Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Strage Piazza Fontana, Anni di Piombo e Terrorismo in Italia


  • Please log in to reply
87 replies to this topic

#21 virginia wolf

virginia wolf

    apota

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6639 Messaggi:

Inviato 14 dicembre 2006 - 09:44


La fortuna, in Italia, fu che in quel momento al capo del PCI ci fosse un uomo saggio come Berlinguer.


con questo credo che hai detto TUTTO... solo ora ci si rende conto di quanto a questo paese manchi un uomo della statura morale di enrico Berlinguer.


Pensa, per esempio, la deriva verso la quale è andata la politica italiana dal momento in cui lanciò la ??questione morale?! Da allora dobbiamo ancora fermarci e non si vede tuttora come e chi potrebbe far invertire la rotta.


Nello specifico direi che l??aggettivo più esatto è ??lungimirante?. Berlinguer capì ?? visto il clima golpista, e visti i precedenti della Grecia ma soprattutto del Cile ?? il pericolo che avrebbe corso l??Italia se la sinistra fosse andata al Governo. In questa ottica andrebbe interpretato il ??compromesso storico? con la DC, pensato insieme ad Aldo Moro, altro politico della cui statura morale oggi si sente la mancanza.



Edit
Leggete questa intervista del 1981
http://www.metaforum...tionemorale.htm

  • 0
Penso a come contiamo poco, come tutti contino poco; com'è travolgente e frenetica e imperiosa la vita, e come tutte queste moltitudini annaspino per restare a galla.

#22 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 14 dicembre 2006 - 11:07

Berlinguer capì ?? visto il clima golpista, e visti i precedenti della Grecia ma soprattutto del Cile ?? il pericolo che avrebbe corso l??Italia se la sinistra fosse andata al Governo. In questa ottica andrebbe interpretato il ??compromesso storico? con la DC, pensato insieme ad Aldo Moro, altro politico della cui statura morale oggi si sente la mancanza.


stai dicendo che, se la sinistra fosse andata democraticamente al governo, i democraticissimi americani avrebbero patrocinato un golpe fascista in nome della difesa della libertà?

#23 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 14 dicembre 2006 - 11:52

stai dicendo che, se la sinistra fosse andata democraticamente al governo, i democraticissimi americani avrebbero patrocinato un golpe fascista in nome della difesa della libertà?


chissà perchè quello che hai scritto è accaduto pari pari in Cile...

http://it.wikipedia....cileno_del_1973
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#24 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 14 dicembre 2006 - 11:56


Berlinguer capì ?? visto il clima golpista, e visti i precedenti della Grecia ma soprattutto del Cile ?? il pericolo che avrebbe corso l??Italia se la sinistra fosse andata al Governo. In questa ottica andrebbe interpretato il ??compromesso storico? con la DC, pensato insieme ad Aldo Moro, altro politico della cui statura morale oggi si sente la mancanza.


stai dicendo che, se la sinistra fosse andata democraticamente al governo, i democraticissimi americani avrebbero patrocinato un golpe fascista in nome della difesa della libertà?



all'epoca aleggiava il cosiddetto fattore K e la sindrome degli spaghetti in salsa cilena; da qui nacque il compromesso storico, fondato sulla idea della unione delle basi popolari e lavoratrici della democrazia cristiana e del partito comunista; una politica che però metteva a margine il partito socialista, all'epoca di sinistra e che provocò il duro e sciagurato conflitto tra caxi e berlinguer e poi la nascita del famigerato CAF;

#25 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 14 dicembre 2006 - 12:06


stai dicendo che, se la sinistra fosse andata democraticamente al governo, i democraticissimi americani avrebbero patrocinato un golpe fascista in nome della difesa della libertà?


chissà perchè quello che hai scritto è accaduto pari pari in Cile...

http://it.wikipedia....cileno_del_1973


A questo proposito, consiglio sentitamente la lettura del # 60 di Alan Ford, intitolata -appunto- GOLPE, albo uscito nel '74; dice molto ma molto di più che tante rievocazioni a posteriori sui rischi di un colpo di stato in Italia. Anzi, dice cose che all'epoca nessun'altro media ufficiale diceva. Magnus & Bunker erano all'epoca la stessa cosa che è Grillo oggi.

#26 virginia wolf

virginia wolf

    apota

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6639 Messaggi:

Inviato 14 dicembre 2006 - 13:10


Berlinguer capì ?? visto il clima golpista, e visti i precedenti della Grecia ma soprattutto del Cile ?? il pericolo che avrebbe corso l??Italia se la sinistra fosse andata al Governo. In questa ottica andrebbe interpretato il ??compromesso storico? con la DC, pensato insieme ad Aldo Moro, altro politico della cui statura morale oggi si sente la mancanza.


stai dicendo che, se la sinistra fosse andata democraticamente al governo, i democraticissimi americani avrebbero patrocinato un golpe fascista in nome della difesa della libertà?


In nome dell??anticomunismo, ed era già avvento in Cile.
Negli Usa governava la coppia Nixon-Kissinger (che nulla aveva da invidiare alla coppia Bush/Rumsfeld) e il clima era quello della guerra fredda.
Il Time nel 1973 dedicò una copertina a Berlinguer e la titolò THE RED THREAT.
Oggi sappiamo che il golpe in Cile doveva essere un avvertimento anche per l??Italia. Kissinger  scrisse, subito dopo l??elezione di Allende, in un documento desecretato da poco, ??L??esempio di un governo marxista eletto con successo in Cile avrebbe di sicuro un impatto su altre parti del mondo e costituirebbe un precedente, specialmente per l??Italia.?

Senza dimenticare che in Italia alla fine del 1970 un golpe di destra era già stato tentato, il ??Golpe Borghese?, annullato all??ultimo momento non si sa ancora per quale motivo e di cui si era venuti a conoscenza nel 1971, e in più operava la Loggia Massonica P2.

  • 0
Penso a come contiamo poco, come tutti contino poco; com'è travolgente e frenetica e imperiosa la vita, e come tutte queste moltitudini annaspino per restare a galla.

#27 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 14 dicembre 2006 - 13:28

guardate che il golpe in Cile è avvenuto dopo Piazza Fontana, eh.
quello che, per vari motivi, non è riuscito in Italia è accaduto dopo in Cile, con pieno successo (se così si può dire).
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#28 virginia wolf

virginia wolf

    apota

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6639 Messaggi:

Inviato 14 dicembre 2006 - 13:41

guardate che il golpe in Cile è avvenuto dopo Piazza Fontana, eh.
quello che, per vari motivi, non è riuscito in Italia è accaduto dopo in Cile, con pieno successo (se così si può dire).


Ma avrebbe potuto accadere dopo il golpe in Cile.
Infatti la strage di Piazza della Loggia a Brescia e quella dell'Italicus sono del 1974.
E proprio nel 1974 la Loggia P2 era a pieno regime.
  • 0
Penso a come contiamo poco, come tutti contino poco; com'è travolgente e frenetica e imperiosa la vita, e come tutte queste moltitudini annaspino per restare a galla.

#29 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 16 dicembre 2006 - 13:29


guardate che il golpe in Cile è avvenuto dopo Piazza Fontana, eh.
quello che, per vari motivi, non è riuscito in Italia è accaduto dopo in Cile, con pieno successo (se così si può dire).


Ma avrebbe potuto accadere dopo il golpe in Cile.
Infatti la strage di Piazza della Loggia a Brescia e quella dell'Italicus sono del 1974.
E proprio nel 1974 la Loggia P2 era a pieno regime.


Ma nel '74 ci sono anche le prime crepe, l'empeachment di Nixon e il crollo dell'impero finanziario di Sindona.

A presto,
EA

#30 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2006 - 13:32



guardate che il golpe in Cile è avvenuto dopo Piazza Fontana, eh.
quello che, per vari motivi, non è riuscito in Italia è accaduto dopo in Cile, con pieno successo (se così si può dire).


Ma avrebbe potuto accadere dopo il golpe in Cile.
Infatti la strage di Piazza della Loggia a Brescia e quella dell'Italicus sono del 1974.
E proprio nel 1974 la Loggia P2 era a pieno regime.


Ma nel '74 ci sono anche le prime crepe, l'empeachment di Nixon e il crollo dell'impero finanziario di Sindona.

A presto,
EA


vabè. negli anni 70 sono accadute tante cose degne di nota e sicuramente esiste, anche se non è dimostrabile, un specie di filo conduttore che lega i tanti "misteri" avvenuti in Italia in quel periodo.
se, però, mettiamo nel calderone tutto questo si rischia, uno, di non capirci granché e, secondo, di andare clamorosamente OT.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#31 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 16 dicembre 2006 - 13:46

all'epoca di sinistra


Ora è di destra (quello che ne rimane)?
  • 0

the music that forced the world into future


#32 virginia wolf

virginia wolf

    apota

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6639 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2006 - 14:40

all'epoca di sinistra


Ora è di destra (quello che ne rimane)?


Il Psi si è spaccato.

Il "Nuovo PSI" di De Michelis è dal 2001 nella Casa delle Libertà.

Lo Sdi di Boselli invece è nel centro-sinistra, prima nell'Ulivo e ora con i Radicali nella "Rosa nel Pugno".


  • 0
Penso a come contiamo poco, come tutti contino poco; com'è travolgente e frenetica e imperiosa la vita, e come tutte queste moltitudini annaspino per restare a galla.

#33 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 16 dicembre 2006 - 14:46


all'epoca di sinistra


Ora è di destra (quello che ne rimane)?


Il Psi si è spaccato.

Il "Nuovo PSI" di De Michelis è dal 2001 nella Casa delle Libertà.

Lo Sdi di Boselli invece è nel centro-sinistra, prima nell'Ulivo e ora con i Radicali nella "Rosa nel Pugno".



Lo so bene, volevo solo dire appunto che esiste una parte che di sinistra lo è restato.
  • 0

the music that forced the world into future


#34 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2006 - 14:50

Il "Nuovo PSI" di De Michelis è dal 2001 nella Casa delle Libertà.


un partito che si chiama "socialista" che è parte di una coalizione di liberisti (almeno così si dichiarano), secessionisti (almeno così si dichiaravano) e post-fascisti... roba da far vomitare persino le ceneri di Nenni, Pertini e Saragat.
vabè, che si tratta di De Michelis, colui che ha portato un contributo fonamentale alla cultira italiana con il libro... "Le cento discoteche più belle d'Italia"... :-X

FINE OT
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#35 virginia wolf

virginia wolf

    apota

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6639 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2006 - 14:58


Il "Nuovo PSI" di De Michelis è dal 2001 nella Casa delle Libertà.


un partito che si chiama "socialista" che è parte di una coalizione di liberisti (almeno così si dichiarano), secessionisti (almeno così si dichiaravano) e post-fascisti... roba da far vomitare persino le ceneri di Nenni, Pertini e Saragat.
vabè, che si tratta di De Michelis, colui che ha portato un contributo fonamentale alla cultira italiana con il libro... "Le cento discoteche più belle d'Italia"... :-X

FINE OT


Infatti, è veramente squallida la fine che ha fatto un partito glorioso come il PSI.
Ritornando a De Michelis, si è attaccato al carro di Berlusconi, noto craxiano.


  • 0
Penso a come contiamo poco, come tutti contino poco; com'è travolgente e frenetica e imperiosa la vita, e come tutte queste moltitudini annaspino per restare a galla.

#36 sud afternoon

sud afternoon

    Si legge sud afternùn.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2857 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2006 - 17:10


Il Time nel 1973 dedicò una copertina a Berlinguer e la titolò THE RED THREAT.


Tra l'altro sfido chiunque a trovare una copertina più bella ed evocativa

Immagine inserita

(buahahahaah non avevo notato inside sex scandal in washington...)


Quanti in questi ultimi anni, invece, principalmente gli ex compagni, hanno minimizzato la sua figura o deformato le sue azioni?


Qui Bocca su Fassino. Nell'introduzione della biografia di Berlinguer di Chiara Valentini che sto leggicchiando in questi giorni si fa riferimento a critiche alla politica del defunto Segretario da parte di altri dirigenti diessini, da Violante a D'Alema, ma a detta dell'autrice il ritratto più revisionista di Berlinguer (scritto da qualcuno d'area post-comunista) è "Dimenticare Berlinguer" di Miriam Mafai.
  • 0

#37 crocus behemoth

crocus behemoth

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 555 Messaggi:

Inviato 17 dicembre 2006 - 09:48

Ringrazio Wirginiawolf per aver opportunamente postato il bellissimo articolo di Pier Paolo Pasolini



Io so.

Io so i nomi dei responsabili della strage di Milano del 12 dicembre 1969. 

Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò
che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che rimette
insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà, la follia e il mistero.


In queste parole si sintetizza il dramma  e l’amarezza che l’Italia civile  e democratica ha vissuto e sta ancora vivendo: la verità storica non si accompagna alla verità giudiziaria.
Si sapeva già allora la matrice fascista di quella strage (e Pasolini non era l’unico a saperlo) e questa è l’unica certezza che hanno fornito i processi che si sono celebrati per trent’anni. Ma lo Stato non è ancora riuscito a trovare alcun colpevole né ad assicurare una condanna definitiva(Carlo Digilio a parte,che tra l’altro era “pentito”).

Comunque la cosa che mi amareggia ancora di più è leggere notizie come questa:
http://www3.provinci...manifestazioni/
altresedi/memoria_giovanile_06/

  • 0
Le merendine di quand'ero bambino non torneranno più! I pomeriggi di Maggio!

#38 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 17 dicembre 2006 - 10:23

Io penso che Pasolini pensasse al di là della strage fascista e molto probabilmente se dobbiamo cercare i (veri) colpevoli si andrebbe molto al di là della manovalanza del terrorismo eversivo. Questa è la cosa che più rattrista.
  • 0

the music that forced the world into future


#39 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 18 dicembre 2006 - 19:33

Ho cambiato il titolo del thread per aumentarne le possibilità di discussione e raccogliere in un singolo pentolone le varie discussioni su questo importante periodo della nostra storia recente.

Mi chiedo se le vittime di queste stragi possano vivere la propria vita in pace o debbano anche essere prese per il culo dallo Stato (che in molti casi probabilmente ha molte ma molte colpe):

La donna, braccio destro di Mario Moretti, condannata a diversi ergastoli
Quasi tutti i parenti delle vittime si erano detti contrari alla scarcerazione
Br, libertà condizionata alla Balzerani
partecipò al commando che sequestrò Moro


In sostanza prima di disporre della libertà condizionata per la Balzerani si era deciso di ascoltare il parere delle vittime dei vari attentati e rapimenti in modo da decidere poi il da farsi. Procedimento del tutto nuovo e innovativo da quello che ho sentito su Radio 24 dove interveniva un esperto di diritto.
Procedimento beffardo perchè nonostante quasi tutti si siano espressi in maniera negativa la Balzerani ha comunque ottenuto quello che voleva.
Mi chiedo se fosse meglio tener fuori i parenti dalla decisione piuttosto che darli un contentino che si è poi trasformato in una beffa molto amara.

Qui una scheda su Barbara Balzerani.
  • 0

the music that forced the world into future


#40 arancino

arancino

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4375 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 18 dicembre 2006 - 19:47

ma cavolo.. come si fa ad uscire nonostante i diversi ergastoli?
Con quale faccia tosta li mettono fuori? (già dopo 10 anni ha avuto i primi permessi per poter uscire di giorno per lavorare per poi far ritorno la sera in carcere).

  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq