Vai al contenuto


Foto
* * * - - 9 Voti

Fiona Apple - Fetch The Bolt Cutters (2020)


  • Please log in to reply
47 replies to this topic

#21 TommasoB

TommasoB

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 208 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2020 - 21:52

Ma davvero lo trovate così spigoloso? 


  • 0

#22 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8097 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2020 - 22:35

Beh non è un disco facile, la melodia è lasciata alla voce (nei ritornelli più che altro, perché le strofe sono molto ritmiche), il resto della strumentazione è nella maggior parte dei casi lì per il ritmo. Anche per me molto in scia a the idler wheel e anche più swordfishtrombonesco (asd). Una sorta di blues primitivista abbellito da influenze varie (anch’io lo sento un po’ più black). Poi sono strutture semplici, non è avanguardia. Può piacere, ma se uno cerca una paper bag o qualcosa di più arioso può soffrire un pochino.
  • 0

#23 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16554 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2020 - 22:38

Non è un problema di spigolosità, almeno per quanto mi riguarda. Ho amato anche i peti femminei ma ispidi della Not Not Fun e continuo ad amare tempi dispari alternati a cacofonie varie (inutile fare esempi, per non mescolare troppo le carte). E' che proprio non scende la sua formula, questo continuo arroccarsi tra un cantato "altro" e ritmiche, in fin dei conti, confusionarie. Scadendo nel parallelo simpatico, viste le reazioni sommarie in rete, è un po' il "Ghosteen" della quarantena. L'album venerato un po' ovunque. Basta sostituire alle parole stanche di Cave il ritmo obliquo da contraltare alle digressioni intimamente "politiche" per "riderci" sopra. Non ce la faccio e mai ce la potrei fare. Ridatemi la Peacock, boh, non lo so. Delle discussioni intrinseche, legate perlopiù al 10 del noto portale, me ne infischio. Ci rido appunto citando Cave e quel plebiscito dello scorso anno, allo stesso modo per me tanto "incomprensibile". Fermo restando che almeno qui sul forum c'è una vasta fetta di utenti che la pensa più o meno come me. E la cosa per alcuni aspetti mi conforta. 


  • 2

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#24 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12021 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2020 - 22:55

Se ascolto un qualsiasi pezzo a caso e mi fermo lì mi piace moltissimo, quale esso sia. Il problema è che 13 pezzi sostanzialmente tutti uguali, giocati sulla stessa idea-costruzione-variazione-sul-tema (quella che dice markmus) mi diventano un po' una palla.
"Blues primitivista" è comunque una buona definizione, ma a quel punto, se parliamo di voce+ritmi percussivi, mi tengo i Wildbirds & Peacedrums tutta la vita.

Lo riascolterò comunque, non sia mai che mi sia perso qualcosa (quei famosi dettagli dove alberga il diavolo), e appunto perché presi singolarmente i pezzi funzionano e non poco. Io poi ci arrivo abbastanza vergine sulla Fi(g)ona (ok, pessima). Avevo dato giusto un ascolto a The Idler Wheel ricavandone una certa insofferenza (riprovato ieri ed è andata un po' meglio); poi qualcuno mi aveva masterizzato il CD di When the Pawn ma questo onestamente non ricordo se l'ho mai sentito.
  • 2
A chemistry of commotion and style

#25 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4171 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 19 aprile 2020 - 07:53

Classico disco da ascoltare col gontagocce. Ma senza la genialità e la voglia di osare di album consimili, ad iniziare dalla Trota.
  • 0
HE'S NOT THE MESSIAH, HE'S A VERY NAUGHTY BOY!

#26 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12021 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 08:03

Minchia, 2 pagine e siamo già arrivati alla Trota? Alla faccia della Fase 2.
  • 5
A chemistry of commotion and style

#27 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16636 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 09:24

qualcuno mi aveva masterizzato il CD di When the Pawn ma questo onestamente non ricordo se l'ho mai sentito.

Male, ti sei perso uno dei più grandi album di cantautorato femminile!


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#28 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8097 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 09:26

Not, ascoltalo When the Pawn quando ti capita, non c’entra molto con questo. (Ah ecco, anticipato da floods)

Riguardo a quest’ultimo, anch’io sono un fan di Rhythm ma non so fino a che punto si possano paragonare. Ovviamente sul terreno prettamente ritmico Fiona perde perché non è il suo background. Però sicuramente ha una varietà di influenze molto più ampia, tanto jazz, doo wop, classica, cantautorato 70s, che fanno capolino qua e là, e un gran lavoro di pianoforte dalla sua.

Per valutare quanto sia riuscita quest’opera in particolare ho bisogno di qualche ascolto in più, anch’io non capisco bene quanto i pezzi funzionino nel contesto album. the idler wheel però l’ho apprezzato parecchio.

Vuvu, su Ghosteen sono con te asd
  • 0

#29 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16636 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 09:42

Not, ascoltalo When the Pawn quando ti capita, non c’entra molto con questo. (

Dici? Certo non ci so sono più i lentazzi morbidi e soul di una volta à la I Know ma certe ritmiche e melodie sbilenche secondo me nascono proprio con quel disco (pensiamo a Fast As You Can). Sono sicuramente sparite la patina mainstream, la limpidezza del suono (ricordiamoci cos'era successo per Extraordinary Machine) a favore di una ruvidezza indie, di quell'atmosfera casalinga che aveva già distanziato la sua produzione pre e post Idler Wheel.


  • 3
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#30 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12021 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 09:51

Markmus, ho citato i WB&PD perché in questo sono dei maestri (e va da sé, perché li adoro). Poi è chiaro che loro sono molto più essenziali, hanno meno frecce stilistiche al loro arco rispetto alla Apple, ma nondimeno per me riescono ad essere molto più vari, e non è poco. Mi sono venuti in mente immediatamente ascoltando il nuovo della Apple (ma più Heartcore che Rhythm a dire il vero).

 

When the Pawn magari (con calma) me lo riprendo, anche se il Direttore qui non è molto d'accordo  ;D

 

Spoiler

  • 7
A chemistry of commotion and style

#31 good vibrations

good vibrations

    Utente in cerca di nuovi stampi per il rock

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7648 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 aprile 2020 - 10:00

Fu una discussione infinita quella recensione dei Deerhunter, in effetti
  • 0
Immagine inserita

#32 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14021 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 10:10

Se ascolto un qualsiasi pezzo a caso e mi fermo lì mi piace moltissimo, quale esso sia. Il problema è che 13 pezzi sostanzialmente tutti uguali, giocati sulla stessa idea-costruzione-variazione-sul-tema (quella che dice markmus) mi diventano un po' una palla.

 

Condivido. E' quel tipo di canzoni a stuttura aperta che pero' finiscono per "aprirsi" sempre allo stesso modo.

Per me era gia' un problema di alcune canzoni di When the Pawn..., che comunque ancora mi piaceva, anche se per me il suo (unico) capo resta "Tidal". Detto cio' capisco che se prende bene e' un disco che puo' piacere un sacco, nessun problema per votoni* ed entusiasmi altrui, anzi mi fa piacere per lei.

 

*oddio, la rece di di Pitchfork e' davvero merda sciolta.


  • 1

#33 TommasoB

TommasoB

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 208 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 10:24


alcune discutibili scelte redazionali. La prima volta che ho letto che le recensioni le faceva chi le "prenotava" mi si è accapponata la pelle. Prenotare??? Ma allora la redazione che ci sta a fare? Cito solo i primi casi che mi vengono in mente: quello di "Le cattive abitudini" dei Massimo Volume, recensito con un 6 salvo poi trovarlo al terzo posto tra i migliori dischi italiani dello scorso decennio. E quello a suo tempo celeberrimo dei Deerhunter, recensiti dallo stesso redattore con una sfilza di 6,5 salvo poi trovarli abbastanza regolarmente ai piani alti nelle classifiche di fine anno di quella stessa redazione. Redazione (o chi la coordina) che allora mi vien da dire non faccia bene il suo lavoro. Non esiste che l'assegnazione di una recensione sia decisa per prenotazione, che cazzo è, uno studio estetico? 

 

 

No. C'è comunque sempre una revisione attenta degli scritti, senza contare che praticamente ogni redattore ha suoi 2-3 ambiti preferenziali e tende a recensire dischi relativi a quegli ambiti. Può darsi che un redattore "autorevole" per l'indie-rock metta 6 ai Deerhunter, e che quello stesso disco piaccia molto al resto della redazione. Non ci vedo nulla di eclatante, il rischio se no è quello di avere un sito infarcito di 7 politici per tutti (come succede nelle riviste cartacee) (e non solo)

 

E comunque sta cosa del disco che prende 6 e finisce in top 10 succederà massimo una volta l'anno


  • 2

#34 Homunculus

Homunculus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 222 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 10:45

Boh io concordo con not e pure io sollevai in passato la questione.
Claudio bene o male rispose che data la natura non remunerativa del tutto e' difficile coordinare tutto.
Comunque mi ricordo di dischi del mese che poi in tabella non raggiungevano manco la sufficienza come media, per me in effetti l effetto e' un pö cosi cosi.
Come anche la scala di voti che ha sul sito una spiegazione e poi trovi redattori che sparano 8 o addirittura 10 non giustificati (mi ricordo in particolare il mega votone al disco dei flaming lips di non so quante ore in cui il redattore scriveva di non aver nemmeno ascoltato tutto). Perö siamo molto OT :P
  • 0

#35 Homunculus

Homunculus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 222 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 10:47

Comunque io adoro fiona ma la prima Impressione e' un pö meh, perö diamo tempo al tempo. Pure the idler wheel alla fine mi prese molto, anche se when the pawn rimane il capo inarrivabile.
  • 0

#36 userman*

userman*

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7855 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 12:32

Per me è bellissimo, e non me lo aspettavo considerando che Idler Wheel è quello che mi ha sempre preso meno, ma ora qui tutto mi pare aver trovato la giusta dimensione. Un mix di commozione, brio, impegno, frivolezza, paura, erotismo, tensione e anche altro...

la mia nuova free classi potrebbe essere:
1. Fetch The Bolt Cutters 10
2. When the Pawn 9,5
3. Extraordinary Machine 8,5
4. Tidal 7,5
5. The Idler Wheel 7-
  • 1
La tua firma può contenere:

#37 Homunculus

Homunculus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 222 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 12:51

A me quello che piace meno e' proprio tidal, non capisco perche' molti lo mettano tra i migliori. Cioe' sempre bello, ma secondo me poi e' cresciuta molto.
  • 2

#38 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23261 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 15:37

Ma nelle recensioni magari scrivere chi suona, cosa suona, sono dovuto andare su wiki.
Bello sto disco, fortissima Fiona.
  • 0

Caro sig. Bernardus...

 

Caro Vitt , Vitt 

 

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."

 





 


#39 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35367 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 aprile 2020 - 17:08

Ɲ●†, grazie delle tue considerazioni, le ho riportate in testa a quest'altro thread, cercando di risponderti: http://forum.ondaroc...fie-aggiornate/


  • 0

#40 Narostium

Narostium

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 137 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2020 - 07:57

 

Ho iniziato stamattina, ho ascoltato solo questa per ora. Effettivamente il livello è altino, così, a prima impressione....di bollarla per noia già da subito non mi sembra proprio il caso. Proseguiamo


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq