Vai al contenuto


Foto
- - - - -

King Krule - Man Alive! (Matador, 2020)


  • Please log in to reply
10 replies to this topic

#1 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16385 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2020 - 15:19

Spostiamoci qui, essendoci la recensione:

 

https://www.ondarock...le-manalive.htm


  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#2 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7907 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2020 - 16:00

temerario vuvu, che decide di aprire un thread dedicato in questi tempi di vacche magre asd

 

riporto il mio commento qui, giusto per non fare numero.

giusto slinky mi suona forse un po’ sgraziata (non brutta, ma superflua) ed underclass un po’ pianobar, ma funzionale nell’alleggerire l’atmosfera prima dell’affondo finale.

il resto sono perfette miniature intimamente jazz e visceralmente post-punk, come se il ragazzino avesse già 400 anni e scritto 1000 album e 37 poemetti.

per me è come se abbia una dimensione in più rispetto agli altri. l’odore di libri vecchi delle biblioteche, la città che sopravvive all'asfittica patina asettica portandosi i vicoli puzzolenti nello scantinato.

è innamorato e padre di fresco, si sente la speranza spuntare fuori dalle radici nere dell’ansia e della depressione, come alla fine di please complete thee.

 

i topic monografici per artista sono the way forward!


  • 0

#3 Pancakes

Pancakes

    edgelord

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1514 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 29 febbraio 2020 - 10:38

 

In un'era di indie-beige dove i mediocri regnano questa ex giovane promessa ci tende una mano e ci sorride.

 

Word.

 

 

A un primo ascolto mi e' piaciuto ma stavo guidando quindi mi sono perso molti dettagli - si' ci sono tracce narcolettiche ma mi sembrava tutto "ben inserito in un disegno collettivo". Come produzione mi sembra sempre piu' ingegnoso, sembra davvero che gli strumenti "cadano a pezzi" mentre le canzoni si sviluppano (vedi Supermarche').

 

Qui però hai rischiato grossissimo secondo me, anche se sicuramente con The Ooz o A New Place 2 Drown era pure peggio.


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#4 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35048 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 29 febbraio 2020 - 10:45

Mi sta piacendo anche più dell'acclamato predecessore. Oltre a sprazzi del primo Cave, ci sento un po' dello spirito del Bowie berlinese più sghembo e stralunato, quindi quello di "Lodger", probabilmente.

Pur restando un pischello, ha ormai uno stile davvero personale e inconfondibile, molto più di tanti suoi più attempati colleghi.


  • 0

#5 treeCyclo

treeCyclo

    World in My Ears

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 703 Messaggi:

Inviato 29 febbraio 2020 - 17:59

Impressione a caldo dopo il primo ascolto.

 

2598470_0.jpg?fit=630%2C630


  • 1

#6 GetTheF###OuttaDodge

GetTheF###OuttaDodge

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 598 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2020 - 11:22

sempre meglio col passare dei giorni. e rivaluto anche pezzi che mi avevano meno impressionato ai primi ascolti.

la recensione di vuvu inquadra bene i pezzi cardine del disco. mi viene da dire che forse ogni pezzo poteva stare benissimo su The Ooz e che quindi non ci sia stata una svolta rispetto al disco precedente. magari in futuro sarà definito come un bel disco di transizione. vedremo, intanto lo faccio ripartire e godo.


  • 0

#7 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17252 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 12 marzo 2020 - 18:40

Io l ho scoperto grazie alla recensione ma sono ancora fermo ad ooz perché è troppo fico
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#8 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84081 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2020 - 15:17

bello, i primi pezzi hanno una gelida oscurità che ricorda la wave inglese che flirtava con il post-industrial, un riferimento stranissimo per uno come lui (almeno io non me l'aspettavo); poi il piglio diventa più cantautoriale-intimista


  • 1
Tanti amici mi chiamano e mi dicono peppe ma tu non ti lamenti mai a stare in quarantena forzata
Amici miei vi rammento che zio peppuzzo nazionale come mi chiama fraternamente Claudio ferri in arte bassino. Che mi sono fatto quasi 7 anni al 41 bis sotterrato isolato dal mondo altro che quarantena. Qua per me e hotel a 5 stelle. Pertanto non scendete e spero che conte vada quanto prima un decreto che chi viene preso in strada va in quarantena forzata. Alla fine dobbiamo salvaguardare noi e milioni di italiani. Pensate se venivate chiamati per andare in guerra. Buona serata peppuzzo vi vuole bene
Tanto bene.

#9 Pancakes

Pancakes

    edgelord

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1514 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 24 maggio 2020 - 10:49

bello, i primi pezzi hanno una gelida oscurità che ricorda la wave inglese che flirtava con il post-industrial, un riferimento stranissimo per uno come lui (almeno io non me l'aspettavo); poi il piglio diventa più cantautoriale-intimista

 

Non sembra ma è studiatissimo, è proprio quel tipo di millennial che è venuto su sfruttando appieno la possibilità di avere a disposizione tutta la musica a lui antecedente in un batter d'occhio.


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#10 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7907 Messaggi:

Inviato 24 maggio 2020 - 12:29

bello, i primi pezzi hanno una gelida oscurità che ricorda la wave inglese che flirtava con il post-industrial, un riferimento stranissimo per uno come lui (almeno io non me l'aspettavo); poi il piglio diventa più cantautoriale-intimista

 
Non sembra ma è studiatissimo

https://youtu.be/AgOd8QG0Gn8

Ha anche un po’ di sangue musicale in famiglia, che immagino aiuti.

Definirlo cantautoriale mi fa sempre un po’ strano comunque, le parole mi sembrano sempre un aspetto secondario per quanto curato. non che non sia così anche per altri cantautori eh, però ecco mi sembra che la creazione di un’atmosfera ed una grana sonora siano la sua priorità sia nei pezzi più movimentati che in quelli più rarefatti.
  • 0

#11 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84081 Messaggi:

Inviato 24 maggio 2020 - 13:22

 

 

bello, i primi pezzi hanno una gelida oscurità che ricorda la wave inglese che flirtava con il post-industrial, un riferimento stranissimo per uno come lui (almeno io non me l'aspettavo); poi il piglio diventa più cantautoriale-intimista

 
Non sembra ma è studiatissimo

https://youtu.be/AgOd8QG0Gn8

Ha anche un po’ di sangue musicale in famiglia, che immagino aiuti.

Definirlo cantautoriale mi fa sempre un po’ strano comunque, le parole mi sembrano sempre un aspetto secondario per quanto curato. non che non sia così anche per altri cantautori eh, però ecco mi sembra che la creazione di un’atmosfera ed una grana sonora siano la sua priorità sia nei pezzi più movimentati che in quelli più rarefatti.

 

 

mark io non ho manco letto le parole, hai sicuramente ragione ma intendo cantautoriale nel senso che mi pare si rapporti all'ascoltatore con un tono intimo, per dirgli qualcosa; non sono un grande fan delle parole, lo sapete, non me ne frega un cavolo, però mi pare lui voglia comunicare, e per questo basta la musica


  • 0
Tanti amici mi chiamano e mi dicono peppe ma tu non ti lamenti mai a stare in quarantena forzata
Amici miei vi rammento che zio peppuzzo nazionale come mi chiama fraternamente Claudio ferri in arte bassino. Che mi sono fatto quasi 7 anni al 41 bis sotterrato isolato dal mondo altro che quarantena. Qua per me e hotel a 5 stelle. Pertanto non scendete e spero che conte vada quanto prima un decreto che chi viene preso in strada va in quarantena forzata. Alla fine dobbiamo salvaguardare noi e milioni di italiani. Pensate se venivate chiamati per andare in guerra. Buona serata peppuzzo vi vuole bene
Tanto bene.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq