Vai al contenuto


Foto
* * * - - 9 Voti

Omosessualità E Dintorni


  • Please log in to reply
6928 replies to this topic

#81 Syddharta

Syddharta

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4475 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:30

Siete proprio due ricchionazzi con evidenti squilibri ormonali, imparate a comportarvi come persone "normali" come me a cui piace la fica.

  • 0

M.

 


#82 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:32

Smettetela di frignare come due checche isteriche.

asd asd asd

Dovevi metterci "cit.", visto che 'sta frase è sempre in bocca a un noto personaggio del forum. :D


Siete proprio due ricchionazzi con evidenti squilibri ormonali, imparate a comportarvi come persone "normali" come me a cui piace la fica.

Volemo 'e prove!
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#83 Joey

Joey

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3499 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:33

Io rispondevo solo alle tue di millantate verità scientifiche.


Non tergiversare. Apporta argomenti a supporto della tua affermazione secondo cui:

la scienza ti sarebbe contro, nello specifico.

A proposito, potrei sapere qual è la tua qualifica scientifica sull'argomento?  

Devo andare a quotare gli interventi in cui hai parlato di "banale verità", "oggettivo", "disfunzioni ormonali", "a livello scientifico"?


Se vuoi quotarli, riportando l'intero contesto in cui ho scritto certe cose, fai pure.

Per quanto riguarda le disfunzioni ormonali: ho parlato soltanto di alcuni casi, e non dell'omosessualità nel complesso. Ma chi è in mala fede come te vede solo quello che vuole vedere.  

Stanno appena qui sopra, non farmi fare questa fatica, ti sei già umiliato abbastanza.


Sei tu che non conosci proprio dignità, a quanto pare.
  • 0

#84 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:37

Sono alcuni casi comunque non comprovati scientificamente, a differenza di quanto affermi. Hai parlato di verità scientifiche: la comunità scientifica la pensa all'opposto invece, tutto qui. Dopodiché, alcuni casi = eccezioni. Perché quindi basare la regola sulle eccezioni? Sull'omosessualità non sai nulla, parli a vanvera, e sei palesemente omofobo, questo è quanto, la discussione finisce qui, hai perso. :)
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#85 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36191 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:39

questo è quanto, la discussione finisce qui


Seee magari. asd
  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#86 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:43


questo è quanto, la discussione finisce qui

Seee magari. asd

Beh, più che altro conviene a lui... più la porta avanti e più palesa quanto conosca l'argomento. asd
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#87 Joey

Joey

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3499 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:45

Sono alcuni casi comunque non comprovati scientificamente, a differenza di quanto affermi. Hai parlato di verità scientifiche: la comunità scientifica la pensa all'opposto invece, tutto qui.

Lo hai deciso tu che la pensa all'opposto, senza essere in grado di dimostrarlo e senza avere competenza scientifica in materia. Ti posso assicurare che conosco medici che la pensano come me e psicologi che hanno omosessuali in terapia. 

Dopodiché, alcuni casi = eccezioni. Perché quindi basare la regola sulle eccezioni?

Che siano eccezioni, è ancora tutto da dimostrare.

Sull'omosessualità non sai nulla, parli a vanvera, e sei palesemente omofobo, questo è quanto, la discussione finisce qui, hai perso. :)

Non c'è nessuna discussione che finisce, perchè non sei mai stato in grado di cominciarla.
  • 0

#88 Joey

Joey

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3499 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:46

Smettetela di frignare come due checche isteriche.

asd asd asd


Questa è divertente asd asd asd
  • 0

#89 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 01:57

Guarda Joey il concetto l'ha spiegato prima Laurent: se dici che il mare è giallo fosforescente, devi essere tu a argomentare, non gli altri che ti dicono di no.
P.S. chiedi un po' agli psicologi che hanno in cura omosessuali quanto sono riusciti a correggerne. asd
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#90 Joey

Joey

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3499 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 02:07

Guarda Joey il concetto l'ha spiegato prima Laurent: se dici che il mare è giallo fosforescente, devi essere tu a argomentare, non gli altri che ti dicono di no.

Guarda, cosa penso l'ho già scritto rispondendo a Claudio:
Non sono d'accordo nel considerare la personalità omosessuale come "normale", per me resta una personalità disturbata.

Se tu mi dici che la "scienza" (non si sa nemmeno quale branca) mi da torto, allora sei tu a dover dimostrare.

Dal mio canto, la prossima volta metterò quel "per me" a caratteri cubitali. Il tuo problema, e quello di altri, è l'incapacità di accettare che ci sia chi la pensa diversamente. E il bello è che poi difendete i "diversi". C'è qualcosa che non torna. 

P.S. chiedi un po' agli psicologi che hanno in cura omosessuali quanto sono riusciti a correggerne. asd

Penso non più nè meno di tutte le altre categorie di persone. 
  • 0

#91 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 02:18

La prossima volta metterò quel "per me" a caratteri cubitali. Il tuo problema, e quello di altri, è proprio l'incapacità di accettare che ci sia chi la pensa diversamente. E il bello è che poi difendete i "diversi". C'è qualcosa che non torna.

L'intolleranza non la potrò mai rispettare, mi spiace. Buonanotte!
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#92 Joey

Joey

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3499 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 02:21


La prossima volta metterò quel "per me" a caratteri cubitali. Il tuo problema, e quello di altri, è proprio l'incapacità di accettare che ci sia chi la pensa diversamente. E il bello è che poi difendete i "diversi". C'è qualcosa che non torna.

L'intolleranza non la potrò mai rispettare, mi spiace. Buonanotte!

Non c'è peggior intollerante di chi nasconde le proprie intolleranze dietro quelle presunte altrui. Sogni d'oro!
  • 0

#93 HardNheavy

HardNheavy

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2653 Messaggi:
  • LocationUgiònn

Inviato 02 febbraio 2010 - 07:44




Syd... ancora con sto mito di Stalin? A 15 anni passi, ma ora no!  asd
Eddai su, ha più morti sulla coscienza di Hitler...


Non è questione di avere miti o meno, ma di riconoscere le qualità di un grande statista, con tutte le contraddizioni del caso.


Io però Stalin lo archivierei più alla voce D ("dittatori") che alla S ("statisti").
E più che di "contraddizioni" parlerei di "genocidi". Ma sono dettagli...


Parole sante, Claudio !


Ringrazia dio che Stalin e l'URSS sono esistiti, altrimenti ora eravamo una colonia dell'impero nazista. Stalin ha schiacciato il nazifascismo, l'occidente l'ha fatto crescere e lo ha indirizzato ad est. Questa è storia.

-------

Quelle bugie di Krusciov su Stalin
di Giorgio Bocca

Spaurito e impreparato alla guerra? Tutt'altro. Come gli archivi dimostrano, il feroce tiranno dell'Urss fu diffamato dal suo successore  Anche per Stalin è arrivata l'ora della riabilitazione: non per i milioni di persone che per suo ordine e capriccio finirono la loro vita nei gulag o davanti a un plotone di esecuzione, ma per la grande diffamazione sui suoi primi giorni di guerra inscenata al XX congresso del Pcus dal suo erede Krusciov e ripresa da tutta la storiografia occidentale e perciò stesso mondiale. La diffamazione di uno Stalin che, in preda al panico, si nasconde nella sua dacia e lascia per dieci giorni la grande Unione Sovietica senza una guida, in mano a pochi gerarchi che non sanno cosa fare e cercano invano di richiamare al Cremlino il loro capo.

E non solo per la fuga nei primi giorni di guerra, ma anche per la mancata preparazione dell'esercito e il rifiuto di considerare imminente l'attacco tedesco, sebbene le provocazioni e la dislocazione delle divisioni naziste fossero evidenti.

Entrambe le accuse, la scomparsa del capo e la sorpresa dell'attacco tedesco, erano, a lume di logica, assai poco credibili, ma facevano comodo a Krusciov che voleva distruggere il mito di Stalin e creare una direzione collettiva del partito e all'anticomunismo universale cui non pareva vero che arrivasse proprio dal Cremlino la smentita della gloria staliniana.

Ora dagli studi degli storici Medvdev, Zores e Roy, raccolti in un volume Feltrinelli, 'Stalin sconosciuto', risulta che le cose non andarono proprio così: è confermato che Stalin era un tiranno feroce, il più grande sterminatore di comunisti della storia. Ma è pienamente smentita la storia dello Stalin impreparato e spaurito che del resto si adattava assai poco al personaggio.

Non è vero, per cominciare, che ignorasse la minaccia nazista e la necessità del riarmo. Nell'aprile del 1941, prima della guerra, Stalin invitò una delegazione militare tedesca a visitare le fabbriche belliche degli Urali e della Siberia perché vedessero la produzione di massa del carro T34, il più efficiente nel mondo, e a Rabinsk dove c'era una fabbrica di aerei da bombardamento con un motore da 1.200 cavalli, il più potente nel mondo, e già migliaia di aerei pronti a entrare in azione.


Una menzogna la impreparazione sovietica e una esagerazione, a guerra finita, l'altra secondo cui la Russia di Stalin aveva vinto la guerra grazie agli aiuti americani arrivati con i convogli a Murmansk, una esagerazione del resto già smentita dall'Armata rossa come si era visto sul campo nella conquista di Berlino.

Stalin impreparato? Per niente: i Medvedev ripropongono il discorso pronunciato il 5 maggio del 1941 di fronte allo stato maggiore dell'Armata rossa in cui accusava la Germania di Hitler di preparare l'invasione dell'Unione Sovietica, ma affermando che essa era pronta a respingere l'attacco. "Il nostro esercito", disse, "è grande e bene equipaggiato, è passato da 120 a 300 divisioni in gran parte meccanizzate e corazzate".

Risulta anche dagli archivi moscoviti che aver tenuto parte dell'esercito in riserva, davanti a Mosca e a Leningrado, faceva parte della strategia generale: aveva lo scopo di obbligare i tedeschi, come infatti avvenne, a dividere le forze nella immensità del territorio.

Lo ha ammesso a guerra finita il maresciallo Zukov: "Il nostro esercito, meno mobile delle forze nemiche, si sarebbe trovato in gravissima difficoltà nel qual caso chi sa quale sarebbe stato l'esito delle battaglie per Mosca, Leningrado e del sud del paese".

? poi del tutto chiaro che il preteso panico di Stalin, nelle prime ore di guerra, è una diffamazione dell'erede Krusciov, perché dalle carte del Soviet supremo risulta che furono in quelle ore i capi politici e militari ad attribuire a Stalin il comando supremo e la massima assunzione delle responsabilità.

I politici dovrebbero fare più attenzione agli archivi, per evitare che smentiscano le loro bugie.

http://espresso.repu...-Stalin/1289847
  • 0

#94 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33922 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 febbraio 2010 - 08:37

Sì, vabbe', ora ci mancava pure la rivalutazione di Stalin...

Venendo a cose più serie...

Così come l'equazione gay=disabile per me è l'anticamera dei lager e dell'elettroshock, che come saprai veniva praticato fino a qualche anno fa per cercare di "redimerli" (se non sbaglio toccò anche a Lou Reed).
Equiparare i gay a persone disturbate è l'alibi perfetto per poterli discriminare, e non è che perché concretamente poi tu non lo fai che quello che scrivi è meno grave.


Se usassi il tuo stesso metro, io allora potrei sostenere che stai discriminando le persone disturbate. "Discriminare" significa porre una differenza tra una cosa e l'altra. Perchè mai un gay sarebbe "normale" e uno con disturbi della personalità non lo sarebbe?
Se non fosse che tu difendi solo certe idee preconcette, ti ricorderesti che in passato anche i malati di mente venivano discriminati, emarginati, curati con terapie dolorose. E' giusto che oggi siano discriminati? Ovviamente no. E' giusto che i gay siano discriminati? Ovviamente no. Ma questo non significa che si possa considerare la personalità di un gay come "normale".


Mi pare evidente la differenza: per una persona malata di mente o disabile, la possibilità di una "cura" è una speranza, per un omosessuale l'equiparazione a un malato da "guarire" è qualcosa di violento e brutale, l'anticamera - come dicevo - di quei trattamenti disumani cui i gay sono stati sottoposti negli anni, nella convinzione, appunto, che si trattasse di una "malattia" da cui potevano "guarire". Per non parlare del messaggio sociale devastante che questa rozza ricostruzione trasmette. E non mi pare che tu abbia dimostrato in alcun modo come l'omosessualità dipenda da un disturbo o malattia.
  • 0

#95 HardNheavy

HardNheavy

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2653 Messaggi:
  • LocationUgiònn

Inviato 02 febbraio 2010 - 08:42

Sì, vabbe', ora ci mancava pure la rivalutazione di Stalin...

Venendo a cose più serie...



Profonda argomentazione, non c'è che dire! I fatti sono testardi, qualcuno diceva...

Cose serie? Ma lo sai o no che al 99% della popolazione non gliene frega nulla se l'omosessualità è una malattia o meno?
  • 0

#96 KissRelish

KissRelish

    redattore Ondagossip 2000

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8859 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 09:11

In molti casi, l'omosessualità è riconoscibile esteriormente, perchè è associata ad una minore presenza di ormoni maschili. Non vedo come si possa sostenere il contrario da un punto di vista scientifico.

eh già
http://www.bearwww.com/

Finiscila per piacere di spacciare le tue farneticazioni per conclamate verità scientifiche, dato che tra l'altro chiunque abbia letto un pò sulll'omosessualità sa benissimo che non ne esistono.
  • 0
Laura Amiga Putana Napole.

#97 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 02 febbraio 2010 - 09:25


In molti casi, l'omosessualità è riconoscibile esteriormente, perchè è associata ad una minore presenza di ormoni maschili. Non vedo come si possa sostenere il contrario da un punto di vista scientifico.

eh già
http://www.bearwww.com/

Finiscila per piacere di spacciare le tue farneticazione per conclamate verità scientifiche, dato che tra l'altro chiunque abbia letto un pò sulll'omosessualità sa benissimo che non ne esistono.



Joey tu per cambiare radicalmente idea dovresti conoscere un mio amico al quale piacciono sia le donne che gli uomini. Allora il tizio in questione oltre ad essersene chiavate più di me e te messi assieme (non puoi capire come sia interessante per una femmina un tipo così) il che probabilmente ai tuoi occhi lo renderebbe una persona "normale", c'ha pure quell'altro vizietto e adesso difatti è accoppiato con un altro ragazzo. Non solo è pure esigente: mentre le donne, dice lui, gli piacciono più o meno tutte, il maschietto lo vuole ben fisicato e di aspetto gradevole.
Ecco adesso voglio sapere tu a uno così che gli dici... anzi devi stare bene accorto che quello a buon bisogno oltre ad insidiare te se sei un bel ragazzo, rischi concretamente che ti fotta la donna asd


Oh io non sono omofobo e i gay proprio non mi fanno nè caldo nè freddo, ma cristo gente come questo sarebbe da denunciare per "concorrenza sleale", te l'assicuro.



  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#98 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 09:39

Un'altra cosa, non dimentichiamoci che le persone che hanno opinioni in minoranza tendono a non prendere parte alle discussioni.
Molti vedono i thread politici dei forum dominati da posizioni di sinistra e rinunciano a priori a prendervi parte.

Per fare un esempio, in molti thread musicali mi verrebbe voglia di scrivere frasi del tipo "ma come fa a piacervi la merda di cui state parlando", ma non lo faccio.

Questo riduce ancora di più la presenza delle minoranze di opinione.


...

Questo è vero, ma solo in ambienti come il nostro però. Fuori di qui credo valga più il concetto di "silent majority".

quoto entrambi, del resto l' avevo già scritto che probabilmente vale anche qui il discorso della maggioranza silenziosa.

credo che le statistiche postate da ArchieFisher siano abbastanza indicative, ma fino ad un certo punto. Io non sono studente, non sono laureato e non svolgo una professione alta, eppure non mi sfiora nemmeno il cervello l' idea di votare berlusconi, sicuramente perchè faccio militanza politica e quindi magari non sono un campione attendibile neppure io. se si parla di voto d' opinione credo invece che quella statistica rispecchi abbastanza fedelmente il paese e questo è indicativo di come sia stato un errore buttare a mare tutto ciò che di buono aveva creato il pci a livello di radicamento popolare. semplificando e usando termini rozzi, vedere l' operaio che vota per il padrone è roba che fa cascare i coglioni



Joey mi sembra che il partito dell' orgoglio pedofilo (olandese) non c' entri niente con la sinistra, anzi sia proprio espressione di quella cultura ultraliberista tipica dei movimenti sui diritti civili.

beh, in Italia l'Arcigay è vicina al PRC e SL...



Per lo stesso identico motivo per cui in Italia il punk è considerato "di sinistra". Siamo un cazzo di Paese anomalo ci sta poco da fare. Il più grande partito comunista dell'Occidente abbracciò a suo tempo le battaglie per i diritti civili ma queste costituivano comunque soltanto una "deriva" rispetto alla lotta di classe. In realtà negli altri Paesi i partiti che hanno sempre curato queste lotte sono (e restano) i grandi movimenti socialisti e socialdemocratici di ispirazione comunque liberale ai quali mai e poi mai sarebbe venuto da pensare di ribaltare il sistema a favore del socialismo reale. Quando poi il PCI si è sfaldato tutte le formazioni che seguirono non seppero fare proprie tutte queste aspirazioni preferendo concentrarsi sull'accattonaggio dei voti "moderati" degli ex democristiani di sinistra.

Oggi, purtroppo e la vergognosa "legge 40" l'ha ampiamente confermato, esiste da noi il rischio di una clamorosa involuzione su certe tematiche. Il liberale è orfano dalla nascita, costretto a barcamenarsi da destra a sinistra a seconda delle situazioni sulle quali di volta in volta "investire" il proprio voto. Sui diritti civili oramai, visto lo sfascio in cui versa la sinistra, occorre sperare che l'"asse liberal" che è in buona parte trasversale, regga a destra attraverso l'azione di menti illuminate (per fortuna nel PdL non ci stanno soltanto i Giovanardi). La via per arrivare al famoso bipolarismo passa necessariamente attraverso la costituzione di una forza pienamente "socialista" (si, nel senso "craxiano" del termine, perchè su Craxi si può dire tutto ma quella era la via, e parlo di via politica) che vada a contrapporsi al vasto esercito di conservatori sparpagliati oggi in entrambi gli schieramenti.

e daje co sto punk in italia, lime, il punk come ho già scritto ha avuto da subito caratterizzazioni politiche, non quello mainstream, ma quello sottoculturale sicuramente sì.
sulla questione sinistra e diritti civili concordo in parte: il pci ad esempio ha sempre sostenuto le battaglie sui diritti civili, ma senza slegarle da un contesto di classe e in tal senso sono state lotte giuste, per l' emancipazione reale delle persone.
i movimenti attuali, anche riconducibili a sinistra hanno invece abbandonato l' analisi di classe e lasciato solo la sovrastruttura dei diritti civili, perdendo credibilità e radicamento. si arriva ad avere presidenti di circoli (arci) dichiaratamente omosessuali e dichiaratamente di destra estrema, però va bene così perchè sono gay e vanno tutelati. questo per me è del  tutto inaccettabile. e sto parlando di situazioni concrete che conosco, non di teoremi.
  • -1

#99 Joey

Joey

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3499 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 09:40

Sì, vabbe', ora ci mancava pure la rivalutazione di Stalin...

Venendo a cose più serie...


Così come l'equazione gay=disabile per me è l'anticamera dei lager e dell'elettroshock, che come saprai veniva praticato fino a qualche anno fa per cercare di "redimerli" (se non sbaglio toccò anche a Lou Reed).
Equiparare i gay a persone disturbate è l'alibi perfetto per poterli discriminare, e non è che perché concretamente poi tu non lo fai che quello che scrivi è meno grave.


Se usassi il tuo stesso metro, io allora potrei sostenere che stai discriminando le persone disturbate. "Discriminare" significa porre una differenza tra una cosa e l'altra. Perchè mai un gay sarebbe "normale" e uno con disturbi della personalità non lo sarebbe?
Se non fosse che tu difendi solo certe idee preconcette, ti ricorderesti che in passato anche i malati di mente venivano discriminati, emarginati, curati con terapie dolorose. E' giusto che oggi siano discriminati? Ovviamente no. E' giusto che i gay siano discriminati? Ovviamente no. Ma questo non significa che si possa considerare la personalità di un gay come "normale".


Mi pare evidente la differenza: per una persona malata di mente o disabile, la possibilità di una "cura" è una speranza, per un omosessuale l'equiparazione a un malato da "guarire" è qualcosa di violento e brutale, l'anticamera - come dicevo - di quei trattamenti disumani cui i gay sono stati sottoposti negli anni, nella convinzione, appunto, che si trattasse di una "malattia" da cui potevano "guarire". Per non parlare del messaggio sociale devastante che questa rozza ricostruzione trasmette. E non mi pare che tu abbia dimostrato in alcun modo come l'omosessualità dipenda da un disturbo o malattia.

Anche molte devianze non dipendono da un disturbo fisico o da alcuna malattia riscontrabile. Da quale "malattia" dipende, ad esempio, l'avere delle propensioni pedofile oppure per l'incesto e la zoofilia? Si possono avere questi "gusti" pur essendo perfettamente sani. Spiegami la differenza.

Claudio, ti faccio questa domanda: se tu domani scoprissi di essere inspiegabilmente attratto dagli uomini cosa faresti? Penseresti che è del tutto normale e seguiresti questa inclinazione, oppure penseresti che c'è qualcosa che non va e cercheresti di capirne i motivi? Naturalmente giro la domanda anche a limentis e altri.

A parlare delle cose che non ci riguardano siamo tutti bravi... ma a volte gli omosessuali sono i primi a subire la loro stessa condizione.

Finiscila per piacere di spacciare le tue farneticazioni per conclamate verità scientifiche, dato che tra l'altro chiunque abbia letto un pò sulll'omosessualità sa benissimo che non ne esistono.

Non esistono alcuni gay realmente effeminati? Ma cosa stai dicendo?  
  • 0

#100 KissRelish

KissRelish

    redattore Ondagossip 2000

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8859 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2010 - 09:52

Finiscila per piacere di spacciare le tue farneticazioni per conclamate verità scientifiche, dato che tra l'altro chiunque abbia letto un pò sulll'omosessualità sa benissimo che non ne esistono.

Non esistono i gay realmente effeminati? Ma cosa stai dicendo? 

sto dicendo che hai detto una cazzata, ovvero che

Semmai, sei tu che dovresti citarmi tu quali sono gli studiosi che darebbero credito a quel "dogma". In sostanza, quali sono le prove che l'omosessualità derivi da altro che non sia : 1) disfunzioni ormonali ; 2) disturbi psichici ?

In molti casi, l'omosessualità è riconoscibile esteriormente, perchè è associata ad una minore presenza di ormoni maschili. Non vedo come si possa sostenere il contrario da un punto di vista scientifico.

sottintendendo che esista un rapporto di causa-effetto tra bassi livelli di testosterone e omosessualità

L'essere genericamente "effemminati" non è direttamente associabile in maniera scientifica ai livelli ormonali o all'omosessualità, esempio

[img width=300]http://www.musicalstore.it/Valentina%202/Galleria%20attori/Costantino%20Vitagliano/Costantino%20Vitagliano%203.jpg[/img]

L'essere effemminti nei modi e nel vestire e nel conciarsi non è indicativo dei livelli ormonali, le misurazioni infatti ti danno torto. Tant'è vero che persino le teorie "ormonali" parlano del livello di estrogeni durante il periodo prenatale, non di squilibri ormonali in età adulta.
Altra cosa che trovo irritante è la tua supponenza nell'esporre delle TEORIE come se fossero dati acquisiti e verità scientifiche, il che dimostra o grande ignoranza, o grande arroganza, o entrambi. La scienza a tutt'oggi NON SA DARE una spiegazione scientifica univoca all'omosessualità, ma per fortuna arrivi tu e ci apri gli occhi, a noi e alla comunità scientifica.  asd  asd  asd
  • 0
Laura Amiga Putana Napole.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq