Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Fiona Apple


  • Please log in to reply
105 replies to this topic

#21 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5393 Messaggi:

Inviato 25 settembre 2012 - 12:36

Leggetevi questo per farvi un'idea precisa di come stia la Fiona.
  • 1

Whatever you do, don't


#22 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10932 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2012 - 10:49

Leggetevi questo per farvi un'idea precisa di come stia la Fiona.


Ottimo articolo davvero. Certo che la Apple vive proprio ai confini con la realta'! Cerebrale e nevrotica lo e' sempre stata fin dai tempi di Tidal, ma qui' siamo propio agli sgoccioli (il che, per inciso, giustifica secondo me pure l'ottima musica che sa tirar fuori)
  • 0
OR

#23 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7385 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 08:37

Il disco nuovo è veramente straordinario, la recensione di Onda direi che le rende giustizia ma il voto giusto è quello di Pitchfork (o pochissimo di meno), e dice bene Bianchi su Blow Up quando lo descrive come il suo "Swordfishtrombones". Della sua vecchia discografia ho confidenza solo coi singoli (che mi son sempre piaciuti e lei in generale mi è sempre piaciuta anche se non l'ho mai davvero approfondita), quindi magari qualcosa nei vecch album poteva preludere a una svolta del genere. Il disco nuovo ha persino qualche elemento tribaloide affine al weird-folk, ovviamente trattato con un gusto, una classe, un talento e una lucidità canzonistica che non sono di quel mondo, ma vengono dall'universo reietto dei reclusi del mainstream, troppo bravi per incidere su etichette indipendenti, ma anche troppo bravi per farsi imbrigliare da leggi di mercato rigide e masochiste.
Rispetto a Joanna Newsom - strano che nessuno la nomini - qui c'è una concisione e un gusto sanguigno che non trovano posto nella musica dell'altrettanto brava (e più giovane, e più diligente) icona indie al femminile, che tende al dilagamento ed è sempre più leziosa e professorale. Un talento più cerebrale e perfezionista, laddove Fiona brucia di ansia e cesella un capolavoro di dettagli timbrici, intensità lacerante, scrittura solidissima, linee di piano clamorose nel loro essere orecchiabili ma mai e poi mai banali, le uniche volte in cui la nota che segue è prevedibile sono quelle in cui davvero non si poteva scegliere di meglio, in tutto il resto del disco Fiona spiazza e non è mai gratuita. Pazzesco, davvero pazzesco. Spero che mantenga un equilibrio mentale sufficiente a regalarci almeno un altro disco di questo livello, ma se non ce la farà grazie lo stesso, hai davvero fatto anche troppo.
  • 8

#24 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 08:43

Rispetto a Joanna Newsom - strano che nessuno la nomini -


Nessuno voleva insozzare il thread di Fiona! asd
Ottima disamina... e il disco, beh, rimane eccezionale anche per me! :wub:
P.S.: recupera When The Pawn... più classicheggiante nel sound ma come scrittura, a differenza di Tidal, si intravedono già i frutti di The Idler Wheel.
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#25 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7385 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 08:50

Dai che è brava anche la Giovannona, anzi è talmente brava che il problema è proprio quello, il rischio dell'autocompiacimento è sempre lì che spinge, ricacciato indietro solo dal fatto che si rimane ammirati dal suo talento, ma è un giochetto che non potrà durare in eterno (anzi, a dire il vero è sorprendente che abbia retto fin qui). Fi(g)ona invece è una donna che non deve dimostrare un accidente a nessuno se non a se stessa, i suoi fantasmi sono sempre lì che la tormentano, quando ho letto di quell'intervista in cui diceva che voleva libersi, testualmente, della merda che aveva dentro mi son detto, "cheppalle, la solita solfa della star maledetta che deve sparare ste frasi a effetto", e invece cazzo se è proprio così!
Di ogni canzone si potrebbero dire tante cose, non c'è un solo pezzo inutile (dopo tre ascolti le uniche due che non saprei bene come inquadrare sono la 6 e la 7, ma sono bellissime, forse anche più di altre, forse ci vuole solo qualche ascolto in più).
  • 0

#26 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 09:10

Quando Giovannona inizierà a scrivere canzoni e a non masturbarsi (anche le espressioni facciali sono inequivocabilmente quelle) per far vedere quanto è intellettuale e "libera" allora forse le darò una chance! asd

A me la parte di The Idler Wheel che piace di più è proprio la seconda, con Regrets in testa, davvero intensa... e poi come dicevo prima Anythinbg We Want è un singolo mancato (ma lei quelli non è mai stata in grado di azzeccarli, Criminal a parte).
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#27 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3891 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 09:11

Il disco nuovo è veramente straordinario, la recensione di Onda direi che le rende giustizia ma il voto giusto è quello di Pitchfork (o pochissimo di meno), e dice bene Bianchi su Blow Up quando lo descrive come il suo "Swordfishtrombones". Della sua vecchia discografia ho confidenza solo coi singoli (che mi son sempre piaciuti e lei in generale mi è sempre piaciuta anche se non l'ho mai davvero approfondita), quindi magari qualcosa nei vecch album poteva preludere a una svolta del genere. Il disco nuovo ha persino qualche elemento tribaloide affine al weird-folk, ovviamente trattato con un gusto, una classe, un talento e una lucidità canzonistica che non sono di quel mondo, ma vengono dall'universo reietto dei reclusi del mainstream, troppo bravi per incidere su etichette indipendenti, ma anche troppo bravi per farsi imbrigliare da leggi di mercato rigide e masochiste.
Rispetto a Joanna Newsom - strano che nessuno la nomini - qui c'è una concisione e un gusto sanguigno che non trovano posto nella musica dell'altrettanto brava (e più giovane, e più diligente) icona indie al femminile, che tende al dilagamento ed è sempre più leziosa e professorale. Un talento più cerebrale e perfezionista, laddove Fiona brucia di ansia e cesella un capolavoro di dettagli timbrici, intensità lacerante, scrittura solidissima, linee di piano clamorose nel loro essere orecchiabili ma mai e poi mai banali, le uniche volte in cui la nota che segue è prevedibile sono quelle in cui davvero non si poteva scegliere di meglio, in tutto il resto del disco Fiona spiazza e non è mai gratuita. Pazzesco, davvero pazzesco. Spero che mantenga un equilibrio mentale sufficiente a regalarci almeno un altro disco di questo livello, ma se non ce la farà grazie lo stesso, hai davvero fatto anche troppo.


mamma mia che analisi oh, veramente pazzesca. mi sa che dovresti fare il suo manager (vorresti eh, porcellone).

scherzi a parte, mi hai fatto venire una gran voglia di ascoltarlo, e pensare che prima non ce l'avevo neanche nell'anticamera del cervello...
  • 0

#28 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7385 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 09:19

Anythinbg We Want è un singolo mancato


no, ma è il secondo singolo direi, a giudicare dallo sticker della copertina. Ed è un pezzone da brividi, ma poi quella cosa di farsi accompagnare prima solo dal contrabbasso e poi solo dal piano, per aprire a un ritornello va su ma non va su come ti aspetteresti e poi insomma, pezzone pure questo.
  • 0

#29 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7385 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 09:22

mi sa che dovresti fare il suo manager (vorresti eh, porcellone).


beh, con 7-8 chili in più sarebbe un'idea davvero interessante. Poi sono orgogliosamente suo coetaneo, classe di ferro che non sbaglia.
  • 0

#30 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 09:22

Ah ecco, menomale, non lo sapevo dal momento che non ho la versione fisica dell'album (ma gliel'ho acquistato su iTunes perchè meritava di essere pagato).
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#31 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5393 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 15:48

Bravo sloth, ottima disamina, peccato per aver tirato in ballo Newsom che per background e velleità penso stia in un altro mondo, Apple fa la cantautrice colta e senza pippe nell'unica maniera possibile in a post 9/11 world.

Anch'io ti consiglio caldamente When The Pawn come altro Discone suo
  • 0

Whatever you do, don't


#32 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 15:51

Noto solo ora che a Claudio When The Pawn non ha fatto impazzire... Claudio ripensaci è bellissimo!!! ;D
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#33 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7385 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 17:39

Newsom che per background e velleità penso stia in un altro mondo


beh sì, però siamo sempre sul piano voce-colto, con strumenti acustici di contorno e arrangiamenti originali, la voce è abbastanza diversa ma sul falsetto un po' si somigliano, poi le enormi differenze creo di averle già sottolineate, e certo, per non parlare dell'emersione dal basso della Newsom e della liberazione dall'alto di Fiona.
  • 0

#34 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 17:42

l'emersione dal basso della Newsom e della liberazione dall'alto di Fiona


Questa frase mi ha pitturato in mente qualcosa che a confronto Two Girls And A Cup non è niente! asd
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#35 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21452 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2012 - 17:49

vedo che Slothrop ha citato Joanna Newsom e Swordfishtrombones, e giuro che quando ho sentito il singolo nuovo ho pensato ESATTAMENTE a questi due paralleli, incredibile!

Che però nel mio universo significano più o meno "il male" + "il peggio". Lei era famosissima un tempo, come si sia messa in testa di fare una simile indiata davvero non lo capisco, boh (nel senso, ma il target che aveva fino al disco precedente è svanito? S'era stufata di vendere i dischi a quelli e ha voluto provare un pubblico nuovo?)... a ogni modo canzone alle mie orecchie orripilante (oddio, ce ne vuole a definirla canzone, sembra più che cantileni/si lamenti a casaccio senza una direzione precisa).

Bon, vi lascio a bearvi di questo capolavorone e mi defilo, che dai toni entusiastici che vedo rischio un linciaggio di quelli seri. asd
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#36 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2012 - 11:01

ma il target che aveva fino al disco precedente è svanito? S'era stufata di vendere i dischi a quelli e ha voluto provare un pubblico nuovo?


Devi tenere conto di una cosa però... il grosso del pubblico di una Joanna Newsom (almeno quello di una certa età) è esattamente lo stesso di Tori Amos, Kate Bush e... Fiona Apple. Basta dare un'occhiata ai forum di queste ultime o su RYM per capire il legame, non tanto stilistico ma proprio di "utenza". Io stesso,che la Newsom poco la tollero, mi rendo conto che se fosse in grado di dosarsi meglio, di essere più concisa e meno presuntuosa forse potrei riuscire ad apprezzarla (oddio forse gallineggia comunque un po' troppo per i miei gusti).
Poi certo è probabile che un sound del genere l'abbia fatta avvicinare per la prima volta a tutto un nuovo pubblico più giovane che, grazie al tam tam mediatico, ha scoperto la Newsom prima di lei (che non faceva un album da 7 anni e ne ha solo 4 all'attivo) ma sono piuttosto sicuro che la maggior parte dei fans della Apple (quelli che avevano accettato e amato un album come When The Pawn, che pur faceva di tutto per far dimenticare Tidal) siano soddisfatti del nuovo lavoro e di come lei sia riuscita ad evitare una deriva poppettare e laccatissima alla Tori Amos (che era persino dietro l'angolo visto quanto successo con la produzione del precedente disco). Magari alcuni si lamenteranno della poca immediatezza e morbidezza del nuovo sound, ma credo nessuno di loro si stia mettendo il problema di una sua presunta e furba "indieizzazione".
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#37 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7385 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2012 - 12:48

un sound del genere l'abbia fatta avvicinare per la prima volta a tutto un nuovo pubblico più giovane che, grazie al tam tam mediatico, ha scoperto la Newsom prima di lei


sì, non è esattamente il mio caso ma diciamo che io ho "approfondito" prima la Newsom di lei (che mi piaceva da sempre ma non mi ci ero mai buttato a capofitto), al di là di me voglio dire che sì, probabilmente starà capitando qualcosa di questo tipo.
Sulla "indieizzazione" non so, nel senso che faccio un po' fatica a pensare che ci sia una qualche, balorda e fallimentare strategia commerciale dietro a questo disco. Certo, il mondo è cambiato e il pubblico pure, però anche se la Newsom ha successo in ambito indie (e cmq il singolo di Fiona è la cosa più newsomiana del disco, direi) quello che lei suona non ha a che fare con i trend del momento. La Newsom in qualche modo è un caso a parte, piace agli hipster ma non si accoda sicuramente ai trend lanciati da qualcun altro. Fiona Apple lo stesso, senza contare che pure Tom Waits certo a una fetta di pubblico è sempre piaciuto, ma non direi che sia un musicista "hip".
E' gente che piace a un pubblico "in", certo, ma fanno comunque una musica abbastanza "a parte", defilata dai correntoni, son personaggi che fanno "la loro cosa" se mi si passa una simile banalità.

Come più o meno dice anche floods bisognerà capire come la prenderanno i fan storici di Fiona, quelli della prima fase ma pure quelli del FreeFiona di un decennio fa.
  • 0

#38 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10932 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2012 - 12:51

Io questa indiezzazione di cui parlate non la sento proprio. L'impressione mia e' che la Apple abbia fatto un disco interamente a modo suo mettendoci dentro quel che sente al momento, ed e' tutta roba che - visto come le stanno andando le cose ultimamente - trovo troppo "genuina" per esser stata concepita con un target di pubblico preciso in testa...
  • 0
OR

#39 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15542 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2012 - 12:53

Secondo me quelli di FreeFiona sono contentissimi, erano orripilati dall'idea che un produttore r'n'b ritoccasse i suoi pezzi (anche se alla fine era stata proprio lei a volerlo asd) quindi qualsiasi cosa vada più verso l'intellettualizzazione che sulla commercialità li renderà contenti.
Pensa ed esempio alla maggior parte dei fans della Amos rimasti più che soddisfatti dal suo ultimo album (a mio parere onesto ma per niente memorabile e abbastanza interlocutorio) solo per il fatto che fosse un po' più "secchione" e lontano dalle ultime derive pop.
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#40 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10932 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2012 - 13:14

Secondo me quelli di FreeFiona sono contentissimi, erano orripilati dall'idea che un produttore r'n'b ritoccasse i suoi pezzi (anche se alla fine era stata proprio lei a volerlo asd) quindi qualsiasi cosa vada più verso l'intellettualizzazione che sulla commercialità li renderà contenti.



Sai che io la versione originale di Extraordinary Machine non l'ho mai ascoltata per intero? Comunque anche solo quella "riprodotta" la trovo davvero bella, e secondo me gia' da li' s'era capito che una deriva commerciale non era proprio dietro l'angolo.


Pensa ed esempio alla maggior parte dei fans della Amos rimasti più che soddisfatti dal suo ultimo album (a mio parere onesto ma per niente memorabile e abbastanza interlocutorio) solo per il fatto che fosse un po' più "secchione" e lontano dalle ultime derive pop.


Io ancora non l'ho ascoltato...ed e' tutta colpa della tua recensione asd
  • 0
OR




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq