Vai al contenuto


Foto
- - - - -

irvine welsh


  • Please log in to reply
20 replies to this topic

#1 camera obscura

camera obscura

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 170 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2006 - 12:45

E'la prima volta che scrivo in questa sessione del forum e spero che l'argomento vi sia gradito.Vorrei raccogliere le vostre opinioni critiche sul mio scrittore preferito:irvine welsh.Dopo il boom di trainspotting(ilo film non rende giustizia al libro:non e'cosi monotematico, intrecciando i piu'svariati argomenti politica musica sottoculture etc)c'e'stato un vero salto di qualita'favorito anche dal cambio del traduttore(e'diventato l'immenso massimo bocchiola).Quindi ecco ecstasy,acid house,tolleranza zero,il lercio,colla,porno.L'aspetto che io amo di piu'della sua opera e',oltre al linguaggio straordinariamente colorito e divertente,una capacita'di raccontare le vicende sotttoproletarie senza mai cadere nel luogo comune ed effettuando "tra le righe"una rivoluzionaria inversione del rapporto di predicazione classe dominante/ sottomessa nella quale quest'ultima esce finalmente vincente e in primo piano.
I miei romanzi preferiti sono:
il lercio
colla
porno.
Vi passo la palla, soprattutto ai pareri diversi dai  miei.ciao
  • 0

#2 DerekForeal

DerekForeal

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 45 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2006 - 01:56

ANK'IO HO LETTO TUTTI I LIBRI DI IRVINE WELSH E PENSO CHE IL MIGLIORE SIA COLLA SEGUITO DA TRAINSPOTTING E POI PORNO. DI SICURO RIMANE UN AUTORE GENIALE E CONTROVERSO MA COL TEMPO, LEGGENDO ALTRE COSE, TI ACCORGI CHE  NELLA SUA OPERA C'è MOLTO MATERIALE GIà USATO DA ALTRI AUTORI O ADDIRITTURA SCOPIAZZATO DAGLI STESSI. DA APPREZZARE COMUNQUE COME AUTORE.
  • 0

#3 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2006 - 11:29

ANK'IO HO LETTO TUTTI I LIBRI DI IRVINE WELSH E PENSO CHE IL MIGLIORE SIA COLLA SEGUITO DA TRAINSPOTTING E POI PORNO. DI SICURO RIMANE UN AUTORE GENIALE E CONTROVERSO MA COL TEMPO, LEGGENDO ALTRE COSE, TI ACCORGI CHE  NELLA SUA OPERA C'è MOLTO MATERIALE GIà USATO DA ALTRI AUTORI O ADDIRITTURA SCOPIAZZATO DAGLI STESSI. DA APPREZZARE COMUNQUE COME AUTORE.


Derek cerca di non scrivere tutto in maiuscolo perchè è fastidioso per chi deve leggere.
Ciao. :-[
  • 0

#4 superunknown

superunknown

    Emilia Paranoica

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 380 Messaggi:

Inviato 14 luglio 2006 - 11:49

Propio in questo periodo ho appena finito di leggere "il lercio" e mi ha lasciato un po' indifferente ed ho faticato ad arrivare fino alla fine, premetto che e' il primo di Welsh che leggo .
A parte aver trovato alcune similitutdini con il film "il cattivo tenente" di Abel Ferrara, dopo un po' la lettura risulta pesante , prolissa  e con delle digressioni lunghissime che a volte scadono nell'orrido con il risultato di mettere fuori fuoco la trama.
Salvo il suo modo di scrivere e alcune trovate molto interessanti come quella della tenia ma nulla di piu'.
  • 0

#5 MisterX

MisterX

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 227 Messaggi:

Inviato 14 luglio 2006 - 12:10

M'avete fatto tornare in mente l'episodio conclusivo di Acid House, quello con Coco Bryce come protagonista.
Lo voglio rileggere al più presto.
Comunque pure gli altri episodi m'erano piaciuti abbastanza.

Sulla scia avevo poi comprato anche Trainspotting, ma avendo già visto il film decine di volte, mi annoiai presto e lo mollai lì.
  • 0

#6 travelling man

travelling man

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 18 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2006 - 10:03

caspita, io ho letto solo ecstasy e tolleranza zero...che nessuno ha citato come libri belli!!

vorrà dire che dovrò leggere gli altri!!!
a me tolleranza zero è piaciuto moltissimo...ecstasy meno..

  • 0

#7 musicista contabile

musicista contabile

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1095 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2006 - 16:04

Ho letto solo Trainspotting e devo dire che  è divertente  come pochi altri libri, una scrittura scorrevole, originale e un modo intelligente di parlarci e farci conoscere i personaggi intrecciandoli rapidamente in poche vicende.

Però, per quanto riguarda il film, secondo me è uno dei pochi casi in cui, messo a confronto con il libro non perde nulla. Insomma il regista è stato molto bravo secondo me. Danny Boyle??
  • 0

#8 camera obscura

camera obscura

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 170 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 18:35


Però, per quanto riguarda il film, secondo me è uno dei pochi casi in cui, messo a confronto con il libro non perde nulla. Insomma il regista è stato molto bravo secondo me. Danny Boyle??


Secondo me invece e'riduttivo rispetto al libro...Nell'opera di riposizionamento del libro nel film si sono perse molto tematiche per favorire l'aspetto mediaticamente piu'sconvolgente ovvero l'eroina..

caspita, io ho letto solo ecstasy e tolleranza zero...che nessuno ha citato come libri belli!!

vorrà dire che dovrò leggere gli altri!!!
a me tolleranza zero è piaciuto moltissimo...ecstasy meno..

tolleranza zero e'straordinario(ecstasy meno)con la grande idea della caccia al marabu'.Nel lercio c'e'qualcosa di simile(la tenia parlante)ma prova a passare ai romanzi piu'"realisti"come colla e porno e non resterai deluso...
  • 0

#9 MissWisteria

MissWisteria

    fottuta di malinconia

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1235 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 03 ottobre 2006 - 16:26

superato lo schock del messaggio

"Warning: this topic has not been posted in for at least 60 days.
Unless you're sure you want to reply, please consider starting a new topic."

che mi ha instillato tutta una serie di dubbi esistenziali e non, ho deciso lo faccio qui:

segnalo a tutti i milanesi, hinterlandesi, provinciali, lombardi ( e a chiunque altro sia realisticamente in grado di trovarsi in zona) l'incontro con Irvine Welsh  che si terrà giovedì 26 Ottobre presso le librerie Feltrinelli di piazza Piemonte a Milano , in occasione della presentazione del nuovo libro Segreti erotici dei grandi chef.
Interverranno anche Pietro Cheli e Elio Capitani
  • 0
People I see just remind me of mooing like a cow on the grass,and that’s not to say that there’s anything wrong with being a cow anyway, but people are people with the added advantage of the spoken word. We’re getting on fine but I feel more of a man when I get with the herd.

#10 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 04 ottobre 2006 - 18:53

Ho letto solo Trainspotting,
per certi scrittori è meglio limitarsi.
Ho preferito il film, è tagliato meglio, è più puro. Infatti Welsh ha collaborato alla sceneggiatura se non sbaglio (quindi è meglio che si dia al cinema). Il libro riporta fatti che nell'economia della vicenda non sono essenziali. I personaggi sono tutti dei disgraziati, lo sappiamo benissimo.

#11 MissWisteria

MissWisteria

    fottuta di malinconia

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1235 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 04 ottobre 2006 - 19:24

Ho letto solo Trainspotting,
per certi scrittori è meglio limitarsi.
Ho preferito il film, è tagliato meglio, è più puro. Infatti Welsh ha collaborato alla sceneggiatura se non sbaglio (quindi è meglio che si dia al cinema). Il libro riporta fatti che nell'economia della vicenda non sono essenziali. I personaggi sono tutti dei disgraziati, lo sappiamo benissimo.


Non sono tra quelli che difendono Irvine Welsh a spada tratta perchè non ho elementi per farlo, avendo letto a mia volta soltanto Trainspotting e, sinceramente, a fatica.
Forse perchè l'ho letto dopo aver visto il film; ed il problema non è stato nello stile di Welsh (che in linea di massima mi è piaciuto, pur essendo uno di quei modi di scrivere che alla lunga mi stufano) ma proprio per l'impatto emotivo che mi suscitava la lettura. Molto realistico, un po' forte... a tratti ho dovuto interrompere la lettura. Le tematiche del film ovviamente sono le stesse ma vi ho trovato più ironia, seppure dovrebbe trattarsi, quello cinematografico, di un linguaggio più esplicito. Immagino che come alcuni siano più appassionati di cinema e altri di letteratura, lo stesso debba essere per la sensibilità ai vari linguaggi.
Non saprei dire se mi sia sembrato meglio il libro o il film: nonostante abbia visto il film molte volte, mi abbia coinvolto molto e io mi senta molto legato ad esso, non riesco a darne un giudizio completamente positivo (e sebbene io lo apprezzi molto Boyle come regista, questo vale per tutti i suoi film). D'altro canto, nemmeno riguardo al libro (che pure mi ha lasciato molto) mi sentirei di esagerare nella valutazione.
  • 0
People I see just remind me of mooing like a cow on the grass,and that’s not to say that there’s anything wrong with being a cow anyway, but people are people with the added advantage of the spoken word. We’re getting on fine but I feel more of a man when I get with the herd.

#12 ollivander

ollivander

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 303 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2006 - 15:49

ripeto quello che ho già scritto altrove. trovo che nel film si sia fatto un pastone spaventoso di quello che nel libro sono talvolta racconti non direttamente collegati tra loro. senza contare forzature perbenistico/sanitarie aggiunte appositamente per la versione cinematografica. vedere la scena di sesso a casa di diane: di preservativi nel libro non se ne vedono....

ricordo che c'erano altre varianti di questo tipo ma avendo letto il libro appena ormai da qualche tempo non ne ricordo altre al momento.
  • 0

#13 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 05 ottobre 2006 - 17:38

ripeto quello che ho già scritto altrove. trovo che nel film si sia fatto un pastone spaventoso di quello che nel libro sono talvolta racconti non direttamente collegati tra loro. senza contare forzature perbenistico/sanitarie aggiunte appositamente per la versione cinematografica. vedere la scena di sesso a casa di diane: di preservativi nel libro non se ne vedono....

ricordo che c'erano altre varianti di questo tipo ma avendo letto il libro appena ormai da qualche tempo non ne ricordo altre al momento.


La ricordo benissimo la scena di sesso tra Rent boy e la tipa (nel libro), non credo affatto che il libro nell'adattamento abbia perso qualcosa, certo se riproponevano la scena del libro (o altre, tipo quando Rent Boy si scopa letteralmente la cognata incinta...del fratello morto) sarebbe stato censurato e se no, vietato ai minori. Danny Boyle non è un regista di nicchia e nemmeno Irvine Welsh è uno scrittore di nicchia.
Ovvio che un libro non è un film e viceversa...ed è proprio per questo che reputo Traispotting perfetto per la trasposizione video e appena sufficiente come testo, come reputo Profumo un testo bellissimo che del video non ha proprio bisogno.

#14 A Night Like This

A Night Like This

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 93 Messaggi:
  • LocationTaranto

Inviato 07 ottobre 2006 - 23:10

Un dei pochi scrittori che mi abbia realmente coinvolto nella trama. Ho letto trainspotting in effetti meglio del film e un'altro di cui nn ricordo il nome. Sono passati 6 anni dall'ultima volta che l'ho letto. Cmq piccola parentesi che nn centra molto con la letteratura, trainspotting rimane uno dei film piu belli che io abbia mai visto di li é nato il mio eroe Ewan Mc Gregor ( Mark Renton ) grandissimo. La prima volta che guardai il film avevo 18 anni e mi prese davvero tanto, tant'é che dopo la fine della scuola volevo andare a fare l'università per fare la stessa vita del protagonista. Meno male che però ho trovato gente tranquilla che mi ha messo a freno. Mamma mia che bei ricordi. MI viene da piangere quasi quasi.
  • 0

#15 notinmybackyard

notinmybackyard

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2006 - 12:01

Secondo me l'opera migliore di Welsh e` Colla, questo perche` tutti i temi della sua letteratura sono perfettamente bilanciati e a loro posto. Dopo metterei Trainspotitng, che come molti hanno gia`detto coinvolge temi piu` ampi rispetto a quelli trattati del film. Per quanto riguarda la diatriba film/romanzo, a me pare inutile, sono due mezzi profondamente diversi ed era difficile che il film avesse la profondita` del romanzo e che viceversa il romanzo avesse l'immediatezza della trasposizione cinematografica.
Sabato ho visto e prontamente comprato il suo nuovo libro I segreti erotici dei grandi chef, le prime pagine per adesso sono promettenti.
  • 0

#16 kastle

kastle

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2006 - 18:50

la trilogia Trainspotting - colla - porno è fantastica...

ma forse il romanzo che mi ha più beccato del buon Irvine è Marabu stork nightmare (tolleranza zero)...l'ho letto parecchi annetti fa...mi ero chiuso in casa dall'inizio alla fine...tutto d'un fiato...entusiasmante
  • 0

#17 Cervezanegra

Cervezanegra

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 45 Messaggi:

Inviato 01 dicembre 2006 - 10:13

Ho appena finto di leggere tolleranza zero..mi è molto piaciuto
Per il resto ho letto Trainspotting tre anni fa circa senza aver mai visto il film...e tuttora non l'ho visto..
Non sono uno che legge molto (2 - 3 libri all'anno)..ma Welsh è sicuramente uno dei miei autori preferiti
  • 0

#18 leoel

leoel

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 9 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2007 - 13:38

Dopo aver visto il film, ho letto il libro...trainspotting. pochi scrittori mi hanno colpito affascinato e rapito come welsh...soprattutto sono rimasto sbalordito dal suo modo di narrare la storia cogliendo i punti di vista dei personaggi...stupendo ;) adesso sto iniziando a leggere acid house...e spero sia altrettanto bello
  • 0

#19 musicista contabile

musicista contabile

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1095 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2007 - 16:02

Bello anche tolleranza zero che ho finito di leggere da qualche settimana.
Mi è piaciuto molto, all'inizio bisogna abituarsi un pò al modo di scrivere di Welsh poi però il ritmo è travolgente e il linguaggio colorito dell'autore aiutano.
Poi la storia del Marabù è geniale..
  • 0

#20 Shane

Shane

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 105 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2007 - 22:20

Trainspotting secondo me era un romanzo talmente "pieno" che era quasi impossibile farne un film.Per esempio ci sono episodi bellissimi del libro (tipo "sangue marcio" per me il migliore) che nel film mancano.E lo stesso episodio avrebbe potuto essere il film.Comunque non era malvagio il film ma ho notato alcune incongruenze (per esempio Begbie non me lo aspettavo così,mi sembrava sminuita).Porno (il seguito) ha già perso gran parte dell' impatto innovatore ma è anche vero che è un libro di una rara godibilità.Il finale poi è aperto e forse ci sarà un altro seguito.
Anche per me comunque il romanzo che più preferisco è "tolleranza zero".A parte il doppio piano narrativo (quello onirico e il reale) trovo fantastica la descrizione del particolare,soprattutto nei riguardi della famiglia del protagonista (la figura del padre e delle sue manie è una delle più divertenti che abbia mai letto..per non parlare del suo modo di esprimersi).
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq