Vai al contenuto


- - - - -

Pietro Germi


  • Please log in to reply
22 replies to this topic

#1 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 08 luglio 2006 - 10:58

Premetto che ho visto solamante "Il ferroviere" e "Divorzio all'italiana",ma entrambi mi hanno affascinato e stupito.Mi ha colpito soprattutto "Il ferroviere" dove Germi è anche attore principale:sono riuscito nello stesso film a ridere a squarciagola e a piangere ripetutamente.
Il punto:quale i vosti film preferiti del regista e quale naturalmente me ne consigliate la visione?
(naturalmente anche cosa ne pensate dei due film di cui vi ho dato nota)

#2 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2006 - 11:11

I suoi migliori film secondo me sono:In nome della legge (1948),Il ferroviere (1955) CAPOLAVORO,Divorzio all'italiana (1961)CAPOLAVORO,Sedotta e abbandonata (1963) Minore rispetto a quelli citati ma buono,Serafino (1968) Ottimo successo commerciale per la partecipazione di Adriano Celentano come attore protagonista,Alfredo Alfredo (1972) Buon Film....uno dei pochi (se non l'unico) che ha visto Dustin Hoffman prendere parte ad una produzione italiana.
  • 0

#3 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22335 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2006 - 11:38

Il povero Germi è sempre stato uno dei più sottovalutati autori della commedia italiana...per come la vedo io, non solo era forse il migliore esponente della categoria, ma oltre che essere un brillante regista era anche uno di quei pochi autori italiani che avevano in dote un qualche dose di genialità...dunque, non solo abilità come creatore di storie e competenza tecnica nel metterle in scena queste storie, ma anche quella dote naturale, comune a pochi eletti nella storia del cinema, che dava sempre un tocco di originalità sempre inedita in ogni suo lavoro...per la cronaca direi che i suoi film imprescindibili (per quello che posso aver visto) sono cinque:

Alfredo Alfredo
Il cammino della speranza
Il ferroviere
Il testimone
Signore & Signori
  • 0

#4 Guest_Mia_*

Guest_Mia_*
  • Guests

Inviato 08 luglio 2006 - 12:09

Sua anche l'idea di Amici miei, poi diretto da Monicelli. A mio parere poi Sedotta e abbandonata non è un film minore, ma uno dei suoi più belli.

#5 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2006 - 13:15

Sua anche l'idea di Amici miei, poi diretto da Monicelli. A mio parere poi Sedotta e abbandonata non è un film minore, ma uno dei suoi più belli.

SI....in effetti di Amici miei doveva essere lui il regista ma mi sembra che decesse proprio il primo giorno che iniziarono le riprese del film.
  • 0

#6 Mighty Duck

Mighty Duck

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 9 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2006 - 16:11

In questi ultimi mesi ho avuto l'opportunità di vedere molti film di Pietro Germi (era il regista che dovevo studiare per il secondo semestre di "Storia del cinema italiano all'università) e devo quotare Jules quando dice che è uno dei più sottovalutati registi italiani; forse non lo è per quanto riguardo la commedia all'italiana poiché questo filone di film prende il nome proprio da un'opera di Germi ("Divorzio all'italiana").
Questo regista in alcuni suoi film è riuscito ad inserire alcuni generi tipici del cinema americano come il western e il noir, adattandoli perfettamente alla realtà italiana: come nel caso di "Nel Nome Della Legge" che in alcune scene può ricordare un film di Ford oppure in "Un Maledetto Imbroglio" dove personalmente ho faticato non poco per cercare di capire come il commissario riesca a risalire e a trovare il colpevole.
Ha realizzato inoltre alcuni film (melo)drammatici come "Il Ferroviere" (a proposito: Germi prima di "scegliersi" come attore aveva pensato di reclutare Spencer Tracy per la parte) o "L'Uomo di Paglia" che contengono diversi elementi del cinema neorealista.
Ha realizzato inoltre delle commedie in cui è presente una forte satira e un forte sarcasmo verso le leggi e i costumi degli italiani (Germi "prende di mira" la Sicilia in "Divorzio all'Italiana" e "Sedotta Abbandonata" e il Veneto in "Signore e Signori").

I film che più mi sono piaciuti del regista genovese sono:
- Nel Nome Della Legge
- Il Cammino Della Speranza
- Il Ferroviere
- Un Maledetto Imbroglio
- Sedotta e Abbandonata

Trovo invece un pò sopravvalutato "Divorzio all'Italiana": personalmente lo trovo inferiore a "Sedotta e Abbandonata" in quanto quest ultimo mi sembra meglio realizzato rispetto al film che vinse l'Oscar.

"Amici Miei" nasce da una sceneggiatura di Germi che la "passò" poco dopo a Monicelli in quanto ormai gravemente malato; la sceneggiatura originale infatti prevedeva che il film si svolgesse a Bologna.
  • 0

#7 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 09 luglio 2006 - 09:36

Anzitutto grazie a tutti.
Poi?
Su ??Sedotta e abbandonata?:ne ho visto un??oretta ma ho dovuto abbandonare,ero troppo stanco,comunque il quadretto familiare siciliano che si andava delineando era meno avvincente ma soprattutto meno originale di ??Divorzio all??italiana?.Ma giudico definitivamente solo a visione completa.

Su ??Il ferroviere? e ??Divorzio all??italiana?: concordo con l??etichetta di CAPOLAVORO.

Su ??Amici miei?: anche questo l??ho spento(ma per altri motivi:gusti) e sapevo del soggetto di Germi poi passato a Monicelli.

Quanto ai titoli in generale consigliatami noto una certa disomogeneità ma magari è ben comprensibile per un grande regista:è come se mi diceste guardali tutti.

Attendo altre riflessioni e consigli.

#8 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 11 luglio 2006 - 09:12

segnalo tra i migliori e mio preferito "il brigante di tacca del lupo"

#9 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2006 - 23:14

...e devo quotare Jules quando dice che è uno dei più sottovalutati registi italiani;

...insieme a Zurlini, aggiungo io.
Sono reduce dalla visione di Divorzio all'italiana in piazza Maggiore e sono d'accordo con te, quando dici che trovi migliore Sedotta e abbandonata.
Divorzio all'italiana in alcuni punti è un po' languido, meno scoppiettante di Sedotta e abbandonata, che può vantare una storia che non lascia un attimo di tregua allo spettatore, in più ha dalla sua una Stefania Sandrelli in stato di grazia.
Comunque Germi è stato un grande regista: un cinico, spietato e sarcastico interprete della società italiana che si andava trasformando negli anni del boom economico.
Da antologia in Divorzio all'italiana la predica del prete in chiesa quando dice di votare un partito cristiano e democratico e quando l'esponente del partito comunista, durante un comizio, facendo vanto delle mutate condizioni delle donne in Cina(!), chiede di esprimere un parere sincero sulle vicende della signora Mufanò, e tutti gli astanti rispondono all'unanimità: puttana!
Per non parlare del bellissimo innesto de La dolce vita, sincero e accorato omaggio a Fellini e feticcio di un'Italia che muta pelle.
Una curiosità: il tic nerovoso del protagonista, interpretato da Mastroianni in maniera magistrale, era stato rubato da Marcello allo stesso regista, perchè non lo voleva nel cast.
Germi riteneva Mastroianni troppo famoso per questo film.
Mastroianni ingrassò e tornò talmente trasformato da siculo che Germi stentò a riconoscerlo.
Mastroianni ebbe la parte, ma a suo modo si vendicò  ;D
  • 0

#10 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2006 - 07:29

Dai mica vero che Germi è sottovalutato, anzi, i suoi film sono apprezzati da critica e pubblico sia di ieri che di oggi. Divorzio all'italiana, poi, è ipercitato anche all'estero.

Uno dei miei film preferiti è il già segnalato Cammino della Speranza, con Raf Vallone. Alcune scene sono girate magistralmente ed una in particolare, quella alla stazione, è da brividi. Un altro paio di filmoni sono Maledetto imbroglio, con una Claudia Cardinale al top della sua bellezza e Sedotta e Abbandonata con la Sandrelli.  Ma poi Il Ferroviere, Signore e Signori, Divorzio all'italiana, L'uomo di paglia, Il brigante tacca del lupo...tutti film bellissimi. Germi riesce a contrappuntare un semplice e intelligente umorismo di massa alla società dell'epoca.
  • 0

#11 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 12 luglio 2006 - 09:26

Visto finalmente per intero ??sedotta e abbandonata? e non posso che confermare:minore,ma di molto,rispetto a ??divorzio all??italiana?. Sicuramente buon film ma nulla più mentre per ??divorzio?? non bisogna sbilanciarsi tanto nell?? affermare che si è davanti ad un capolavoro.
Motivazioni?molte.
Attori:in divorzio c??è Mastroianni e una certa differenza la fa.
Sceneggiatura: è questa a segnare l??enorme distacco.
Il ritratto siciliano che viene fuori è molto più riuscito e pungente in ??divorzio??.
Ma non mi dilungo di più,per due motivi:
-non sono un??esperto
-potrei cacciare qualche grande cazzata.

Spazio a chi ne sà più di me(basta che non mi elogi Age e Scarpelli!)?

#12 Ringa

Ringa

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 75 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2006 - 11:33

Avevo una mezza intenzione di aprire un thread su questo regista.
Signore e Signori è stato da poco restaurato e così ho potuto finalmente guardarlo. E' una commedia davvero divertentissima, che si svolge quasi interamente a Treviso (qui in Veneto guarda caso il nuovo dvd sta andando a ruba) dove avvengono intrighi, equivoci, tradimenti tipici della vita in provincia.
Sarebbe davvero un delitto non aprofittare di questa nuova edizione restaurata.

La mia conoscenza di Pietro Germi purtroppo si ferma qui, ma spero di riuscire a vedere altri suoi film, in particolare Divorzio all'italiana... tra l'altro mi sembra che tempo avessero passato alcuni suoi film su rai3.. è possibile?

Ah ops, leggo ora che SERAFINO è di Germi!!! Ahahah ma non l'avrei mai detto! Possibile?  ;)
  • 0

#13 pippokennedy

pippokennedy

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 131 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2006 - 11:45

La mia conoscenza di Pietro Germi purtroppo si ferma qui, ma spero di riuscire a vedere altri suoi film, in particolare Divorzio all'italiana... tra l'altro mi sembra che tempo avessero passato alcuni suoi film su rai3.. è possibile?


Si, Divorzio all'italiano l'han passato un mesetto fa e comunque in genere lo trasmettono almeno 3/4 volte l'anno.
Il ferroviere passa meno spesso e ad orari improbabili (tipo mattina presto o notte fonda).
In questo film (bellissimo peraltro) intravedo solo io echi Fantiani nella figura del protagonista (soprattutto il Fante di Aspetta primavera, Bandini)?
  • 0

#14 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2006 - 09:45

Avevo una mezza intenzione di aprire un thread su questo regista.
Signore e Signori è stato da poco restaurato e così ho potuto finalmente guardarlo. E' una commedia davvero divertentissima, che si svolge quasi interamente a Treviso (qui in Veneto guarda caso il nuovo dvd sta andando a ruba) dove avvengono intrighi, equivoci, tradimenti tipici della vita in provincia.
Sarebbe davvero un delitto non aprofittare di questa nuova edizione restaurata.

La mia conoscenza di Pietro Germi purtroppo si ferma qui, ma spero di riuscire a vedere altri suoi film, in particolare Divorzio all'italiana... tra l'altro mi sembra che tempo avessero passato alcuni suoi film su rai3.. è possibile?

Ah ops, leggo ora che SERAFINO è di Germi!!! Ahahah ma non l'avrei mai detto! Possibile?   :-*

Vi rendete conto di quanto conoscesse Germi vizi e virtù nei minimi particolari sia del sud che del nord d'Italia?
Credo che immergersi nelle realtà locali e descriverle con minuziosa credibilità non è da tutti, spesso si rischia di cadere nei luoghi comuni, cosa che Germi invece evita con stile.
  • 0

#15 Ringa

Ringa

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 75 Messaggi:

Inviato 20 luglio 2006 - 12:50


Avevo una mezza intenzione di aprire un thread su questo regista.
Signore e Signori è stato da poco restaurato e così ho potuto finalmente guardarlo. E' una commedia davvero divertentissima, che si svolge quasi interamente a Treviso (qui in Veneto guarda caso il nuovo dvd sta andando a ruba) dove avvengono intrighi, equivoci, tradimenti tipici della vita in provincia.
Sarebbe davvero un delitto non aprofittare di questa nuova edizione restaurata.

La mia conoscenza di Pietro Germi purtroppo si ferma qui, ma spero di riuscire a vedere altri suoi film, in particolare Divorzio all'italiana... tra l'altro mi sembra che tempo avessero passato alcuni suoi film su rai3.. è possibile?

Ah ops, leggo ora che SERAFINO è di Germi!!! Ahahah ma non l'avrei mai detto! Possibile?  :o

Vi rendete conto di quanto conoscesse Germi vizi e virtù nei minimi particolari sia del sud che del nord d'Italia?
Credo che immergersi nelle realtà locali e descriverle con minuziosa credibilità non è da tutti, spesso si rischia di cadere nei luoghi comuni, cosa che Germi invece evita con stile.


Hai ragione, io ero partita prevenuta e mi sono dovuta ricredere: è anche per questo che mi è piaciuto moltissimo.
Detto questo, ieri pomeriggio ho guardato Divorzio all'italiana e ne sono rimasta molto delusa. Non so, l'ho trovato un po' fiacco, non brillante come Signore e Signori, nonostante la grande interpretazione di Mastroianni.
Non mancano scene memorabili (praticamente tutte quelle elencate da Dazed, ma anche i momenti in cui il protagonista immagina la morte della moglie sono divertentissimi) però nel complesso mi è piaciuto meno. Insomma, non lo definirei un capolavoro.
  • 0

#16 rat-man

rat-man

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 137 Messaggi:

Inviato 20 luglio 2006 - 19:02

Visto finalmente per intero ??sedotta e abbandonata? e non posso che confermare:minore,ma di molto,rispetto a ??divorzio all??italiana?.


Anche io della cosiddetta trilogia barocca (Divorzio all'italiana, Sedotta e abbandonata, Signore e signori) preferisco di gran lunga il primo.
Sedotta e abbandonata, alla lunga, si incarta un po' mentre Divorzio all'italiana mantiene ritmo e graffiante intelligenza fino alla fine.
  • 0

#17 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12554 Messaggi:

Inviato 22 luglio 2006 - 18:46

Pietro Germi non avrà magari all'attivo veri capolavori, ma va rivalutato per due essenziali motivi:
- nell'ambito della commedia italiana ha saputo coniugare perfettamente una vena umoristica, applicata ad una spietata e tagliente critica di costume, con delle caratterizzazioni praticamente memorabili, talvolta fatte di piccoli e mirabili tocchi.
- prendendo ad esempio due pellicole come "Il brigante di Tacca del Lupo" e "Un maledetto imbroglio" ci si accorge di come abbia trasportato un'idea di cinema statunitense fondendola sapientemente con pratiche nazional popolari. Nel primo caso si parla di caratteristiche western, nel secondo di polizieschi/noir. E se guardiamo alla storia più o meno recente del nostro cinema, dove il massimo del cinema autoriale di genere è rappresentato da thrillerini che scimmiottano (invece di mettere in pratica) episodi made in USA, ci si rende conto di come i suoi esempi siano stati cosi' poco sviluppati. In questo senso era proprio impareggiabile.

Purtroppo mi mancano film importanti come "L'uomo di paglia" e "Signore & Signori"; ma quest'ultimo è da poco uscito in dvd, e dunque lo si può recuperare prima o poi.
  • 0

#18 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12554 Messaggi:

Inviato 22 luglio 2006 - 18:49


Visto finalmente per intero ??sedotta e abbandonata? e non posso che confermare:minore,ma di molto,rispetto a ??divorzio all??italiana?.


Anche io della cosiddetta trilogia barocca (Divorzio all'italiana, Sedotta e abbandonata, Signore e signori) preferisco di gran lunga il primo.
Sedotta e abbandonata, alla lunga, si incarta un po' mentre Divorzio all'italiana mantiene ritmo e graffiante intelligenza fino alla fine.


Aggiungo soltanto che preferisco anche io (e non di poco) "Divorzio all'italiana" a "Sedotta e abbandonata". Quest'ultimo fin troppo spesso eccede nel grottesco, rendendo qua e là saturazione alla pellicola. Non che sia un cattivo film, comunque.
  • 0

#19 dendrite

dendrite

    un tempo any01

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1995 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2006 - 18:13

Pietro Germi non avrà magari all'attivo veri capolavori, ma va rivalutato per due essenziali motivi:
- nell'ambito della commedia italiana ha saputo coniugare perfettamente una vena umoristica, applicata ad una spietata e tagliente critica di costume, con delle caratterizzazioni praticamente memorabili, talvolta fatte di piccoli e mirabili tocchi.
- prendendo ad esempio due pellicole come "Il brigante di Tacca del Lupo" e "Un maledetto imbroglio" ci si accorge di come abbia trasportato un'idea di cinema statunitense fondendola sapientemente con pratiche nazional popolari. Nel primo caso si parla di caratteristiche western, nel secondo di polizieschi/noir. E se guardiamo alla storia più o meno recente del nostro cinema, dove il massimo del cinema autoriale di genere è rappresentato da thrillerini che scimmiottano (invece di mettere in pratica) episodi made in USA, ci si rende conto di come i suoi esempi siano stati cosi' poco sviluppati. In questo senso era proprio impareggiabile.

Purtroppo mi mancano film importanti come "L'uomo di paglia" e "Signore & Signori"; ma quest'ultimo è da poco uscito in dvd, e dunque lo si può recuperare prima o poi.



Visto finalmente per intero ??sedotta e abbandonata? e non posso che confermare:minore,ma di molto,rispetto a ??divorzio all??italiana?.


Anche io della cosiddetta trilogia barocca (Divorzio all'italiana, Sedotta e abbandonata, Signore e signori) preferisco di gran lunga il primo.
Sedotta e abbandonata, alla lunga, si incarta un po' mentre Divorzio all'italiana mantiene ritmo e graffiante intelligenza fino alla fine.


Aggiungo soltanto che preferisco anche io (e non di poco) "Divorzio all'italiana" a "Sedotta e abbandonata". Quest'ultimo fin troppo spesso eccede nel grottesco, rendendo qua e là saturazione alla pellicola. Non che sia un cattivo film, comunque.

Quoto questi interventi del solito ottimo Strangelove perché ieri sono andato a vedermi Sedotta e abbandonata in un cinemino all'aperto. Oh, 'sto film è una figata, ha il ritmo della commedia ma è lucido e chirurgico nel mostrare quell'Italia sommersa (ma siamo sicuri che sia scomparsa? io credo di no), povera e ignorante dove un senso dell'onore completamente sbalestrato (per noi, oggi) guida le azioni delle persone, e le incanala verso scelte squallide e miserabili. Questa è una tipologia di cinema che oggi sembra svanita, un prodotto artigianale di alto valore con una storia ben raccontata e attori solidi e convincenti. Le location sono belle, nostalgiche ed evocative, e fanno il paio con gli interni squallidi e abbruttiti. Non avendo visto Divorzio all'italiana, purtroppo, non posso sapere che mi sono perso. Vedrò di rimediare al più presto.
Ah, dimenticavo: la mia amata Sandrelli, bella come un fiore, capace di portare uno straccetto come se fosse un Lanvin d'annata. Che attrice!
  • 0
Also Sprach Mainländer

#20 Ejzenstejn

Ejzenstejn

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2006 - 17:52

Ah, dimenticavo: la mia amata Sandrelli, bella come un fiore, capace di portare uno straccetto come se fosse un Lanvin d'annata. Che attrice!


Concordo, una citazione era doverosa! Credo che la Sandrelli non sarà mai eguagliata, non sa dire una parola, ma è grandissima, ha un corpo che recita con le cellule, le interiora, i macrofaci, tutto insomma. Perfetta per il cinema italiano di quegli anni.
Tornando a Germi, mi sono divertita a seguire il partito di Sedotta e abbandonata contro il partito di Divorzio all'italiana. Tranne i suoi ultimi film a me piacciono tutti quelli che ho visto, ognuno ha rappresentato un aspetto della vita con il tocco dell'ironia e della com-passione.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq