di Vinicio sia quasi ignorato.

Il primo disco, "Polvere" per me è da 10 secco, è il nostro ”La pistola y el corazon", il più sentito è incredibile omaggio al folk (o, meglio, a una parte di esso) italiano da molti anni a questa parte, con strumentazioni ridotte all’osso e arrangiamenti minimali ma pazzeschi: Vinicio è in forma scudetto ed è il migliore dai tempi di “Canzoni manovella” (non a caso le registrazioni risalgono ai primi anni 2000).
“Ombre”, più recente come concezione, è comunque molto valido e ben si amalgama al primo capitolo a livello di tematiche ed atmosfere, ma rientra più  nei canoni “classici” caposelliani, insomma per me, pur essendo molto buono, non raggiunge le vette pazzesche di “Polvere” (che in questi giorni sto letteralmente consumando).
Non ultimo, una nota di merito alla foto in b/n di Vinicio conciato a metà tra il brigante e il cowboy irpino, quasi un'agiografia dei maestri del western italiano (non a caso omaggiato anche musicalmente in “Ombre”), che a volte facevano sembrare le nostre terre le più aspre lande d’oltreoceano.

 

NoteVerticali.it_Vinicio_Capossela_Canzo


  • 4

#4 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 22 maggio 2016 - 13:32

Genio, amen e quoto Matteo Salvatore (che a sua volta ha preso dagli orribili foggiani).
Petta rossa puttanazza
  • 0

#5 Man-Erg

Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11004 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2016 - 13:42

Avete detto tutto, mi limito a sottoscrivere piersa: "genio" è probabilmente la parola più adatta, per una mente del genere.


  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#6 maladiez

maladiez

    Kosmische express courier

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3357 Messaggi:
  • LocationMagna Grecia

Inviato 22 maggio 2016 - 13:52

Ma allora quindi merita? Io al momento non posso ascoltarlo/scaricarlo, vado più a sensazioni e mi sembrano buone, mi trattiene il fatto che gli ultimi lavori non mi son piaciuti proprio, ma questo mi sembra diverso.
  • 0

"Chi vuol brillare, si metta in ombra"

 

 

Alice: "Quanto tempo è per sempre?"

Bianconiglio: " A volte solo un secondo"


#7 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 22 maggio 2016 - 15:08

È sempre lui, forse è meglio se lasci stare
  • 0

#8 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34300 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 22 maggio 2016 - 15:10

Genio, amen e quoto Matteo Salvatore (che a sua volta ha preso dagli orribili foggiani).
Petta rossa puttanazza

 
Piersa, preferisci Pettarossa la puttanazza o Franceschina la calitrana? E' un bel match, eh!

Il primo disco, "Polvere" per me è da 10 secco, è il nostro ”La pistola y el corazon", il più sentito è incredibile omaggio al folk (o, meglio, a una parte di esso) italiano da molti anni a questa parte, con strumentazioni ridotte all’osso e arrangiamenti minimali ma pazzeschi: Vinicio è in forma scudetto ed è il migliore dai tempi di “Canzoni manovella” (non a caso le registrazioni risalgono ai primi anni 2000).
“Ombre”, più recente come concezione, è comunque molto valido e ben si amalgama al primo capitolo a livello di tematiche ed atmosfere, ma rientra più nei canoni “classici” caposelliani, insomma per me, pur essendo molto buono, non raggiunge le vette pazzesche di “Polvere” (che in questi giorni sto letteralmente consumando).


Concordo con te, sono belli entrambi, ma forse Polvere è più originale e interessante proprio per questa lettura molto personale che dà a un patrimonio di tesori nazionali sepolti.
Giovanna Marini (peraltro ospite nel disco) sarà stata sicuramente fiera di lui.
  • 0

#9 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 22 maggio 2016 - 15:48

Sapessi suonare e non fossi stonato sarei Capossela
Faccia di cuorno
  • 0

#10 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 22 maggio 2016 - 20:19



#11 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 22 maggio 2016 - 20:47

Chi è 'sto ubriacone con la tshirt da ado?
  • 0

#12 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 22 maggio 2016 - 20:50

Un tuo rivale.



#13 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18402 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2016 - 06:40

Ci vorrebbe una rosa
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#14 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 23 maggio 2016 - 07:16

Alla peggio le faccio un wetransfer, Cinzia.
  • 1

#15 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 23 maggio 2016 - 07:21

Un tuo rivale.

Abbate. Boh, non conosco.
Crapa servaggia
  • 0

#16 sud afternoon

sud afternoon

    Si legge sud afternùn.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2857 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2016 - 07:57

Sul "genio, amen" lapidato da quel cialtrone di Piersa a quel cialtrone di Capossela stavo per postare il video di quel cialtrone di Abbate, ma un cialtrone qui sopra ha fatto prima. 

 

(scherzi a parte, Capossela è abbastanza un grande, ad avercene)


  • 1

#17 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 23 maggio 2016 - 08:16

Cialtrone a quel travestito di tua sorella, amen
Trapatapumpa
  • -1

#18 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 23 maggio 2016 - 10:26

E perché Piersa sarebbe cialtrone?

E perché, che vi ha fatto Abbate? Teledurruti è una delle cose più ganze che ci siano sull'Internet, e alcuni suoi libri non sono affatto male.

De gustibus, eh; ma secondo me a Piersa piacerebbe Fulvio e viceversa.

 

Sul Capossela "genio" non saprei. Per me non lo è, ma è una parola che in musica leggera spenderei al massimo per tre o quattro artisti, forse. Parliamo comunque di un grandissimo, che sicuramente è uno dei migliori cantautori degli ultimi ventincinque anni; o meglio: è serenamente il migliore, vince sia per superiorità sia per incosistenza dell'avversario.

Il mio preferito resta "Canzoni a Manovella", anche se devo dire che dopo "Ovunque proteggi" l'ho un po' perso, e del resto a me piace poco anche quest'ultimo. "Da solo" mi annoiò moltissimo, poi dei successivi ho ascoltato poco e nulla; il nuovo, invece, mi incuriosisce, magari lo prenderò.

 

Non l'ho mai visto dal vivo, e me ne dispiaccio perché mi sarebbe garbato. Spero di rimediare.


  • 0

#19 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 14936 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2016 - 10:45

Non l'ho mai visto dal vivo, e me ne dispiaccio perché mi sarebbe garbato. Spero di rimediare.

 

dal vivo mi deluse un po'

è che in studio, nonostante l'alone di sciatteria che gli piace portarsi dietro, fa un lavoro maniacale che poi dal vivo è impossibile riprodurre


  • 0

#20 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7405 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2016 - 10:50

Non vedo grande interesse in giro, però lo apro "d'ufficio" (ma Sloth che ne dice? Lui era un caposseliano della prima ora, se non ricordo male...)

 

sono un caposseliano della seconda ora, ma convintissimo proprio della seconda ora (pur senza ovviamente disprezzare la prima). Il moloch folkettaro di Vinicione lo affronterò con calma, la premessa del disco commercialmente inchiavabile mi piace, anche se data l'adorazione coatta dei fan chi lo inquadra come album ruffiano potrebbe - per lo meno sulla carta - non avere tutti i torti. Ma, ad ogni modo, è inutile perdersi in questi discrimini, oltretutto sulla carta. Il singolo Il Pumminale mi piaciucchia, ma è interlocutorio, l'approccio con il primo pezzo del primo disco non è stato buono, quindi rimando l'ascolto a quando avrò voglia di immergermici, perchè non si può ascoltare distrattamente una cosa del genere.


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq