Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Feu! Chatterton - Palais D'argile [Caroline Records, 2021]


  • Please log in to reply
6 replies to this topic

#1 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7870 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 04 aprile 2021 - 14:46

Palais-d-argile.jpg

I Feu! Chatterton sono una band parigina che arrivano con questo Palais d'argile (prodotto da Arnaud Rebotini) al terzo album.

Il disco è un percorso sulle montagne russe.
Chanson francese ad ispirare ogni traccia, per derivare un po' verso l'indietronica (Cantique), un po' verso gli LCD Soundsystem (Écran total).
E tanti, tantissimi richiami ai Radiohead di In Rainbows e The King of Limbs (stupenda la coda di L'homme qui vient).

Testi impegnati e mai banali, tra riadattamenti di poemi (Yeats), l'influenza della tecnologia e i diritti civili.

Continui crescendo emozionali.
E in questo grandi meriti al cantato enfatizzato di Arthur Teboul, mai esagerato.
Splendido.


  • 1
Immagine inserita

#2 amnesiac_kid

amnesiac_kid

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 252 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2021 - 15:01

L'avevo visto su rym e già mi stuzzicava, dopo questa descrizione gli do sicuro un ascolto.


  • 0

"I think I just feel how everyone feels, which is I have three or four really great folk albums in me."

"Small critically acclaimed movies about lesbians learning how to recycle"


#3 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23149 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2021 - 15:08

Io tutti 'sti richiami ai Radiohead non l'ho sentiti francamente, credo che la gente lo vada ripetendo solo perché, a quanto ho capito, l'ha detto Fantano (ora pure sulla musica francese si mette a fare i danni? :facepalm: ). 

 

Buon disco ma troppo, troppo lungo e non abbastanza variegato in rapporto alla mole, disperde un sacco le idee. Un parallelo più azzeccato mi sembrano i 1975, con cui condividono ambizione e purtroppo tendenza a strafare. Bravi ma devono decisamente asciugarsi.

 

p.s. Il cantante quando va su con la tonalità ricorda un sacco Bono degli U2.


  • 0
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#4 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7870 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 04 aprile 2021 - 15:17

Buon disco ma troppo, troppo lungo e non abbastanza variegato in rapporto alla mole, disperde un sacco le idee. Un parallelo più azzeccato mi sembrano i 1975, con cui condividono ambizione e purtroppo tendenza a strafare. Bravi ma devono decisamente asciugarsi.


Verissimo, tanti filler soprattutto nella parte centrale. 70 minuti di musica non tutti necessari.

Per quanto riguarda il paragone con i Radiohead: non tanto nei pezzi, ma le chitarre di Libre e L'homme qui vient sono Greenwoodissime.
  • 0
Immagine inserita

#5 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10824 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 05 aprile 2021 - 11:59

Quello precedente, L'oiseleur, era discreto, uno-due pezzi belli ma con troppi riempitivi, devo ascoltarlo questo. Ma il nome del gruppo ha a che fare col disco (ottimo) di Bashung del '94?

PS La copertina mi ricorda Shrink dei Notwist 


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#6 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23149 Messaggi:

Inviato 05 aprile 2021 - 12:03

Ma il nome del gruppo ha a che fare col disco (ottimo) di Bashung del '94?

 

Vengono dalla stessa fonte:

https://fr.wikipedia...omas_Chatterton


  • 1
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#7 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7870 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 05 aprile 2021 - 17:38

Quello precedente, L'oiseleur, era discreto, uno-due pezzi belli ma con troppi riempitivi, devo ascoltarlo questo.

PS La copertina mi ricorda Shrink dei Notwist


Come ha detto anche gozer vale più o meno pure per questo. Ma essendo molto lungo di bei pezzi ce ne sono tanti: Un Monde Nouveau, Cristaux Liquides, Libre, L'Homme Qui Vient, Laissons Filer.

Sui Notwist qualche rimando ce lo vedo anche musicalmente.
  • 0
Immagine inserita




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq