Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

Peter Gabriel


  • Please log in to reply
21 replies to this topic

#1 The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3601 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 11:42

Quando, nel 2002, è uscito "UP" (il suo ultimo vero album in studio) forse il forum non esisteva ancora, motivo per cui non esiste un thread su Peter Gabriel (nel senso che nessuna nuova uscita ne ha stimolato l'apertura).

Visto che è stato richiesto, e credo che nel 2023 si parlerà molto del suo nuovo attesissimo album, si può usare questo thread per parlare in generale della sua produzione solista.

Per quanto mi riguarda, apprezzo molto il suo esordio e, secondariamente, il terzo e quarto album.

 

 


  • 2

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#2 Fidelio

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1498 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 11:51

Io sto rispolverando letteralmente la sua discografia. Ricordo di essermi avvicinato qualche anno fa ma di non averla successivamente approfondita.

Peter Gabriel ha avuto il merito innegabile di circondarsi di musicisti/produttori di primissimo ordine (un paio di nomi: Bob Ezrin, Robert Fripp, Tony Levin, Steve Lillywhite, Kate Bush) e di fare dischi di grandissima importanza. So è il manifesto della world music assieme a Creuza de Ma di De Andrè, ma in generale il suo contributo è stato quello di fondere diversi generi tra loro e farli suoi, nel periodo storico in cui i "suoi" Genesis si sputtanavano in tutte la maniere possibili.

Dal vivo poi dev'essere qualcosa di molto interessate (ho visto qualche video in rete ma voglio godermi qualche concerto in alta definizione). La pagina di OndaRock è molto interessante e ben costruita.

I primi quattro assieme ad So sono dischi da ascoltare assolutamente. 


  • 0

#3 TDK AR 50

    Acoustic Response Cassette

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8149 Messaggi:
  • LocationSide A

Inviato 15 gennaio 2023 - 12:20

ho inziato con la raccolta 16 golden greats e poi ho preso gli album. Mi piacciono molto Melt , Security, la colonna sonora di Passion, SoUs. Interessante anche il disco live Secret World.


  • 0

Ja196z8.jpg

superstereo!

*lastfm*

 

 


#4 corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12126 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 15 gennaio 2023 - 12:24

Melt è un capo. Il resto è nice/for fans
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#5 Fidelio

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1498 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 12:26

Passion non l'ho mai ascoltato ma ho visto che è addirittura pietra miliare
  • 0

#6 Mr telefax

    dendrite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2409 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 15:23

Posto che con i Genesis era il frontman ideale, per via dei testi fiabeschi e immaginifici e di una presenza scenica tra le più importanti dei Settanta, il personaggio post fuoriscita, quello di artista colto, posato, intelligente e arguto, ma con quel sottofondo di follia che brilla appena sotto la patina civilizzata, mi ha affascinato ancora di più.

 

Musicalmente, dico che per me i Genesis con Gabriel sono meglio, e più interessanti di quanto venuto dopo: Collins non mi dispiace, ma non apprezzo la sua firma in molte delle cose dopo il 75. 

 

Gabriel solista: conosco male i primi due album, e non impazzisco per quei suoni, decisamente più interessante III, con quei singoli spaccatutto belli lividi e potenti, il IV è un grandissimo album, con pezzi epocali come tutto il primo lato, So mi piaciucchia ma è troppo divertente/divertito/istituzionale (e se lo merita tutto, eh) per attrarmi sino in fondo. Del resto so poco e nulla, con la sola eccezione del grande singolo di Us, Digging In The Dirt, bellissimo. Panopticom, L'ultimo brano di questi giorni mi ricorda quelle atmosfere, promosso bene anche senza farmi svenare.


  • 0
I personaggi e i fatti narrati sono immaginari, è autentica invece la realtà sociale e ambientale che li produce

#7 wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21671 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 15 gennaio 2023 - 16:19

Melt è un capo. Il resto è nice/for fans

Sì, solo che chiunque non sia "fan" è in malafede o dotato di pessimo gusto!
(Il mio preferito comunque è il quarto, mentre "So" non mi è mai andato giù del tutto).

L'ultimo pezzo ha stupito anche me in positivo, ma ancor più mi hanno sorpreso i tanti commenti stizziti letti sulla nostra pagina FB. Non avevo mai messo a fuoco che tanti nostri lettori lo detestassero.
  • 1
"It's a strange world." "Let's keep it that way."

#8 solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7603 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 16:31

tra i capi metteteci pure lei

 

 

Per quanto riguarda gli album, capo assoluto Passion.


  • 1

#9 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15237 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 17:11

ma ancor più mi hanno sorpreso i tanti commenti stizziti letti sulla nostra pagina FB. Non avevo mai messo a fuoco che tanti nostri lettori lo detestassero.


Anche tanti fan si stanno accanendo.
Ha tirato troppo la corda con due soli "veri" album in 30 anni, tra irritati e aspettative eccessive?


  • 0

#10 Gozer

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 26417 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 17:31

Ha tirato troppo la corda con due soli "veri" album in 30 anni, tra irritati e aspettative eccessive?

 

Se uno non ha ispirazione non può inventarsela però. Meglio così che una lunga serie di uscite completamente inutili alla Springsteen o Young direi. 

Anzi per me ha comunque pubblicato troppo: i due dischi di riletture e autoriletture doveva evitarli, sono abbastanza imbarazzanti.


  • 0

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#11 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15237 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 17:42

Tento solo d'interpretare l'irritazione di alcuni fan (italiani e facebookiani ad essere precisi).

Facile che i dischi di riletture abbiano contribuito, l'artista che si ritira nell'eremo e torna dopo tot anni di silenzio e' guardato con piu' indulgenza di quello che resta in scena ma "perde tempo". 


  • 0

#12 Gozer

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 26417 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2023 - 17:55

Facile che i dischi di riletture abbiano contribuito, l'artista che si ritira nell'eremo e torna dopo tot anni di silenzio e' guardato con piu' indulgenza di quello che resta in scena ma "perde tempo". 

 

Questo è verissimo. Se il pezzo nuovo fosse la sua prima uscita da "Up" adesso i giudizi sarebbero tutt'altri, invece quei due album vuoti in mezzo l'hanno fatto apparire come uno che non aveva più niente da dire e ora si becca lo stigma dell'artista pensionato. 


  • 0

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#13 Cliff

    utente col favore delle tenebre

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11247 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 gennaio 2023 - 02:17

Prediligo di più il Gabriel mainstream di So che la prima parte della discografia (ma più che melt io pendo per security), per me è un album perfetto. Ma il primissimo pezzo che mi viene in mente di Gabriel è questo

 


  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]


Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


non vorrei sembrare pedante


#14 wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21671 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 16 gennaio 2023 - 07:51

"Up" secondo me è un album piuttosto trascurato, capisco che il songrwiting sia meno incisivo di quello di "So" (ma anche dei dischi immediatamente precedenti), ma la costruzione del suono è spettacolare. C'è l'alternanza intra-brano di atmosfere tipica dell'era prog, con però una fluidità e un controllo della grana timbrica che all'epoca era pressoché impossibile. Non tutti i passaggi sono ugualmente a fuoco ma un pezzo così sta a un livello altissimo:

 


  • 1
"It's a strange world." "Let's keep it that way."

#15 Fidelio

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1498 Messaggi:

Inviato 16 gennaio 2023 - 08:10

La cosa interessante è che Up viene considerato uno dei dischi meno belli, eppure su questa discussione gli unici pezzi pubblicati sono tre presi da Up (che non ho ancora ascoltato)


  • 0

#16 wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21671 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 16 gennaio 2023 - 08:15

Beh il terzo lo ho messo "in coda" ai primi due, mi pareva di vedere un positivo trend di riscoperta :D


  • 0
"It's a strange world." "Let's keep it that way."

#17 floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17849 Messaggi:

Inviato 16 gennaio 2023 - 16:14

Davvero non c'era un thread su Peter Gabriel!?

Beh dal momento che lui è tra i miei 10 (anche 5?) artisti preferiti dico la mia sui suoi album principali:

 

Car: probabilmente il mio preferito assieme a uno dei successivi. E' quello che risente ancora maggiormente dell'eredità progressive dei Genesis ma anche quello che introduce inaspettate passioni di Gabriel per altri generi musicali (soul, jazz, tango, funk); le melodie sono una più bella dell'altra e Here Comes The Flood è ovviamente il suo brano che amo di più in assoluto (e mi spiace per Gabriel ma proprio nella sua pomposissima versione originale prodotta da Ezrin).

 

Scratch: sempre odiato, proprio non mi piace. Ok è il primo disco in cui cerca un netto distacco dal passato e prova a trovare una direzione sonora inedita e coerente ma il suo sound è aspro, cigolante, ombroso e con melodie che non decollano mai veramente. Salvo qualche ballata (comunque troppo indolente e polverosa) ed Exposure.

 

Melt: un discone c'è poco da dire, riesce in quello in cui il precedente aveva (per me) fallito miseramente. Le melodie stavolta sono fantastiche e la produzione è sì industriale e claustrofobica ma anche cazzutissina e coinvolgente.

 

Security: altro grandissimo disco, benvenute le sonorità afro-tribali che aggiungono ancora più fascino e colore alla sua formula ma non riesco mai a gridare al capolavoro (come tanti di voi) semplicemente perchè Lay Your Hands On Me e The Family And The Fishing Net la tirano troppo per lunghe, annoiandomi un po', e Kiss Of Life ha una produzione che detesto. Wallflower e San Jacinto commoventi.

 

So: ok è a tratti un po' troppo plasticoso nel sound e alcune meolodie sono un po'... ruffianette!? Ma che gli si può dire a un disco pop così? E' una bomba, punto. Faccio solo fatica ad accettare In Your Eyes come ultima traccia nella versione digitale (anche se Gabriel l'avrebbe voluta così sin dall'inizio).

 

Passion: produzioni e atmosfere da favola, evocative, esotiche e struggenti, un vero viaggio sonoro. Ma è un disco prevalentemente strumentale e quindi mi fa su balle così, una volta all'anno si può ascoltare però. Tanto ammmore per A Different Drum.

 

US: l'attitudine melodica di So più la ricercatezza sonora di Passion, i cameo da pelle d'oca di Sinead O'Connor e due singoli bomba come Steam e Digging In The Dirt... poteva non diventare il mio preferito?

 

UP: è un po' il fratellone depresso e introverso di US, che sostituisce i colori e i calori etnici con le fredde ombre industriali ma quando si apre mostra un sentimentalismo inaspettato e avvolgente.

 

I dischi di cover e riletture faccio finta che non esistano... Panopticom invece l'ho trovata completamente fuori dal mondo pop odierno ed eccessivamente vintage nella produzione ma tanto caruccia.


  • 7
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#18 maladiez

    Kosmische express courier

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4480 Messaggi:
  • LocationMagna Grecia

Inviato 16 gennaio 2023 - 17:33

Anche per me Up è un bel disco, per il resto di lui ho sempre preferito i singolazzi anche perché l'ho sempre messo in coda negli ascolti per poi abbandonarlo del tutto. Passion bello ma alla lunga lo trovo indigesto.
  • 0

"Chi vuol brillare, si metta in ombra"

 

 

Alice: "Quanto tempo è per sempre?"

Bianconiglio: " A volte solo un secondo"


#19 The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3601 Messaggi:

Inviato 16 gennaio 2023 - 18:02

 

 

Car: probabilmente il mio preferito assieme a uno dei successivi. E' quello che risente ancora maggiormente dell'eredità progressive dei Genesis ma anche quello che introduce inaspettate passioni di Gabriel per altri generi musicali (soul, jazz, tango, funk); le melodie sono una più bella dell'altra e Here Comes The Flood è ovviamente il suo brano che amo di più in assoluto (e mi spiace per Gabriel ma proprio nella sua pomposissima versione originale prodotta da Ezrin).

 

 

 

Concordo, anche per me il primo è il più bello o almeno quello con le melodie più belle...


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#20 The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3601 Messaggi:

Inviato 16 gennaio 2023 - 19:58

Don't get me wrong, I'll be strong

When the slow burn sunset come along

 

Questo è uno dei miei pezzi preferiti di Gabriel, teatrale e rockoperistico

 

 

 

 

 


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#21 RogerCrimson

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1311 Messaggi:
  • LocationToscana

Inviato 18 gennaio 2023 - 01:38

Dal vivo poi dev'essere qualcosa di molto interessate (ho visto qualche video in rete ma voglio godermi qualche concerto in alta definizione).

 

Visto dal vivo una sola volta (Firenze, 20 novembre 1993) e ne ho un ricordo straordinario, tra i concerti della vita. Un frontman da top 3 di sempre, con un carisma, una simpatia, una carica irresistibili. Da quel tour (dalle due date modenesi del 16 e del 17 novembre) è stato tratto un buon DVD ufficiale dalla qualità video cosi così (e visibile su youtube) che restituisce in parte, ma non del tutto, lo splendore di quei concerti, veri e propri pezzi di grande teatro. Nella band suonava anche Tony Levin.

 

 

 

Sarebbe troppo sperare che Gabriel 73enne in un prossimo tour possa ricreare quella magia, però credo che al netto delle energie perdute possa ancora dare molto sul palco. A 43 anni e in un momento creativo (e probabilmente della vita) particolarmente felice, abbandonati certi eccessi istrionistici del periodo Genesis, era probabilmente al suo massimo.   


  • 1

#22 Fidelio

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1498 Messaggi:

Inviato 19 gennaio 2023 - 08:57

Sto ascoltando UP. L'impressione è che la produzione sia magnifica ma che ci siano anche i pezzi. Pensavo peggio.


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi