Vai al contenuto


Foto
- - - - -

New Trolls


  • Please log in to reply
27 replies to this topic

#1 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2022 - 13:29

Ora che, con la morte di Vittorio De Scalzi (la vera "testa" del gruppo) si può dire che si possono tirare le somme per questa grande band, noto che non esiste nessun thread.

La storia della band è talmente complessa e intricata che credo non basterebbe neanche una tesi di laurea per illustrare per bene i vari cambi di formazione, split, reinnesti, rimpasti e progetti vari (che hanno visto coinvolti personaggi come De Andrè, la Vanoni, Mina, la Oxa o Tullio De Piscopo) dal 1966 ad oggi. C'è da perderci la testa.

 

Qui si trova un buon compendio delle formazioni: http://www.italianpr...a_newtrolls.htm

 

I loro dischi più belli o importanti sono a mio avviso

 

Senza orario, senza bandiera (1968)

 

NTktNDMxMS5qcGVn.jpeg

 

Prodotto da Fabrizio De Andrè e coi testi di Mannerini, la formazione è: De Scalzi, Di Palo, D'Adamo, Belleno, Chiarugi (quest'ultimo, organista, lascerà la band nel 1970 per via del servizio militare). La musica non è prog (e ci mancherebbe, siamo in Italia nel 1968) ma un ottimo album di canzoni affini al beat con arrangiamenti talvolta orchestrali. Spicca la voce notevole di Nico Di Palo (anche grande chitarrista), a cui il destino riserverà un finale di carriera infausto (l'incidente stradale del 1998 lo renderà incapace di suonare la chitarra e ne affliggerà anche le prove vocali).

 

New Trolls (1970) + "La prima goccia bagna il viso" (45 giri, 1971)

 

Una raccolta. Spiccano "Una miniera" e "Davanti agli occhi miei".

Manca invece, nel disco, il singolo "La prima goccia bagna il viso", che uscirà su 45 giri (coprendo interamente i due lati) ed è una delle loro cose migliori oltre a essere uno dei brani migliori del prog italiano fino a quel momento (ricordiamo che nel 1971 erano usciti solo Collage delle Orme, L'uomo degli Osanna, La Bibbia del Rovescio della medaglia e poco altro): https://www.youtube....h?v=L-80f4HWMSk

 

Seguirà la collaborazione con Bacalov e il celebre "Concerto Grosso per i New Trolls" (1971), con la seconda facciata fatta di improvvisazioni in studio.

 

Ny0yMTEyLmpwZWc.jpeg

 

Sottovalutato (o forse colpevolmente dimenticato) risulta invece il doppio album "Searching for a Land", interamente cantato in inglese. Contiene una suite di 18 minuti. Nella band è entrato anche il pianista Maurizio Salvi, che offre ottimi passaggi musicali, come in St. Peter's day: https://www.youtube....h?v=uXzrZzBNaDU

Il primo dei due dischi è più prog, il secondo più hard rock e con finte sovraincisioni del pubblico, a simulare un album live.

Nel 1971 Vittorio De Scalzi suona la chitarra acustica nell'album "Non al denaro, né all'amore né al cielo", di De Andrè.

 

Nello stesso 1972 esce UT, a mio parere il loro vertice artistico: cantato in italiano, è anche l'ultimo album prima di alcuni progetti e split.

 

OC02MTgwLmpwZWc.jpeg

 

 

A questo punto ecco che arrivano gli split: nel 1973 esce un altro disco in italiano a nome di "Nico, Gianni, Frank, Maurizio", praticamente i New Trolls senza De Scalzi e col bassista Frank Laugelli. Anche questo è un disco abbastanza heavy rock, sulla scia del precedente UT, con grande spazio alla voce e alla chitarra di Di Palo.

La stessa formazione, sostituendo Belleno e poi con altri cambi di formazione (sempre con Di Palo e Laugelli punti fermi) pubblicherà altri due album (omonimo e "Sun Supreme" sotto il nome Ibis, nel 1974 e 1975, iniettando anche influenze Yes nel sound.

In particolare Sun Supreme del 1974 è un disco davvero bello, tra i dischi italiani (seppure cantato in inglese) migliori di quel periodo.

 

Mi04NjMxLmpwZWc.jpeg

 

In tutto questo, il batterista Belleno fonda una sua band, i Tritons, con cui pubblica prima una cover di Satisfaction degli Stones e poi un album sempre di cover, per poi tentare la carriera solista sotto il moniker "Johnny dei Tritons".

 

E De Scalzi nel frattempo che fa? Dopo essere andato in tribunale con Di Palo (che però si è portato con sé il resto della band), forma i N.T. Atomic System con l'ex New Trolls D'Adamo, e pubblicano due album, il primo dei quali ha Tullio De Piscopo alla batteria. Questo primo album dei N.T. Atomic System viene considerato uno dei migliori album prog italiani.

 

MS5qcGVn.jpeg

 

Il secondo album (Tempi dispari, del 1974) è completamente diverso: interamente strumentale e praticamente un disco jazz rock, non è paragonabile al precedente.

 

A questo punto i New Trolls si riuniscono: De Scalzi e Di Palo fanno pace e rimettono su la band, pubblicando "Concerto grosso N. 2" nel 1976, ancora con Bacalov. La seconda facciata contiene canzoni, tra cui la quasi queeniana Le Roy Soleil: https://www.youtube....h?v=cDbba2BkMdg

 

Nel frattempo la band, che si prepara alla sua rinascita pop, nel 1977 scrive (e suona) un doppio album per Ornella Vanoni, "Io Dentro, Io Fuori": un ottimo album pop

 

MjEtOTk1OC5qcGVn.jpeg

 

E qui nasce la seconda vita dei New Trolls, con l'inserto di Giorgio Usai e Ricky Belloni (entrambi ex Nuova Idea), Con gli album "Aldebaran" (1978) e "New Trolls" (1979) approdano a un sound pop tipico del periodo che garantirà loro molta fama anche solo grazie ai due brani "Aldebaran" e "Quella carezza della sera".

Ci sono altre cose interessanti nell'album "Aldebaran", come lo strumentale "Suite disco" o gli sprazzi medievaleggianti di "Musica insieme" (rovinata tuttavia dal testo e da parti vocali forzatamente acute), anche se nel complesso si accostano spesso ai coevi Bee Gees, seppure non facendo mancare la cura negli arrangiamenti e certi bei passaggi strumentali. Peggiore invece il successivo, dove l'esasperazione delle parti vocali acute e il sound troppo melodico li accostano pericolosamente ai Cugini di Campagna e al peggior Alan Sorrenti, seppure con qualche sporadico sprazzo chitarristico.

Rialzano un po' la testa, artisticamente, nel 1981 con l'album F.S., un concept dedicato ai treni che vira decisamente verso un sound più rock, tagliando un po' (ma non troppo) le sdolcinatezze (musicali e testuali) degli album precedenti, seppure il falsetto di Di Palo possa risultare fuori luogo in quel contesto, appesantendo i brani e rendendoli più datati di quanto potessero offrire a inizio anni '80.

Discorso simile per il successivo album "America OK".

Da ricordare come nel 1981 la band suoni nel disco omonimo di Drupi e i membri della band siano accreditati come autori in quasi tutti i brani.

Sempre nel 1981, la band al completo suona nell'album Salomè, di Mina, scrivendo anche tre brani.

Nel 1985 arriva "Faccia di cane", la partecipazione a Sanremo. Il brano è scritto da Aldo De Scalzi, fratello di Vittorio ed ex Picchio Dal Pozzo, che collaborerà anche altre volte con la band.

 

 

Al 1989 risale il sodalizio con Anna Oxa: la band suona nell'album "Tutti i brividi del mondo" ed è autrice di tutti i brani tranne uno. Anche in tour la band supporterà la cantante (uscirà un doppio album live nel 1990).

 

Ni00OTU0LmpwZWc.jpeg

 

Del "dopo", tra i tanti split e reunion si segnalano nel 2007 l'album "Concerto grosso: the Seventh Season" (con De Scalzi e Di Palo) e nel 2013 l'album "Concerto grosso n. 3" (coi quattro fondatori e Bacalov), mentre il solo Vittorio De Scalzi avrà innumerevoli collaborazioni (ad esempio suonando nel 2010 nella colonna sonora de "L'ispettore Coliandro").

 

Nel complesso, una band che, seppure martoriata da tanti cambi di formazione e separazioni, ha offerto numerosi volti, dal beat al prog, all'hard rock al pop a progetti più sperimentali e che andrebbe certamente considerata tra le più importanti band italiane.


  • 9

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#2 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2022 - 14:12

Uscita solo come 45 giri nel 1974, questa rilettura di Mussorgsky rimane una delle cose più avveniristiche della musica italiana a mio avviso:

 

 

Purtroppo per Silent è solo strumentale. asd


  • 1

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#3 .Cyclo

.Cyclo

    Quasi boomer

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1781 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2022 - 14:14

Complimenti, post molto interessante.
Potrebbe anche essere il nucleo iniziale di una monografia di OR.
  • 0

#4 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8358 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 luglio 2022 - 14:22

Piuttosto indicativo il fatto che ad aprire il topic sui New Trolls sia stato silent


  • 0
Immagine inserita

#5 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2022 - 14:32

Per onor di cronaca (può far piacere ai tifosi della Samp che ci leggono con attenzione), esiste anche questo capitolo dei fratelli Aldo e Vittorio De Scalzi (e alcuni NT al seguito), con un intero album del 1991 dedicato alla Sampdoria con brani come "Boskov Dance", "Stereo in gradinata" e altri.

 

Il vinile (picture disc) è abbastanza raro e difficile da trovare

 

https://www.youtube....h?v=FoMOJ6v-NzA


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#6 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2022 - 18:43

Enrico Ruggeri 

 


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#7 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2840 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 10:34

Mai approfonditi i New Trolls.
Dei dischi prog con Luis Bacalov ho sempre preferito quello con gli Osanna, certo quello coi New Trolls ha fatto da apripista ma me lo ricordo piuttosto discontinuo, come tutti i dischi dei Trolls che negli anni ho provato ad ascoltare. Ci sono spesso buone idee e buoni musicisti ma due minuti dopo iniziano a cantare e si torna immediatamente al beat anni 60 con sonorità testi e cantato piuttosto bruttini.

Il brano postato da gozer non lo conoscevo, quello in effetti è valido.

Non ho idea della loro carriera dopo il periodo prog, ma quanto successo avevano nei loro periodi più famosi? Come dicevo all'inizio non ho mai approfondito troppo la loro storia ma sembra che siano stati un gruppo di grande successo, ad esempio il grande pubblico li conosceva? Il ritorno al pop di fine anni 70 ha avuto un certo riscontro di pubblico? Parlo di pubblico mainstream in questo caso


  • 0

#8 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 10:55

Certo che il grande pubblico li conosceva, già nel 1967 hanno aperto per i Rolling Stones, per dire....io da bambino ricordo che quando uno sapeva suonare e cantare gli dicevano "Moh - intercalare barese - e chi sei, Nico Di Palo?".

La voce di Di Palo è molto caratteristica, può anche non piacere. "Quella carezza della sera" la conoscono tutti praticamente.

Inoltre hanno partecipato molte volte a Sanremo (credo 6 o 7 volte).

 

Prova Sun Supreme degli Ibis (uno dei loro dischi migliori, anche se non uscito a nome New Trolls, interamente cantato in inglese)

 

 

E Searching for a land, anche questo tutto in inglese

 


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#9 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2840 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 11:05

Credo di averli ascoltati entrambi negli anni, magari ci riprovo. La mia sensazione di solito è che non fossero dischi brutti ma che gli mancasse sempre quel qualcosa che mi facesse venire voglia di riascoltarli.
Quando sei nato? mai sentito dire in vita mia "e chi sei Nico Di Palo?"

Quella carezza della sera ascoltata per la prima (e ultima asd ) volta ora.
 


  • 0

#10 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 11:36

Non ho idea della loro carriera dopo il periodo prog, ma quanto successo avevano nei loro periodi più famosi? Come dicevo all'inizio non ho mai approfondito troppo la loro storia ma sembra che siano stati un gruppo di grande successo, ad esempio il grande pubblico li conosceva? Il ritorno al pop di fine anni 70 ha avuto un certo riscontro di pubblico? Parlo di pubblico mainstream in questo caso

 

Certo che il pubblico li conosceva. Ancora quando ero ragazzino io "Quella carezza della sera" era uno dei brani più gettonati in assoluto per i karaoke, a livello "Io vagabondo" grosso modo, a cui peraltro la preferisco nettamente.

 

Fra gli album ne piazzarono tre in top 10 ("Concerto grosso" al numero 2, "Aldebaran" al numero 7 e "New Trolls" al numero 5) e altri tre in top 20 ("Searching for a Land", "Concerto grosso n. 2" e "F.S.").


  • 1

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#11 .Cyclo

.Cyclo

    Quasi boomer

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1781 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 11:39

Non ho idea della loro carriera dopo il periodo prog, ma quanto successo avevano nei loro periodi più famosi? Come dicevo all'inizio non ho mai approfondito troppo la loro storia ma sembra che siano stati un gruppo di grande successo, ad esempio il grande pubblico li conosceva? Il ritorno al pop di fine anni 70 ha avuto un certo riscontro di pubblico? Parlo di pubblico mainstream in questo caso

 

Avendo vissuto "in diretta" la fine degli anni '70 ti posso confermare che pezzi come Aldebaran e Quella carezza della sera erano molto popolari fra il pubblico mainstream (poi casomai Gozer confermerà o meno, classifiche alla mano, questa mia impressione).

 

 

Una riflessione: che i New Trolls avessero collaborato con Ornella Vanoni lo ricordavo distintamente. Ma non riesco ad associare questo ricordo ad una sola canzone (originale o cover di pezzi loro o di lei che fosse)- 


  • 0

#12 .Cyclo

.Cyclo

    Quasi boomer

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1781 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 11:41

 

Non ho idea della loro carriera dopo il periodo prog, ma quanto successo avevano nei loro periodi più famosi? Come dicevo all'inizio non ho mai approfondito troppo la loro storia ma sembra che siano stati un gruppo di grande successo, ad esempio il grande pubblico li conosceva? Il ritorno al pop di fine anni 70 ha avuto un certo riscontro di pubblico? Parlo di pubblico mainstream in questo caso

 

Certo che il pubblico li conosceva. Ancora quando ero ragazzino io "Quella carezza della sera" era uno dei brani più gettonati in assoluto per i karaoke, a livello "Io vagabondo" grosso modo, a cui peraltro la preferisco nettamente.

 

 

asd

(e c'hai anche ragione)


  • 0

#13 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 11:45

 

Dai Quella carezza della sera non è possibile non averla mai sentita asd

E' tipo tra le 10 canzoni italiane più famose di sempre assieme a Un'estate al mare etc. (è tutto un altro genere e non piace neanche a Di Palo, l'ha rinnegata anche dopo il funerale di De Scalzi dicendo "è la più semplice, non la più bella...il pubblico italiano capisce solo le cose semplici, non quelle belle e difficili").

Non piaceva neanche a Giorgio D'Adamo che scrisse il testo (quando gliela fecero sentire disse "Quant'è brutta"). 

Pare si siano ispirati a questo brano dei Chicago: https://www.youtube....h?v=-9_d-sFhmRM


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#14 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 11:52

Pare si siano ispirati a questo brano dei Chicago: https://www.youtube....h?v=-9_d-sFhmRM

 

Careless, bastava che scrivevi il titolo di "If You Leave Me Now", voglio sperare che non ci sia qualcuno che non la conosce (non che mi faccia impazzire, ma è famosissima).

Certe volte mi sembra che abbiate campato su Marte. asd


  • 0

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#15 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2840 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 12:02

Sono nato nel 79, possibile che mi sia capitato di ascoltarla e che non mi sia minimamente rimasta perchè non mi piaceva, ma comunque sono un caso particolare, a casa mia radio mai ascoltata, io mi sono appassionato da piccolissimo alla musica ma mi ascoltavo le mie cassettine. Adolescenza passata lontano da tv e radio, se non ero a casa a far finta di studiare ero più o meno sempre fuori. Sempre fatto lavori dove non si ascoltava la radio, mai avuto una tv più o meno dal 2000.

Comunque una delle dieci canzoni più famose d'italia no dai, quelle le conosco

PS: quella dei Chicago la conoscevo ma non che l'abbia sentita milioni di volte eh. Dal titolo e basta col cazzo ci sarei arrivato


  • 0

#16 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 12:11

Sono nato nel 79, possibile che mi sia capitato di ascoltarla e che non mi sia minimamente rimasta perchè non mi piaceva, ma comunque sono un caso particolare, a casa mia radio mai ascoltata, io mi sono appassionato da piccolissimo alla musica ma mi ascoltavo le mie cassettine. Adolescenza passata lontano da tv e radio, se non ero a casa a far finta di studiare ero più o meno sempre fuori. Sempre fatto lavori dove non si ascoltava la radio, mai avuto una tv più o meno dal 2000.
 

 

Io sono più giovane di te, però "massacrato" con la musica da due sorelle abbastanza più grandi (10 e 12 anni più di me), radio e tv sempre accese e tanti "Best of" su vinile da ascoltare (dal rock'n'roll al pop melodico italiano anni '70). Molte canzoni le ho apprese per averle "sentite cantare" dalla gente prima che alla radio (dove comunque svangavano abbastanza con pezzi come Quella carezza della sera).


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 


#17 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2840 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 12:20

 

Sono nato nel 79, possibile che mi sia capitato di ascoltarla e che non mi sia minimamente rimasta perchè non mi piaceva, ma comunque sono un caso particolare, a casa mia radio mai ascoltata, io mi sono appassionato da piccolissimo alla musica ma mi ascoltavo le mie cassettine. Adolescenza passata lontano da tv e radio, se non ero a casa a far finta di studiare ero più o meno sempre fuori. Sempre fatto lavori dove non si ascoltava la radio, mai avuto una tv più o meno dal 2000.
 

 

Io sono più giovane di te, 

 

Ti facevo più vecchio, tipo 10 anni più di me  asd  asd


  • 1

#18 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25714 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 12:27

Sono nato nel 79, possibile che mi sia capitato di ascoltarla e che non mi sia minimamente rimasta perchè non mi piaceva, ma comunque sono un caso particolare, a casa mia radio mai ascoltata, io mi sono appassionato da piccolissimo alla musica ma mi ascoltavo le mie cassettine. Adolescenza passata lontano da tv e radio, se non ero a casa a far finta di studiare ero più o meno sempre fuori. Sempre fatto lavori dove non si ascoltava la radio, mai avuto una tv più o meno dal 2000.

Comunque una delle dieci canzoni più famose d'italia no dai, quelle le conosco

PS: quella dei Chicago la conoscevo ma non che l'abbia sentita milioni di volte eh. Dal titolo e basta col cazzo ci sarei arrivato

 

Beh, perché appunto hai vissuto su Marte, come da descrizione da te riportata. Per uno nato nel '79 non conoscere "Quella carezza della sera" e "If You Leave Me Now" significa essere un outcast di quelli veri. :D


  • 0

RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

7 ottobre 2020, il più grande esperto di tennis del forum su Sinner al Roland Garros:

 

Tra due anni torniamo per vincere.

#19 .Cyclo

.Cyclo

    Quasi boomer

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1781 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 12:35

Comunque una delle dieci canzoni più famose d'italia no dai, quelle le conosco

Esagerazione di Silent: nelle prime 100, forse.


  • 0

#20 The Careless Whisper

The Careless Whisper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3361 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2022 - 12:55

 

Comunque una delle dieci canzoni più famose d'italia no dai, quelle le conosco

Esagerazione di Silent: nelle prime 100, forse.

 

 

Ovvio che le 10 non sono scientificamente approvate, però pezzi come Io vagabondo, Gloria, La Canzone del Sole, Il gatto e la volpe, Oro, Luna, La cura, Per Elisa, Anima mia, Impressioni di settembre, Margherita etc. sono tutte da top 100 di celebrità ma non mi stupirei se qualcuno le mettesse nella top 10.


  • 0

https://www.decandiamauro.com

 

Instagram

 

 

"Mi rifiuto di sentire gli artisti di oggi perché ho già sentito di meglio 20-30 anni fa." (Ricky Portera)

"Non mi piace la musica elettronica: amo la musica che viene effettivamente creata da un artista, creata da un musicista" (John Lodge, dei Moody Blues)

 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq