Vai al contenuto


* * * - - 2 Voti

Soul Board


  • Please log in to reply
183 replies to this topic

#1 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 25 luglio 2006 - 22:15

Il Kid ed Enrico progettavano d'aprire un thread sul soul nel thread sugli artisti 'minori' del punk; mi sono permesso d'anticiparli. A parte quello ipercommerciale di marca Motown (ma che, comunque, personalmente mi piace), la scuola Stax ha dettato legge per i palati più esigenti, tanto che artisti del calibro di Sam & Dave o Otis Redding ci hanno mosso i primi passi. Per non parlare della grande fucina di talenti che era nei Fifties e nei Sixties l'Atlantic... dal genitore I GOT A WOMAN del Maestro Ray Charles sino al funky prossimo al rap di Joe Tex, i migliroi talenti passavano per là. Orsù, dite la vostra.

E se ho detto castronate, perdonatemi, ma sono un po' ebbro.

#2 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 25 luglio 2006 - 22:45

beh la Motown è stata una delle case discografiche fondamentali per quanto riguarda il cosiddetto northern soul, che proprio commerciale non era, dato che veniva suonato nei clubs legati alle serate mods, cultura molto elitaria.

comunque questa discussione sulla mia ultima infatuazione musicale mi piace proprio, spero possa svilupparsi.

io sono entrato in contatto con il soul proprio grazie al modernismo e quindi ho avuto un approccio del tutto particolare a questo genere...prima ancora di conoscere i dischi e gli artisti di riferimento, mi sono ritrovato a ballare questa musica nei clubs e a farmela entrare nelle vene in maniera sconvolgente, non credevo riuscisse a prendermi così tanto, al punto che ora come ora, i miei acquisti vinilici sono quasi esclusivamente orientati verso questo genere.

Per quanto riguarda il soul vero e proprio, a livello di ascolti, sono fermo ai mostri sacri come percy sledge, otis redding, wilson pickett e aretha franklin (grandissima!), quindi i consigli sono benvenuti.

Per quanto riguarda il northern devo citare obbligatoriamente martha reeves, che appunto era una segretaria della motown e poi divenne famosa in compagnia delle vandellas, incidendo alcuni brani che hanno fatto la storia del northern soul ("dancing in the streets", "come and get these memories", "moments to remember"). altri artisti della scena northern da menzionare sono le velvelettes, timi yuro, doris troy (autrice della bellissima "i' ll do anything). è veramente difficile comunque reperire dischi o addirittura sapere con certezza le discografie di questi artisti, proprio perchè il northern si sviluppo come sottogenere per far ballare i mods, il mercato che tirava maggiormente era quello dei 45 giri. oggi per fortuna si riescono a reperire diverse raccolte tratte proprio dalle selezioni dei dj nei club inglesi, a questo proposito vi consiglio tutte le raccolte del Wigan Casino, il più famoso soul club di tutto il regno unito, la maggior parte le trovate sotto etichetta townsend. (http://www.townsend-...re=Wigan Casino).

da un po' di anni a questa parte in uk, ma anche in italia, sta nascendo il fenomeno del modern soul, vecchi classici del soul che vengono remixati con basi acid house. francamente questo esperimento mi lascia un po' perplesso, ma è sicuramente da prendere in considerazione nell' evoluzione di un genere tutt' altro che morto!

#3 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 26 luglio 2006 - 13:23

C'è una piccola inesattezza, quando è nata la Motown il movimento mod era ancora in embrione, infatti in origine la Motown proponeva una versione per 'tutti i gusti' del soul tradizionale. Poi su come sia nato il sottogenere del northern soul lo ignoro.
Alcuni aneddoti, ora:

-nel '64 DANCING IN THE STREET fu bandita dalle radio statunitensi perché i censori videro dietro il testo un invito a scendere in strada non per ballare ma per manifestare: all'epoca s'era nel pieno del periodo delle marce per i diritti civili e da qui nacque l'equivoco. Così arrivo nelle classifiche yankees solo al secondo posto.

-questo è stranoto: il testo di HOLD ON, I'M COMIN' del Duo Dinamite Sam & Dave fu scritto da David Porter dopo aver bussato alla porta del bagno in cui si stava intrattenendo Isaac Hayes, che gli rispose proprio "Hold on, I'm comin'".

-Aretha Franklin veniva da un periodo artistico mediocre passato sotto l'ala WASP della Columbia. Arrivata all'Atlantic, incontra Jerry Wxler che s'accorge del suo eneorme potenziale e per metterle a nudo la passionalità d'origine chiesastica (essendo figlia di reverendo e avendo cominciato col gospel) la porta in chiesa, la fa sedere al piano e la lascia 'sfogare'.

#4 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 26 luglio 2006 - 13:47

C'è una piccola inesattezza, quando è nata la Motown il movimento mod era ancora in embrione, infatti in origine la Motown proponeva una versione per 'tutti i gusti' del soul tradizionale. Poi su come sia nato il sottogenere del northern soul lo ignoro.

ma infatti non ho detto che la motown è nata con il northern, ma che è stata fondamentale per la diffusione di questo genere ;)

#5 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 27 luglio 2006 - 13:37

non ci credo che nessun altro utente di OR non ascolti soul...dai fatevi avanti!

#6 Fudoshin

Fudoshin

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 134 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2006 - 14:43

Io ascolto soul ma non sono sicuramente un esperto del genere...
Visto che non è ancora stato citato mi permetto di segnalare Night Beat di Sam Cooke, una gemma da non lasciarsi scappare (possibilmente da prendere nell'edizione uscita nel 2001, che pare sia migliore della recente ristampa).
Per quanto riguarda la Motown di cui si parlava, la mia conoscenza si limita agli ai dischi più famosi usciti negli anni 70 che sicuramente tutti conoscono già. Rimanendo nei 60 apprezzo molto I Heard It Trough The Grapevine di Marvin Gaye, un disco  non ai livelli dei suoi successivi capolavori ma che secondo mantiene ancora intatto il suo fascino (la title track è ormai ultraclassica...).
  • 0

#7 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2006 - 19:08

Sto cominciando a scoprire qualcosa:

Irma Thomas -  Sweet Soul Queen of New Orleans: The Irma Thomas Collection

Vicina alle sonorità Stax, quelle che mi piacciono (per intenderci, Sam Cooke mi è piaciuto ma mea tant), non ha raggiunto i picchi di fama di una Aretha Franklin ma è stata abbastanza famosa a suo tempo. Tanti bei pezzi, i più famosi sono le bellissime Cry On e la sua interpretazione di Breakaway (se c'è qualcuno qui dentro a cui piacciono i Detroit Cobras l'avrà ben presente). Grandissima!
A dire la verità, Mink Rat or Rabbit così come Ultraglide in Black mi hanno dato un sacco di soddisfazioni, pur essendo composti da cover sono dei gran bei dischi e poi servono a scoprire gli originali, soprattutto a chi come me non se ne intende troppo del soul meno famoso.
  • 1

#8 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 luglio 2006 - 13:38

beh io ti dico che in ambito mod, viene definito modern per contrapporlo al northern e al soul classico e ho detto che ha preso piede nei club inglesi da un decennio a questa parte, poi ci sta che abbia radici ben più lontane...comunque è roba che non ascolto e non seguo.

Enrico, irma thomas è sicuramente meno conosciuta di aretha franklin, ma è un' artista di tutto rilievo. quel disco che hai preso mi sembra un ottimo punto di partenza.

#9 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 luglio 2006 - 14:43

grazie per i consigli ;)

#10 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 luglio 2006 - 16:46

soul crew hai mai letto il libro Last Night a DJ Saved My Life? Oltre ad essere molto interessante c'è una parte sul Northern Soul (incastonato in tutto il movimento della musica da ballo) decisamente ottima e che ne fa capire molto bene la portata storica.
  • 0

the music that forced the world into future


#11 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 luglio 2006 - 17:05

no astro, come dicevo il mio approccio al soul è stato molto "old style", cioè ti ritrovi a ballarlo a delle serate in cui sei stato invitato e poi ti prende sempre di più...ora sono nella fase di documentazione e mi sto facendo un po' di vinili (certa roba è proprio difficile da trovare e anche costosa quindi preferisco puntare su pochi acquisti mirati ogni tanto, che sul comprare tutto quello che mi capita sotto mano) e grazie al mulo mi sono scaricato le serie televisive "BBC Soul Deep" che consiglio a tutti. questo libro non lo conosco, ma se mi dici casa editrice e se è reperibile facilmente vedrò di procurarmelo.

#12 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 luglio 2006 - 18:09

http://www.bol.it/li...8887966385.html

Il libro lo trovi praticamente ovunque e te lo consiglio vivamente, poi immagino si possa trovare anche in qualsiasi biblioteca discretamente fornita.
  • 0

the music that forced the world into future


#13 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2006 - 19:28

Tiè porcogiuda

Gino Washington -  Out of This World

Molto r'n'b (sì, proprio come Beyonce...) e rock and roll, è grandissimo!
Scatenato come il Charles di Shake a Tail Feather, tanto per fare un paragone noto a molti.
Prendetelo al volo, è una stampa Norton.
  • 0

#14 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 31 luglio 2006 - 19:19

Soul, recuperati l'LP di Eddie Floyd KNOCK ON WOOD (prima uscita del '66); la title track è un classico minore del soul dei Sixties e l'album si mantiene di ottima qualità per tutta la durata.

#15 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 03 agosto 2006 - 14:00

Credo tra le i più famosi act pop-soul,


The Marvelettes - The Ultimate Collection

A tratti migliori di Martha e Vandellas varie, mi piacciono molto di più delle Supremes, hanno più verve. Della Motown mi piacciono soprattutto le donne!
  • 0

#16 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 03 agosto 2006 - 14:12

C'è anche il fantastico

Hank Ballard & the Midnighters -  Sexy Ways: The Best of Hank Ballard & the Midnighters

Come al solito maggiormente orientato verso il rhythm and blues, ma che ci volete fare, mi piace di più... Quasti tutti i miei consigli sono molto r'n'b, non vorrei esagerare ed andare OT ma  i due generi sono strettamente collegati. Ah, per chi non lo sapesse, Ballard è quello di The Twist quindi anche chi non si è mai avvicinato al r'n'b/soul può tranquillamente provare ad ascoltare uno di questi album, ci ritroverà molte canzoni sentite e risentite.
  • 1

#17 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 03 agosto 2006 - 14:18

Credo tra le i più famosi act pop-soul,


The Marvelettes - The Ultimate Collection

A tratti migliori di Martha e Vandellas varie, mi piacciono molto di più delle Supremes, hanno più verve. Della Motown mi piacciono soprattutto le donne!

grandi le Marvelettes! però per raggiungere le Vandellas avrebbero dovuto avere in repertorio una "dancing in the streets"; ogni volta che la sento mi fa impazzire.
effettivamente anche a me della motown piacciono di più le artiste, questi tre nomi che hai citato tra l' altro, sono autrici di tanti singoli tra i più ballati in assoluto negli allnighters di tutto il mondo.

#18 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 03 agosto 2006 - 14:37

grandi le Marvelettes! però per raggiungere le Vandellas avrebbero dovuto avere in repertorio una "dancing in the streets"; ogni volta che la sento mi fa impazzire.
effettivamente anche a me della motown piacciono di più le artiste, questi tre nomi che hai citato tra l' altro, sono autrici di tanti singoli tra i più ballati in assoluto negli allnighters di tutto il mondo.


Eh, che bella Dancing In The Streets...
Tutti qui dentro, almeno una volta nella vita abbiamo ascoltato una di queste canzoni (lo stesso vale per il rock and roll), per questo insisto nel consigliarle anche a chi non è interessato al genere e legge per caso questo thread.
  • 0

#19 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 03 agosto 2006 - 15:21

giustissimo enrico.
tornando a martha reeves, qualcuno per caso conoasce nel dettaglio la sua carriera solista (dopo le esperienze con le vandellas), in cui si mise a rifare vecchi classici soul e r'n'b ?
io ho solo 7 tracce inserite in una raccolta in vinile e mi sembra roba valida!

#20 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 03 agosto 2006 - 16:23

comunque, scusate se scrivo a sprazzi, ma volevo aggiungere tra gli artisti che conosco Rufus Thomas, esordì con la Motown, poi passò alla Stax ed ha una discografia molto vasta dal 1963 a metà anni '90.
Su di lui e su moltissimi altri artisti trovate biografia, foto e discografia a questo preziosissimo link: http://www.soulwalki...o.uk/index.html

inoltre vi metto anche il link ad una radio inglese che trasmette solo northern soul in streaming: http://www.northerns.../radio_station/




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq