Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Piccole Donne (Gerwig, 2020)


  • Please log in to reply
11 replies to this topic

#1 usernam*

usernam*

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6785 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 13 gennaio 2020 - 19:32

piccole-donne-locandina.jpg

Tiresia ha parlato di un'ottima sceneggiatura e io mi fido di Tiresia.
http://www.ondacinem...cole-donne.html
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#2 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12119 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2020 - 20:56

Addirittura sette adattamenti? Sarà record? 

Comunque la versione di Cukor me la ricordo bellissima.


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#3 PDeVo

PDeVo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3279 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2020 - 21:39

La Bibbia ne ha di più
  • 0

#4 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6592 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2020 - 21:55

Anche Dracula e Frankenstein...
  • 0

#5 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13396 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2020 - 22:12

Ce n'e' di pluri-trasposti. L'isola del tesoro, Jekill e Hyde, Tom Sawyer, Pinocchio...

Canto di natale di Dickens ne avra' una ventina di versioni cinematografiche, anche una cinquantina contando i tv movie. E ne avro' viste la meta', una di quelle mie cine-perversioni che non ho mai confessato. ashd

 

Picccole donne e' francamente un romanzo di cui non mi e' mai fregato niente, manco l'anime giapponese guardavo da bambino, quando pure guardavo altri anime "da femmine" che mi piacevano pure.  :P


  • 0

#6 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6592 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2020 - 22:20

Anche Cime Tempestose ha parecchie trasposizioni, tutte fiacche peraltro.
  • 0

#7 Guest_Resp Into_*

Guest_Resp Into_*

    Maledettooo! Maledetooo! Maledettooo!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2570 Messaggi:
  • LocationNo-go Zone

Inviato 13 gennaio 2020 - 23:42

Visto. Sicuramente interessante, bel montaggio. Fantastica la parte sulla spiaggia.

Non sopporto il tipo di Call me by your Name.

Emma Watson 10/10
  • 1

OBIETTIVO MEDIA DI ALMENO UN + A POST RAGGIUNTO ;)

 

 

raramente ho visto un'immagine più autenticamente devastante dell'inermis dell'uomo contemporaneo occidentale


#8 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4224 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2020 - 08:44

sceneggiatura strepitosa, partire da un testo universalmente conosciuto e usurato da innumerevoli versioni cinematografiche e televisive non è mai facile, cosa dire di nuovo su una storia arcinota e non "tradibile"? Ebbene la Gerwig fa sua la storia e abilmente ce la riproduce puntando su una cronologia degli avvenimenti stravolta e che ha lo spartiacque nella morte di Beth, alternando i piani temporali, travasando memoria e tempo attuale, immaginazione narrativa e storia, confondendo i piani narrativi per ampliare i livelli di lettura.
E' una lettura emozionale e estremamente calcolata, ogni cambio di livello narrativo avviene per somiglianza degli eventi, o di sentimenti, a volte dei luoghi, degli stati d'animo. La Gerwig attualizza il racconto centrando tutto sul motore primo della narrazione spostato nelle mani delle quattro ragazze (più due, mamma e zia), vere fautrici del loro destino, sotto l'ottica dei limiti sociali, delle aspirazioni individuali, dell'indole, dei caratteri, delle possibilità del reale che vivono. I personaggi che spiccano di più sono quelli che subiscono le maggiori evoluzioni; Jo, ovviamente, alter ego della Alcott che, attraverso il tradimento più lampante (Jo March scrive Piccole donne), viene moltiplicata sullo schermo in un gioco metafilmico, ma anche metaromanzesco; Amy che ha una profondità notevole, in più punti ha quasi più rilevanza della sorella, a cui la Gerwig regala il monologo fulminante su cosa sia il talento, cosa l'aspirazione personale, cosa la donna nella sua epoca, attraverso quanti vincoli legali debba destreggiarsi per poter avere una vita ottimale e quanto realismo sia necessario per vivere. L’incipit è fondamentale, si avverte lo spettatore che in una storia le donne devono invariabilmente sposarsi o morire, quindi Jo/Alcott contratterà percentuali e royalties e infine il matrimonio della sua eroina e Jo si sposerà (noi sappiamo però che la Alcott non si è mai sposata): brillante.
Bellissima la fotografia, i costumi (la mamma è ripresa come una hippie)i rimandi ai pretafaelliti per Jo, a certe marine di Manet per Amy, molto bella la scena a due al mare fra Jo e Beth con il vento che porta via la sabbia, bravissima l’attrice che interpreta Amy.
  • 5

#9 usernam*

usernam*

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6785 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 15 gennaio 2020 - 11:58

tiresia :wub:
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#10 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4224 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2020 - 11:13

https://www.ilpost.i...ig-e-bellissimo

Ok ok, i punti da me rilevati non erano poi così difficili da individuare.
  • 0

#11 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13430 Messaggi:

Inviato 19 gennaio 2020 - 04:28

Lady-Macbeth-768x432.jpg

 

"Amy" Florence Plugh aveva interpretato mirabilmente l'inquietante Lady Macbeth, oltre a essere la protagonista subdola dello spaventoso Midsommar


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#12 usernam*

usernam*

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6785 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 19 gennaio 2020 - 11:25

si, bravissima
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq