Vai al contenuto


Foto
- - - - -

C'Era UNA VOLTA IN AMERICA


  • Please log in to reply
46 replies to this topic

#1 Hollywood

Hollywood

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 95 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 20:55

Ciao a tutti non cè giorno a in cui nn penso al capolavoro diretto da Sergio Leone...

Trama geniale...
Girato alla perfezione....
Un De Niro da antologia...

SEMPLICEMENTE IL MEGLIO... ;D

Cosa ne pensate voi umani???
  • 0

#2 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 21:14

Guarda io sono un vero e proprio MALATO dei Western di Sergio Leone ma quando si parla dio C'era Una Volta in America si parla di un CAPOLAVORO ASSOLUTO non di Sergio Leone ma del Cinema.
  • 0

#3 Icra

Icra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 456 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 21:22

Io l'ho visto due anni fa per cui non me lo ricordo perfettamente. Pur essendo un ottimo film ne rimasi un pò deluso dato che ne avevo sentito parlare molto bene. Ora come ora, non ricordandolo bene, non saprei motivare meglio quello che fu il mio giudizio se non dicendo che non rientra propriamente in quelli che sono i miei generi preferiti.  Ad ogni modo è uno di quei film che sono considerati primari nella storia del cinema.
  • 0

#4 musicista contabile

musicista contabile

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1095 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 23:22

Se ne parlò parecchio sul vecchio forum quando lo trasmisero in tv l'ultima volta.
Che dire. Un capolavoro assoluto. Un'opera monumentale, un esempio di come Sergio Leone sia stato uno dei migliori registi Italiani e non solo (per quanto riguarda il western è sicuramente uno dei due migliori).
Once upon a time in America è il cinema, credo.
E De Niro è indubbiamente perfetto per quella parte. Interpretata alla perfezione, con almeno due o tre scene tra le più belle che abbia mai visto. Perchè Leone per me è memorabile anche solo per frammenti, per piccoli quadri che si possono estrapolare dal resto del film e guardare ammirati. Basti pensare alle inquadrature sugli occhi, sui visi, dei suoi protagonisti.
Bisogna solo ringrazarlo per i film che ha girato.
  • 0

#5 Kesson

Kesson

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 138 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 23:29

Film come questi non ce ne saranno davvero piu', mettiamoci l'anima in pace, nessuno potrà mai eguagliare il turbine di sensazioni che questo Capolavoro assoluto riesce a dare in 3 ore. Uno di quei film, di quei pochi film, che ti rapiscono, quasi fanno fermare il tempo. Spii la giovane Deborah dagli occhi del Noodles ragazzo e non puoi fare a meno d sentirle quelle sensazioni, di sorridere, di commuoverti. E poi...e poi quando l'opera giunge al termine, quando ti specchi nel ghigno di De Niro, la voglia di rivedere di nuovo Il Capolavoro é tanta...tu cedi...e il sogno ricomincia.

Grazie Sergio, il tuo epitaffio come il piu' grande Capolavoro del cinema Moderno.
  • 0

#6 Guest_Pablito_*

Guest_Pablito_*
  • Guests

Inviato 06 luglio 2006 - 23:39

E' un film molto bello e affascinante, ma non direi proprio che la trama sia perfetta.

#7 Guest_gunner_*

Guest_gunner_*
  • Guests

Inviato 07 luglio 2006 - 01:30

secondo me questo film è trai più belli della storia del cinema con un de niro magistrale

#8 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22238 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2006 - 10:52

Per come la vedo io tra i migliori film di sempre...nonostante tutte le incongruenze che la sceneggiatura e lo sviluppo di certi personaggi secondari si portano dietro...ma che dire? apico, tagico, commovente, emozionante, passionale e con uno dei massimi risultati di fusione fra musica ed immagini che il cinema abbia concepito in tutta la sua storia..
  • 0

#9 Hollywood

Hollywood

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 95 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2006 - 11:44

Pablo secondo me la trama è perfetta e girata nei dettagli....poi vedi tu... :-\
  • 0

#10 your alcoholic friend

your alcoholic friend

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 65 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2006 - 13:32

Il mio film preferito! Molto belli i continui flashback del mitico De Niro che è l'attore ideale per interpretare quel ruolo non facile... lo guarderei migliaia di volte ma la durata non me lo permette  ;D
  • 0

#11 Guest_DiamondSeaII_*

Guest_DiamondSeaII_*
  • Guests

Inviato 07 luglio 2006 - 13:41

Non ho mai amato particolarmente questo film.Troppo ambizioso,troppa carne al fuoco,d'altra parte non sono neanche un grande ammiratore di Sergio Leone quindi la mia opinione non fà testo.  ;D

#12 Guest_ZZ 4-3-3 Nemesis_*

Guest_ZZ 4-3-3 Nemesis_*
  • Guests

Inviato 07 luglio 2006 - 19:26

Sono perfettamente d'accordo con Kesson ( complimenti pure per l'avatar), la prima volta che l'ho visto avevo immediatamente voglia di rivederlo.

#13 Deckard

Deckard

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 34 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2006 - 21:13

Di sicuro è un film che non lascia indifferenti. E' intenso e struggente come pochi altri. Ha i suoi difetti (come ha detto qualcuno, forse un po' troppa carne al fuoco, ed anche una sceneggiatura che mi scade un po' nel finale...), ma è girato col cuore, e lo si percepisce dalla prima all'ultima scena. Indimenticabile la colonna sonora di Morricone: senza di lei, sarebbe un altro film. Voglio citare la scena che preferisco: Noodle e Deborah distesi sulla spiaggia dopo aver cenato, lui le racconta di come pensando a lei sia riuscito a superare gli anni del carcere. In sottofondo si sente il tema di Debora. Una scena che farebbe commuovere anche una pietra.
  • 0

#14 los.federicos

los.federicos

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 3 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2006 - 00:08

Dico solo una cosa: film relativamente lunghi che non mi pesano nemmeno un po' non ce ne sono molti, e quei pochi li considero semplicemente dei capolavori; C'era una volta in America è uno di questi, insieme forse ai tre "il Padrino" e pochi altri.
Da segnalare anche la colonna sonora davvero bella.
  • 0

#15 TheWalrus

TheWalrus

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1563 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 13 luglio 2006 - 17:41

E che dire del barista ebreo che chiede a Noodles "Cosa hai fatto tutti questi anni?" "Sono andato a dormire presto...."......
  • 0
"MA DOVE SIETE FINITI ROCKETTARI? tutti coi capelli tagliati corti, tutti con le giacche e la cravatta! Un giorno uno mi disse che la CRAVATTA è il passaporto degli STRONZI."

RICHARD BENSON

#16 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 17 luglio 2006 - 15:52

Avete mai sentito parlare dell'edizione americana del film? Una cagata senza i flashback, anzi, segue i fatti in maniera assurdamente cronologica e il finale è diverso (ho letto di quale scena si tratta, ma non dico niente, per evitare che il thread si trasformi in una sequela di insulti contro chi ha distribuito il film negli States). Roba da querela.

#17 Alex Blackmar

Alex Blackmar

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 17 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 20:37

Mi unisco al coro degli elogi per l'ultima opera di questo imenso regista, anche se a par mio il film è un pò prolisso e in certi momenti proprio per questo leggermente macchinoso... Volevo cmq chiedere se qualcuno mi poteva spiegare (se una spiegazione c'è) una delle ultime scene (per chi non ha visto il film ovviamente è consigliabile che non vada oltre con la lettura): De Niro esce dalla villa e vede passare una macchina con dei ragazzi ubriachi e un camion (se non erro della spazzarura) con l'immagine che si sofferma appunto sulle luci di quest ultimo....
  • 0

#18 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 23:03

Forse dirò una stupidata...comunque i Ragazzi che passano gridando dicono:"Viva L'america" e poi si vede il camion della spazzatura...secondo me è la visione che aveva Leone dell'america (la paragonava alla spazzatura o roba del genere).Ripeto la probabilità di aver detto una cazzata è molto alta ma io l'ho sempre interpretata così.


P.S. comunque io non ho mai capito il finale,per De niro è stato tutto un sogno? o tutta una sequena di ricordi?
  • 0

#19 Alex Blackmar

Alex Blackmar

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 17 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 23:35

Anche a me il camion della spazzatura mi ha sempre fatto venire in mente un'immagine di degrado della società americana, vedere che qualcuno l'ha intesa come me mi consola.
Il finale è lasciato inesplicato per volere dello stesso regista ed è proprio il tocco in più, la pennellata di classe...
  • 0

#20 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12534 Messaggi:

Inviato 19 luglio 2006 - 12:59

Il 1968 non esiste! Mi spiego meglio: c' è un passato (1922), un presente (1932) e un futuro (1968), che è probabilmente frutto del Noodles 1932 imbottito di oppio. Ma il dilemma non sarà mai risolto naturalmente. Tutto ciò ha importanza? Non di certo: il senso del film (dell' amicizia) resta intatto. Non ricordo altri film italiani capaci di ricostruire alla perfezione una porzione d'America, un' epoca americana. Paradossalmente (o forse no?) è proprio un film non made in USA a rimanere come uno degli esempi più alti nello "spiegare", raccontando, della malavita nei quartieri newyorkesi negli anni del proibizionismo. La figura della donna appare schiacciata dalla prepotenza maschile. Il sesso come ossessione che va al di la' del semplice piacere. Ma quello che resta è il modo di narrare in che modo le barriere dell' amicizia vanno al di la' di ogni donna." Rendere immortale un' amicizia a costo di distruggerla". I flashback e i flashforward sono integrati perfettamente, quasi a far sembrare il 1932 e il 1968 un tutt' uno.
E' comunque uno dei pochi capolavori cinematografici degli anni '80 (detto da uno che non impazzisce per i western di Leone).
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq