Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Jazz Con Elementi Folk, Da Non Confondere Con Il Folk Con Elementi Jazz


  • Please log in to reply
10 replies to this topic

#1 Mr. Atomic

Mr. Atomic

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3565 Messaggi:

Inviato 15 agosto 2021 - 16:23

insomma si trova poco, anche la playlist proposta da rym mi sembra più orientata verso un certo tipo di ricerca folk-rock con trascurabili elementi jazzistici. C'é su OR articolo e topic di Wago sul jazz mediterraneo, ma da quello che ho sentito (correggietemi se sbaglio!) mi sembra più orientato verso la fusion con l'elemento rock presente. Io invece mi riferisco qua (e cerco) principalmente jazz con influenze folk ma senza alcun elemento rock. Ecco alcuni esempi

 

 

I Masada, uno dei side-project di John Zorn, qua in uno dei miei live preferiti in assoluto. é grande jazz d'avanguardia mischiato con il klezmer, l'antica musica di noi mistici ashkenazi. Questo invece é un'altro disco colossale 

 

 

da uno dei miei dischi ungheresi e non preferiti, qua abbiamo una contaminazione con elementi folk rumeni e ungheresi (più rumeni che ungheresi in questo pezzo)


  • 0

#2 Mr. Atomic

Mr. Atomic

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3565 Messaggi:

Inviato 15 agosto 2021 - 16:27

ho aperto questo topic anche perchè ho trovato finalmente una validissima controparte italiana in Sud di Mario Schiano, non so quanto popolare nel proprio ambiente, credo cmqa abbastanza. Altre proposte italiane da segnalare? Qua mi pare stiamo sul free-jazz meet mezzogiorno 

 


  • 0

#3 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12946 Messaggi:

Inviato 15 agosto 2021 - 17:03

ho aperto questo topic anche perchè ho trovato finalmente una validissima controparte italiana in Sud di Mario Schiano, non so quanto popolare nel proprio ambiente, credo cmqa abbastanza. Altre proposte italiane da segnalare? Qua mi pare stiamo sul free-jazz meet mezzogiorno 

 

 

più o meno sulla stessa falsariga potresti provare Perdas de fogu di Marcello Melis

 

https://www.youtube....h?v=td4E6m1ZmqE

 

https://www.youtube....h?v=ftFcNnQ9Mxc

 

poi folk è uno di quei calderoni che vogliono dire tutto o nulla, di contaminazioni con le più varie tradizioni ne trovi tante, dipende da quali ti interessano.


  • 1

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#4 DeadManDriver

DeadManDriver

    First reaction=ssiock

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 336 Messaggi:

Inviato 15 agosto 2021 - 18:48

Rimanendo in Sardegna,Fresu è sempre attaccato alla sua terra.
Bebo Ferra(disco Mari Pintau)un po' troppo melodico e ruffiano per i miei gusti,ma con l'ottimo Roberto Dani alla batteria.
John Surman spesso ha delle influenze folk fra il suo serioso e pensoso modo di fare musica.
Il Gruppo Aires Tango?
Il trio Don Cherry+Vasconcelos e...Walcott mi pare.
CoDoNa appunto https://youtu.be/LTQG4a5YqRs

Ned Rothenberg (flauto e shacuachi)Ghost story con le percussioni di Shatosi Takeishi.....e qualche musicista con strumenti Cinesi
Le prime cose che mi vengono in mente,non inquadro molto bene il genere folk,infatti i Masada non li avrei menzionati
  • 1
Una sola certezza.

#5 DeadManDriver

DeadManDriver

    First reaction=ssiock

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 336 Messaggi:

Inviato 15 agosto 2021 - 19:00

Mario Schiano nell'ambiente è ben considerato(io lo conosco poco) Mettici anche Gianluigi Trovesi,Coscia e Pino Minafra,Paolo Damiani,Antonello Salis

Roberto Gatto nel 93 fece un bellissimo disco(l'avventura)un misto fra jazz avanti e influenze Romane.Un po' come Bill Frisell in quel periodo faceva col folk americano

https://youtu.be/weCgoJzKJXU

Se poi hai il fegato di seguire gruppi di sole percussioni,intonate e non puoi ascoltare gli M'boom di Max Roach,gli italiani Odwalla e Moon on the water.Ovviamente fra i ritmi e strumenti di tutto il mondo,con un orecchio alla contemporanea e improvvisazione Jazz.
https://youtu.be/Kk9NaHsobew
  • 1
Una sola certezza.

#6 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7406 Messaggi:

Inviato 17 agosto 2021 - 10:44


  • 1

#7 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5314 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 22 agosto 2021 - 16:12

non saprei se ti puo' interessare anche qualcosa che rientra solitamente nella classificazione di jazz spiritual, esempio 

Jan Garbarek - Madar

McCoy Tyner - Sahara

Horace Silver - Song for My Father

e ovviamente Alice coltrane. Pharoah Sanders, jon hassell ecc


  • 0

#8 DeadManDriver

DeadManDriver

    First reaction=ssiock

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 336 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2021 - 15:58

https://music.apple....d/1507605909?ls
Avevo citato Surman che mantiene sempre la sua essenza improvvisata esplorando in ogni direzione:questo disco si chiama Transylvanian Folk song
Lo sto ascoltando adesso per la prima volta, non ci sento il folk che intendo io,però su Surman ci metto la mano sul fuoco.
  • 1
Una sola certezza.

#9 DeadManDriver

DeadManDriver

    First reaction=ssiock

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 336 Messaggi:

Inviato 22 novembre 2021 - 17:48

https://youtu.be/I0Uf6W7pQ1U
Mi sento di consigliare questo progetto dell'amico Cristiano Calcagnile,splendido batterista e fine progettista.
L'ensemble ha numerose sfaccettature sonore,si rifà chiaramente alla prassi AEOC/Don Cherry/AACM ecc con tanta improvvisazione incanalata su composizioni minuziose quanto aperte.
L'elemento etnico c'è seppur spalmato in mille sfaccettature

https://youtu.be/9n7BFJWHYEI
  • 0
Una sola certezza.

#10 Bernardus

Bernardus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 444 Messaggi:

Inviato 23 novembre 2021 - 08:04

C'è liberation music orchestra di Charlie Haden che potrebbe rispondere alle tue esigenze.


  • 0

#11 bungle

bungle

    -

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 783 Messaggi:

Inviato 23 novembre 2021 - 08:48

c'è Zbigniew Namyslowski sassofonista e violoncellista autore di un avant-jazz con una forte componente folk, che lo rende fruibile anche dai non appassionati del genere. Il brano qui di seguito, il cui titolo tradotto è ” la festa del vino”, ne è uno splendido esempio, una sua personale variazione basata sugli schemi ritmici e melodici di un kujawiak (danza popolare polacca tipica delle regioni centro-occidentali). Ha poi continuato il discorso con lo splendido disco successivo "Kujaviak Goes Funky"

 


  • 0

"And the sea isn't green
And I love the queen
And what exactly is a dream?
And what exactly is a joke?"





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq