Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Guide: Storia del cinema


  • Please log in to reply
7 replies to this topic

#1 FAb

FAb

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 6 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2006 - 09:03

Ciao a tutti i cinefili,

devo ammettere che pur amando passare le serate in compagnia di un buon film, non penso neanche lontanamente di essere un esperto di cinema. Per questo chiedo a chi è più esperto di me di consigliarmi un buon testo, divulgativo e non troppo enciclopedico, che parli del cinema e della sua storia (movimenti, artisti, titoli).

grazie.
  • 0

#2 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2006 - 10:50

Scaruffi....asd asd asd asd
  • 0

#3 Guest_Oyuki_*

Guest_Oyuki_*
  • Guests

Inviato 01 agosto 2006 - 10:51

Non cominciamo, eh.


#4 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2006 - 11:39

Non cominciamo, eh.

Scherzavo  :'(
  • 0

#5 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 01 agosto 2006 - 11:56

"saper vedere il cinema" di antonio costa, bompiani. il più completo e il più scorrevole e leggero che abbia letto. un gran libro

#6 scirocco

scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2006 - 12:28

Il buon vecchio tomo del Rondolino: "Storia del cinema" (UTET). Un classico.
  • 0

#7 Bateman

Bateman

    Detrattore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 899 Messaggi:
  • LocationPoggiomarino (Na)

Inviato 01 agosto 2006 - 13:09

Il buon vecchio tomo del Rondolino: "Storia del cinema" (UTET). Un classico.


Ottimo! Sono d'accordo.
  • 0
“La poesia del lirico non può dire nulla che nella sua più immensa universalità e validità assoluta non sia stato già nella musica che costringe il lirico a parlare per immagini. Appunto perciò il simbolismo cosmico della musica non può essere in nessun modo esaurientemente realizzato dal linguaggio, perché si riferisce simbolicamente alla contraddizione e al dolore originari nel cuore dell’uomo primordiale, e pertanto simboleggia una sfera che è al di sopra di ogni apparenza e anteriore a ogni apparenza. Rispetto a tale sfera ogni apparenza è piuttosto soltanto un simbolo: quindi il linguaggio, come organo e simbolo delle apparenze, non potrà mai e in nessun luogo tradurre all’esterno la più profonda interiorità della musica, ma rimarrà sempre, non appena si accinga ad imitare la musica, solo in un contatto esteriore con la musica, mentre neanche con tutta l’eloquenza lirica potremo avvicinarci di un solo passo al senso più profondo di essa.”
F.Nietzsche, La nascita della tragedia

#8 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 01 agosto 2006 - 14:00

Il buon vecchio tomo del Rondolino: "Storia del cinema" (UTET). Un classico.


questo ce lo ho anche io; mi sembra buono e completo;




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq