Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Fotoblog degli ondarocker


  • Please log in to reply
58 replies to this topic

#21 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2006 - 14:45

Già fatto, ma non risponde  :'(
  • 0

#22 quattrocentocolpi

quattrocentocolpi

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 17 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2006 - 02:47

...


La foto della bimba è stupenda.
  • 0

#23 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 17 luglio 2006 - 14:46

Già fatto, ma non risponde  :(


Ti ho risposto oggi. Scusate ma la settimana scorsa ero in giro per lavoro e non avevo internet a disposizione.
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#24 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 17 luglio 2006 - 14:50

Errorre invito Blog
???


In che senso? Tu sei già invitato e hai già postato  :-\
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#25 Guest_galway_*

Guest_galway_*
  • Guests

Inviato 18 luglio 2006 - 12:59

Tanto per dirvi che sono Luca sul blog. Ho fatto un po di confusione tra nome utente e firma

#26 SuperSimo

SuperSimo

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 76 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2006 - 19:05

Veramente bella l'idea del fotoblog, appena avrò un pò di tempo mi segno e posto qualche foto.
  • 0

#27 Guest_gneo_*

Guest_gneo_*
  • Guests

Inviato 26 luglio 2006 - 19:57


...


La foto della bimba è stupenda.


decisamente!

#28 Guest_galway_*

Guest_galway_*
  • Guests

Inviato 27 luglio 2006 - 13:18

Domanda: leggete, piu o meno regolarmente, riviste specialistiche?
Non amo molto le riviste tecniche, ma adoro National Geographic, con i loro fantastici fotografi, e cerco di imparare osservando le loro foto

#29 SuperSimo

SuperSimo

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 76 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2006 - 18:51

Da qualche mese stò comprando il mensile IL FOTOGRAFO, ma di solito le riviste specializzate vado a vederle in biblioteca.

  • 0

#30 vamos

vamos

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 586 Messaggi:

Inviato 02 agosto 2006 - 10:23

Come probabilmente sapete, le mie conoscenze tecniche e teoriche sulla fotografia sono praticamente nulle. Pian piano vorrei colmare alcune lacune, comincerei dunque dagli obiettivi fotografici. Se jazzer, jul o altri hanno voglia di fare una mini guida mi (ma anche ad altri credo) sarebbe davvero utile. Mi sento completamente ignorante quando parlate di "ho fatto tal foto con tal obiettivo", "si vede che hai usato tal obiettivo".

Qualche spunto o questione:

- che tipi di obiettivi esistono. esistono obbiettivi che ti permettono di "captare" più luce indipendentemente dall'apparecchio?
- per quali scopi vengono usati i diversi obiettivi (foto da studio, foto di paesaggi, foto "live-giornalistica")
- la perfezione di una foto può cambiare sensibilmente a seconda della qualità delle lenti di un obiettivo?

C'è tanto altro, probabilmente una panoramica generale, veramente per principianti, sarebbe il meglio. Grazie per chi avesse voglia di contribuire.
  • 0

#31 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 02 agosto 2006 - 11:12

anche se sono un po' di fretta, ci provo. In parole molto povere.

- che tipi di obiettivi esistono. esistono obbiettivi che ti permettono di "captare" più luce indipendentemente dall'apparecchio?


Gli obiettivi si distinguono sostanzialmente per 3 caratteristiche:
focale
luminosità
messa a fuoco


la focale è la distanza tra piano della pellicola (o del sensore) e il centro della lente centrale dell'obiettivo. In pratica: maggiore è la focale, maggiore effetto "ingrandimento" dell'immagine ottieni e minore angolo di campo prospettico ottieni (e vicenversa, ovviamente)
Gli obiettivi secondo la focale si dividono in: grandangoli, normali, mediotele, teleobiettivi.
I grandangoli vanno da da una focale di 10mm (e pure meno!) ai 50mm e consentono di avere un larghissimo campo visivo (grand-angolo), quindi di includere più "cose" nella foto.
I normali (50mm / 55mm) si chiamano così perché coprono un angolo visuale pari a quello dell'occhio umano (1 solo occhio! Non entrambi!)
I mediotele e i teleobiettivi (da 60mm a 100mm i primi e da 100mm in poi i secondi) servono per "avvicinare" le scene più lontane, icludendo meno "cose" nell'inquadratura e riducendo molto l'effetto prospettico (hai presente quando vedi la Formula! che le macchine sembrano attaccate ed invece sono separate da alcuni secondi? Sono tutte riprese fatte con i tele). Ci sono poi obiettivi speciali come i micro o i fisheye, ma lasciamoli stare per ora.
Queste focali che ti ho indicato sono valide per il formato 35mm a pellicola (quello "classico" per capirci); per il digitale ogni marca ha un fatto di moltiplicazione in quanto il sensore digitale è più piccolo della pellicola (Nikon ha il fattore pari a 1.5, ovvero un obiettivo normale diventa un mediotele 50x1.5=75mm)
Luminosità dipende dalla costruzione dell'obiettivo. La luminosità è comunque determinata dal diaframma (che non è altro che un "diaframma" metallico poligonale mobile, simile alla nostra iride dell'occhio) che fa passare più o meno luce a seconda dell'apertura (solitamente indicata con numeri che vanno dal f1.8 al f32 e più). Diaframma aperto=più luce (ma anche meno profondità di campo, tempi di scatto più veloci, più sfocatura) diaframma chiuso:meno luce (ma anche più profondità di campo, tempi di scatto più lenti, più nitidezza) Il d. combinato con il tempo di scatto dà l'esposizione.
Detto questo, il compito di "catturare la luce" spetta solo ed esclusivamente all'obiettivo a prescindere dalla macchina sul quale è montato. Guardando le sigle degli obiettivi puoi capire dal valore "f" se l'obiettivo è luminoso o no: più basso è l'"f" più l'obiettivo sarà luminoso (e costoso!), infatti quelli professionali hanno generalmente un f minore di 2.8.
Messa a fuoco: solitamente i grandangoli e i normali consentono la messa a fuoco ravvicinata, cosa che i tele non sono in grado di fare.

(segue post per seconda domanda)
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#32 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 02 agosto 2006 - 11:38

- per quali scopi vengono usati i diversi obiettivi (foto da studio, foto di paesaggi, foto "live-giornalistica")


Pur non essendoci nessuna "codifica" che dica "questo obiettivo va bene per questa cosa" solitamente per i panorami si usa un grandangolo (visto che include più cose), ma nulla vieta di usare un tele. Ho visto bellissime foto di paesaggi urbani con l'effetto dei palazzi schiacciati dal tele tanto da sembrare accatastati l'uno sull'altro.
Per i ritratti (a meno che tu non voglia ottenere effetti umoristici con nasi enormi e orecchie appena accennate) va assolutamente usato un obiettivo normale o un mediotele tipo un 85-100 (formato pellicola). Non distorce e dà naturalezza alla figura. Per le foto in studio dipende dal soggetto e da cosa vuoi fotografare. Generalmente si usano normali e mediotele, ma talvolta è utile anche un grandangolo non troppo spinto (non più di 35mm per capirsi) per non generare troppe distorsioni.
Per i reportage generalmente si scelgono obiettivi luminosi, non troppo ingombranti e maneggevoli. Vanno benissimo gli zoom - di qualità - che coprono focali dal grandangolo al mediotele tipo 28/85 35/70 28/105 (sul digitale meglio 17/55 18/80 20/100): ciò consente al fotografo di ritrarre il soggetto senza isolarlo troppo da ciò che gli sta attorno, cosa che sarebbe deleteria nel giornalismo.
Per foto di fiori, insetti, piccoli oggetti ecc... sono assolutamente consigliati gli obiettivi normali o mediotele che in più siano "macro", ovvero che consentano un'accuratissima messa a fuoco a distanze ravvicinate di pochi centrimetri.

- la perfezione di una foto può cambiare sensibilmente a seconda della qualità delle lenti di un obiettivo?


purtroppo sì!!! Migliore è l'obiettivo, migliore sarà la sua resa e di conseguenza la foto. Guarda nel blog le foto che ho fatto a Ron Carter... ho usato un obiettivo (purtroppo non mio!) che cosa qualcosa come 2000 euro, ma li vale tutti.
Appena ho un po' di tempo faccio delle prove con il mio tele e quel tele... secondo me ne vedrò/vedremo delle belle...

Spero di essere stato utile. Ho tralasciato molte cose e sono andato di fretta, ma se serve qualcosa sono qui.
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#33 vamos

vamos

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 586 Messaggi:

Inviato 02 agosto 2006 - 11:57

è proprio quello che volevo, grazie mille.
L'unica cosa è che non riesco a trovare il dato di luminosità del mio obiettivo. ? un obiettivo normale Canon efs 18-55mm.
Ma se ad esempio uso un obiettivo con un f molto basso, riuscirò ad ottenere maggiore luminosità (penso a foto di concerti) o l'apertura del diaframma (3.5 nel mio caso) limiterà comunque questo vantaggio?

purtroppo sì!!! Migliore è l'obiettivo, migliore sarà la sua resa e di conseguenza la foto. Guarda nel blog le foto che ho fatto a Ron Carter... ho usato un obiettivo (purtroppo non mio!) che cosa qualcosa come 2000 euro, ma li vale tutti.


Effettivamente la domanda mi è sorta dopo aver visto quella foto :)
  • 0

#34 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 02 agosto 2006 - 13:20

L'unica cosa è che non riesco a trovare il dato di luminosità del mio obiettivo. ? un obiettivo normale Canon efs 18-55mm.


Dovrebbe essere f3.5 - 5.6, ovvero f3.5 alla focale più corta (18) e f5.6 a quella più lunga (55).
Come sempre gli zoom (a meno che non siano professionali) perdono luminosità con l'aumentare della focale.

Ma se ad esempio uso un obiettivo con un f molto basso, riuscirò ad ottenere maggiore luminosità (penso a foto di concerti) o l'apertura del diaframma (3.5 nel mio caso) limiterà comunque questo vantaggio?


La "F" contraddistingue comunque l'apertura massima del diaframma. Quindi "F" più bassi = diaframma più aperti. Per esempio un obiettivo che viene identificato come f2.8 significa che ha un'apertura del diaframma massima pari a 2.8.
Tieni conto che ogni apertura di diaframma (detta "stop") corrisponde ad un passaggio di luce doppio rispetto al precedente. Le aperture sono state codificate all'inizio del secolo scorso e sono state fissate in:
f/1 - f/1.4 - f/2 - f/2.8 - f/4 - f/5.6 - f/8 - f/11 - f/16 - f/22 - f/32 - f/45 - f/64
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#35 vamos

vamos

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 586 Messaggi:

Inviato 02 agosto 2006 - 20:20

Un'altra domanda su tutt'altro tema, penso se ne fosse discusso sul vecchio forum.
Sto provando in questi giorni ad usare RAW, ma usando Photoshop mi desaturizza sempre i colori. Voi quale programma usate per convertire? O sapreste dirmi la giusta procedura con Photoshop?
  • 0

#36 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 02 agosto 2006 - 20:49

io uso il Capture di Nikon che, ovviamente (mannaggia a loro!), è specifico per il RAW (o NEF) di Nikon, quindi non saprei dirti su Photoshop.
Ma Canon non distribuisce con la fotocamera un programma di conversione RAW/Jpg?

Mi sa che qui saprà risponderti meglio Jul.
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#37 Gemini

Gemini

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 293 Messaggi:

Inviato 02 agosto 2006 - 21:33

Un'altra domanda su tutt'altro tema, penso se ne fosse discusso sul vecchio forum.
Sto provando in questi giorni ad usare RAW, ma usando Photoshop mi desaturizza sempre i colori. Voi quale programma usate per convertire? O sapreste dirmi la giusta procedura con Photoshop?


Il file Raw è l'informazione grezza che viene catturata dal sensore, se lasci alla macchina fotografica il compito di portarlo in jpeg allora esse gli applicherà gli algoritmi e le curve del computer di bordo. Questo processo porta a dei file jpeg molto più leggeri ma anche molto rimaneggiati, infatti ogni marca ha un suo modo di eleborare l'immagine, si va dai colori oro/saturatissimi della kodak alle immagini molto nitide e contrastate di Canon. Qui sta il punto, il file raw che apri con photoshop non perde saturazione, è il file jpeg che esce dalla macchina che è stato trattato e saturato/contastato.

Abobe camera raw applica a tutti i raw gli stessi processi poi fai tu le correzioni sul colore, sulla nitidezza, sul rumore etc. In pratica fai quello che avrebbe dovuto fare la macchina.

Io con la mia macchina (fz30) scatto in raw solamente in casi di luce difficile, quando cioè devo sottoesporre di molto la foto, per il resto uso il jpeg, anche perchè, con qualche rimaneggiamento nei settaggi, la macchina tira fuori dei jpeg non troppo pasticciati e molto lavorabili.

Se non sono stato chiaro, vola qui: http://www.juzaphoto...ormato_raw.htm  e se hai altri dubbi sfoglia il sito, è indirizzato verso la fotografia naturalistica e le fotocamere canon, ma ha dei contenuti ottimi per qualsiasi altra applicazione!
  • 0

#38 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 02 agosto 2006 - 22:37

Qui sta il punto, il file raw che apri con photoshop non perde saturazione, è il file jpeg che esce dalla macchina che è stato trattato e saturato/contastato.


Quello che dici, Gemini, è corretto. Il problema di Vamos potrebbe essere questo, ovvero essendo abituato a jpg trattati il RAW risulta "sbiadito".
Oppure potrebbe essere che il plug-in che usa per la conversione non sia ottimale... bisognerebbe vedere.

Sta di fatto che io ormai fotografo solo in RAW e molto spesso, nonostante il RAW sia un formato che va lavorato, una volta aperto col Capture e trasformato in jpg il file è bello e pronto per essere stampato o visto sul monitor. Il problema di Vamos non mi è mai capitato e, a dire il vero, neppure problemi di altro tipo.

Vamos, fai delle prove: metti la macchina sul cavalletto (o ben fissa) e scatta un po' di foto in jpg e RAW con la stessa inquadratura e luce variando diaframma e tempi, poi carica tutto su Photoshop e vedi dove trovi le differenze.
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#39 Guest_PadovaScoppia_*

Guest_PadovaScoppia_*
  • Guests

Inviato 03 agosto 2006 - 08:06


Un'altra domanda su tutt'altro tema, penso se ne fosse discusso sul vecchio forum.
Sto provando in questi giorni ad usare RAW, ma usando Photoshop mi desaturizza sempre i colori. Voi quale programma usate per convertire? O sapreste dirmi la giusta procedura con Photoshop?


Il file Raw è l'informazione grezza che viene catturata dal sensore, se lasci alla macchina fotografica il compito di portarlo in jpeg allora esse gli applicherà gli algoritmi e le curve del computer di bordo. Questo processo porta a dei file jpeg molto più leggeri ma anche molto rimaneggiati, infatti ogni marca ha un suo modo di eleborare l'immagine, si va dai colori oro/saturatissimi della kodak alle immagini molto nitide e contrastate di Canon. Qui sta il punto, il file raw che apri con photoshop non perde saturazione, è il file jpeg che esce dalla macchina che è stato trattato e saturato/contastato.

Abobe camera raw applica a tutti i raw gli stessi processi poi fai tu le correzioni sul colore, sulla nitidezza, sul rumore etc. In pratica fai quello che avrebbe dovuto fare la macchina.

Io con la mia macchina (fz30) scatto in raw solamente in casi di luce difficile, quando cioè devo sottoesporre di molto la foto, per il resto uso il jpeg, anche perchè, con qualche rimaneggiamento nei settaggi, la macchina tira fuori dei jpeg non troppo pasticciati e molto lavorabili.

Se non sono stato chiaro, vola qui: http://www.juzaphoto...ormato_raw.htm  e se hai altri dubbi sfoglia il sito, è indirizzato verso la fotografia naturalistica e le fotocamere canon, ma ha dei contenuti ottimi per qualsiasi altra applicazione!


Ottime considerazioni...penso che comunque il suo problema abbia a che vedere con il vero e proprio "dramma" dei profili colore.

Sul fotoblog ho scritto un articoletto su questa questione che ha paralizzato un bel po' anche me.

La questione è tutt'altro che semplice.

In pratica se, come penso, hai usato il profilo di colore AdobeRGB, devi sapere che quando vai a salvare in jpg CS2 salva con il profilo colore sRGB (l'unico profilo correttamente visualizzabile dal web) se scegli "salva per il web", oppure incorpora il profilo AdobeRGB se fai "salva con nome" e poi "jpg" (per fare in questo modo sarai già passato a 8bit).

Nel primo modo dovresti avere un'immagine desaturata sempre, nel secondo invece solo se non la apri con CS2.

Entrambe le soluzioni secondo me sono da evitare tranne un caso particolare...chiediti per cosa ti serve l'immagine e in base a quello fai le tue scelte...

se ti serve per :

1) STAMPARE IN LABORATORIO: dopo l'elaborazione converti in sRGB (da "converti profilo colore"), CS2 tramite colorimetro creerà un perfetto equivalente in sRGB, niente desaturazione. Poi savi in jpg o TIF.
(il 99% dei laboratori non sriesce a stampare le informazioni addizionali di AdobeRGB)

2) STAMPARE CON STAMPANTE A GETTO O IN TIPOGRAFIA: in questo caso dovresti essere in grado di stampare in AdobeRGB quindi non hai bisogno di cambiare profilo, fai qualche prova (ti sarà utile anche per tarare lo schermo)

3) USARE PER FOTOBLOG E COMPAGNIA BELLA: rigorosamente convertire in sRGB prima di salvare il jpg, altrimenti effetto "desaturazione" assicurato su tutti i browser.

P.S.
Sulla differenza tra AdobeRGB e sRGB ti dovrebbe bastare sapere che teoricamente il primo profilo è migliore, garantendo una maggiore profondità soprattutto sul verde, ma come vedi sopra, tutto dipende dagli usi.

P.P.S.
Nel caso ti trovi a fare foto notturne o foto "pubblicitarie" o comunque foto che si prevede debbano essere molto trattate, è vivamente consigliabile scegliere l'AdobeRGB nelle impostazioni della fotocamera o in post su Capture/Camera RAW, elaborare, e poi decidere il modo migliore per salvare il lavoro (vedi sopra).

#40 Guest_PadovaScoppia_*

Guest_PadovaScoppia_*
  • Guests

Inviato 03 agosto 2006 - 08:21


Qui sta il punto, il file raw che apri con photoshop non perde saturazione, è il file jpeg che esce dalla macchina che è stato trattato e saturato/contastato.


Quello che dici, Gemini, è corretto. Il problema di Vamos potrebbe essere questo, ovvero essendo abituato a jpg trattati il RAW risulta "sbiadito".
Oppure potrebbe essere che il plug-in che usa per la conversione non sia ottimale... bisognerebbe vedere.

Sta di fatto che io ormai fotografo solo in RAW e molto spesso, nonostante il RAW sia un formato che va lavorato, una volta aperto col Capture e trasformato in jpg il file è bello e pronto per essere stampato o visto sul monitor. Il problema di Vamos non mi è mai capitato e, a dire il vero, neppure problemi di altro tipo.

Vamos, fai delle prove: metti la macchina sul cavalletto (o ben fissa) e scatta un po' di foto in jpg e RAW con la stessa inquadratura e luce variando diaframma e tempi, poi carica tutto su Photoshop e vedi dove trovi le differenze.


Il punto jazzer è che il RAW altro non è che il massimo delle impostazioni possibili potenziali, il discorso del "va lavorato" è fuorviante.

Se te usi, per dire, nitidezza ALTA, contrasto MEDIO ecc... in camera, visualizzerai la foto con quelle impostazioni ed è quindi perfettamente la stessa cosa che se la vedessi fatta in jpg (senza la seppur compressione in ogni caso)...il punto è che ci sono le informazioni per cambiarle in post quelle impostazioni.

Tutte le macchine digitali hanno delle impostazioni di default riguardo a "maschera di contrasto" (nitidezza), "bilanciamento del bianco", "contrasto", "riduzione rumore", temperatura cromatica ecc...il RAW ti dà la possibilità di farle te quelle scelte (in post) senza inficiare in nulla la qualità dell'immagine.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq