Vai al contenuto


Foto
* - - - - 1 Voti

Ondalibri: Classifica Di Fine Anno 2019


  • Please log in to reply
25 replies to this topic

#1 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20412 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 10 dicembre 2019 - 19:18

Eccola qua, la classifica più importante del forum

 

a) Mettete i vostri 10 libri preferiti che avete letto quest'anno (NON PER FORZA DEL 2019)
b) Il primo classificato potrà essere descritto-raccontato, anche il secondo, o il terzo, o il nono.
c) Sono ammessi saggi, fumetti, racconti e poesie, in formato cartaceo o numerico.



layout

posizione - scrittore/saggista/poeta - titolo opera

esempio:

1.Trickster Seventeen - Tacci Vostra
è il romanzo bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla

2. J.Joyce - The Dead (The Dubliners)
3. Don Mazzi - puttane puttane
...


Non postate commenti, ma solo classifiche.


IL 3D DEI COMMENTI NON è QUESTO, è UN ALTRO.

Daje


  • 0

#2 Stephen

Stephen

    Wannabe the Night Meister

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3513 Messaggi:
  • LocationLa Callaretta della Colla

Inviato 10 dicembre 2019 - 20:13

Poi penserò ai commenti; una posizione per autore.

1. Italo Svevo - Una burla riuscita
2. Molière - Il malato immaginario
3. Friedrich Schiller - I masnadieri
4. Georg Büchner - Morte di Danton
5. Gesualdo Bufalino - Qui pro quo
6. Cesare Garboli - Tartufo
7. William Gibson - Neuromante
8. Fruttero & Lucentini - A che punto è la notte
9. Roberto Calasso - Il rosa Tiepolo
10. Sarah Kane - Psicosi delle 4:48
  • 0

E un passo di quella danza era costituito dal tocco più leggero che si potesse immaginare sull'interruttore, quel tanto che bastava a cambiare...

... adesso

e la sua voce il grido di un uccello

sconosciuto,

3Jane che rispondeva con una canzone, tre

note, alte e pure.

Un vero nome.


#3 userman*

userman*

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7820 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 10 dicembre 2019 - 20:32

1. Moebius - Il mondo di Edena [fumetto]
2. Claudia Durastanti - La straniera
3. Jane Austen - L'abbazia di Northanger
4. Gesualdo Bufalino - Diceria dell'untore
5. Pierre Christin, Jean-Claude Mézières - Valerian [fumetto]
6. Seicho Matsumoto - Tokyo Express
7. Leonardo Sciascia - I pugnalatori
8. Georges Simenon - Il Mediterraneo in barca
9. Seicho Matsumoto - La ragazza del Kyushu
10. Nadia Terranova - Addio fantasmi
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#4 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23667 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2019 - 20:53

  1. Fedor Dostoevskij - I fratelli Karamazov
  2. Carlo Emilio Gadda - Quer pasticciaccio brutto de via Merulana
  3. Gesualdo Bufalino - Diceria dell'untore
  4. John Steinbeck - Cannery Row
  5. Dino Buzzati - Il deserto dei Tartari
  6. Stefano D'Arrigo - Cima delle nobildonne
  7. Carlo Emilio Gadda - La cognizione del dolore
  8. Elias Canetti - Auto da fé
  9. Alberto Moravia - Gli indifferenti
  10. Gipi - La terra dei figli [fumetto]

  • 1

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#5 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9993 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 10 dicembre 2019 - 21:13

1. Ludwig Wittgenstein - Della certezza

Il commento a questo libro può andare da una sola parola ("capolavoro") a svariate pagine. La faccio breve: mai mi sarei aspettato a quarant'anni di trovare uno spunto che mi desse una cornice del tutto nuova entro cui pensare. Ma d'altro canto, quanti fili slegati mi si sono annodati qui.

 

2. Czeslaw Milosz - La mente prigioniera

3. Varlam Salamov - I racconti di Kolyma

4. Harry Mulisch - La scoperta del cielo

5. Gunter Grass - Il tamburo di latta

6. Arnaldo Momigliano - Saggezza straniera

7. Joe Kelly, J.M. Ken Niimura - I Kill Giants

8. William S. Maugham - Storie ciniche

9. Eric Kandel - Arte e neuroscienze

10. Margaret Atwood - Il racconto dell'ancella

 

Bonus tracks:

11. Karl Mannheim - Ideologia e utopia

12. Franca D'Agostini - Disavventure della verità

13. Karel Capek - Racconti tormentosi

14. Henryk Ibsen - Casa di bambola


  • 3
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#6 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10926 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 11 dicembre 2019 - 13:33

1. Nathan Hill - The Nix

Pescato per caso in una libreria a Siviglia, grandi le parti in cui descrive la vita del giocatore di mmorpg, soprattutto il climax dell'"ultima avventura" di Pwnage. (già selezionato da Meryl Streep e JJ Abrams per serie di prossima uscita). La storia principale forse più convenzionale ma solidarizzo o, per meglio dire, mi immedesimo col protagonista.

 

2. John Fowles - The Collector

3. Ralph Ellison - The Invisible Man

4. Frederik Pohl - The Space Merchants

5. Ta-Nehisi Coates - Between the World and Me


  • 0

Immagine inserita


#7 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21600 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 11 dicembre 2019 - 14:34

Molte riletture tra i romanzi:
 

1. ROBERT MUSIL - L'uomo senza qualità
2. THOMAS PYNCHON - L'arcobaleno della gravità
3. FRANCOIS RABELAIS - Gargantua e Pantagruele 
4. MALCOLM LOWRY - Sotto il vulcano
5. GIUSEPPE BERTO - Il male oscuro
6. TRISTAN EGOLF - Il signore della fattoria
7. MAURICE BLANCHOT - La conversazione infinita. Scritti sull'«insensato gioco di scrivere»
8. ERICH NEUMANN - Storia delle origini della coscienza
9. VLADIMIR LOSSKY - Teologia negativa e conoscenza di Dio in Meister Eckhart
10. W. K. STRATTON - Il Mucchio Selvaggio
 
Bonus:
 
WOLFGANG LEPPMANN - Rilke
EMANUELE SEVERINO - L'identità della follia
ALBERTO ARBASINO - Fratelli d'Italia
FELICE CIMATTI - Cose. Per una filosofia del reale
VINCENZO VITIELLO - I tempi della poesia ieri e oggi
 
 
Libri musicali:
 
1. David Hajdu - Positively 4th Street
2. Robbie Robertson - Testimony
3. Pietro Scaramuzzo - Tom Zé
4. Dennis Mcnally - A Long Strange Trip: The Inside History of the Grateful Dead 
5. Federico Capitoni - Canone boreale
6. Caetano Veloso - Verità tropicale
7. Marco Maurizi - La vendetta di Dioniso
8. Greg Milner - Alla ricerca del suono perfetto
9. Alessandro Carrera - La voce di Bob Dylan
10. Barry Miles - Beatles / The Zapple Diaries
 
Bonus: 
 
Paolo Crazy Carnevale & Raffaele Galli - L'avventura dei Byrds
Aldo Pedron - Born on the bayou. La storia dei Creedence Clearwater Revival
Daryl Sanders - Un sottile, selvaggio suono mercuriale
Pete Townshend - Who I am
Jeff Tweedy - Let's go (so we can get back)

  • 1

#8 selva

selva

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1115 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2019 - 15:46

1. Giorgio Manganelli - Pinocchio: un libro parallelo

2. Jean Baudrillard - Lo scambio simbolico e la morte

3. Philip Roth - Il seno

4. Michele Mari - Tu, sanguinosa infanzia

5. Emanuele Trevi - Sogni e favole

6. Paul Schrader - Il trascendente nel cinema

7. Gipi - Appunti per una storia di guerra

8. Giorgio Manganelli - Il presepio

9. Antoine Volodine - Sogni di Mevlidò

10. Enrico Ghezzi/Carmelo Bene - Dialogo su due piedi (il calcio)

 

11.Philip Roth - Il professore di desiderio

12. Martin Amis - Il treno nella notte

13. Gipi - Esterno Notte

14. Mark Fisher - Spettri della mia vita

15. Sergio Leone - C'era una volta il cinema

 

Anno disastroso, ho letto poca roba e non ho trovato nessun vertice a parte il Pinocchio di Manganelli.


  • 1

#9 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12231 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2019 - 17:49

Più che una classifica è una serie di impegnative convivenze, rapporti, amori, lotte. I primi tre sono in realtà la stessa posizione: primo.

 

1: Philiph Roth: Sabbath Theater

2: Philiph Roth: Portnoy's complaint

3: Philiph Roth: The breast

4: Anton Cechov: Racconti [garzanti]

5. Lucia Berlin: A manual for cleaning ladies

6: Raymond Carver: Short stories [tutte e tre le sue raccolte, edito da Picador]

7: Tommaso Landolfi: LA BIERE DU PECHEUR

8: P.V. Tondelli: Camere separate

9: Ludovico Ariosto: Orlando Furioso (ne ho letto più di metà, poi diventava impossibile)

10: Piero Calò: L'occhio di porco

11: Carlo Ginzburg: Il formaggio e i vermi

12: P.V. Tondelli: Rimini

13: A. Puskin: La dama di picche e altri racconti

14: Jack London: Call of the wild

 

Li ho tutti commentati in cosa state leggendo, a parte Carver e Camere separate, e forse Lucia Berlin.


  • 2

#10 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21295 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2019 - 18:54

1. Scott Spencer - Un amore senza fine
2. Ferenc Karinthy - Epepe
3. John Cheever - Cronache della famiglia Wapshot
4. Mario Pomilio - Il quinto evangelio
5. Elias Canetti - La lingua salvata
6. Anthony Trollope - Le torri di Barchester
7. Joao Guimaraes Rosa - Grande Sertao
8. Kurt Vonnegut - Hocus Pocus
9. P.G. Wodehouse - Piccadilly Jim
10. Martin Suter - Com'è piccolo il mondo
 
Altri non ordinati:
Domenico Seminerio - Il manoscritto di Shakespeare
Richard Yates - Disturbo della quiete pubblica
John Steinbeck - La corriera stravagante
Kader Abdolah - Scrittura cuneiforme
Uwe Timm - Un mondo migliore
Hans Fallada - Nel mio paese straniero
Georges Simenon - Le persiane verdi
Romain Gary - Educazione europea

  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Poi Eriksen è buono ma Sensi è meglio se non fosse sempre rotto.


#11 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20412 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 11 dicembre 2019 - 19:39

1. Iliade (Omero)

2. Odissea (Omero)
3. Camp des Saints (Jean Raspail)
4. Cavalli selvaggi (Cormac McCarthy)

5. Opinioni di un clown (Heinrich Boll)
6. Serotonine (M. Houellebecq)
7. Orestea (Eschilo)
8. La fine del mondo (Volt)
9. Le avventure di Jim Bottone (M. Ende)
10. L'Eve Future (Adam Villiers de l'Isle)


  • 0

#12 Dark Mavis

Dark Mavis

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1200 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2019 - 19:52

1. Yoshiharu Tsuge - L'uomo senza talento [fumetto]

2. David Foster Wallace - Caro vecchio neon [racconto]

3. Ernest Hemingway - Il vecchio e il mare

4. Jeffrey Eugenides - La trama del matrimonio

5. Don Winslow - Il potere del cane

6. Richard Ford - Sportswriter

7. Cormac McCarthy - Non è un paese per vecchi

8. David Foster Wallace - Il pianeta Trillafon in relazione alla Cosa Brutta [racconto]

9. Denis Johnson - Jesus' son

10. Georges Simenon - La furia di Maigret


  • 1

#13 azevedo

azevedo

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 607 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2019 - 16:27

1. Mervyn Peake - Tito di Gormenghast / Gormenghast

2. Laurence Sterne - Vita e opinioni di Tristram Shandy gentiluomo

3. Erich M. Remarque - Tre camerati

4. Nikolaj Gogol - Le anime morte

5. Dino Buzzati - Sessanta racconti

6. Il'ja Ilf, Evgenij Petrov - Le dodici sedie

7. Walter Tevis - Solo il mimo canta al limitar del bosco

8. Mario Vargas Llosa - La festa del caprone

9. Dalton Trumbo - E Johnny prese il fucile

10. Evgenij Zamjatin - Noi

 

 

Fuori dalla top 10 ma belli

 

11. Terry Pratchett - A me le guardie!

12. Luciano Bianciardi - La vita agra

13. Felipe Alfau - Locos. Una commedia di gesti

14. Albert Camus - La peste

15. José Saramago - La caverna

 

 

Miglior saggio (ne ho letti due): Robert Gerwarth - La rabbia dei vinti

Migliore (e unica) graphic novel: Manu Larcenet - Lo scontro quotidiano

 

 

Top racconti:

 

1. Julio Cortazar - Cefalea (da Bestiario)

2. Dino Buzzati - Sette piani (da Sessanta racconti)

3. Felipe Alfau - Identità (da Locos)


  • 2

#14 maladiez

maladiez

    Kosmische express courier

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3705 Messaggi:
  • LocationMagna Grecia

Inviato 13 dicembre 2019 - 20:50

Il mio primo post qui, che emozione! :)

 

1. Alan Lomax - La terra del blues

   La lettura che mi ha appassionato di piu', un viaggio nelle campagne del sud degli Stati Uniti alla ricerca delle origini e di cio' che era rimasto delle riminescenze musicali dell'Africa nera tra i lavoratori e prigionieri nei campi di cotone e nella costruzione degli argini fluviali accuratamente raccontato da Lomax nel suo peregrinare di zona in zona, un racconto sulla musica che diventa  anche e soprattutto uno spaccato sociale di quella che era la condizione dei neri in quei tempi, storie cariche di dolore, umiliazioni, miseria che finivano per essere descritte nelle canzoni se non si moriva prima di arrivare a cantarne una. alcune di queste storie mi hanno veramente toccato. La cattiveria umana ai suoi infimi livelli.

2. Louis Ferdinand Celine - Viaggio al termine della notte

3. Gesualdo Bufalino - Le menzogne della notte

4. Tomasi di Lampedusa - Il Gattopardo

5. Leonardo Sciascia - Todo modo

6. Riccardo Falcinelli - Cromorama

7. JR Moehringer - Il bar delle grandi speranze

8. Federico Pace - Controvento

9. Frankie hi Nrg - Faccio la mia cosa

10. Barbara Baldi - Lucenera [ fumetto ]


  • 1

"Chi vuol brillare, si metta in ombra"

 

 

Alice: "Quanto tempo è per sempre?"

Bianconiglio: " A volte solo un secondo"


#15 Floyd the Barber

Floyd the Barber

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 12 Messaggi:

Inviato 14 dicembre 2019 - 15:33

Annata di recuperi per me, soprattuto in campo teatrale, di cui sono ignorantissimo.

1. Luigi Pirandello - Enrico IV
2. Juan Rulfo - Pedro Paramo
3. Mark Danielevski - Casa di foglie
4. Pier Paolo Pasolini - Scritti corsari
5. Michael Houellebecq - Serotonina
6. Akab-Officina Infernale - Iron Kobra
7. Bertolt Brecht - Vita di Galileo
8. Germano Dottori - La visione di Trump
9. Satoshi Kon - La stirpe della sirena
10. James Morrow - L’ultimo viaggio di Dio
  • 0
”Di colpo si fa notte, s'incunea crudo il freddo, la città trema... come creatura.“

#16 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6703 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2019 - 15:01

Annata in cui ho letto poco (rispetto agli anni scorsi), quindi integro con un po' di non-fiction:

 

1. Filippo Tuena - Ultimo Parallelo
2. Romain Gary - Gli Aquiloni
3. John Steinbeck - La Valle dell'Eden
4. Giovanni Boccaccio - Decameron
5. Gertrude Stein - Autobiografia di Alice Toklas
6. Emile Zola - La Terra
7. Roberto Bolano - La letteratura nazista in America
8. Lettere dalle Case Chiuse
9. Arthur Miller - Il Crogiuolo
10. Kenneth Anger - Hollywood Babilonia


  • 2
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#17 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7666 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2019 - 22:13

1. Guy de Maupassant - Bel Ami
2. Alberto Savinio - La casa ispirata
3. Stendhal - Rome, Naples et Florence
4. Jean Baudrillard - Simulacres et simulation
5. Simone Weil - L’enracinement 
6. Hans Fallada - Ognuno muore solo
7. Jules Romains - Knock
8. Vladimir Jankélévitch - L’aventure, l’ennui, le sérieux
9. Werner Herzog - Of walking on ice
10. Giambattista Vico - La Scienza Nuova
 
11. William Shakespeare - Coriolanus
12. Imre Kertész - Liquidazione (consigliato da qualcuno, forse 100k?)
13. Andrea G. Pinketts - Lazzaro, vieni fuori
14. Albert Memmi - La statue de sel
15. Italo Svevo - Senilità
16. Massimo Bontempelli - La vita intensa + la vita operosa
17. Pierre Drieu La Rochelle - Le feu follet
18. Honoré de Balzac - Sarrasine
19. Thomas Mann - Tonio Kröger
20. Leo Perutz - Di notte sotto il ponte di pietra

  • 1

il faut se radicaliser. 


#18 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7107 Messaggi:

Inviato 20 dicembre 2019 - 15:55

0. la nàiva furistír ciacri - raffaello baldini (einaudi, 2000)

 
1. blast - manu larcenet (coconino, 2019)
2. oblio - dfw (einaudi, 2004)
3. camminare - thomas bernhard (adelphi, 2018)
 
4. appunti per una storia di guerra - gipi (coconino, 2017)
5. liquidazione - imre kertész (feltrinelli, 2005)
6. fortezza pterodattilo - ratigher (coconino, 2017)
7. volodine - angeli minori (l'orma, 2016)
8. uomini nello spazio - tom mccarthy (isbn, 2009)
9. in presenza di schopenhauer - michel houellebecq (la nave di teseo, 2019)
10. resistere non serve a niente - walter siti (rizzoli, 2012)
 
menzione speciale: ich bin nicht euer hampelmann - kenan khadaj (neue nachbarschaft bücher, 2019)

  • 0

#19 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17997 Messaggi:

Inviato 21 dicembre 2019 - 13:11

1. E. Carrere - L'avversario
2. A. Yehoshua - Viaggio alla fine del millennio
3. M. Houellebecq - La carta e il territorio
4. O. Soriano - La resa del leone
5. E. Carrere - Io sono vivo voi siete morti
6. A. Barbero - Bella vita e guerre altrui di mr Pyle
7. T. Terzani - Buonanotte signor Lenin
8. E. Carrere - Il regno
9. J. Diamond - Collasso
  • 1
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#20 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5218 Messaggi:

Inviato 21 dicembre 2019 - 13:54

1. David Foster Wallace - Infinite Jest

Prendo spunto da una recensione di un film di Wes Anderson presa da RYM:

"Su di un film come questo, o ti limiti a ‘è una meraviglia da vedere assolutamente’ o ci scrivi una tesi di laurea."

Ecco, Infinite Jest non sarà un film (oddio... asd) ma direi che il discorso in questione vale per quest'opera come forse per nessun altra. Quindi per me niente tesi di laurea, che sono pigro: solo tanti applausi.


2. Thomas Pynchon - Vineland


Morti che non sono propriamente morti; agenti drogati di televisione che cantano la sigla dei puffi; donne ninja che utilizzano tecniche mortali che paiono uscite da Kill Bill; crateri potenzialmente nati dal passaggio di chissà quale gargantuesco rettile... vabbè, mi fermo qua ma ci siamo capiti. Opera minore un cazzo, come si direbbe nel topic dei fratelli Cohen.

Lo psichiatra puntualizzò, acutamente, la differenza che passa fra una "personalità defenestrativa" (la quale, come dice la parola, ama defenstrarsi, cioè buttarsi dalla finestra) e una "personalità transfenestrativa" (la quale appunto tende a sfondare una finestra chiusa).


3. Daniel Kahneman - Pensieri lenti e veloci

Avevo già letto diverse cose di Kahenman (a mi mancava questo fondamentale saggio. La tesi di fondo è che il pensiero umano possa essere suddiviso in due sistemi: uno veloce e intuitivo, l'altro lento e analitico. Spesso ci affidiamo, giustamente, al primo sistema, ma altre volte capita di porre eccessiva fiducia in esso. Da qua l'emersione dei cosiddetti bias, errori di pensiero sistematici. Opera fondamentale di un gigante che spazia sui più disparati temi e aree. Il saggio non è comunque perfetto: il capitolo 4, per esempio, si basa su studi non affidabili da un punto di vista statistico (cosa fra l'altro ammessa, successivamente, dallo stesso Kahneman) e il concetto di ego depletion che viene menzionato è stato piuttosto criticato. Amen.


4. Tomie - Junji Ito


Tomie è una ragazza che, grazie alla sua bellezza, ha il potere di far impazzire gli uomini, i quali finiranno, (quasi) sempre per farla a pezzi; inutilmente, visto che Tomie continuerà a rigenerarsi e a moltiplicarsi in una spirale inarrestabile. Insomma, stiamo parlando della tipica figura femminile horror made in Japan, in bilico tra la vittima e il carnefice. Anche se qua siamo più dalle parti del carnefice. Il manga è estremamente scorrevole ed è caratterizzato da una massiccia dose di violenza, cattiveria, atmosfere malate e robaccia disgustosa. Nonostante il canovaccio di base sia sempre lo stesso gli episodi sono molto diversi tra di loro. Menzione d’onore per il capitolo "Il mignolo”, un capolavoro e una delle storie più bastarde di sempre. Molto bello.

 

5. Richard Matheson - Tutti i racconti
Ho qualche difficoltà nella valutazione di questo libro. Chiariamoci subito: sul fatto che mi sia piaciuto non nutro nessun dubbio. Il punto è che a volte ho avuto la sensazione che i racconti non mi piacessero tanto per il contenuto in sé, ma per il fatto che mi sembrava di aver sotto agli occhi un datatissimo e, proprio per questo, affascinante dizionario della fantascienza: pistole laser, viaggi nel tempo, robot ben poco credibili… poi però penso a certi racconti come il breve ma potentissimo Nato d’uomo e di donna, L’astronave della morte (forse il mio racconto preferito) e Sempre vicina a te, in cui Matheson riesce a rendere angosciante e inquietante la storia di una donna cessa che assilla un uomo (giuro!), e capisco che Matheson è un autore in grado di tirare fuori dal cilindro cose veramente di altissimo livello in una prosa essenziale.
Se dovessi consigliare a un adolescente con che libro cominciare a leggere gli risponderei senza ombra di dubbio questo qua.

6. Teatro grottesco - Thomas Ligotti
Una serie di racconti dell’orrore. Il mondo creato da Ligotti è tutto tranne che utopistico: emerge una sconfinata sfiducia nel genere umano, una solitudine immensa (i vari personaggi, anche quando sono in situazioni cordiali, hanno sempre un muro che li separa), un non senso della vita e l’immancabile critica al capitalismo. Comunque, oltre ai macrotemi, ci sono degli elementi più specifici e dei rimandi che tendono a ricorrere tra un racconto e l’altro: medici al soldo di corrotte multinazionali, luoghi più tristi e fatiscenti di Rovigo, artisti immischiati in situazioni paranoiche, il tema del doppio (mi pare che su quest'ultimo elemento ne avessero già parlato Stephen ed Embryo). Un libro che tutto sommato mi è piaciuto, ma che allo stesso tempo mi ha indotto un certo rifiuto a causa delle atmosfere, motivo per il quale dubito che leggerò altre cose dell’autore. In ogni caso ciascuna storia lascia qualche spunto di riflessione e di interpretazione, quindi alla fine è una lettura che consiglio. Se il resto delle sue opere di narrativa sono simili non credo che proverò altro, in caso contrario potrei anche farci un pensierino. Fun fact: nell'ultimo racconto (fra l'altro quello più fuffoso e che mi è piaciuto di meno), Ligotti si inserisce all'interno di esso citando il saggio che avrebbe pubbllicato in futuro: La cospirazione contro la razza umana. Saggio che mi interessava, ma, again: dopo aver letto questa raccolta ammetto che la voglia mi è un po' passata.

7. La breve favolosa vita di Oscar Wao - Juniot Diaz
Ne avevo sentito parlare come di uno dei libri più belli dello scorso decennio. Si seguono le storie ma soprattutto i drammi di tre generazioni di una famiglia dominicana colpita dal fukù, una tipica maledizione ispanica che causa a protagonista e parentela varia, tanta sfortuna nella vita. In particolare nel campo amoroso.
La cosa più interessante del romanzo sono i luoghi esotici di cui si parla e soprattutto la loro storia in epoca Trujillo (l’Adolf Hitler della Repubblica Dominicana), storia di cui noi europei medi di certo non siamo particolarmente a conoscenza. Il tutto viene narrato con uno stile accattivante e quindi il tutto si legge come si manda giù un bicchiere d'acqua.* Ma alla fine stiamo veramente parlando di uno dei libri migliori del decennio? Secondo me manco per il piffero. Però bellino, dai.

 

*Nota di demerito invece per le varie note e il mini dizionario a fine libro.

 

8. La mostra delle atrocità - J.G. Ballard

Vabbè, il filo che lega questa opera a il Pasto nudo mi pare evidente. Evidente come il fatto che cercare di parlare di questo libro sia assurdo. Purtroppo non posso certo dire che il libro, a eccezione del mini capitolo finale e soprattutto del bellissimo racconto in appendice "Storia segreta della terza guerra mondiale", mi sia piaciuto, anche perchè l'ho letto in un periodo in cui avevo voglia di un libro facilmente digeribile: diciamo che a volte le dimensioni non contano. Una lettura per masochista.

9. Il libro dell’economia
Alle superiori ho studiato economia ma il prof. era un caso umano (durante le interrogazioni leggevo dal libro ridendogli in faccia) e quindi sono di un’ignoranza spaventosa sull’argomento. Solitamente, quando devo documentarmi su qualcosa, utilizzo dei saggi “seri”, ma questa volta mi sono detto: dai, per una volta proviamo a prendere questo libro basic. Anche perché è stato scritto da dei docenti di tutto rispetto.
Il libro parla della storia dell’economia attraverso un filo conduttore che mi sembra molto debole dato che spesso la sensazione è quella di saltare di palo in frasca. Sembra fra l’altro che gli editor abbiano supposto che mettere delle immagini e dei caratteri giganti (in diversi punti sono presenti due facciate intere in cui è unicamente presente il titolo del paragrafo che verrà affrontato) renda il tutto più semplice, quando non è altro che uno spreco di carta. Aggiungo che paradossalmente è proprio la semplicità il punto debole del libro: se tratti certi argomenti importanti in pochissime righe succede che svilisci l’argomento. Perché sì, pure in un libro divulgativo un minimo devi entrare in profondità e proprio per questo motivo in certi casi rendi paradossalmente la spiegazione meno semplice.
Fra l'altro il quadro che emerge è quello di una disciplina in cui regna il caos e in cui ogni economista e studioso correlato alla materia dice la sua. “Eh, ma Ganz, cosa ti aspettavi, manco nella fisica sono tutti d’accordo su certe teorie e pure i paradigmi sono cambiati e probabilmente cambieranno ancora”. Certo, il punto è che se mi dici che la teoria X funziona per Tizio per il motivo X, mentre per Caio non funziona per il motivo Z a me va benissimo… se entri un po’ nel merito. Perché altrimenti sembra che si stia parlando della tombola.
Insomma, una collana di libri che sconsiglio, o perlomeno questo singolo libro. Ma mi pare che a livello di struttura anche gli altri siano identici.
(Comunque aver nominato Tizio e Caio è da segnali che…)

Fa discretamente cagare.

 

Bonus.

Foto: Box - R. Koch
Un insieme, raggruppato per categoria, di alcune tra le migliori foto di tutti i tempi. Per la serie: ti piace vincere facile? Bè, sì, vinco facile, ma appunto vinco. E poi il prezzo è ottimo.
 


  • 2

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq