Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Disco Del Mese] Andy Shauf - The Party [Anti, 2016]


  • Please log in to reply
15 replies to this topic

#1 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 maggio 2016 - 15:48

Eccolo, adesso si può anche ascoltare (quasi tutto):

 

http://www.ondarock....ws.php?&id=4625

 

 

Io sono balzato dalla sedia la prima volta che l'ho sentito, e un po' anche le altre volte che lo ascolto :wub: .

 

andyshauf_theparty_1461853660.jpg

 

:OR: http://www.ondarock....uf_theparty.htm


  • 6

Immagine inserita


#2 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 13 maggio 2016 - 16:31

Disponibile adesso su Npr

 

http://www.npr.org/2...shauf-the-party


  • 0

Immagine inserita


#3 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23030 Messaggi:

Inviato 15 maggio 2016 - 09:01

La title track mi ha ricordato Brent Cash. In generale è di quel cantautorato che, nell'attesa di capire quanto spazio può avere nella mia vita, fa sempre stare un gran bene.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#4 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10800 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2016 - 21:22

Non l'avevo proprio ascoltato, e invece mi ha sorpreso molto. Credevo si trattasse della solita lagnetta folk (scusa, Lorenzo asd ), ma in verità suona come un disco pop elegante e sfizioso, posato e gentile ma con un'aria di malinconica inquietudine. Io ci sento i Kings Of Convenience e l'Erlend Øye solista, la malinconia piano-driven dei Rhye, un filo di Real Estate e il vintage-pop di gente come Prefab Sprout e i Tindersticks versione più chamber. Un disco da momenti solitari, ma che ha il giusto dinamismo e coloritura negli arrangiamenti per non venire a noia (e dura anche poco).


  • 2
OR

#5 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23030 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2016 - 21:39

Al secondo ascolto io ci ho sentito un po' anche dell'ultimo Colapesce (!). Il disco è proprio carino ma mi sa che gli manca quel tanto così di "brillantezza" per farmelo davvero voler bene, a tratti è un pochino troppo smollato, senza il colpo di classe che ti svolta l'intero brano.

La sua pronuncia è tremenda eh. asd


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#6 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 20 maggio 2016 - 09:16

Al secondo ascolto io ci ho sentito un po' anche dell'ultimo Colapesce (!). Il disco è proprio carino ma mi sa che gli manca quel tanto così di "brillantezza" per farmelo davvero voler bene, a tratti è un pochino troppo smollato, senza il colpo di classe che ti svolta l'intero brano.

La sua pronuncia è tremenda eh. asd

 

Ha un accento stranissimo, non son riuscito a capire che tipo (francofono?). Per capire "Stressing out the host" nella citazione iniziale della recensione ho dovuto chiedere a Laish (che me l'ha consigliato).


  • 0

Immagine inserita


#7 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 20 maggio 2016 - 09:20

Non l'avevo proprio ascoltato, e invece mi ha sorpreso molto. Credevo si trattasse della solita lagnetta folk (scusa, Lorenzo asd ), ma in verità suona come un disco pop elegante e sfizioso, posato e gentile ma con un'aria di malinconica inquietudine. Io ci sento i Kings Of Convenience e l'Erlend Øye solista, la malinconia piano-driven dei Rhye, un filo di Real Estate e il vintage-pop di gente come Prefab Sprout e i Tindersticks versione più chamber. Un disco da momenti solitari, ma che ha il giusto dinamismo e coloritura negli arrangiamenti per non venire a noia (e dura anche poco).

 

Sì forse non è proprio chiaro dalla recensione il contenuto pop del disco (comunque tutti i riferimenti che ho messo sono pop, alla fine anche Elliott Smith è un cantautore "melodico" dai) - i Koc mi sembra c'entrino poco.

 

Boh ma di "solite lagnette folk" non mi sembra di apprezzarne molte anch'io comunque :), forse potrei citare Sufjan Stevens e Innocence Mission nell'ultima classifica annuale - però mi sembra si capisca che non è quel tipo di disco.


  • 0

Immagine inserita


#8 Central Perk

Central Perk

    Il fu Chanandler Bong

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 613 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 20 maggio 2016 - 09:46

Disco bellissimo. Sembrava di vederci dentro il Peter Sellers di "Oltre il Giardino" tornare malinconico a passeggiare sul set di "Hollywood Party".


  • 1

#9 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 20 maggio 2016 - 10:13

Adesso anche su Spotify:

 

https://play.spotify...Ysjj1BF3sx4F6zM


  • 0

Immagine inserita


#10 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23030 Messaggi:

Inviato 20 maggio 2016 - 15:07

Boh ma di "solite lagnette folk" non mi sembra di apprezzarne molte anch'io comunque 

:), forse potrei citare Sufjan Stevens e Innocence Mission nell'ultima classifica annuale

 

 

E che lagne meravigliose, peraltro.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#11 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10800 Messaggi:

Inviato 20 maggio 2016 - 15:18

Gli Innocence Mission piacciono un sacco pure a me, eh :)


  • 0
OR

#12 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23030 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2016 - 14:06

... Poi, come con le ragazze, arriva quel momento particolare in cui scopri di essere stato innamorato fin da subito senza neanche accorgertene. Questo album è una vera delizia, l'ho capito solo ascoltando un po' meglio il semplice svolgimento del racconto.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#13 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19993 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2016 - 11:35

Se nelle canzoni in toto si sente poco, per me è un disco sulla vena di quella malinconia da estate finita di Brian Wilson e penso lo si avverta abbastanza bene nei momenti senza voce. Più che andando a pescare nei classici dei Beach Boys, nelle ballate della carriera solista.

Certo, dove il buon vecchio Brian ha una vocazione a riempire, questo disco ce l'ha nel togliere ed è tutto ridotto all'osso, a parte forse gli archi (comunque sullo sfondo, non certo come pietra angolare dell'album). Ne beneficiano, probabilmente ancora di più, le canzoni, sia singolarmente che nel complesso.

Anch'io sono sempre abbastanza scettico su questo genere di dischi (anche se un 8 di Bandit lo provo quasi sempre), ma questo è un bellissimo lavoro sul confine tra cantautorato e pop.


  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#14 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 30 gennaio 2017 - 11:17

Abbiamo lasciato per questa settimana l'intervista che avevo fatto a Andy dopo l'estate, visto che questo mese suona in Italia:

 

http://www.ondarock....e/andyshauf.htm


  • 1

Immagine inserita


#15 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10800 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2017 - 14:12

La parte sui fondi stanziati dal governo canadese ti fa proprio capire il diverso livello di attitudine verso le arti che hanno da quelle parti asd
  • 0
OR

#16 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10601 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 16 novembre 2018 - 08:52

Sta per uscire l'esordio (più o meno) dei Foxwarren, side-band di Andy. Buon disco, per me una sorta di compendio/transizione rispetto a "The Party", comunque si fa ascoltare:

 

 


  • 1

Immagine inserita





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq