Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Storia Del Black Metal


  • Please log in to reply
74 replies to this topic

#21 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2014 - 21:12

Non li amo particolarmente, anche se Black Shining Leather è un bel disco. Hanno avuto la sfiga di venire fuori in un periodo (e in un paese) in cui c'era troppa concorrenza.


  • 1

#22 OldfieldReturn

OldfieldReturn

    Progressivo

  • Moderators
  • 6589 Messaggi:
  • LocationVercelli

Inviato 30 settembre 2014 - 14:24

comunque sarebbe stata meglio una vera storia del black metal (almeno per i neofiti) che un elenco di dischi


  • 0

#23 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 14:34

Sì e no. La lettura sarebbe stata più organica, però, alla fine, il neofita vuole soprattutto sapere cosa ascoltare.


  • 1

#24 OldfieldReturn

OldfieldReturn

    Progressivo

  • Moderators
  • 6589 Messaggi:
  • LocationVercelli

Inviato 30 settembre 2014 - 14:39

e gli si poteva mettere una lista in fondo

boh parere mio,gli ho dato un'occhiata ma non l'ho trovata interessante,pazienza


  • 2

#25 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 14:45

Eh, prendo atto con dispiacere.


  • 1

#26 OldfieldReturn

OldfieldReturn

    Progressivo

  • Moderators
  • 6589 Messaggi:
  • LocationVercelli

Inviato 30 settembre 2014 - 15:19

non è una critica al tuo lavoro,sia chiaro :)

semplicemente avendo iniziato ad ascoltare black metal nel 97 non c'è il quid in più che poteva interessarmi :)


  • 0

#27 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 15:33

Ti dirò, dalla foto che hai postato lo avevo immaginato :)


  • 0

#28 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7456 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 17:46

mi sembrava di essere stato abbastanza chiaro, un mese fa, sulla necessità di celebrare gli emperor. e invece no.

comunque secondo me non dovremmo coprire di gloria i weakling. e i liturgy, ma non per gli stessi motivi. e i cradle of filth e i dimmu borgir: enthrone darkness triumphant l'ho riascoltato di recente e l'ho trovato davvero ridicolo nell'uso delle tastiere, per nulla atmosferico. invece ho ascoltato molto nell'ultimo periodo in the nightside eclipse; l'ho ascoltato talmente tanto che continua a risuonarmi dentro. secondo me è proprio un disco perfetto, commovente.

ad ogni modo concordo con paloz, trovo l'elenco sia strano. ne comprendo le intenzioni, tuttavia temo risulti dispersivo e inevitabilmente lacunoso, e presta facilmente il fianco ad accuse di eterodossia. evidentemente il fatto di dover fornire delle linee guida per un periodo temporale che va dai venom al kommando peste noire è un guaio, e piuttosto gravoso. sarebbe comodo, secondo me, dividere la materia: da questo punto di vista, una buona Storia dovrebbe concentrarsi molto sui norvegesi. per altro si avrebbe gioco facile a scrivere pagine sulla "seconda ondata" come avanguardia contestualmente alla Norvegia, dell'Helvete come luogo sublime e nucleo vitale, su quale disco debba essere considerato il manifesto e così via. sogno il panegirico a Euronymous, il saggio dal titolo "lo scantinato dell'Helvete come sottosuolo" e la pietra agli emperor (gusto e tradizione).

p.s. ritengo che into the pandemonium debba essere considerato intruso, benché gran disco.
  • 1

#29 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21379 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 30 settembre 2014 - 18:35

Purtroppo per voi, sono gli stessi esponenti dello USBM che riempiono di lodi i Weakling... citandoli spesso come i veri padri fondatori del movimento... Da quelle parti, John Gossard è un vero e proprio Dio grazie alla sua idea atmosferico-progressiva del black-metal (con un certo retrogusto "garagista").

Di certo, sono in ottima compagnia quando grido al capolavoro e all'opera "seminale".

 

Quanto ai Liturgy, non comprenderne l'importanza... a mio avviso significa avere le orecchie foderate di prosciutto. "Aesthethica" è un disco essenziale.

 

Tornando alla lista di Antonio, di certo poteva tenere conto di tanti altri nomi... e si può discutere circa l'esclusione di questa o quella band. In ogni caso, trovo si tratti di un lavoro ben fatto... comunque capace di stuzzicare l'appetito di quanti conoscono poco o nulla del genere. Magari, prima o poi, lo stesso Antonio potrà fare delle aggiunte, perché per me... scritti del genere, grazie alle possibilità della rete, sono sempre "work in progress", aperti a nuove inclusioni.


  • 1

#30 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1081 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 18:45

citandoli spesso come i veri padri fondatori del movimento...


Considerando che si fa black metal in America da almeno dieci anni prima quel disco uscisse, qula dice lunga su quanto gli indie che si danno al black metal non hanno alcuna idea della storia del genere.
Comunque sia meglio la lista così com'è che non l'ennesima storia sulla scena norvegese, tanto Burzum a Mayhem li conoscono tutti e i Tormentor non se li caga nessuno.
  • 0

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#31 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21379 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 30 settembre 2014 - 19:47

Fondatori di  del movimento USBM, che lavora su partiture atmosferiche e progressive... non certo fondatori del black-metal statunitense tout-court... Pensavo di essere stato chiaro.

Sul'importanza di quel disco per il movimento i dubbi stanno a zero.

 

Tra l'altro, leggevo a suo tempo qualche articolo proprio sui Liturgy e il giornalista - evidentemene un altro indie incapace di comprendere la storia del black-metal statunitense... - ci teneva a precisare:

 

If one group can be described as heroic in the US black metal underground, it is Weakling.

 

 

:firuli:


  • 0

#32 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 20:53

Ho prediletto gli anni 90 un po' per i miei gusti (amo alla morte tutti i dischi che ho citato di quel periodo), un po' perchè, obbiettivamente, se parliamo di Black Metal possiamo intendere tante cose, ma prevalentemente il pensiero va  alla scena norvegese di quegli anni. Con i primi dieci dischi, ne ho cercato i presupposti e lì non credo di aver sbagliato (certo, avrei potuto aggiungere i Blasphemy o i Necrodeath).

 

Contrariamente a quello che pensa Atlas, credo che "Into the Pandemonium" ci stia alla grande. Ne l'avantgarde nè il black sinfonico sono concepibili senza quel disco.

 

Per quanto riguarda il black americano, chiaro che non nasce nel terzo millennio, ma è lì che comincia ad avere una propria personalità e stile.


  • 0

#33 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2014 - 20:54

E, ovviamente, anch'io ho ancora molto da imparare. E per fortuna!


  • 1

#34 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21379 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 01 ottobre 2014 - 12:52

 

Per quanto riguarda il black americano, chiaro che non nasce nel terzo millennio, ma è lì che comincia ad avere una propria personalità e stile.

 

amen


  • 0

#35 Thorns

Thorns

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 99 Messaggi:

Inviato 04 ottobre 2014 - 13:56

Non ho letto l'articolo ma mi sembra un calderone abbastanza strano, stando ai titoli citati.

Non mi convincerete mai che il disco dei Weakling (anche bello eh) abbia fondato una nuova corrente: assurdo poi che i Wolves in the Throne Room vengano citati come "figli" e non abbiano un loro spazio con "Diadem of 12 Stars". Lo spazio per parlarne non mi è sembrato così ristretto, e personalmente avrei tenuto ben conto degli sviluppi recenti (i già citati Drudkh, Taake, ma anche i Liturgy che sono unici nel genere).

 

Sono d'accordo, tutto sommato.. L'introduzione mi sembra un pò striminzita, ma vabbè sul black metal è stato detto e ridetto di tutto.

 

Passiamo al vero punto focale: la lista. E' interessante vedere i "numi tutelari", solo che almeno due-tre fra quelli andavano tolti imho. Tutta questa importanza degli Slayer non la vedo, primi Sepultura o Necrodeath, a questo punto, ci sarebbero stati bene. Ma soprattutto non si può escludere Under the Sign of the Black Metal, al di là che uno voglia mettere l'omonimo o meno (io avrei optato per la sua esclusione), dato che ha codificato il genere. Marduk avrei messo Those of the Unlight, ma quel disco è ok, mentre l'assenza di Filosofem pesa come un macigno, dato che metà del black metal attuale deve il culo a quel disco. Noto anche l'assenza di Snorre, ma a quello ch'ho fatto il callo, anche se è una delle più grandi ingiustizie della musica. CoF non ci siamo, per altro non hanno inventato nulla prima di Dimmu Borgir ed Emperor (usciti nello stesso anno. In realtà ItNE risale addirittura al '92, quando Faust si fece arrestare per omicidio). IN boh, i Beherit di The Oath of the Black Blood son stati ben più fondamentali. Scelta di Aborym incomprensibile. Poi non ho capito il salto temporale: da metà anni '90 ad Alcest, ad eccezione dei Weakling (serious???). Mancano almeno Ondskapt, Deathspell Omega, Bethlehem, Nokturnal Mortum (non m'hanno mai fatto impazzire, ma son stati rappresentativi della scena delle'Est), BAN, Shining...

 

 

 

(personalmente, ma sarà solo una mia opinione non condivisa, avrei messo, a costo di togliere un nome fra gli '80, "Dance of December Souls" dei Katatonia).


  • 0
Last.fm

grazie per i meno in serie (senza commento, sulla sfiducia).
ho sempre apprezzato l'ignoto.


#36 Max Stirner

Max Stirner

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13922 Messaggi:
  • LocationAci Trezza(CT)

Inviato 04 ottobre 2014 - 14:04

"agalloch" "neofiti" siam tornati nel 2006 e nessun mi ha avvertito? asd


  • 4
"Ho abituato i miei occhi al sangue." Georg Büchner


"Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius"

#37 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2014 - 11:00

 X Thorns. Dire che i primi Slayer non hanno avuto un peso fondamentale nella nascita del black metal é abbastanza grossa. Piuttosto potrei comprendere critiche per aver inserito i Mercyful Fate. La scena brasiliana é rappresentata dai Sarcofago, che sono stati ben piú importanti, e citati, dei primi Sepultura. Per l´Italia, avrei potuto mettere i Necrodeath (che amo, tral´altro), ma ho preferito i Bulldozer per questioni di anzianitá.

 

"Those of Unlight" é bello, ma é troppo morbido per essere indicativo dello stile svedese come "Heaven Shall Burn..." (per me l´alternativa era "Panzer Division Marduk", tanto per farti capire come la penso).

 

Mi aspettavo il tiro al piccione per avere messo i Cradle of Filth. Peró non capisco i paragoni con "In the Nightside Eclipse" (come se non l´avessi inserito, poi). Per me sono due dischi che hanno meriti diversi e mi pare di aver agomentato sul punto. Avrei potuto cambiare con "For All Tid" dei Dimmu (meglio "Stormblost", comunque), ma io preferisco "The Principle of Evil", che é uscito prima, tra l´altro.

 

La scelta degli Aborym per me é giustificata dal peso che hanno avuto sulla nascita dell´industrial - black. "Kai-Yuga Bizzarre" fu un disco che, all´epoca, fece un gran clamore.

 

"Filosofem" é bellissimo, peró "HLTO" é stato piú rivoluzionario. Lo stesso dicasi per l´esordio dei Bathory ed "In The Sign..."- ho scritto che é migliore. ma fu ascoltando il primo che molte band in amibito estremo cominciarono a formarsi.


  • 0

#38 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2014 - 11:06

Poi, mi ero posto il limite dei 30 dischi. Chiaro che, finiti gli anni 90 (con la "parcellizzazione" del genere), non potevo essere esaustivo. Ho fatto solo qualche  esempio di cosa sia diventato il black. Chi vuole, poi approfondirá.

 

E se avessi dovuto trovare qualcuno per rappresentare la scena dell´est, avrei optato per i Graveland.


  • 0

#39 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21379 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 05 ottobre 2014 - 11:18

Con qualsiasi tipo di scelte, Antonio, saresti stato oggetto di "critiche". Ogni appassionato ha la sua "storia" del genere X e i suoi dischi "fondamentali". Non se ne esce.

Io, lo ripeto, leggo questi articoli sempre considerando la "prospettiva" del redattore. Posso dire: avrei inserito anche X, perché è fondamentale per questo o quello sviluppo del genere... Ma a che pro? So bene che la sua prospettiva non è la mia. E proprio per questo preferisco leggere liste che si allontanano quanto più possibile dalla mia.

A che cosa mi serve, per dire, leggere l'ennesima lista metal in cui ci sono i soliti noti? Lo sappiamo tutto che i Metallica o i Sepultura sono fondamentali. E quindi? Meglio prendersi qualche rischio e stuzzicare la curiosità, piuttosto che ribadire "banalità".


  • 0

#40 TonyLG

TonyLG

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2014 - 22:21

Hai ragionissima. Nel mio candore, spero però che questo articolo venga letto anche da qualcuno che non abbia ancora ascoltato "De Mysteriis Dom Sathanas" (o giusto quello) :)


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq