Vai al contenuto


Foto
- - - - -

I Cani - Il Sorprendente Album D'Esordio Dei Cani [42 Records, 2011]


  • Please log in to reply
295 replies to this topic

#81 lisio

lisio

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 0 Messaggi:

Inviato 19 giugno 2011 - 10:31

Ho ascoltato solo "Velleità" e mi sono sembrati interessanti...poi leggo questo thread di insulti e offese e sono sempre più curioso di ascoltare il cd...
  • 0

#82 marz

marz

    in un romanticismo hegeliano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6844 Messaggi:

Inviato 19 giugno 2011 - 11:00


ma io fatico a capire perchè si devono tirare in ballo le scelte discografiche di uk e usa per uno che scrive canzoni scazzate e autoironiche e che lo si apprezza per questo. Non ti piace, fa niente. Ma perchè lamentarsi delle riviste che ne parlano o del fatto che semplicemente se ne parli? Se ha avuto questo hype bravo lui che ha trovato lo spunto giusto.



Goditi allora la miseria dell'indie italiano. Goditela tutta.


M.


vabbè :facepalm:

Ma se forse sono uno degli utenti più esterofili qui dentro. Con me, sulla miseria dell'indie italiano, sfondi non una porta ma un cancellata intera...

Soprattutto non sopporto quell'indie italiano che ci crede e s'impegna perdavvero ad imitare presunti filoni anglofoni, finendo per fare la figura di quello che copia male. Il cane non mi sembra s'impegni in questo, anzi è palesissimo lo scazzo (la parola chiave di questo 3d è lo scazzo, se non si è capito asd ) e la leggerezza che ci mette nell'essere autoironico e nell'autodefinire i suoi evidentissimi limiti musicali. Di certo meglio di alcuni artisti italiani presuntuosi che si credono i matt johnson (un nome a caso) di noiantri. Cominciasse a nascere qualcosa di originale e bello qui in Italia sarei io il primo a filarmi dischi, ma così non è.
  • 0
Everybody needs a bosom for a pillow

#83 bebo

bebo

    this modern love

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8006 Messaggi:

Inviato 19 giugno 2011 - 17:30

Cominciasse a nascere qualcosa di originale e bello qui in Italia sarei io il primo a filarmi dischi, ma così non è.

Lo Stato Sociale, la musica della mutua e la filosofia del cazzeggio.
  • 1
Do you wanna come over and kill some time?
Tell me facts, tell me facts, tell me facts
Tell me facts
Throw your arms around me
Do you wanna come over and kill some time?
Throw your arms around me


a beast caged
u
nderwater dancehall

#84 marz

marz

    in un romanticismo hegeliano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6844 Messaggi:

Inviato 20 giugno 2011 - 09:48

Cominciasse a nascere qualcosa di originale e bello qui in Italia sarei io il primo a filarmi dischi, ma così non è.

Lo Stato Sociale, la musica della mutua e la filosofia del cazzeggio.


Questa è pubblicità scorretta, ti pubblicizzi nel 3d dei tuoi "rivali" :P

No ma a voi dello stato sociale vi ho sempre voluti bene. La canzone del "magari non è gay" l'ho avuta in loop per un po' di giorni. Fighissimi. In quest'ultimo album mi sembra che la qualità generale sia migliorata a scapito di un po' di sano cazzeggio. Son scelte.
  • 0
Everybody needs a bosom for a pillow

#85 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20376 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 20 giugno 2011 - 12:16

Alla fine ho fatto la cazzata e l'ho ascoltato.

Mi ricorda un sacco di cose orrende, tipo i Baustelle gli Amari, Max Gazzé (però lui è bravo) gli Zero Assoluto e un po' di robazza hypna-casinara a caso. E ha una tonnellata almeno di cadute di stile, tipo una ogni verso o anche di più.

Quindi è molto bello, no? E' talmente fatto col culo che gli si vuole bene. E' una merda senza appello, ma si capisce che c'è "il potenziale".
(Scherzi a parte, a me sembra che il ragazzo abbia un senso melodico notevolissimo).

Ah, altra cosa, ditemi se qualcuno è d'accordo: mi pare che sappia come dire le cose (a livello di musica, costruzione dei testi, melodie ecc: cadute di stile a parte, "funzionano") ma non abbia essenzialmente un cazzo di niente da dire - e non sappia farne un'arte.


ps. No ok, lo sto riascoltando: m'ha già rotto il cazzo, è orrendo e basta.
  • 2

#86 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4473 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 20 giugno 2011 - 13:06

Alla fine ho fatto la cazzata e l'ho ascoltato.

Mi ricorda un sacco di cose orrende, tipo i Baustelle gli Amari, Max Gazzé (però lui è bravo) gli Zero Assoluto e un po' di robazza hypna-casinara a caso. E ha una tonnellata almeno di cadute di stile, tipo una ogni verso o anche di più.

Quindi è molto bello, no? E' talmente fatto col culo che gli si vuole bene. E' una merda senza appello, ma si capisce che c'è "il potenziale".
(Scherzi a parte, a me sembra che il ragazzo abbia un senso melodico notevolissimo).

Ah, altra cosa, ditemi se qualcuno è d'accordo: mi pare che sappia come dire le cose (a livello di musica, costruzione dei testi, melodie ecc: cadute di stile a parte, "funzionano") ma non abbia essenzialmente un cazzo di niente da dire - e non sappia farne un'arte.


Perdonami Wago, ma questo commento mi chiama inevitabilmente questo video.
http://www.youtube.com/watch?v=M8z5oNsQ4Kc


Da ammettere che wago ha fatto mea culpa già al secondo ascolto Immagine inserita
  • 1

#87 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5394 Messaggi:

Inviato 20 giugno 2011 - 13:29

mi pare che sappia come dire le cose [...] ma non abbia essenzialmente un cazzo di niente da dire - e non sappia farne un'arte.


In generale direi che questa è la piaga della nostra epoca.
  • 0

Whatever you do, don't


#88 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7593 Messaggi:

Inviato 20 giugno 2011 - 13:36

Io ci provo ad ascoltare sta roba anche, ma a fronte di testi che nel migliore dei casi possono essere di interesse "sociale" (il cane per esempio parla del contesto sociale italiano indie odierno, e in quanto tale la sua cronaca cruda e insensata appare quasi necessaria) il contenuto musicale mi sembra talmente povero e privo di un qualsiasi interesse (che sia melodico, timbrico o ritmico) anche minimo che dopo il primo ascolto ho la più brutta delle sensazioni che si possano avere quando ascolti musica: ovvero di perdere tempo. A me pare che questi gruppi emergano quasi per inerzia (ovvero perchè qualcosa di nuovo deve pur essere promosso qua in Italia), oppure semplicemente perchè i membri del gruppo sanno far fruttare le loro conoscenze e sanno trattare con gli intermediari, e sono dei personaggi estroversi in grado di catalizzare l'attenzione quantomeno nei live (perchè sono spigliati, non perchè sappiano suonare bene).
Detto questo la mia conclusione è ahimè la solita: anche "Il Cane" mi fa tanto cagare, e pure "Lo Stato Sociale" mi fa schifo, tanto per cambiare.
  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#89 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20376 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 20 giugno 2011 - 14:09

questo commento mi chiama inevitabilmente questo video


René Ferretti è uno dei miei maestri di vita :D
  • 3

#90 Syddharta

Syddharta

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4932 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 20 giugno 2011 - 14:26

Mi hanno fatto vedere il video dell'esibizione dei Cani. Prima hanno suonato con il sacchetto gentilmente allungato a Thomas Pynchon da Matt Groening, poi giù la maschera. Come cazzo fanno a cantare quelle cose lì e ad essere poi dei nerd con la frangetta, i Ray Ban à la Arisa, il cardigan aperto sulla maglietta di Mickey Mouse? Mi fanno ancora più cacare.



M.
  • -1

M.

 


#91 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20376 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 20 giugno 2011 - 14:41

Comunque per me "Post-punk" non è niente male. Funziona bene, metricamente e come quadretto. Insisto che il tizio qualcosa ce l'ha anche, se fosse un po' meno una merda probabilmente riuscirebbe anche a combinare qualcosa di buono.
  • 1

#92 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20376 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 20 giugno 2011 - 15:03

Però non può dire "se non altro vado al parco / e leggo David Foster Wallace", così, a fine strofa. E' roba da cinghiate nei denti, tipo "eheheh va' che ti cito il nome". Mi fan lo stesso effetto tutte ste citazioni ai social network, sembra tanto il voler "essere cool, essere in sintonia coi tempi". Mica c'è bisogno di ste stronzate per essere in sintonia coi tempi. Per me in tutti sti pezzi ci riesce meglio quando non ci prova che quando si sforza con tutto sé stesso in quella direzione.
  • 3

#93 petgrief

petgrief

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 233 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 20 giugno 2011 - 15:05

mi dispiace, ma non lo tollero proprio per dilungarmi in un commento più approfondito.
  • 1

#94 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20376 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 20 giugno 2011 - 15:39

Ma perché in copertina c'ha gli agesci? E' un messaggio in codice?
  • 0

#95 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22751 Messaggi:

Inviato 20 giugno 2011 - 16:17

basta wago, emo finito i più

(edit di wago: io no, quindi più-izzo)
  • 2

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#96 norb

norb

    mainstream Star

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2544 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2011 - 00:37

io non vedo 'ora di vedermelo dal vivo 'sto cane. magari ci porto anche i miei (di cani) alla casa del jazz. prima c'erano quelli della banda della magliana, figurati se non me li fanno entrare ...
non so tanto di analisi sociologiche sui giovani d'oggi come agnelli ma secondo me il cane ha trovato parole con la giusta musicalità per la sua dance lo-fi. che poi io non mi scandalizzi come tanti qui dentro è perché forse sono più anziano di alcuni e non devo per forza ritrovarmi in quello che il cane canta. ai miei tempi le quartine era già tanto se le portavi in autogestione.
  • 0

#97 Barto

Barto

    Fissato con le melodie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 21 giugno 2011 - 09:46

Però non può dire "se non altro vado al parco / e leggo David Foster Wallace", così, a fine strofa. E' roba da cinghiate nei denti, tipo "eheheh va' che ti cito il nome". Mi fan lo stesso effetto tutte ste citazioni ai social network, sembra tanto il voler "essere cool, essere in sintonia coi tempi". Mica c'è bisogno di ste stronzate per essere in sintonia coi tempi. Per me in tutti sti pezzi ci riesce meglio quando non ci prova che quando si sforza con tutto sé stesso in quella direzione.


Secondo me, come ho scritto nella recensione, non c'è alcuno sforzo da parte sua di essere in sintonia con chissà che, lui racconta le cose come sono e come le vede e basta. Ti mette lì la citazione in quel modo perchè chi fa parte del suo ambiente lo fa, mette un sacco di citazioni ai social network sempre perchè nei discorsi comuni quotidiani ce ne sono un sacco, dà a vedere di voler essere cool perchè nel suo mondo tutti provano a dare a vedere la stessa cosa. E anche lui stesso sicuramente si comporta in questo modo, ma non c'è l'atteggiamento tipo "mi prendo per il culo dasolo per far vedere che non mi prendo sul serio" come diceva qualcun altro in questo topic, ed in generale, sempre secondo me, non c'è alcuna ironia, né sarcasmo, né intento derisorio in quello che racconta. io ci leggo un "il mio mondo è questo, lo so che è pieno di difetti, lo so che non è giusto atteggiarsi così, ma a me non interessa, io ci sto bene ed in fondo né io né nessuno di noi sta facendo del male a nessuno".
  • 0
"Io l'ho sempre detto che quelli che scrivono per Ondarock devono avere una vita di merda come pochi"

#98 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20376 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 21 giugno 2011 - 10:02

Da un lato concordo con te: le canzoni fotografano. Non sono foto artistiche, non hanno un "taglio" personale e non mostrano alcuno sguardo poetico ("Post punk" mi pare l'unica eccezione): sono come foto fatte col cellulare, per essere caricate su facebook. Le cose come sono, il mondo che ha attorno, magari inquadrato un po' di storto perché "su Facebook si fa così".

Dall'altra parte, però, io già nel gesto in sé trovo una volontà documentaristica che di suo è un chiamarsi fuori. Non è pura auto-espressione di quell'ambiente sociale, ma un tentativo di ritrane i cliché e gli aspetti più mediocri. C'è insomma lo sguardo di uno che "sta dentro" al giro, ma le fotografie proposte sono, tra le tante possibili, quelle in cui emergono maggiormente gli elementi di standardizzazione. Per me ad esempio la citazione del Mac Book Pro nelle prime tracce è messa lì proprio per quello, per sfruttare l'effetto-feticcio senza più crederci troppo.

Insomma io il tentativo di cinismo/ironia/distacco ce lo sento, ma mi sembra un'attitudine assolutamente alle prime armi e non padroneggiata. Il risultato mi paiono tante intuizioni anche carine, infarcite però di cadute di stile abissali. Come tanti altri italiani, "cerca di darsi un tono, ma non riesce a reggerlo".
  • 1

#99 marz

marz

    in un romanticismo hegeliano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6844 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2011 - 13:30

i pipponi anche col cane no, vi prego :P
  • 2
Everybody needs a bosom for a pillow

#100 giugiu

giugiu

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 6 Messaggi:

Inviato 23 giugno 2011 - 21:59

ho sempre odiato il citazionismo messo a caso che vuole creare improvviso ingroup.
nonostante tutto li canto. e non smetto.
credo siano da prendere poco sul serio e da farci un sorriso superficiale ai loro testi.
ah, mi sta simpatico perchè non se la crede assolutamente (buste in testa a parte)
  • 2




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq