Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Pietra Miliare] Curved Air - Phantasmagoria


  • Please log in to reply
7 replies to this topic

#1 Reynard

Reynard

    Bicicletta di grossa cilindrata

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10106 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 22 febbraio 2021 - 13:53

https://www.ondarock...ntasmagoria.htm

 

Conosco solo alcuni brani di quest'album, ma sono brani eccellenti. Vorrei sentire le opinioni di chi lo conosce bene.

 

La recensione è chiara e dettagliata, e ho apprezzato le citazioni dei testi (mi chiedo solo se è possibile inserire anche il testo originale, magari in nota).


  • 1
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#2 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23189 Messaggi:

Inviato 22 febbraio 2021 - 16:04

Il testo si trova facilmente via Google alla fine. Ho inserito le traduzioni perché su Ondarock, ma un po' ovunque in veritade, si ha spesso il vizio di recensire un disco citando porzioni dei testi direttamente in inglese e dando per scontato che chiunque sappia comprenderlo. Anni fa lo facevo pure io, ben chiaro, ma poi ho cambiato metodo.


  • 1
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#3 Faccia da Merda

Faccia da Merda

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24198 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 07:47

Non li ho mai ascoltati per via del fatto che nella enciclopedia del pop che avevo (quella di Mauro Radice del 76) venivano molto criticati.
Venivamo trattati come band dell'approccio sperimentale farlocco ed edulcorato.
Nei link hai messo delle canzoni molto gradevoli, sono curioso di sentire i brani più ostici.
Credevo comunque che fosse il primo il loro album più ricordato, come mai questa scelta?
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#4 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 11:59

In realtà solitamente si esalta il secondo album, almeno negli "ambienti prog"


  • 0

#5 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23189 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 20:45

In realtà solitamente si esalta il secondo album, almeno negli "ambienti prog"

 

Non so che ambienti prog frequenti, ma no. Negli ambienti prog si esalta "Phatasmagoria" per l'appunto.

 

Progarchives

Air Conditioning 186 voti, 3.33

Second Album 214 voti, 3.57

Phantasmagoria 244 voti, 3.81

 

 

Ma anche in generale è forse quello considerato meglio. 

 

Allmusic

Air Conditioning 97 voti, 4.5

Second Album 72 voti, 4

Phantasmagoria 122 voti, 4.5

 

Sputnikmusic

Air Conditioning 36 voti, 3.7

Second Album 33 voti, 3.8

Phantasmagoria 51 voti, 3.8

 

Solo su RYM i tre dischi più o meno si equivalgono (il debutto è il più votato ma ha anche la media più bassa, il secondo è il meno votato ma ha la media più alta, "Phantasmagoria" è nel mezzo sia per quantità, sia per media).


  • 0
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#6 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 23:43

 

In realtà solitamente si esalta il secondo album, almeno negli "ambienti prog"

 

Non so che ambienti prog frequenti,

 

In realtà mi rifacevo alle mie conoscenze "d'epoca", parliamo del 2005 circa...quindi il libro di Cesare Rizzi e i vecchi newsgroup asd

Avevo però ascoltato questo album e lo trovai troppo cervellotico, mi piaceva invece molto il singolo Back Street Luv, per me il loro apice.


  • 0

#7 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23189 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2021 - 15:58

Questo troppo cervellotico e poi dedichi uno status ai Gentle Giant. Genio. asd


  • 0
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#8 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19285 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 01 marzo 2021 - 11:49

Nel bel mezzo di una spree di ascolti e riascolti settantiani, e spinto dalla recente uscita della pietra, mi sono dedicato negli ultimi giorni anche a questo disco, la cui memoria giaceva sul mio rym con un ingratissimo (e a me stesso incomprensibile, in realtà) duepallettemmezza.
Rispetto ai vaghi ricordi di una proposta pseudo-Renaissance, ho trovato un album sì analogo come coordinate musicali (l'elemento folk-pop, gli spudorati richiami classici, l'orchestralità, e ovviamente lo specifico timbro della voce femminile) ma anche più giocoso e sperimentale — most evidently nell'uso dei sinth, che sfoderano timbri e soluzioni davvero inconsuete. Anche tra gli elementi comuni, ci sono sostanziali specificità: la voce intanto, assai meno adamantina di quella di Annie Haslam, gioca spesso su una gamma di note più bassa e tocca talvolte sfumature più diafane e umbratili. Decisamente pertinente, nella recensione, l'accostamento con Grace Slick — e il riferimento in generale mi sembra in realtà adeguato nel descrivere la collocazione musicale della band, pienamente progressive sì, ma con venature che la pongono (fatto non unico invero) in continuità con la psichedelia californiana di Jefferson Airplane e altri, rielaborata in forma disciplinata senza però perderne il retrogusto.
Poi c'è l'aspetto sinfonico, qui davvero centrale ma non con quell'ampollosità un po' calligrafica che ha caratterizzato tanti brani di quell'epoca, in cui gli arrangiamenti orchestrali andavano chiaramente ad appesantire una struttura pop-rock nei casi buoni già autosufficiente, e negli altri bisognosa di sostegno. Qui gli strumenti atipici (anche per quella che sarebbe diventata l'ortodossia prog) hanno la stessa centralità degli altri, e le loro linee sono curate in dettaglio in modo da dialogare pienamente con la band.

Mo' (con calma eh) mi butterò anche sugli altri.


  • 2




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq