Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Comici Spaventati Guerrieri


  • Please log in to reply
14 replies to this topic

#1 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2006 - 01:26

Credo sia il mio libro preferito insieme a "Il Piccolo Principe" (di Antoine de Saint-Exupery) e a due raccolte di favole di Gianni Rodari.
Sto parlando di "Comici Spaventati Guerrieri". Uno dei libri più BELLI di Stefano Benni. Io ADORO Benni. Adoro tutto ciò che scrive e il modo in cui lo scrive. Il modo in cui ti fa penetrare nelle sue parole come fossero i tuoi pensieri. Il modo di presagire eventi, come erano capaci Huxley e Orwell. Però a differenza loro, nei suoi scritti aggiunge una vena TAGLIENTE di sarcasmo, di ironia divertente e allo stesso tempo devastante... Lo si può notare in libri quali "Baol", "Terra!", "Spiriti", "L'ultima Lacrima"... Ma quello che più mi è entrato dentro, come si sarà capito.. E' "Comici Spaventati Guerrieri". Con quel libro ho riso fino a sentirmi male, ho sorriso simpaticamente, ho riflettuto amaramente, ho mugugnato infastidita da realtà contemporanee che rileggevo in quei racconti paradossali, ho pianto allo spasmo sentendo il dolore che mi pulsava nel cuore.

Non c'è bisogno di leggere filosofi ed economisti e vantarsi ovunque, senza capire nulla di ciò che si sta leggendo.
Basta qualche emozione, senzazione realistica e allo stesso tempo surreale, per poter dire di riuscire a sognare e a perdersi in ciò che si sta leggendo.. E Benni ci riesce a RAPIRTI.. Non è l'unico.. Ma è forse il migliore! (almeno per me)
  • 0

#2 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2006 - 01:31

Chi ha letto questo libro? Chi è che se ne è innamorato, come me ne sono innamorata io? Chi è che adora Benni come lo adoro io?  ;D

Insomma, dite la vostra su questo libro, o più in generale su Stefano Benni!  ;)
  • 0

#3 terminator

terminator

    Such a scemo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3284 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2006 - 20:04

ho letto solo achille piè veloce e mi è piaciuto molto, approfondirò...
  • 0

#4 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3093 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2006 - 23:14

Il capolavoro di Benni secondo me (non li ho ancora letti proprio tutti, ma se è riuscito a fare una cosa persino migliore di questa penso andrò in pellegrinaggio verso casa sua con la lingua per terra).
Più che dilungarmi in descrizioni che nulla aggiungerebbero per chi ha letto il libro o che nulla riuscirebbero a spiegare a chi invece nn l'ha letto, posterò (tanto non ho un cazzo da fare), una mia piccola considerazione.
Secondo me CSG racchiude già nel titolo quella che poi è l'essenza stessa dell'opera di Benni:
COMICI: perchè è innegabile che Stefanone faccia letteralmetne pisciare sotto dalle rista;
SPAVENTATI: Benni è uno dei pochi comici i cui romanzi finiscono (nella strasgranza maggioranza dei casi) male, o per lo meno in maniera piuttosto distante dall'"Happy end". In tutti inoltre aleggia questo senso di malinconia, di paura nei confronti di un mondo cattivo nel quale i comici o gli spiriti di Benni si aggirano.
GUERRIERI: perchè non si tira mai indietro dal criticare aspramente quello che non va bene nelle situazioni che parodizza (memorabile la scenda di "Spiriti" in cui uno spirito fa apparire alla caricatura di Rutelli lo spirito di Lenin).
  • 0

#5 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2006 - 23:22

Pensa che io il titolo lo intendevo come siamo noi di fronte alla vita, comici perchè in effetti visti dal di fuori siamo abbastanza buffi, spaventati e guerrieri si capisce anche se non lo spiego.
Anche secondo me il migliore di Benni (tra quelli da me letti ovviamente), seguito da Elianto e La compagnia dei Celestini. Spiriti mi si è rovinato sul finale, Il Bar Sotto il Mare è una bellissima racconta di racconti, Bar Sport e Bar Sport 2000 sono leggerini ma divertenti.
  • 0

#6 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 00:02

Il capolavoro di Benni secondo me (non li ho ancora letti proprio tutti, ma se è riuscito a fare una cosa persino migliore di questa penso andrò in pellegrinaggio verso casa sua con la lingua per terra).
Più che dilungarmi in descrizioni che nulla aggiungerebbero per chi ha letto il libro o che nulla riuscirebbero a spiegare a chi invece nn l'ha letto, posterò (tanto non ho un cazzo da fare), una mia piccola considerazione.
Secondo me CSG racchiude già nel titolo quella che poi è l'essenza stessa dell'opera di Benni:
COMICI: perchè è innegabile che Stefanone faccia letteralmetne pisciare sotto dalle rista;
SPAVENTATI: Benni è uno dei pochi comici i cui romanzi finiscono (nella strasgranza maggioranza dei casi) male, o per lo meno in maniera piuttosto distante dall'"Happy end". In tutti inoltre aleggia questo senso di malinconia, di paura nei confronti di un mondo cattivo nel quale i comici o gli spiriti di Benni si aggirano.
GUERRIERI: perchè non si tira mai indietro dal criticare aspramente quello che non va bene nelle situazioni che parodizza (memorabile la scenda di "Spiriti" in cui uno spirito fa apparire alla caricatura di Rutelli lo spirito di Lenin).


Ti quoto su tutta la linea!!!

PS Spiriti m'ha fatto letteralmente impazzire! Figurati che a un certo punto non ce la facevo ad andare avanti con la lettura: c'ero rimasta troppo male dell'entrata in scena di Enoma.. Non nel senso che m'ha deluso la scelta. Nel senso che era tutto così paradossalmente e surrealisticamente realistico che mi sembrava di essere parte di quel racconto.. Così quando mi sono trovata "di fronte" Enoma mi son messa a piangere amareggiata (e non mi ridete dietro per favore!  :D ) perchè NON VOLEVO che arrivasse lo "spirito cattivo".. Ho sentito una stretta al cuore: mi faceva troppo MALE! Poi però quando ho dato una bussata al mio cervello per fargli capire che era solo un libro (QUANTOMAI REALISTICO) ho ricominciato a leggerlo e ne sono rimasta rapita forse più di prima. Inutile dire che mi son messa a piangere pure alla fine...

PPS E' vero che finiscono tutti non troppo bene i suoi libri...

PPPS Cavolo, tra i capolavori che ho elencato mi son scordata "Il bar sotto il Mare".. Checazzoquoti ti ringrazio per aver colmato la mia mancanza.. Quel libro è meraviglioso.. Mi hanno colpita soprattutto "Oleron" (e chi se lo aspettava che potesse scrivere così magistralmente anche racconti del genere) e "Quando si ama davvero" (quest'ultimo vorrei postarlo qui, ma mi sa che è lungo...).
  • 0

#7 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3093 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 11:18

Pensa che io il titolo lo intendevo come siamo noi di fronte alla vita, comici perchè in effetti visti dal di fuori siamo abbastanza buffi, spaventati e guerrieri si capisce anche se non lo spiego.


E' molto probabile che in effetti l'intenzione di Benni nel titolare così il libro sia molto più vicina alla tua interpretazione che alla mia. Però secondo me è una descrizione che si attaglia perfettamente all'opera di Benni.
  • 0

#8 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 18 luglio 2006 - 22:25

Anche a me piace particolarmente questo libro che insieme a "Terra" (letto tutto in una giornata a letto con la febbre!) reputo tra le cose migliori scritte da Benni.
Ma l'avete mai visto il flm tratto - o meglio ispirato - da questo libro?
Si intitola Musica per vecchi animali ed è diretto da Umberto Angelucci (manco so chi è... credo sia il suo unico film!), ma annovera tra gli attori: Dario Fò, Paolo Rossi, Felice Andreasi, Eros Pagni e Francesco Guccini che fa il custode del museo delle caffettiere(!)
Film piacaresco, surreale, grottesco, comico, dispersivo... è uscito nel 1989 e da allora non l'ho più visto, ma ricordo che mi piacque parecchio!
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#9 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 22:31

Anche a me piace particolarmente questo libro che insieme a "Terra" (letto tutto in una giornata a letto con la febbre!) reputo tra le cose migliori scritte da Benni.
Ma l'avete mai visto il flm tratto - o meglio ispirato - da questo libro?
Si intitola Musica per vecchi animali ed è diretto da Umberto Angelucci (manco so chi è... credo sia il suo unico film!), ma annovera tra gli attori: Dario Fò, Paolo Rossi, Felice Andreasi, Eros Pagni e Francesco Guccini che fa il custode del museo delle caffettiere(!)
Film piacaresco, surreale, grottesco, comico, dispersivo... è uscito nel 1989 e da allora non l'ho più visto, ma ricordo che mi piacque parecchio!


:o :o :o :o :o

Lo devo avere!  ;D
  • 0

#10 Piranka Kuka Baruka

Piranka Kuka Baruka

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 106 Messaggi:

Inviato 20 luglio 2006 - 11:30

E' anche il mio preferito di Benni, anche per quell'immagine così malinconica di città estiva che riesce a trasmettere, così vicina alla mia percezione e al mio vissuto... e poi il titolo, stupendo, è un valore aggiunto all'opera.
Dietro CSG metterei La compagnia dei celestini, Terra e Saltatempo... magari anche Baol, và
  • 0

#11 vrummel

vrummel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1479 Messaggi:

Inviato 18 agosto 2006 - 21:31

Non saprei dire se sia il mio libro preferito, ma concordo sulla grandezza di Benni. Insieme a Calvino è l'autore italiano del '900 che preferisco, limitatamente alla narrativa.
  • 0

#12 Ronald Regaz

Ronald Regaz

    ritardato mentale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 785 Messaggi:
  • LocationSirolo

Inviato 16 settembre 2006 - 14:01

lo leggerò molto presto. tantopiù se mi dite che è candidabile a suo capolavoro. la scrittura di Benni mi piace parecchio, e poi dicono che assomiglia alla mia (per molti versi è vero), dunque ho una simpatia speciale che mi lega a questo autore.

ps: pur senza avere mai letto il libro, mi ero già reso conto che "Comici spventati guerrieri" è proprio un titolo bellissimo. e secondo me ha ragione checazzoquoti, è un'ottima descrizione sintetica della condizione umana...
  • 0

#13 Midnight_Runner

Midnight_Runner

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 24 Messaggi:

Inviato 05 marzo 2007 - 12:29

Anche secondo me CSG è il suo capolavoro, seguito da Spiriti e da Saltatempo.
E il monologo di Lee mi ha fatto piangere, ma con i lacrimoni silenziosi proprio! come quando sei disperato e non sai neanche perchè... Una cosa incredibile, una magia... 
  • 0

#14 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2007 - 09:41


Ma l'avete mai visto il flm tratto - o meglio ispirato - da questo libro?
Si intitola Musica per vecchi animali ed è diretto da Umberto Angelucci (manco so chi è... credo sia il suo unico film!), ma annovera tra gli attori: Dario Fò, Paolo Rossi, Felice Andreasi, Eros Pagni e Francesco Guccini che fa il custode del museo delle caffettiere(!)
Film piacaresco, surreale, grottesco, comico, dispersivo... è uscito nel 1989 e da allora non l'ho più visto, ma ricordo che mi piacque parecchio!


E' un piccolo culto, un film davvero divertente e pasticciato, che comunque rimane nella testa.Hai fatto bene a  citarlo, Jazzer!
  • 0

#15 MissWisteria

MissWisteria

    fottuta di malinconia

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1235 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 12 marzo 2007 - 08:17

Ho letto diverse opere di Benni e quella che preferisco è sicuramente "Il Bar Sotto il Mare", certamente come avete detto uno dei più interessanti del nostro Novecento; tuttavia certe volte mi pare rimanga incagliato nel suo stesso virtuosismo che resta in qualche modo fine a sé stesso al contrario di un Calvino (al quale spesso Benni viene accostato, nonostante lo scarto notevole tra i due), dove qualunque gioco combinatorio riporta ad un disegno preciso e ad una particolare visione filosofica. Piuttosto vi leggo un contatto con Buzzati...
  • 0
People I see just remind me of mooing like a cow on the grass,and that’s not to say that there’s anything wrong with being a cow anyway, but people are people with the added advantage of the spoken word. We’re getting on fine but I feel more of a man when I get with the herd.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq