Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Governo Letta I - Inciucio Episodico O Rivoluzione Della Politica Italiana?


  • Please log in to reply
1669 replies to this topic

#1 combatrock

combatrock

    fallito linkatore seriale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30159 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 11:12

Immagine inserita

Bene: mi sembra giunto il momento che anche il forum di OR chiuda la fase post-elettorale e inizi a dibattere delle magnifiche sorti e progressive del nuovo esecutivo di larghe, larghissime intese. Si faccia sotto chi vuole prenderne le parti o criticarlo per qualunque ragione.





Io inizio con un resoconto delle comiche quotidiane legate all'assessamento (?) dei sottosegretari. Non vi fate distrarre dalla bionda criniera della Biancofiore: probabilmente la notizia più grave è la seconda.

Letta toglie la delega alla Biancofiore
Non si occuperà di Pari Opportunità
Nel governo scoppia il caso Lorenzin


La decisione del premier dopo le frasi del sottosegretario sui gay.
Dal Pd accuse al ministro della Salute: «Organizzato vertice con i soli parlamentari laziali del Pdl»

roma
Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha modificato le deleghe assegnate al sottosegretario Michaela Biancofiore che d’ora in poi si occuperà di pubblica amministrazione e semplificazione e non più di pari opportunità e sport.

La decisione è giunta dopo la lettura stamani di alcune interviste del neo sottosegretario. Proprio ieri, durante la cerimonia di giuramento, Letta aveva richiamato la squadra di governo a sobrietà nella organizzazione dei ministeri ma soprattutto nelle dichiarazioni, facendo notare come una squadra bipartisan deve avere necessariamente massimo rispetto reciproco. L’intervista di stamani è stata considerata, dunque, una infrazione di queste «regole di ingaggio» annunciate ieri dal premier. La modifica delle deleghe, si apprende da fonti di governo, dunque, viene considerata come «l’ultima chance» per la sottosegretaria Biancofiore.

La (ex) sottosegretaria per le Pari Opportunità oggi in varie interviste si era difesa dalle accuse delle associazioni gay. «Non sono omofoba. Mi piacerebbe - ha osservato Michaela Biancofiore - per una volta che anche i gay, invece di autoghettizzarsi e sprecare parole per offendere chi non conoscono, magari condannassero i tanti femminicidi delle ultime ore. Difendono solo il loro interesse di parte». «Nei miei confronti - ha detto tra l’altro Biancofiore parlando ad alcuni giornali - è stata messa in atto una discriminazione preventiva ingiustificata e fondata su presunte dichiarazioni malamente estrapolate». «I gay sono discriminati? Se è per questo - ha risposto - sono più discriminate le donne. Perché, invece di fare queste sterili polemiche, le associazioni gay non fanno comunicati sugli omicidi delle donne? E perché non lo hanno fatto per il ferimento dei carabinieri?».

Intanto nel governo scoppia la grana Lorenzin. Il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda lancia accuse al neoministro della Sanità, colpevole di aver organizzato una riunione con il Pdl sulla sanità del Lazio: «Vorrei ricordare al ministro che lei sta al governo sostenuta da una maggioranza ben definita e non dal solo centrodestra. Ci sono regole dentro una coalizione di governo che vanno rispettate», attacca Zanda. «Prima di incontrare i rappresentanti del suo partito, ignorando quelli delle altre forze politiche della maggioranza, avrebbe dovuto incontrare le istituzioni regionali che governano la sanità nel Lazio. Per questo trovo molto sgradevole la notizia dell’incontro del ministro Lorenzin con i parlamentari laziali del Pdl». Il portavoce della Lorenzin ha smentito però la notizia dell’incontro: «Il ministro non ha tenuto alcun vertice con i parlamentari del Pdl e nessun vertice avente per oggetto la sanità nel Lazio». Il caso però sembra tutt’altro che chiuso.
  • 1

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#2 Mr Repetto

Mr Repetto

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 11:37

Riprendo qua il dibattito sulla grande fiducapia che fli italiani ripongono nel nostro eroe.



OMA (Reuters) - Con il 62% dei consensi, il presidente del Consiglio Enrico Letta è il leader politico più apprezzato dagli italiani. E' quanto emerge da un'indagine dell'Istituto Swg per Agorà, su Rai Tre, secondo cui la fiducia nel nuovo premier supera quella nel sindaco di Firenze Matteo Renzi (60%), al vertice nei sondaggi fino alla settimana scorsa.
Tra le altre personalità istituzionali e politiche, la fiducia nel presidente della Repubblica Napolitano si attesta al 59%, al 35% invece quella nel segretario del Pdl Alfano. Con un distacco di 5 punti lo segue il governatore della Puglia Nichi Vendola (30%), che supera nei sondaggi Silvio Berlusconi (28%).
A distanza di un punto (27%) c'è il leader dei 5 Stelle Beppe Grillo, mentre la fiducia in Mario Monti si attesta al 24%.
"Su Letta - ha osservato Roberto Weber, presidente dell'Istituto Swg - c'è una conversione e un investimento da parte di tutto l'elettorato". Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia


Ahahah! Splendidi questi sondaggi. Fino ieri lo consideravano giusto tre impiegati del PD in croce, e forse una decina di elettori di cui uno era sua madre! (gli altri parenti votavano per lo zio)


E tu ti stupisci che una larga fetta di italiani si sottometta così rapidamente al nuovo leader sul campo?


A rimanere schifati per come è avvenuta l'ascesa al potere di Letta rimane evidentemente una minoranza, benchè rumorosa, di (ex) elettori del Pd. Diciamolo chiaramente: Letta e i suoi hanno vinto e con loro ha trionfato il cinismo. Non sarebbero mai dove sono per via elettorale, quindi hanno pensato bene di distruggere il proprio partito per arrivarci, tanto molta gente non capisce o si scorda. E intanto loro sono lí, al centro della scena a giocarsi la loro partita.
Renzi, un altro sconfitto dall'affaire Prodi, è stato il più lesto di tutti a salire sul carro del vincitore che lo aveva appena accoltellato. Poi sono arrivati i Fassina e gli altri, a fare l'accordo "lasciateci il Partito, in cambio dell'appoggio al governo", con annessa qualche poltrona, ovviamente: un segretario Pd della "sinistra" laica in cambio di un candidato premier post-dc ( Renzi o lo stesso Letta). E scurdammoce o passato, con il gentile aiuto di tv e giornali quasi all'unisono. Aggiustiamo il Congresso prima del suo svolgimento, per evitare scomodi dibattiti e poi, chi volete votare: Berlusconi? Vendola? Grillo? Siamo seri.

Se questo è il piano, io alle prossime elezioni voterò Giannetto. A meno che non venga fuori qualcosa di meno demagogico di SeL da una scissione a Sinistra. E per questo "Forza Pippo".
  • 1

#3 Max Stirner

Max Stirner

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13772 Messaggi:
  • LocationAci Trezza(CT)

Inviato 04 maggio 2013 - 11:47

scusa perchè rivoluzione? a me sembra sia una conservazione del potere politico dei soliti noti
poi che gli elettori del pd(con repubblica.it a seguire) seguano il proprio partito in qualsiasi cagata faccia non ne avevo dubbio
  • 0
"Ho abituato i miei occhi al sangue." Georg Büchner


"Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius"

#4 combatrock

combatrock

    fallito linkatore seriale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30159 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 11:56

scusa perchè rivoluzione?


C'ho messo il punto interrogativo apposta ;D
  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#5 Number 6

Number 6

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12107 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 12:45

Dopo il suppostone del governo arriva il primo missile nel culo. Manovra forse già la settimana prossima per reperire i miliardi per restituire l'Imu e di conseguenza per stoppare l'aumento Iva a luglio. No ma questo governo è l'unica soluzione possibile.
  • 0
I'm not a number! I'm a free man!

#6 Dylan

Dylan

    Ball don't lie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 12:54

per ora è la solita vecchia fuffa

per dire che sia cambiato qualcosa voglio vedere le riforme che sono necessarie da 30 anni ad oggi
  • 0
Per sogni, per chimere
e per castelli in aria
l’anima ho milionaria.

#7 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36300 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 04 maggio 2013 - 13:06

Governa Letta I - DC will never die
  • 2

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#8 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21594 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 15:52

Josefa Idem ministra pari opportunità-sport-politiche giovanili mi piace, forse perché crucca nell'animo.
"Sacrificio lo sport? Sacrificio è non avere il pane ogni giorno, non avere un tetto sopra il capo, lo sport è un grande impegno”, uno dei post lasciati sul suo sito, e ancora: “Polemizzare con e per i fatti serve a poco. Bisogna combattere le cause scatenanti. Questo si chiama impegno politico”.
  • 1
Caro signor Bernardus...

#9 barkpsychosis

barkpsychosis

    Lo stipsy milanista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10525 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 17:06

Josefa Idem ministra pari opportunità-sport-politiche giovanili mi piace, forse perché crucca nell'animo.
"Sacrificio lo sport? Sacrificio è non avere il pane ogni giorno, non avere un tetto sopra il capo, lo sport è un grande impegno”, uno dei post lasciati sul suo sito, e ancora: “Polemizzare con e per i fatti serve a poco. Bisogna combattere le cause scatenanti. Questo si chiama impegno politico”.



sempre più convinto che ci stanno conquistando, pure una crucca nel governo italiano asd
  • 0

#10 neuro

neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3599 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 04 maggio 2013 - 17:34

http://www.vedro.it/chi
  • 0
apri apri, apri tutto!

#11 combatrock

combatrock

    fallito linkatore seriale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30159 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 18:06

http://www.vedro.it/chi


Mbe'? Che è, il nuovo bilderberghe?
  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#12 barkpsychosis

barkpsychosis

    Lo stipsy milanista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10525 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 18:26

Insomma, il Pd dei GENI proprio. Ma proprio dei luminari da far invidia ai salotti letterari francesi.

Scelgono Letta come primo ministro, il quale ha la lungimiranza di prendersi più ministri del PDL che del PD, col risultato che ogni volta che vogliono fare qualcosa di "sinistra" come la proposta della Kyengie trovano subito i veti di coglioni qualsiasi come Gasparri. E così rischia di essere per ogni proposta di legge che faranno a meno che non sia quello che vuole Berlusconi. In pratica sono riusciti ad essere un governo di destra pur avendo "vinto" le elezioni più di quest'ultima. Complimenti vivissimi, delle menti illuminate davvero.

A completare il capolavoro, l'impossibilità di augurare la fine a questo govero di merda, chè se si va a rivotare stravince Berlusconi+Lega e si azzera l'Italia (prospettiva comunque solo rinviata). Cazzo, che lungimiranza, che fiuto politico, chapeau.

Il dramma è che è un vicolo cieco senza uscita, o così o destra a vita. Meglio avviare le pratiche di espatrio.
  • 0

#13 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21594 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 18:28

secondo voi Renzi non ha possibiltà di vittoria?
  • 0
Caro signor Bernardus...

#14 Mr Repetto

Mr Repetto

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 18:48

secondo voi Renzi non ha possibiltà di vittoria?


Con questa legge elettorale hanno tutti possibilità di pareggio.
  • 0

#15 combatrock

combatrock

    fallito linkatore seriale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30159 Messaggi:

Inviato 04 maggio 2013 - 22:06

Cittadinanza, Kyenge rilancia sullo 'ius soli'.
Il Pdl: "Quella legge minaccia per il governo"


Il nuovo fronte di scontro nella maggioranza riguarda ancora il campo dei diritti civili. Il ministro ritiene prioritario il riconoscimento del passaporto per i figli, nati in Italia, di immigrati 'consolidati'. Gasparri: "Mai un provvedimento simile". Il Pd: "Non accettiamo diktat"

Immagine inserita

MODENA - Cecile Kyenge è tornata nella sua Modena da ministro. Nella città dove tanti anni fa è arrivata dal Congo e dove, prima di essere eletta al Parlamento coniugava al suo impegno politico la professione di medico oculista, ha colto l'occasione per ringraziare la città della solidarietà che le è arrivata dopo gli attacchi dei giorni scorsi, ma anche per ribadire che il riconoscimento dello 'ius soli' è una delle priorità della sua attività di ministro e del governo stesso.

A Modena per consegnare con il sindaco Giorgio Pighi l'attestato di cittadinanza a sei stranieri residenti da 10 anni in Italia, Kyenge ha premesso che il suo obiettivo è cercare il dialogo con il Pdl per la nuova legge sulla cittadinanza. "Un governo - ha detto - è come una squadra, e quindi bisogna lavorare insieme. Mi piacerebbe, però, che partisse un percorso di dialogo fra le diverse parti politiche sul punto dello ius soli. Il mio compito è dare a chi ha scelto questo Paese la possibilità di fare fino in fondo il suo percorso migratorio".

Laura Boldrini, presidente della Camera, si è detta apertamente a favore di una nuova legge: "In Italia sarebbe veramente auspicabile rivedere la legge sulla cittadinanza - ha detto - e da lì sviluppare una normativa che sia all'altezza delle nuove sfide".

Ma le richieste di dialogo del ministro per l'Integrazione hanno ricevuto subito una chiusura totale da parte del Pdl. "Non accetto le intimidazioni di esponenti del Pd che tentano demagogiche speculazioni sulla pelle del prossimo. Lo 'ius soli' con l'automatica concessione della cittadinanza a tutti coloro che nascono in Italia non sarà mai legge della Repubblica italiana", ha detto Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato. Anche oltre si è spinta la deputata Elvira Savino: "Una nuova legge sulla cittadinanza - ha detto - non solo non è una priorità per il Paese, ma può anche costituire motivo di scontro fra i partiti della maggioranza, ragion per cui sarebbe auspicabile rinviare la questione ad altri tempi. Se si vuole che il governo Letta vada avanti - ha aggiunto Savino - sarebbe molto meglio partire da quei temi urgenti su cui tutti siamo d'accordo, come il rilancio dell'economia e dell'occupazione, piuttosto che impantanarsi in divisioni ideologiche difficilmente superabili".

La replica è arrivata intanto dal deputato Pd Khalid Chaouki (di origine marocchina): "Gasparri eviti di fare di un principio di civiltà, più volte richiamato dal presidente Napolitano, una battaglia ideologica sulla pelle dei bambini", ha detto Chaouki, firmatario con Pierluigi Bersani, lo stesso ministro Cecile Kyenge e il capogruppo Roberto Speranza, della proposta di legge pd sulla cittadinanza ai minori stranieri. Tale proposta prevede che diventi italiano chi nasce in Italia avendo almeno un genitore residente da cinque anni nonché il minore che arrivi in Italia e concluda almeno un ciclo scolastico (elementari, medie, superiori o formazione professionale). Non si può, ha spiegato Chaouki "rinunciare al contributo di un milione di nuovi italiani, che italiani lo sono già di fatto".

"Non accettiamo diktat sullo ius soli - ha replicato a sua volta un gruppo di senatori pd - . La legge sulla cittadinanza a chi nasce nel nostro Paese va approvata. Lo ha rammentato spesso il capo dello Stato ed è materia che ci avvicina all'Europa, che non ha ancora dimenticato lo scempio della Bossi-Fini. La presidente Boldrini fa bene ad esortare l'Aula". "In democrazia contano le decisioni del Parlamento, non quelle di Maurizio Gasparri - hanno detto, ancora, i senatori pd Michele Anzaldi e Andrea Marrucci - . Noi siamo convinti che in questa legislatura ci siano i numeri per approvare finalmente la legge sullo 'ius soli'. Nelle prossime settimane, in Aula, lo verificheremo. La riforma del diritto di cittadinanza è un tema non più rinviabile e che trova consenso anche nello stesso partito di Gasparri".

Intanto lunedì anche Scelta civica presenterà una sua proposta di riforma della legge di cittadinanza, firmata dal deputato Mario Marazziti, portavoce della Comunità di Sant'Egidio.
  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#16 Achille

Achille

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1150 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2013 - 08:03


http://www.vedro.it/chi


Mbe'? Che è, il nuovo bilderberghe?


VeDrò, molto vicino a Letta, è accreditato come principale promotore dell'inciucio, sono loro, si dice, che hanno organizzato il no a prodi.
http://espresso.repu...richino/2205723
  • 0

#17 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7474 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2013 - 10:22

Interessante che un bisnipote di qualcuno emigrato 100 anni fa a Rosario può restare italiano mentre uno che nasce qua deve aspettare i 18 anni.
  • 2

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#18 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 81606 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2013 - 10:42

quando finirà il ciclo dei negri inizierà quello dei gay

il giro di solito è in senso orario: miss italia - sanremo - politica; 3 dei tanti teatrini che il paese sfoggia con arroganza e in maniera ipocrita con il diverso di turno a rappresentare la finta apertura mentale
  • 0

#19 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21594 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2013 - 12:10

Ma come fa gente che lavora e prende centinaia di migliaia di euro l'anni a risolvere problemi di persone indigenti o senza prospettive? non conoscono nulla ste persone, non sanno cosa è il dramma! si stracciano le vesti per un carabiniere paralizzato e delle decine di lavoratori che muoiono alla settimana perché in condizioni di merda cosa dicono. Per questo la democrazia rappresentativa sta al capolinea, è una rappresentazione ormai inesprimibile, non c'è osmosi tra gli apparati politici e il mondo del lavoro e della vita reale. Grillo ha ragione a chiedere partecipazione, io addirittura farei come Pericle che sorteggiava i rappresentanti del popolo periodicamente.
  • 0
Caro signor Bernardus...

#20 unkle

unkle

    utente non governativo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2496 Messaggi:
  • Locationfrom the hill

Inviato 06 maggio 2013 - 07:42

Cittadinanza, Kyenge rilancia sullo 'ius soli'.


Extracom, pensateci bene, è una "ius SOLA".
Appena diventate italiani vi appioppano oltre 30.000 euri di debito pubblico, meditate.
  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq