Vai al contenuto


Foto
- - - - -

il caso Costanzo


  • Please log in to reply
30 replies to this topic

#1 Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 11:24

non più di due anni fa il film Private, opera prima del giovane Saverio Costanzo, spiazzò critica e pubblico raccontando il dramma israelo-palestinese nel vissuto quotidiano, lontano (si fa per dire) dagli inevitabili schematismo politici che sottendono un gioco più grande di noi.
I lunghi piani sequenza smembrati e ricomposti in montaggio (quasi una violenza cinematografica, del tutto fuori schema) e quella fotografia così caratteristica, che in fondo richiama la precedente attività di Costanzo come documentarista, hanno segnato certamente un momento importante per il giovane cinema italiano.
oggi, Costanzo si ripresenta con la sua opera seconda In memoria di me, scoglio ben più insidioso, e lo fa con un film che, pur nella sua difficoltà (a detta dei critici, davvero estrema), ha sollevato gli entusiasmi del pubblico di Berlino2007.
Con Crialese, Costanzo è certamente una delle migliori speranze per il nostro cinema, stretto tra reminiscenze adolescenziali (i film della Moccia & Scamarcio ltd.) e pruriti idioti (l'industria dei Natale a...); quello stesso cinema che attende gli Ozpetek e i Moretti a risollevare un mondo depresso e non s'accorge che la qualità ha anche altre strade.

cosa ne pensate di questo giovane regista (raro esempio di come i figlio possono essere davvero meglio dei padri)?
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#2 Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23097 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 12:02

La cosa più bella di Costanzo (quello in gamba) è che non è un regista italiano...o per lo meno nell'accezione che tristemente ormai viene data di un autore cinematografico nazionale...ambisce ad essere un regista del mondo, senza sentirsi obbligato a temi e tecniche nazional-popolari...

Se il nuovo film (che ancora non ho visto) è bello la metà di Private siamo apposto anche per i prossimi anni..
  • 0

#3 scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 13:30

"Private" mi è piaciuto molto. Tra qualche giorno andrò a vedere anche il nuovo film e solo allora potrò cominciare a farmi un'idea più precisa di questo autore. Da quel poco che ho letto di "In memoria di me" sembra che Costanzo abbia intrapreso un sentiero ancor più profondo e rigoroso (tra misticismo, filosofia e psicanalisi). Indubbiamente, il regista ha stoffa, autorevolezza nel muovere la macchina da presa, molta sicurezza di sé e quel pizzico di spavalderia che mi ricorda il primo Bellocchio. Un sogno? Vorrei tanto vedere Roberto Herlitzka (che attore sublime!) recitare in un suo film: due figure che mi sembrano talmente simili, compatibili e perfette che mi stupisco non si siano ancora incontrate.
  • 0

#4 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 16:43

Penso che meglio di lui ce ne siano tantissimi che non hanno le sue stesse  raccomandazioni.
  • 0

#5 Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23097 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 16:50

Tipo?
  • 0

#6 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 16:55

tanti studenti di cinema italiani.
  • 0

#7 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 17:17

Tom la differenza fondamentale tra un film di Costanzo e uno di uno studente di cinema è il budget... io ho studiato regia per un anno, e seppur stia andando negli Stati Uniti a studiare per il pessimo metodo d' insegnamento, ho visto molte cose interessanti fatte con pochi mezzi...
Per il resto il cinema italiano è morto e sepolto...basti pensare che "Ricordati di me" di Gabriele Muccino è stato girato con un budget di 14 milioni di dollari quando "The Matrix" è stato girato con 12...
  • 0

#8 Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8478 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 17:55

"The Matrix" è stato girato con 12...

Fonte?
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#9 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 18:01

Il mio professore di regia a cinecittà...
  • 0

#10 botty

    ask me about intersectionality

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5637 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 18:04

Io all'epoca ero una fan e ricordo di aver letto di oltre cinquanta milioni di dollari :D
  • 0

I aim to misbehave


#11 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 18:09

No Fra... sono riusciti a mantenere il budget basso girando tutto in digitale
  • 0

#12 Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8478 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2007 - 18:11

Io ho sempre saputo sui sessanta milioni, mentre il fansite italiano dice addirittura sessantacinque. In giro, comunque, si leggono sempre queste cifre, dodici mi sembra francamente un po' poco...

link: http://www.whatisthe...tra-matrix.html
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#13 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 18:21

Non credo che chi abbia scritto quelle cose possa essere una fonte più affidabile del mio professore di regia...eh approposito di registi migliori di Costanzo già lui, Stefano Bessoni, il mio professore è infinitamente meglio...
  • 0

#14 Guest_vegeta_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 18:22

Il mio professore di regia a cinecittà...


vedi? fai bene ad andare negli stati uniti.

pS. qualsiasi sito che riguardi budget e box office, da www.boxofficemojo.com a imdb ti segnalereà che "The Matrix" è costato tra i 65 e i 70 milioni di dollari. Se consideriamo poi che il solo salario di Keanu Reeves è stato di 5 milioni di dollari, l'ipotesi dei 12 milioni è proprio campata in aria.

FINE OT
  • 0

#15 Guest_Surfer_*

  • Guests

Inviato 10 marzo 2007 - 20:07

Ora gli mando una mail...mi stava pure sul cazzo.
  • 0

#16 Guest_wowiezowie_*

  • Guests

Inviato 11 marzo 2007 - 12:21

Maurizio Costanzo, tessera P2 n. 1819, da 85 anni circa presenza costante nelle televisioni mediaset, si ammoglia con Maria De Filippi anche lei presenza ingombrante e rompicoglioni in Tv. Saverio Costanzo, figlio di Mauri, diventa regista ed incontra subito i favori della critica che lo descrive come il più promettente regista italiano (del suo palazzo). Sabrina Nobile, nota Iena nonchè presentatrice di qualche programma Tv, fidanzata di Save, farà carriera e questo succederà mi gioco l'unghia del piede sinistro.
Sono tutti bravi, è solo un caso che appartengano alla stessa "famiglia".
  • 0

#17 Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23097 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2007 - 12:34

Invece sono tutti cani...a me Costanzo padre fa venire smanie omicide, ma il figlio è veramente bravo ed ha avuto il coraggio di allontanarsi ambiziosamente dall'Italietta da 2 Cavalli e cucina perennemente affollata di una miriade di mestieranti da strapazzo che affollano le nostre sale...

E non mi pare che Saverio usufruisca di grandi aiuti paterni se è vero che i suoi film escono in pochissime copie e nessuno se li fila...tanto più che poi le critiche le si fa senza manco guardare il film, bensì basandosi sul cognome dell'autore...paradossalmente, rispetto ai meriti che ha, il nostro ha avuto più problemi che vantaggi dall'avere lo stesso cognome di CiccioBaffo..
  • 0

#18 strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12568 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2007 - 12:48

Invece sono tutti cani...a me Costanzo padre fa venire smanie omicide, ma il figlio è veramente bravo ed ha avuto il coraggio di allontanarsi ambiziosamente dall'Italietta da 2 Cavalli e cucina perennemente affollata di una miriade di mestieranti da strapazzo che affollano le nostre sale...

E non mi pare che Saverio usufruisca di grandi aiuti paterni se è vero che i suoi film escono in pochissime copie e nessuno se li fila...tanto più che poi le critiche le si fa senza manco guardare il film, bensì basandosi sul cognome dell'autore...paradossalmente, rispetto ai meriti che ha, il nostro ha avuto più problemi che vantaggi dall'avere lo stesso cognome di CiccioBaffo..


Quoto ogni parola.

I corti e i lungometraggi della maggior parte degli studenti di cinema sono più  interessanti dei film di Saverio Costanzo.
Questa è una vaccata che devo assolutamente segnare in agenda!
  • 0

#19 Guest_Oyuki_*

  • Guests

Inviato 11 marzo 2007 - 13:38

Alla fine c'è qualcuno che abbia visto "In memoria di me", o no?
"Private" mi era piaciuto abbastanza e sono curiosa di questo secondo lavoro. Lo fanno questa settimana in un cinema della mia città ma solo di pomeriggio. Speravo ci fosse qualcuno che potesse commentare la visione.

  • 0

#20 darc said

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 414 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2007 - 12:00

"Private" è stata una grossa delusione, noioso, piatto e una storia deprimente dall'inizio alla fine. Oltretutto non mi è sembrato nemmeno credibile...spero che questo nuovo film sia meglio, anche se non ho capito di cosa parla.
  • 0

#21 Guest_Mia_*

  • Guests

Inviato 12 marzo 2007 - 12:23

La cosa più semplice mi sembra sia quella di guardare un film e decidere da soli se è bello o brutto, a prescindere dal cognome del regista che l'ha girato. Oltretutto, il figlio di Costanzo, tenendo presente il pubblico che hanno il padre e la matrigna, se avesse voluto sfruttare il cognome paterno magari avrebbe dovuto tirar fuori una roba alla Brizzi. Allora sai che successone...
  • 0

#22 scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2007 - 14:49

"Non stiamo salvando il mondo, lo stiamo solo replicando", così risponde amaramente Zanna (Filippo Timi grandioso: sobrio, secco, sguardo penetrante ed efficacissimo) ad Andrea che gli chiede il motivo profondo della chiamata spirituale. Due novizi in un monastero sull'isola di S. Giorgio (Venezia), due giovani alla difficile ricerca del proprio percorso di fede. Dubbi e tormenti che condurranno i due protagonisti verso soluzioni differenti dopo aver attraversato il lugubre tunnel del tremendo apparato ecclesiastico. Riti quotidiani ripetuti con indefessa meccanicità, sottilissime procedure di lento autoannientamento. Nessuna goccia di sangue, però, nessuna macchia: il pavimento deve risplendere sotto i colpi degli spazzoloni. Ordine, pulizia, chirurgia dell'anima. La lacerazione è tutta interiore, silenziosa, soffocata, implacabile. Al termine dello stage il novizio sarà totalmente spogliato di qualsiasi spirito critico, desiderio di autodeterminazione, capacità di ragionamento. Sarà solo un'ombra, un burattino, un automa senza corpo (bellissima la scena delle sagome nere che vagano indistinte per il corridoio) incapace di interpretare qualsiasi realtà differente dal Verbo, dalla Fede, dal Precetto. Un'agghiacciante corso di formazione con l'unico scopo di raggiungere la completa, cieca sottomissione alla suprema autorità religiosa. Come nel bell'esordio di Private, Costanzo dimostra nervi saldi e notevole rigore confermando l'originalità e la forza del suo cinema - trascinato, ancora una volta, da una direzione di macchina davvero superba - ma qui "stecca" il finale con una chiusura un po' confusa che riduce notevolmente la valenza di questa seconda opera
  • 0

#23 Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2007 - 17:48

...


beh, insomma, i 15 min di applausi a Berlino li vale oppure no, secondo te?
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#24 fra Roberto

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 784 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2007 - 19:17

Sono stato in seminario 12 anni. Nel seminario di Costanzo non sarei rimasto 12 minuti.
Sottolitolo: Non entrate in quel seminario.

P.S. Chiaro il richiamo alla leggenda del Grande Inquisitore.
Per il resto bravi attori, da impiegare in un bel film sui lager o sui gulag. E' lì che opera e attecchisce la delazione.
  • 0
Abortisti non si nasce, si diventa. Se ti fanno nascere. (Clericetti)

#25 sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 12 marzo 2007 - 19:49

Sono stato in seminario 12 anni. Nel seminario di Costanzo non sarei rimasto 12 minuti.
Sottolitolo: Non entrate in quel seminario.

P.S. Chiaro il richiamo alla leggenda del Grande Inquisitore.
Per il resto bravi attori, da impiegare in un bel film sui lager o sui gulag. E' lì che opera e attecchisce la delazione.

lei il film lo ha visto? perchè da quello che scrive non si capisce.

saluti.
  • 0

#26 scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2007 - 20:38

beh, insomma, i 15 min di applausi a Berlino li vale oppure no, secondo te?

Secondo me, no. Un po' troppo esagerati.
  • 0

#27 Mr telefax

    dendrite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2508 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2007 - 16:19

Un bel film, che solo nel finale scivola un poco. Ma il regista è davvero bravo a mio avviso. Pochissimo italiano, un po' come Sorrentino, per il modo "diverso" di tenere la macchina da presa, per l'austera geometria delle inquadrature. Forse hanno ragione quelli (lui compreso) che evidenziano il legame con Bellocchio, ma di quest'ultimo ho visto troppo poco (gli ultimi tre film) per sottoscrivere in pieno. A me è piaciuto, alla mia fidanzata un po' meno, causa esasperante lentezza e trama a volte metafisica. Io lo promuovo senz'altro, ma deve affinare ulteriormente la sua arte. Saverio Costanzo è un grande, altro che palle.
  • 0
I personaggi e i fatti narrati sono immaginari, è autentica invece la realtà sociale e ambientale che li produce

#28 satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 13 marzo 2007 - 16:21

Forse hanno ragione quelli (lui compreso) che evidenziano il legame con Bellocchio

Lui dice di ispirarsi anche a Bunuel e Bresson.
  • 0

#29 Piranka Kuka Baruka

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 106 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2007 - 17:26

lei il film lo ha visto? perchè da quello che scrive non si capisce.

saluti.


Dopo quasi ogni post di fra roberto, arriva puntuale la tua risposta sceicco. Marcatura a uomo?  :D
  • 0

#30 fra Roberto

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 784 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2007 - 22:24

Sono gli uomini di chiesa che conquistano sempre più simpatia nel mondo arabo...
Comunque mi pareva chiaro che l'avevo visto...
  • 0
Abortisti non si nasce, si diventa. Se ti fanno nascere. (Clericetti)

#31 popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5512 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 15 marzo 2007 - 14:42

private mi è piaciuto, con moderazione ma mi è piaciuto.

non ho ancora visto questo suo nuovo film, ma se l'interpretazione di scirocco("...Al termine dello stage il novizio sarà totalmente spogliato di qualsiasi spirito critico, desiderio di autodeterminazione, capacità di ragionamento. Sarà solo un'ombra, un burattino, un automa senza corpo (bellissima la scena delle sagome nere che vagano indistinte per il corridoio) incapace di interpretare qualsiasi realtà differente dal Verbo, dalla Fede, dal Precetto. Un'agghiacciante corso di formazione con l'unico scopo di raggiungere la completa, cieca sottomissione alla suprema autorità religiosa. ...") è quella effettivamente indotta dal regista, beh la cosa mi pare quantomeno discutibile.
la presenza di fra Roberto in questo spazio e di Nick Cave sul sito che espone potrebbero suggerire altre vie!

Tra l'altro anche per Private il regista si schiera in modo abbastanza evidente, ed in effetti anche lì la cosa mi parve discutibile. sebbene è apprezzabile il coraggio con cui si schiera.

****Non uno di meno - Zhang Yimou**** fra Roberto, se non lo conosce, veda questo film stupendo che penso sia bello far vedere anche ai ragazzi!
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi