Vai al contenuto


Foto
* * * - - 3 Voti

[Monografia] Antonello Venditti (1972-1979)


  • Please log in to reply
132 replies to this topic

#21 csmg

csmg

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 00:25

a mio giudizio uno dei più grossi cantautori italiani del periodo cui fa riferimento il topic, meriterebbe sicuramente una pagina su ondarock
  • 1

#22 Sir Daviduccio

Sir Daviduccio

    I Know You Got Soul

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 229 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 07:52

Ullalla disco assai sottovalutato a mio parere...
  • 1
Immagine inserita

#23 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 19 aprile 2014 - 08:20

Ho visto la parentesi pensavo fosse morto!!!

Grazie di esistere solo per questo


  • 3

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#24 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 11:00

a mio giudizio uno dei più grossi cantautori italiani del periodo cui fa riferimento il topic, meriterebbe sicuramente una pagina su ondarock


Lo penso anch'io, ma lo pensavano anche due giganti come Battisti e De Andrè (almeno questa era la loro opinione su Venditti nel 1980-1982, quando la sua produzione era immacolata o quasi).
Almeno una pietra a Lilly...d'altronde qualcuno ci ha già pensato con un altro suo disco:

http://sentireascolt...egno-dei-pesci/
  • 0

#25 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35950 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 aprile 2014 - 11:29


a mio giudizio uno dei più grossi cantautori italiani del periodo cui fa riferimento il topic, meriterebbe sicuramente una pagina su ondarock


Lo penso anch'io, ma lo pensavano anche due giganti come Battisti e De Andrè (almeno questa era la loro opinione su Venditti nel 1980-1982, quando la sua produzione era immacolata o quasi).
Almeno una pietra a Lilly...d'altronde qualcuno ci ha già pensato con un altro suo disco:

http://sentireascolt...egno-dei-pesci/


Per me sia "Lilly" che "Sotto il segno dei pesci" la pietra tricolore la meriterebbero ampiamente.
  • 1

#26 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 11:46

Lilly lo ritengo superiore, se non altro perché L'uomo falco la trovo una chiusura non all'altezza del resto del disco.
Trovo molto più efficace la davvero ispirata e gustosa narrazione (soprattutto il testo, degno dei migliori affreschi narrativi di Ivan Graziani) di Penna a Sfera (che Venditti sta pure suonando nell'ultimo tour di revival anni '70). Un pezzo che si fa davvero seguire come fosse un racconto-fumetto. Poi c'è Santa Brigida che è meravigliosa, Compagno di Scuola, Lo Stambecco...
In generale Lilly come intensità lo trovo superiore, anche se Sotto il segno dei Pesci, Sara e Bomba o non Bomba sono pezzi più popolari e conosciuti, e poi c'è il trittico Francesco/Chen/Giulia che non si risparmia in poesia.
  • 0

#27 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35950 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 aprile 2014 - 13:14

La domanda allora è: ok, Antonello, ti sei deciso finalmente a fare un tour tutto dedicato alla parte nobile della tua carriera, ma ora come farai a ri-cantare quelle monnezze degli ultimi trent'anni? Come fa un artista a non accorgersi del baratro incolmabile che divide due fasi della sua carriera?
  • 0

#28 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 15:19

Una monografia sarebbe impietosamente divisa tra gli 8,5, gli 8 e i 7 del pre-1983, e i 2 e i 3 del dopo (un 5.5/6 a Cuore solo per Notte prima degli esami e un paio di altri brani decenti).
La sua fortuna è che prima del 1983 ha fatto ben 9 album in studio, mentre negli ultimi 30 anni invece ne ha fatti "solo" altrettanti. Si può ancora quindi dire che mezza discografia in studio è ottima.
Peccato che abbia completamente dimenticato Ullalla, ha invece attinto a piene mani dalle tracklist di Lilly e Sotto il segno dei pesci.

Penna a sfera live 3 settimane fa, Venditti: "Aspè...che me devo levà gli occhiali...Voi...voi la sapete, qualcuno la sa?" asd

Però è proprio bella in questa versione piano e voce eh, atmosfera da concerto serio

http://www.youtube.c...h?v=l5PG7RhGqMc

Vedendo questo video riesco quasi a dimenticarmi degli ultimi 30 anni, me lo immagino che è rimasto il cantautore dei primi anni.
  • 0

#29 Barto

Barto

    Fissato con le melodie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 19 aprile 2014 - 15:58

La domanda allora è: ok, Antonello, ti sei deciso finalmente a fare un tour tutto dedicato alla parte nobile della tua carriera, ma ora come farai a ri-cantare quelle monnezze degli ultimi trent'anni? Come fa un artista a non accorgersi del baratro incolmabile che divide due fasi della sua carriera?


Beh ma penso che ce l'abbia ben presente il baratro. A Milano martedì scorso mi sono davvero emozionato molto e ho anche apprezzato i lunghi discorsi tra un brano e l'altro nella prima metà del concerto, mentre alcuni in sala non apprezzavano e hanno contestato.
  • 0
"Io l'ho sempre detto che quelli che scrivono per Ondarock devono avere una vita di merda come pochi"

#30 csmg

csmg

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 21:03


a mio giudizio uno dei più grossi cantautori italiani del periodo cui fa riferimento il topic, meriterebbe sicuramente una pagina su ondarock


Lo penso anch'io, ma lo pensavano anche due giganti come Battisti e De Andrè (almeno questa era la loro opinione su Venditti nel 1980-1982, quando la sua produzione era immacolata o quasi).
Almeno una pietra a Lilly...d'altronde qualcuno ci ha già pensato con un altro suo disco:

http://sentireascolt...egno-dei-pesci/


Infatti. Tra l'altro ci dovrebbe essere ancora un video su youtube in cui c'è un simpatico siparietto tra De Andrè e Venditti (la trasmissione era presentata da Minà) in cui il cantautore genovese fa i complimenti a Venditti
  • 0

#31 csmg

csmg

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 21:08

Tra l'altro la crisi post 82-83 ha accomunato anche Dalla e, forse in maniera leggermente minore, De Gregori senza che quest'ultimi, però, abbiano ricevuto la stessa stroncatura inflitta a Venditti
  • 0

#32 Sir Daviduccio

Sir Daviduccio

    I Know You Got Soul

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 229 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 21:12

Tra l'altro la crisi post 82-83 ha accomunato anche Dalla e, forse in maniera leggermente minore, De Gregori senza che quest'ultimi, però, abbiano ricevuto la stessa stroncatura inflitta a Venditti


Diciamo anche che Dalla & De Gregori non sono andati musicalmente così a picco come l'Elton John di Trastevere
  • 0
Immagine inserita

#33 csmg

csmg

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 21:24


Tra l'altro la crisi post 82-83 ha accomunato anche Dalla e, forse in maniera leggermente minore, De Gregori senza che quest'ultimi, però, abbiano ricevuto la stessa stroncatura inflitta a Venditti


Diciamo anche che Dalla & De Gregori non sono andati musicalmente così a picco come l'Elton John di Trastevere


Probabilmente sì. Ma personalmente ritengo che la caduta di Dalla, ad esempio, non sia stata meno fragorosa specie in considerazione delle vette cui era giunto tra fine anni 70 e primi anni 80
  • 0

#34 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35950 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 aprile 2014 - 21:32



Tra l'altro la crisi post 82-83 ha accomunato anche Dalla e, forse in maniera leggermente minore, De Gregori senza che quest'ultimi, però, abbiano ricevuto la stessa stroncatura inflitta a Venditti


Diciamo anche che Dalla & De Gregori non sono andati musicalmente così a picco come l'Elton John di Trastevere


Probabilmente sì. Ma personalmente ritengo che la caduta di Dalla, ad esempio, non sia stata meno fragorosa specie in considerazione delle vette cui era giunto tra fine anni 70 e primi anni 80


Sì, anche Dalla è sceso parecchio giù, ma ogni tanto è riuscito ad assestare qualche singolo colpo di coda, Venditti è andato proprio a fondo su tutto, anche sui testi, scrivendo cose imbarazzanti in assoluto, figurarsi per uno che aveva scritto canzoni bellissime come quelle del periodo di cui sopra.
De Gregori per me è sceso musicalmente, ma sui testi si è mantenuto sempre abbastanza dignitoso.
  • 2

#35 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 22:12

Il problema di Venditti non è il calo fisiologico o l'appannamento dell'ispirazione: anche Ivan Graziani (oltre ai già citati Dalla e De Gregori) per dire, era calato (ma chi non è mai calato in Italia? Forse solo Battisti e De Andrè non sono mai scesi dal piedistallo fino all'ultimo disco, mantenendosi sempre lontani dall'insufficienza), il problema di Venditti è un calo talmente costante ed evidente che diventa vero e proprio cambio di genere e di pubblico.

Arrangiamenti orribili (che fino al 1988 erano figli di quel tempo ed erano parzialmente tollerabili), testi banali, tracklist divise tra brani danzerecci e ballate-fotocopia una dell'altra, adatte per i lenti a un matrimonio (Amici Mai, Ogni Volta, Che Tesoro che Sei etc.).
Si è avvicinato paurosamente ad un'estetica musicale e visiva di matrice ramazzottiana (come nel videoclip di Alta Marea), diventandone parte integrante.
Questo sax che spunta sempre come in un porno-soft anni '80, il progressivo abbandono del pianoforte, le ritmiche banalizzate e riciclate di canzone in canzone...la scrittura musicale a tratti c'è ancora (seppur semplificata e banalizzata), ma a che serve se testi, suoni, arrangiamenti ed estetica sono pessimi?
Come ho detto in altre occasioni, forse solo Alan Sorrenti ha fatto un salto peggiore (passando da sperimentatore vocale folk/psichedelico a icona disco), eppure i suoi dischi dance di fine anni '70 suonano oggi molto più accattivanti (grande produzione internazionale, e pezzi che nel loro genere valgono) e "sensati" del Venditti post-1984, che volendo usare un'iperbole è come se Indro Montanelli si fosse messo a fare il paparazzo e a scrivere di gossip su Novella 2000.

Aggiungo una riflessione che può essere generalizzata anche per altri autori: non credo sia solo un caso che il crollo di Venditti avvenga in concomitanza con la fondazione della Heinz Music (la sua etichetta, di cui appunto è presidente), nel 1982.
Evidentemente ci sono artisti che per brillare hanno bisogno di un produttore attento all'aspetto qualitativo, e di gente che ti fa tirare fuori il meglio, e si finisce che senza una figura dall'alto che ti guida nella scelta dei musicisti, che ti raffina gli arrangiamenti, che ti dice "questo pezzo fa schifo, non te lo pubblicheremo mai", si diventa fin troppo indulgenti con se stessi...se poi aumentano i guadagni (come nel caso di Venditti) ci si può anche convincere di avere imbroccato la strada giusta.
Venditti nel 1982, diventando presidente della sua neo-fondata etichetta è diventato imprenditore di se stesso, ha fiutato il modo per far fruttare al massimo la sua musica dal punto di vista economico, e bisogna ammettere che sotto questo aspetto ha fatto molto ma molto bene.

Il video di De Andrè cui accennava csmg è questo:

http://www.youtube.c...h?v=dsy0iUwPsvg


Intanto Sora Rosa a Milano il 15 aprile

http://www.youtube.c...h?v=LoJ63-MUUFA

E Campo de' Fiori

http://www.youtube.c...h?v=jXVvOmO-Ha8
  • 4

#36 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1611 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2014 - 23:20

Mi sa che solo Pino Daniele se la gioca con Venditti in questo senso...
  • 0

#37 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1611 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2014 - 00:43

Tornando a Venditti...sarà anche per un discorso affettivo,(sono nato nel 1986) ma mi piacciono "Peppino" e "Settembre"da "Venditti e segreti". Certo, gli arrangiamenti son piuttosto plasticosi, ma questi due brani mi piacciono lo stesso asd
  • 0

#38 csmg

csmg

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2014 - 01:27

Il problema di Venditti non è il calo fisiologico o l'appannamento dell'ispirazione: anche Ivan Graziani (oltre ai già citati Dalla e De Gregori) per dire, era calato (ma chi non è mai calato in Italia? Forse solo Battisti e De Andrè non sono mai scesi dal piedistallo fino all'ultimo disco, mantenendosi sempre lontani dall'insufficienza), il problema di Venditti è un calo talmente costante ed evidente che diventa vero e proprio cambio di genere e di pubblico.

Arrangiamenti orribili (che fino al 1988 erano figli di quel tempo ed erano parzialmente tollerabili), testi banali, tracklist divise tra brani danzerecci e ballate-fotocopia una dell'altra, adatte per i lenti a un matrimonio (Amici Mai, Ogni Volta, Che Tesoro che Sei etc.).
Si è avvicinato paurosamente ad un'estetica musicale e visiva di matrice ramazzottiana (come nel videoclip di Alta Marea), diventandone parte integrante.
Questo sax che spunta sempre come in un porno-soft anni '80, il progressivo abbandono del pianoforte, le ritmiche banalizzate e riciclate di canzone in canzone...la scrittura musicale a tratti c'è ancora (seppur semplificata e banalizzata), ma a che serve se testi, suoni, arrangiamenti ed estetica sono pessimi?
Come ho detto in altre occasioni, forse solo Alan Sorrenti ha fatto un salto peggiore (passando da sperimentatore vocale folk/psichedelico a icona disco), eppure i suoi dischi dance di fine anni '70 suonano oggi molto più accattivanti (grande produzione internazionale, e pezzi che nel loro genere valgono) e "sensati" del Venditti post-1984, che volendo usare un'iperbole è come se Indro Montanelli si fosse messo a fare il paparazzo e a scrivere di gossip su Novella 2000.

Aggiungo una riflessione che può essere generalizzata anche per altri autori: non credo sia solo un caso che il crollo di Venditti avvenga in concomitanza con la fondazione della Heinz Music (la sua etichetta, di cui appunto è presidente), nel 1982.
Evidentemente ci sono artisti che per brillare hanno bisogno di un produttore attento all'aspetto qualitativo, e di gente che ti fa tirare fuori il meglio, e si finisce che senza una figura dall'alto che ti guida nella scelta dei musicisti, che ti raffina gli arrangiamenti, che ti dice "questo pezzo fa schifo, non te lo pubblicheremo mai", si diventa fin troppo indulgenti con se stessi...se poi aumentano i guadagni (come nel caso di Venditti) ci si può anche convincere di avere imbroccato la strada giusta.
Venditti nel 1982, diventando presidente della sua neo-fondata etichetta è diventato imprenditore di se stesso, ha fiutato il modo per far fruttare al massimo la sua musica dal punto di vista economico, e bisogna ammettere che sotto questo aspetto ha fatto molto ma molto bene.

Il video di De Andrè cui accennava csmg è questo:

http://www.youtube.c...h?v=dsy0iUwPsvg


Intanto Sora Rosa a Milano il 15 aprile

http://www.youtube.c...h?v=LoJ63-MUUFA

E Campo de' Fiori

http://www.youtube.c...h?v=jXVvOmO-Ha8


Ottime considerazioni
  • 0

#39 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23182 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2015 - 14:15

Agliuto! L'altro giorno ho avuto un flash dalla mia infanzia. 

 

Sono convinto che ci sia un pezzo di Venditti che finisce sospeso... insomma c'è lui che canta, ma a un certo punto sembra che si fermi a caso, quasi troncando la canzone.

 

Ditemi che c'è e soprattutto ditemi il titolo, sto impazzendo. asd


  • 0
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#40 Serena

Serena

    Even if we're just dancin' in the dark

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2576 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 21 giugno 2015 - 15:12

Certo che messa così,  e te pare facile!

Ci provo, Penna a sfera?


  • 0

They're coming outta the goddamn walls

Stavamo scarsi
 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq