Vai al contenuto


Foto
* * - - - 3 Voti

Diiv - Is The Is Are & Deceiver /// De Pulchris Ghitarribus


  • Please log in to reply
63 replies to this topic

#21 Pancakes

Pancakes

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 943 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2019 - 12:45

Bello, sono diventati i Superheaven / Failure in salsa indie.

 

Comunque qui la melodia la tenevano eccome

 


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#22 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2019 - 13:43

doused pezzone della vita ma saranno 3-4 note in tutto di melodia, sulla stessa linea della citarra. non direi che e' sta nella melodia la forza del pezzo, per quanto resti indubbiamente appiccicato. anche in is there is ce ne sono comunque, di mantra che pian piano ti entrano in testa.


  • 0

#23 Pancakes

Pancakes

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 943 Messaggi:

Inviato 19 settembre 2019 - 18:17

 

Dopo questa capi per sempre, qualsiasi altra cosa ci sia nel resto del disco.


  • 2

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#24 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 19 settembre 2019 - 21:10

L’avevo messa nel topic singles per un po’ di visibilità. Gran pezzo.
  • 1

#25 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 04 ottobre 2019 - 22:25

diiv-deceiver-album-cover-review.jpg

che dici allora nowhy?

dopo lo spaesamento iniziale devo dire che la prima parte mi piace. un ibrido fra shoegaze ed elliott smith. horsehead in apertura parte col piede frenato ed un nonsoche' di neil young, ma cresce bene. like before you were born una delle loro melodie piu' dolci e belli anche i due singoli e between the tides, che ha belle parti strumentali. certo ritmi molto rallentati rispetto a ciò cui ci avevano abituato, ed un approccio più strutturato, meno istintivo.

da li' in po pero' li perdo un po'. for the guilty ha poca personalita', sembra un'outtake di loveless. the spark ha una leggerezza alla asobi seksu un po' fuori luogo per le atmosfere dell'album e lorelei e' un po' un mattonazzo (anche qui ci sento un qualcosa di neil young, in salsa dream). blankensip e' un gran pezzo, che sembra rimettere il disco in carreggiata, ma il finale epico di acheron mi lascia di nuovo un po' freddino.

apprezzo l'idea di cambiare veste, che con is the is are avevano spolpato ben bene l'osso, ma questa a conti fatti mi sembra un'occasione persa, o per lo meno un album che poteva venir fuori piu' compiuto.
  • 0

#26 Pancakes

Pancakes

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 943 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2019 - 08:09

diiv-deceiver-album-cover-review.jpg


 un ibrido fra shoegaze ed elliott smith.

 

 

È una bella definizione, l'ho pensato anche io al primo ascolto. Diciamo che il diventare "rumorosi" dopo i due dischi jangle eterei da un lato è simpatico se lo si vede come un processo inverso a quella che dovrebbe essere la maturazione standard di un gruppo [ma loro soft ci erano già partiti], dall' altro è leggermente inquietante nel momento in cui lo si vede un pò come un eterno ritorno dell'identico di matrice nicciana. Siamo destinati a fare la spola tra chitarrine effettate e power chord distorti? Tra svolte elettroniche e ritorni alle origini?

 

Sicuramente cè un core di coerenza percettibile in tutti e tre i dischi, si sente che nel transitare sono i "soliti" DIIV vestiti in maniera diversa, come se nel passare da ottantiani a novantiani siano comunque digievoluti in qualcosa di naturalmente affine [la definizione di prima] e non qualcosa di novantiano ma forzatamente distante [dei Nirvana / Oasis a caso].


  • 1

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#27 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2019 - 11:54

comunque lui si conferma uno dei miei chitarristi preferiti. niente di difficile, ma riesce sempre a farmi arrivare alla quasi-commozione con la sola forza delle chitarre. apprezzo molto come sia riuscito a incorporare molti elementi nuovi, anche con un referenzialismo maggiore se vogliamo, ma senza perdere il tocco.

 

in un pezzo come skin game si alternano una marea di influenze e distorsioni diverse, un jangle quasi byrdiano nel riff principale, i soliti sonic youth e un fuzz grungesco a sostenere la baracca, le bordate alla mbv sullo sfondo nel ritornello, ma anche la chitarra solista pregna di eco che richiama cose piu' epiche in zona post rock.

 

il finale di horsehead pure e' bellissimo.


  • 0

#28 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6025 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 08 ottobre 2019 - 14:54

Rece: https://www.ondarock...iv-deceiver.htm
  • 1

#29 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2019 - 22:42

sono originali per come sviluppano le canzoni, o meglio non sono originali perché molti hanno provato a cambiare l'ordine prestabilito ma pochi ci sono riusciti, e loro mi sembrano capaci

 

vediamo se possono piacermi

 

(ho pensato a Siamese Dream come atmosfere, non come evoluzione dei pezzi)


  • 0

#30 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2019 - 22:57

ora ricordo tutto, sono quelli che erano "I DIVE NON TRUE", e poi hanno cambiato nome; usciti per la Captured Tracks quando ha esaurito la sbornia lo-fi-wave per passare a dei suoni più morbidindie e prodotti meglio

 

mi stanno piacendo, ditemi subito con chi dovrò condividere questa band, già vedo una preoccupante recensione di Inci


  • 0

#31 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2019 - 23:03

anche con me! (e nowhy, speriamo)

 

recupera pure quello prima :)


  • 0

#32 Nowhere

Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 917 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 09 ottobre 2019 - 03:13

Per ora mi piacciono soprattutto le prime tre, Blankenship e The Spark.
  • 0

 

 

 


#33 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2019 - 09:25

e between tides dove la metti? una delle code piu' belle.


  • 0

#34 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2019 - 09:28

Per ora mi piacciono soprattutto le prime tre, Blankenship e The Spark.

 

:luv:  :love6:

 

per la prima volta condividiamo un disco da GDO, sei contenta?  :wub:


  • 0

#35 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2019 - 15:30

marky, è una delle band più originali che abbia mai sentito, o almeno questo album, hanno una capacità compositiva mostruosa e una versatilità da veri campioni, chitarra da <3

 

se le canzoni reggono il tempo, è un 10


  • 0

#36 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6025 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 09 ottobre 2019 - 15:37

Bara, quest'anno condividiamo molte cose. Non puoi nasconderlo. 


  • 0

#37 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2019 - 15:39

Bara, quest'anno condividiamo molte cose. Non puoi nasconderlo. 

 

anche altri dischi?

meglio condividere con la piccola e dolce nowhy ma mi accontento dai


  • 0

#38 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6025 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 09 ottobre 2019 - 15:43

 

Bara, quest'anno condividiamo molte cose. Non puoi nasconderlo. 

 

anche altri dischi?

meglio condividere con la piccola e dolce nowhy ma mi accontento dai

 

 

Si, non mi guardare la classifica di fine anno che ti viene un colpo. 


  • 1

#39 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7523 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2019 - 15:54

marky, è una delle band più originali che abbia mai sentito, o almeno questo album, hanno una capacità compositiva mostruosa e una versatilità da veri campioni, chitarra da <3

 

se le canzoni reggono il tempo, è un 10

 

addirittura piu' originali che hai mai sentito!? wow, non pensavo qualcuno potesse innamorarsi piu' di me. un po' di gish ce lo sento anch'io.

 

la parte centrale ancora non la amo da 10, ma e' un bel dischetto.

 

il precedente e' un 10, ma molto diverso, meno elaborato come composizioni. pero' con le chitarre vai sul sicuro.

 

ho visto che la fat white family me l'hai decurtata dal listone 2019 quindi punto tutto su questi adesso.

 

ps quest'anno c'e' da fare anche quella del decennio... agliuto!


  • 0

#40 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2019 - 15:56

Gish sì ma non farei dei paragoni perché mi pare abbiano uno stile proprio


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq