Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

Grimes - Visions


  • Please log in to reply
140 replies to this topic

#41 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16707 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2015 - 16:52

Ah non sapevo che Visions fosse il secondo album, credevo fosse quello il debutto! asd


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#42 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8159 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2015 - 16:56

urca... terzo in realta', dice wiki, ma mi sa che i primi due non li conosce neanche la mamma.

 

tristissimo questo aneddoto, sempre da wiki:

 

In 2009, Boucher and her then-boyfriend from Tennessee constructed a 20-foot houseboat named Velvet Glove Cast in Iron, with the intention to sail down the Mississippi River from Minneapolis to New Orleans. The cargo included food (chickens and 20 pounds of potatoes), a typewriter, and a gifted copy of Mark Twain's Adventures of Huckleberry Finn. Unfortunately for the pair, the chickens caught the eastern equine encephalitis virus and perished soon into the trip, so their diet consisted mainly of potatoes. The couple adopted the names Veruschka and Zelda Xox for the trip. Due to their disregard for local boating regulations and the houseboat's engine trouble, the journey was cut short, as the houseboat was impounded along with the food.

 

asd


  • 2

#43 Unison

Unison

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1239 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2015 - 19:28

Io ho tutti i suoi dischi, compresi i suoi sconosciuti (Geidi Primes ed Halfaxa, Halfaxa secondo me è un pochino meglio di Visions, anche se Grimes sulla dimensione album è ancora un pò inconsistente).

 

Go non mi ha fatto impazzire, non è lo stile che apprezzo in Grimes, ma la canzone era stata scritta per Rihanna :asd:, Realiti è bellissima invece! Peccato che probabilmente non farà parte dell'album


  • 0

“Looking forward is only an imagination of your brain.

It’s what you want to imaginate.

I can honestly say what I think now, ‘cause I’m in the time now, is what I can tell you.

So, giving you a story of the future is just an imagination.”


#44 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11721 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2015 - 11:21

tristissimo questo aneddoto, sempre da wiki:

 

In 2009, Boucher and her then-boyfriend from Tennessee constructed a 20-foot houseboat named Velvet Glove Cast in Iron, with the intention to sail down the Mississippi River from Minneapolis to New Orleans. The cargo included food (chickens and 20 pounds of potatoes), a typewriter, and a gifted copy of Mark Twain's Adventures of Huckleberry Finn. Unfortunately for the pair, the chickens caught the eastern equine encephalitis virus and perished soon into the trip, so their diet consisted mainly of potatoes. The couple adopted the names Veruschka and Zelda Xox for the trip. Due to their disregard for local boating regulations and the houseboat's engine trouble, the journey was cut short, as the houseboat was impounded along with the food.

 

asd

 

Ma come tristissimo, io mi sto sbellicando! :rotfl:


  • 0
OR

#45 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11721 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2015 - 12:29

Ma tu 'ste cazzate le pensi la notte? ashd


  • 0
OR

#46 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8159 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2015 - 13:34

sarebbe bello lo chiamasse nursery grimes, una provocazione tipo i lamb con gabriel.


  • 5

#47 beatoangelico

beatoangelico

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1651 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2015 - 19:04

Penso che andrà decisamente in direzione pop quasi mainstream, in stile chvrches. Del resto se ha successo è in gran parte merito del suo personaggio, tanto vale che provi a fare il botto.
  • 0

#48 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16707 Messaggi:

Inviato 27 ottobre 2015 - 11:49

La prima è zuccherosissima ma molto efficace e il ritmo è davvero incalzante, le mancherebbe solo un ritornello più diretto per spaccare definitivamente.

La seconda... boh! Il video è orrendo.


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#49 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11721 Messaggi:

Inviato 27 ottobre 2015 - 12:52

Concordo, il primo pezzo non sarebbe affatto male ma la voce è troppo trattata ed evanescente, si perde tutto il ritornello! Il video sembra la solita weirdata per far colpo, ma non ho capito di cosa stia parlando...


  • 0
OR

#50 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16707 Messaggi:

Inviato 27 ottobre 2015 - 13:20

È un po' una gagata asd
  • 1
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#51 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16707 Messaggi:

Inviato 10 novembre 2015 - 21:52

Sound e melodie potrebbero anche fare per me (ma ho dato solo un ascolto veloce a quest'ultimo, ci tornerò), soprattutto i pezzi più uptempo e danzerecci come Realiti, il nuovo singolo e Artangles, ma la sua interpretazione la trovo sempre fastidiosamente "puccettosa", se non addirittura stupidina (e ahimè senza un briciolo di ironia). Insomma non riesco a proprio decidermi...


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#52 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6372 Messaggi:

Inviato 11 novembre 2015 - 21:19

Maddai, Artangels (bella) è puro Ray of light :D

Concordo sulla voce eccessivamente kawaii.

 

 

edit1: insostenibile la cover, pretentious shit

edit2: ascoltato un altro paio di brani tra quelli segnalati, son durato 30 sec a testa, largo ai giovani.


  • 0

#53 auslöschung

auslöschung

    internal bio-reverb

  • Moderators
  • 3099 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2015 - 22:53

Concordo sulla voce eccessivamente kawaii.

 

c'è il brano yandere, però.

 


  • 0

#54 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6372 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 10:02

 

La vastità delle tue conoscenze in questo sottobosco continua a destarmi scandalo e ammirazione.

 

 

 

Comunque, ci sono tornato su per la curiosità dei riferimenti in Artangels (la traccia – Ray of Light, ma anche The Beach, cose pur trash di cui però ho sempre subito il fascino), che lasciavano presupporre uno strato che inizialmente poteva essermi sfuggito. Ho ascoltato solamente Realiti (che qua avevo già commentato con sufficienza) e Flesh ecc.

Davanti a un personaggio del genere è inevitabile l'iniziale insofferenza, il roncioso-chic da copertina è una delle categorie meno sopportabili in assoluto. Però se si vuole essere onesti, e tenendo a mente che si tratta di una tizia con velleità pop e destinata a un pubblico specifico in quanto ad età (impossibile non imbarazzarsi con in cuffia una voce del genere su una produzione del genere superati i 20 anni), qui di cose da apprezzare ce ne possono essere. Su tutte, una capacità melodica (ripeto, sempre in chiave pop) non indifferente, e la produzione, soprattutto il trattamento delle voci di matrice hypna, porta in dote uno strato di interesse sonoro, e pur senza particolari innovazioni trasla in ambito fruibile e innocuo un background e un immaginario non scontati, operazione farina del suo sacco.

Ci sono tracce posate più spendibili anche in territori indie (Realiti l'ho rivalutata molto, è quella più digeribile come approccio, o forse è quel video che maliziosamente stuzzica appetiti travel-giovanilistici, un po' alla Amor Fati) e tracce invece più controverse che guardano sfacciatamente al pop per teenager fine 90 inizio 2000, specie nelle strofe, in cui si sfocia in un trash poco sostenibile, ma che mi spingerei a ritenere non gratuite (v. Flesh e il suo ritornello dal cantato per contrasto dimesso e iperfiltrato, che arriva a toccare qualcosa).

 

Non mi metterei ad ascoltare il resto del disco, sono completamente fuori dal target e certi riferimenti mi infastidiscono molto (anche senza arrivare all'intervista che gira in cui dice merda della musica ambient appena prima di tentare di rivalutare Justin Bieber), ma bisogna capire con quali criteri valutarla, e credo che il suo tentativo di coniugare fruibilità e leggerezza con elementi più left field sia qualcosa di legittimo, oltre che commercialmente perfettamente inquadrato e in sintonia con i tempi – sostanzialmente si è posta a metà strada fra katy perry e la cricca smanettona su soundcloud, v. le percussioni frastagliate su realiti, e credo che proprio per questo sia mal vista in quell'ambito.


  • 2

#55 Sleepyhead

Sleepyhead

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5651 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 10:46

Io a volte ho il dubbio che nei decenni passati questa ammirazione mainstream da parte di molti artisti indie fosse tappata dall'immagine che si doveva offrire, la contrapposizione al suddetto mondo era indispensabile per crearsi un nucleo di fans e della credibilità; praticamente ora è il contrario, il contrapporsi alle popstar è indispensabile per definire e mettere in risalto la propria musica, le proprie ambizioni etc etc....

 

Quello che mi stucca è il divinizzare la singola popstar e la propria immagine (Bieber, Perry, Rihanna) e non chi produce e scrive le canzoni ai suddetti, atteggiamento furbo  e che la dice lunga su quanto siano smaliziati e assetati gli artisti indie d'oggigiorno.

 

Grimes è tra le più smaliziate: punta al mainstream, all'estetica kawaii/lollosa internettiana, e spala merda sulle influenze elettroniche ormai barbose. Riesce comunque a suonare al Guggenheim. 


  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione, discute e vi fa discutere dei vostri problemi perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate, o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA, c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#56 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6372 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 11:04

Non saprei, sicuramente floods e soci son più ferrati di me. Anche io ho l'impressione che mentre prima i due mondi fossero divisi da un muro invalicabile (nell'attitudine, perlomeno, lasciamo perdere che molti indie fossero mainstream di fatto), ora c'è un mondo di mezzo che mette insieme (warholianamente?) l'espressività personale e l'essere icona pop, forse coadiuvati da una dimensione globale delle popstar non stratosferica come ai tempi di MJ. Un po' alla M.I.A. 

 

Poi è anche qualcosa di cui a me importa proprio nulla. La sola cosa interessante della questione mainstream/indie sono i suoni che ci si permette di usare nei due mondi: pare che alcuni siano esclusiva del primo, e li si può ritrovare qui. Io non credo che lei ci metta tutto questo pensiero nel posizionamento (piuttosto nella costruzione del personaggio). È una 2xenne che (a torto o a ragione, non è questa la sede, prendo solo il dato di fatto) non si sente in colpa ad ascoltare simultaneamente Bieber e Aphex Twin, credo sia una leggerezza propria della generazione hipster. La preferenza provocatoriamente dichiarata all'uscita mainstream piuttosto che al nome sconosciuto e barboso è oramai un cliché, ma nel suo caso penso non sia nemmeno troppo forzato, basta vedere la direzione che ha preso con l'album.


  • 0

#57 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11721 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 12:13

Ok mi avete convito, adesso lo ascolto :)


  • 0
OR

#58 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3986 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 13:09

Non saprei, sicuramente floods e soci son più ferrati di me. Anche io ho l'impressione che mentre prima i due mondi fossero divisi da un muro invalicabile (nell'attitudine, perlomeno, lasciamo perdere che molti indie fossero mainstream di fatto), ora c'è un mondo di mezzo che mette insieme (warholianamente?) l'espressività personale e l'essere icona pop, forse coadiuvati da una dimensione globale delle popstar non stratosferica come ai tempi di MJ. Un po' alla M.I.A. 

 

Poi è anche qualcosa di cui a me importa proprio nulla. La sola cosa interessante della questione mainstream/indie sono i suoni che ci si permette di usare nei due mondi: pare che alcuni siano esclusiva del primo, e li si può ritrovare qui. Io non credo che lei ci metta tutto questo pensiero nel posizionamento (piuttosto nella costruzione del personaggio). È una 2xenne che (a torto o a ragione, non è questa la sede, prendo solo il dato di fatto) non si sente in colpa ad ascoltare simultaneamente Bieber e Aphex Twin, credo sia una leggerezza propria della generazione hipster. La preferenza provocatoriamente dichiarata all'uscita mainstream piuttosto che al nome sconosciuto e barboso è oramai un cliché, ma nel suo caso penso non sia nemmeno troppo forzato, basta vedere la direzione che ha preso con l'album.

 

ottima analisi sociologica, sono d'accordo su tutto.

 

parlando del disco ho ascoltato 2-3 canzoni e le ho trovate particolarmente fastidiose.

 

di Visions invece ho un bellissimo ricordo: era una musica che abinavo ai manga futuristici alla Ghost in the Shell


  • 0

#59 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8159 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 14:34

peccato, non ha superato la prova in negozio...

lo ascolterò a casa, da sola, in cuffia  :(

 

[OT]quali sono quelli di quest'anno che hanno superato la prova-negozio?[/OT]


  • 0

#60 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19265 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2015 - 14:56

 

 

peccato, non ha superato la prova in negozio...

lo ascolterò a casa, da sola, in cuffia  :(

 

[OT]quali sono quelli di quest'anno che hanno superato la prova-negozio?[/OT]

 

 

negli ultimi mesi soprattutto jamie xx, disclosure e lianne la havas

 

fai votare i clienti?


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq