Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Cinema Australiano Pre E Post Hanging Rock


  • Please log in to reply
25 replies to this topic

#1 Eugene's Axe

Eugene's Axe

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3315 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2019 - 08:06

Nel 1975 Picnic a Hanging Rock fu un inaspettato hit planetario che fece scoprire al pubblico delle sale che pure in Australia si facevano (ottimi) film. Sull'onda del successo del capolavoro di Weir, i distributori fecere circolare il precedente Le macchine che distrussero Parigi spacciandolo come il suo nuovo capolavoro asd . Da quel momento molti film made in Oz fecero il loro giro delle sale mondiali con grande successo.
Ma prima? Era ovvio che anche in precedenza in Australia producessero film e non si limitassero alla produzione di episodi di Woobinda e di Skippy il Canguro asd . Cosa c'è di interessante nel cinema australiano pre Hanging Rock? L'unico che ho visto, eoni fa a Fuori Orario, era un tremendo "eastern" in b/n degli anni Cinquanta dove cattivissimi aborigeni assaltavano una fattoria di coloni bianchi e ne rapivano il figlio (idea proprio originale ashd ).
Cosa ci sarebbe quindi da recuperare :) ?
  • 1
Arcinemico della parola CRINGE

#2 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13188 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2019 - 08:21

Da quel che ho sempre saputo non e' che prima di Hanging Rock (e Mad Max) la filmografia australiana avesse offerto granche'.
Non a caso i due titoli piu' noti sono opera rispettivamente di un inglese legato al free cinema britannico e un canadese in odor di new hollywood, cioe' Walkabout di Roeg, di solito indicato come il film che ha fatto "scoprire" le peculiarita' del paesaggio australiano nel mondo, e Wake in Fright il capolavoro del sottovalutato Ted Kotcheff.

 

Altro film abbastanza noto che pero' non ho mai visto e' They're a Weird Mob di, nientemenoche, Michael Powell, una commedia inglese sugli immigrati italiani con protagonista Walter Chiari.

 

Escludendo questi titoli direi che e' il deserto, o meglio l'outback.

Anche se puo' darsi ci sia qualcosa o qualcuno di interessante mai arrivato da noi.


  • 2

#3 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21732 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2019 - 12:02

Il film di Roeg che segnalava Tom è chiaramente IL film australiano pre-Picnic.

 

Un altro film importante ci riporta addirittura all'inizio del secolo:

 

The Story of the Kelly Gang

https://en.wikipedia..._the_Kelly_Gang


  • 0

#4 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4358 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 26 settembre 2019 - 12:30

Walkabout di Roeg, di solito indicato come il film che ha fatto "scoprire" le peculiarita' del paesaggio australiano nel mondo

 

In Italia svolse quasi lo stesso ruolo "Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata" con Sordi e la Cardinale asd, girato prevalentemente in Australia e uscito peraltro nello stesso anno de "L'inizio del cammino". 


  • 0
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#5 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13188 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2019 - 12:44

Come commedia anche il citato They're a Weird Mob / Sono strana gente sembra carino, pur probabilmente portatore di parecchi stereotipi sugli italiani:

 

 

Giusto un anglossassone del cazzo (scusa Powell, ma in questo caso lo sei) poteva pensare che gli italiani negli anni 60 potessero essere spaesati dall'urbanita' e dal traffico... in Australia.


  • 1

#6 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2019 - 16:07

51maJ3D67AL._SY445_.jpg

1974


  • 1

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#7 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 691 Messaggi:

Inviato 27 settembre 2019 - 13:04

Il film di Roeg che segnalava Tom è chiaramente IL film australiano pre-Picnic.


Che però è un film di produzione 100% inglese. E’ la stessa cosa del film di Zampa con Sordi, insomma.

Come ha già scritto Tom il cinema australiano prima degli anni settanta praticamente di fatto non esisteva e si limitava a una manciata di titoli all'anno girati con budget bassissimi e che non superavano i confini nazionali (una delle poche eccezioni in tal senso fu Jedda del 1955 che probabilmente è quel tremendo "eastern" in b/n degli anni Cinquanta dove cattivissimi aborigeni assaltavano una fattoria di coloni bianchi  asd , tra le altre cose primo film australiano presentato al festival di Cannes e primo interpretato da veri aborigeni).

 

E’ solo nel 1970 con la fondazione dell'Australian Film Development Center e ingenti capitali statali che si può cominciare a parlare di industria cinematografica australiana propriamente detta. Però sarà con il successo mondiale di Picnic ad Hanging Rock (che tra l’altro ho rivisto proprio di recente e rimane sempre un film straordinario) che il cinema australiano si accorge anche delle proprie potenzialità artistiche.


  • 1

#8 Eugene's Axe

Eugene's Axe

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3315 Messaggi:

Inviato 27 settembre 2019 - 16:02

(una delle poche eccezioni in tal senso fu Jedda del 1955 che probabilmente è quel tremendo "eastern" in b/n degli anni Cinquanta dove cattivissimi aborigeni assaltavano una fattoria di coloni bianchi  asd , tra le altre cose primo film australiano presentato al festival di Cannes e primo interpretato da veri aborigeni).


Ho controllato, non lo è asd .
  • 0
Arcinemico della parola CRINGE

#9 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3752 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2019 - 14:55

visto che il tema messo giù così rischia di essere già esaurito, perché non lo trasformi in un topic sul cinema australiano in generale, passato presente e futuro? non mi pare ci sia ed è un argomento molto interessante
  • 0

#10 gigiriva

gigiriva

    ï͂͑̉͆ͧͮͩ̓ͧ̒͒̉̎̂̊͆͑͐̊̓̊̅ͭ͗̐̄̏̾̄͊

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17634 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2019 - 15:04


  • 2

rym |


#11 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3752 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2019 - 15:10

ecco cazzo, proprio questo intendevo con interessante ashd

sesso, horror, violenza ed azione!
  • 0

#12 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12042 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2019 - 15:30

ecco cazzo, proprio questo intendevo con interessante ashd

sesso, horror, violenza ed azione!

 

cine ma tu wake in fright lo conosci si? 


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#13 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13188 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2019 - 15:41

Comunque quel Stone del '74 postato da Succo potrebbe essere figo, c'e' persino il mitico Hugh Keays-Byrne.

L'expolitation australiana e' abbastanza rinomata tra gli appassionati, soprattutto dopo che il solito Tarantino l'ha battezza ozploitation, ma per quel poco che ho visto devo dire che si tratta di filmetti davvero da morti di fame, che in confronto i nostri spaghetti western e poliziotteschi sembrano kolossal hollywoodiani. Mi sa che e' piu' l'idea "dai che guardiamo un horror australiano, deve essere strano per forza!"


  • 0

#14 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3752 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2019 - 18:41

qualcuno che conosce abbastanza bene la cinematografia australiana da consigliare un tot di film per decennio dai 70 ad oggi?
  • 0

#15 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5338 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2019 - 06:32

per gli anni '90 posso consigliare due commedie divertentissime:

 

Muriel's Wedding (1994)

The Castle (1997)


  • 0

#16 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13188 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2019 - 09:30

Secondo me non c'e comunque tantissimo di imperdibile, anche se una decina di film a decennio, dagli 80 in poi, non dovrebbe essere difficili individuarli. Occhio e croce e' in una situazione tipo il Canada, appena esce qualche personalita' viene subita reclutata a Hollywood.


  • 0

#17 avatar blackwolf

avatar blackwolf

    parental guidance

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2019 - 09:39

uno più recente  che mi viene  in mente è "Holy Smoke" del 1999 con una Kate Winslet magnifica (e completamente nuda in un paio di scene)


  • 0

*lastfm*

 

 

Delia, queen of the fairies.was presiding over the feast of plenty,celebrating 3,000 years of peace. In the midst of the celebration Delia felt a pull from the skies.She looked up and saw dark clouds forming on the horizon in every direction. She fell into a trance and left the party
heading for her home on a high hill. At first, the fairies were puzzled. But then they too felt a force drawing them to follow.Delia was alone inside. The storm grew until it was a raging cyclone hovering over the dwelling. One of the older fairies ventured inside the house. There lay Delia on her bed holding a pair of twins in her arms. The older fairy instantly knew that these were not ordinary twins, but magical wizards. The baby wizards were polarized like magnets: one attracting with a magnetic draw., the other repelling and impossible to get near. Avatar, the kind and good wizard. spent much of his boyhood entertaining his mother with beautiful visions. Blackwolf, the mutant wizard would never visit his mother and spent his time torturing small animals.

 


#18 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12042 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2019 - 12:43

degli 80 se piace il genere coming of age nostalgico c'è "The year my voice broke" che è una gemma

 

sdffsdf.jpg


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#19 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13188 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2019 - 12:53

uno più recente  che mi viene  in mente è "Holy Smoke" del 1999 con una Kate Winslet magnifica (e completamente nuda in un paio di scene)

 

Gran film, per me il migliore della Campion, anche se ci sarebbe da eccepire che lei e' neozelandese e la produzione hollywoodiana.

 

Andando per registi e aiutandomi con google..

 

I registi australiani piu' famosi e influenti mi sembrano chiaramente Weir e George Miller.

Della stessa generazione c'e' l'oggi dimenticato Fred Schepisi, capace di film molto interessanti (The Devil's Playground, The Chant of Jimmie Blacksmith, El Gringo Barbarosa, Six Degrees of Separation) come di film mediocri e pure tremende cagate.

Poi c'e' questo pare fondamentale Tim Burstall, ma ammetto di averne scoperto l'esistenza solo ora: "best known for hit Australian movie Alvin Purple (1973) and its sequel Alvin Rides Again. A key figure in Australian postwar cinema" dice la Wiki.

 

Negli 80 ci fu una piccola ondata di registi australiani a Hollywood: Russell Mulcahy (Highlander), Phillip Noyce (Ore 10 calma piatta), Bruce Beresford (A spasso con Daisy), Richard Franklin (Patrick) tutti mestieranti tra il discreto e il mediocre. Il mio preferito e' Simon Wincer che ha realizzato almeno il capolavoro televisivo "Lonsome Dove" (la miniserie degli anni 80) e ha una solida carriera di film e film-tv di genere: lo spielberghiano "D.A.R.Y.L." e "Carabina Quigley" tra i piu' noti.

 

Nei 90 uscirono Baz Luhrmann (Moulin Rouge), che nun me piace pe' gniente, il presenzialista da festival Rolf de Heer (Bad Boy Bubby), che mi piace ancora meno, e Alex Proyas (The Crow, Dark City) che invece mi piaceva ma poi si e' perso.

 

Degli zero mi piacciono John Hillcoat (Codice 99, The Proposition), Andrew Dominik (L'assasinio di Jessie James ecc.) e l'altalenante Gregor Jordan (Buffalo Soldiers, The Informers). Poi c'e' il Greg McLean dei due Wolf Creek e, boh, io ho visto il primo e non mi ha detto moltissimo, ma c'ha il suo seguito.

 

Tra le nuove leve degli ultimi anni spicca David Michôd (Animal Kingdom, The Rover).

Patrick Hughes dopo l'ottimo esordio di "Red Hill" ha invece gia' venduto culo e tutto quanto alla peggio Hollywood.

 

Poi tutta una serie di registi senza storia noti per uno o due titoli. 


  • 1

#20 avatar blackwolf

avatar blackwolf

    parental guidance

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 29 settembre 2019 - 13:22

un'altro molto bello ( ma non sono sicuro sia australiano al 100 %) è Romper Stomper con un giovanissimo Russell Crowe a capo di una banda di skinheads,


  • 0

*lastfm*

 

 

Delia, queen of the fairies.was presiding over the feast of plenty,celebrating 3,000 years of peace. In the midst of the celebration Delia felt a pull from the skies.She looked up and saw dark clouds forming on the horizon in every direction. She fell into a trance and left the party
heading for her home on a high hill. At first, the fairies were puzzled. But then they too felt a force drawing them to follow.Delia was alone inside. The storm grew until it was a raging cyclone hovering over the dwelling. One of the older fairies ventured inside the house. There lay Delia on her bed holding a pair of twins in her arms. The older fairy instantly knew that these were not ordinary twins, but magical wizards. The baby wizards were polarized like magnets: one attracting with a magnetic draw., the other repelling and impossible to get near. Avatar, the kind and good wizard. spent much of his boyhood entertaining his mother with beautiful visions. Blackwolf, the mutant wizard would never visit his mother and spent his time torturing small animals.

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq