Vai al contenuto


- - - - -

Cinema e pugilato


  • Please log in to reply
35 replies to this topic

#1 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 25 agosto 2006 - 09:50

Cinema e pugilato

Penso che il cinema non abbia mai reso un buon servizio al pugilato che, già di per se criticabile , non ne aveva alcun bisogno; il cinema ne ha sempre sottolineato l'aspetto deteriore, pure presente; facce che si spaccano sul ring e delinquenza a bordo ring e se il pugile è una ragazza carina che si spacca la faccia meglio ancora; attizza la curiosità morbosa e l'interesse del pubblico; nessuno dei film più famosi sul pugilato mi convince: alì, il grande campione, lassù qualcuno mi ama, toro scatenato; il pugilato è rappresentato solo come uno spettacolo di pugni in faccia, di schizzi di sangue e di violenza; lo è anche, non c??è dubbio, ma c'è anche la tecnica, la tattica, la difesa, la psicologia; guardate toro scatenato; Scorsese, che pure è un grande regista, non ne ha colto l??essenza;


Robinson vs La Motta

Innanzitutto La Motta era il campione del mondo, non era grasso, ma in perfetta forma; non era sprovveduto tecnicamente, sapeva attaccare come una furia ed anche difendersi; non era uno che parava i pugni con la faccia, se fosse stato così non avrebbe fatto carriera e non avrebbe potuto fare sei incontri con Robinson. Robinson a sua volta è stato uno dei più grandi campioni di pugilato, a livello di Alì per intenderci; velocissimo, colpiva da tutte le posizioni, anche indietreggiando. Non era un Bud Spencer  qualsiasi come viene rappresentato nel film.
Il match: prima (La Motta), seconda (La Motta), terza (Robinson), quarta (Robinson), quinta (La Motta), sesta (La Motta), settima (La Motta), ottava (pari) nona (Robinson), decima (Robinson), undicesima (pari, ma devastante; prima Robinson sull??orlo del KO, poi La Motta), dodicesima (Robinson, da incubo per La Motta), tredicesima (Robinson e KOT per La Motta).
Robinson era più forte, non ci sono dubbi; vinse 5 dei suoi 6 incontri con La Motta, l??ultimo dei quali per il titolo. Ma il film non rende giustizia a La Motta pugile, che solo nelle ultime due riprese ha ceduto alla superiorità di Robinson.

Toro scatenato è molto fuorviante e Scorsese non ha reso un buon servizio al pugilato. Se devo dire meglio lassù qualcuno mi ama; Graziano era effettivamente così e teneva davvero il sinistro troppo basso come viene mostrato nel film e Tony Zale, già anziano, lo sovrastava tecnicamente.

Secondo me il più bel film sulla boxe è luci della città; Chaplin coglie l'essenza del pugilato: lo squallido ambiente, il disperato bisogno di soldi, la paura del pugile, la tecnica, la drammaticità; il miglior incassatore è il pugile che non prende pugni; deve averlo tenuto ben presente Charlot, che scappa da tutte le parti e con tutti i trucchi possibili; si dirà che è una parodia, una comica; guardate bene invece; Charlot si muove sulle gambe e sul tronco, passa sotto i colpi dell'avversario, rientra, accorcia la distanza e lega; è un manuale di pugilato; ed il film è del 1931 quando la tecnica di pugilato era ancora approssimativa.

Bella la rappresentazione del mondo del pugilato che viene data in ??Rocco ed i suoi fratelli? e bellissimo il breve inciso in ??io la conoscevo bene?.



#2 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 25 agosto 2006 - 12:37

Da come scrivi mi pare di capire che sei un appassionato del pugilato, cosa che io non sono...però Toto scatenato l'ho visto e non mi pare proprio che manchino quegli elementi che tu hai citato a proposito del capolavoro di Chaplin, così come mi pare non manchino nemmeno in Million Dollar baby...

Certo, su Rocky forse posso darti ragione, ma fondamentalmente non è nemmeno un film sul pugilato..
  • 0

#3 kingink

kingink

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1405 Messaggi:

Inviato 25 agosto 2006 - 13:50

e nessuno cita Bomber con il mitico Bud Spencer.....come si fa!!!! ;D

A parte le ciance tra i citati concordo con Verdoux: "Luci della citta" è davvero un capolavoro.
  • 0

#4 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 25 agosto 2006 - 13:58

E chi è che non concorda sul fatto che Luci della città è un capolavoro?
  • 0

#5 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 25 agosto 2006 - 14:11

Da come scrivi mi pare di capire che sei un appassionato del pugilato, cosa che io non sono...però Toto scatenato



adoro Scorsese, ma non toro scatenato; almeno per la parte pugilistica; guardando il film ci si fa l'idea che La Motta fosse un pugile grasso, suonato, demotivato, a fine carriera, che stava andando sul ring a prenderle e basta; invece era campione del mondo dei medi, che all'epoca significava moltissimo; recentemente col mulo ho trovato il filmato dell'incontro  e devo dire che Scorsese non la racconta giusta; La Motta era in vantaggio alla ripresa 11 quando è andato vicinisso a mettere Robinson ko; poi solo le ultime due riprese sono andate come Scorsese ci racconta;

#6 Nekokuma

Nekokuma

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1197 Messaggi:

Inviato 25 agosto 2006 - 14:29

ti è mai venuto il dubbio che fosse un film, e non un documentario su La Motta?
  • 0

#7 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 25 agosto 2006 - 21:16

parto dal presupposto che non ho visto il primo film citato ad inizio discussione, comunque volevo dire che secondo me la boxe è sempre stata trattata male dal cinema...anche tecnicamente intendo, i combattimenti sono riprodotti in maniera veramente ridicola (a meno che non vengano utilizzate riprese reali)

#8 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2006 - 12:44

Ma scusa io se voglio un incontro reale di boxe me lo vedo su sky! Ma vogliamo convincerci una buona volta che il cinema è fiction e che in quanto tale lo dobbiamo valutare?

Critichiamo pure i film sul pugilato, ma non solo accusandoli di scarso realismo, altrimenti lasciamo i cinema e mettiamoci comodi davanti alla tv..
  • 0

#9 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 26 agosto 2006 - 12:54

Ma scusa io se voglio un incontro reale di boxe me lo vedo su sky! Ma vogliamo convincerci una buona volta che il cinema è fiction e che in quanto tale lo dobbiamo valutare?

Critichiamo pure i film sul pugilato, ma non solo accusandoli di scarso realismo, altrimenti lasciamo i cinema e mettiamoci comodi davanti alla tv..

sì ma vedi, secondo me certe boiate pazzesche tipo colpi che inferti nella realtà sarebbero mortali, invece il supereroe di turno li incassa per 12 riprese e poi all' ultima su sveglia e stende l' avversario, sono un' offesa a quello che per me è un nobile sport.
già riprodurre partite di calcio è più facile, comunque, nonostante servano più attori

#10 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2006 - 13:00

Mi spiace non sono d'accordo...è proprio un discorso di principio alla base di come si guarda un film...non puoi pretendere realismo sempre e comunque da un regista cinematografico...certo, bisogna valutare caso per caso...se, per esempio, il film tratta di un fatto storico e poi, per pretese licenze poetiche, la storia parte per la tangente a costo di una palese infedeltà rispetto a come sono andate le cose veramente è un conto...

Ma Million Dollar baby o Rocky, ma aggiungerei pure Toro scatenato che pure è più attinente alla vita vera, mi sembra che siano film che non pretendono mica di fare la cronaca di uno o più incontri di pugilato...tutto è congeniale a parlare di altro e di più, dunque non mi sembra un difetto l'irrealismo di certe scene..
  • 0

#11 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 26 agosto 2006 - 13:10

dipende. se il fine del film è quello di documentare la vita di un pugile, allora è da paragonarsi ad un film "storico" e quindi anche certe scene dovrebbero essere più realistiche. poi oh, c' è chi al realismo ci si avvicina e chi invece se ne discosta in maniera plateale. probabilmente dipende appunto anche dai diversi "scopi" del film in questione, come dici te.

#12 Ejzenstejn

Ejzenstejn

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2006 - 07:06

Parlando di cinema e pugilato, come non ricordare il duo Gassman-Tognazzi, provetti pugili, che con sguardi, battutte e "visus" ci fan a mala pena immaginare il dietro le quinte dei ring?
Vero realismo italiano.
  • 0

#13 Chyro

Chyro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 259 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 08:27

nessuno ha citato "Hurricane" di Norman Jewison con uno strepitoso Denzel Washington
il film basato sulla storia di di Rubin "Hurricane" Carter, secondo me, offre un "buon servizio" al pugilato
ovvero la boxe come riscatto sociale, efficace mezzo per canalizzare positivamente la propria rabbia contro la società che non ti rispetta e che non ti accetta a causa del colore della tua pelle..
  • 0
ciò che è grande, ai mediocri appare oscuro
ma ciò che anche un idiota può afferrare non è degno di me.

#14 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 09:34

nessuno ha citato "Hurricane" di Norman Jewison con uno strepitoso Denzel Washington
il film basato sulla storia di di Rubin "Hurricane" Carter, secondo me, offre un "buon servizio" al pugilato
ovvero la boxe come riscatto sociale, efficace mezzo per canalizzare positivamente la propria rabbia contro la società che non ti rispetta e che non ti accetta a causa del colore della tua pelle..


No Hurricane non mi sembra proprio un gran film meritevole di segnalazione...concede troppo alla retorica e al "già detto, già sentito"...chiaro che Washington è bravissimo, ma in quale film d'altronde non lo è?
  • 0

#15 Chyro

Chyro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 259 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 09:40


nessuno ha citato "Hurricane" di Norman Jewison con uno strepitoso Denzel Washington
il film basato sulla storia di di Rubin "Hurricane" Carter, secondo me, offre un "buon servizio" al pugilato
ovvero la boxe come riscatto sociale, efficace mezzo per canalizzare positivamente la propria rabbia contro la società che non ti rispetta e che non ti accetta a causa del colore della tua pelle..


No Hurricane non mi sembra proprio un gran film meritevole di segnalazione...concede troppo alla retorica e al "già detto, già sentito"...chiaro che Washington è bravissimo, ma in quale film d'altronde non lo è?


DE GUSTIBUS.
  • 0
ciò che è grande, ai mediocri appare oscuro
ma ciò che anche un idiota può afferrare non è degno di me.

#16 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 09:47

Mmm...lo sconfinamento gratuito in un eccesso di retorica mi sembra abbastanza oggettivo...semmai de gustibus riguardo all'idea che uno ha sui film troppo didascalici..
  • 0

#17 Chyro

Chyro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 259 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 10:04

beh vedi io penso che quando al cinema vengono trattati argomenti come il razzismo, la discriminazione etc. è quasi inevitabile cadere nella retorica l'importante è avere stile nel farlo, Hurricane per me è stato un 'ottimo film proprio perchè Jewison è riuscito a non far mari perdere il lato umano di tutta la vicenda di Rubin Carter....

per quando riguarda invece alla mia idea sui film didascalici come li chiami te, penso che dovresti prima conoscerla è poi  giudicarla... non credi?  ;)
  • 0
ciò che è grande, ai mediocri appare oscuro
ma ciò che anche un idiota può afferrare non è degno di me.

#18 Guest_Number 5_*

Guest_Number 5_*
  • Guests

Inviato 11 settembre 2006 - 10:14

"Lassù qualcuno mi ama" fa schifo a tutti? Dico io, dimenticarsene è colpevole.

#19 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22348 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2006 - 10:34

beh vedi io penso che quando al cinema vengono trattati argomenti come il razzismo, la discriminazione etc. è quasi inevitabile cadere nella retorica l'importante è avere stile nel farlo, Hurricane per me è stato un 'ottimo film proprio perchè Jewison è riuscito a non far mari perdere il lato umano di tutta la vicenda di Rubin Carter....

per quando riguarda invece alla mia idea sui film didascalici come li chiami te, penso che dovresti prima conoscerla è poi  giudicarla... non credi?  ;)


1)  Non è vero che quel che dici tu è inevitabile...potrei citarti l'arrabbiatissimo Spike Lee, oppure i grandi film dello stesso Jewison per farti capire che affrontare temi come questi senza scadere nella morale gratuita e precotta si può...

2)  Lato umano che vuol dire? Tutti i film hanno il loro buon lato umano...occorre però distinguere fra sentimento e sentimentalismo però..
  • 0

#20 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 11 settembre 2006 - 10:42

Parlando di cinema e pugilato, come non ricordare il duo Gassman-Tognazzi, provetti pugili, che con sguardi, battutte e "visus" ci fan a mala pena immaginare il dietro le quinte dei ring?
Vero realismo italiano.



bello, l'ho visto, ma non mi ricordo il titolo;




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq