Vai al contenuto


Foto
* * * * - 3 Voti

Khayat - Khmil


  • Please log in to reply
3 replies to this topic

#1 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6024 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 24 settembre 2019 - 18:25

Un Ucraino, mi pare di capire giovanissimo e nell'orbita Eurovision. Insomma l'ultimo da cui ti aspetti cantici folk deviati conturbarsi tra bassi tonanti e elettronica ultradefinita. 

 

La pazzesca title track: 

 

 

La numero quattro, con un assolo di flauto (peraltro molto presente e altamente suggestivo in questa giungla di bordate sintetiche) che se la spassa tra bassi trap. 

 

 

Spiega tutto meglio Federico: https://www.ondarock...hayat-khmil.htm


  • 1

#2 James Lepo

James Lepo

    Afro Kolektyw

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 592 Messaggi:
  • LocationIn the chinese restaurant

Inviato 25 settembre 2019 - 10:57

Possibile disco dell'anno per me, album con un suono simile non ne avevo ancora sentiti. Trap, elementi di folk sia Est europeo che arabo (tanto nella vocalità drammatica e piena del giovane, quanto nella strumentazione utilizzata), addirittura bordate electro industrial sparse qua e là nel disco (come nel primo pezzo postato qui sopra).

Leggo che i testi hanno molto a che fare con il folklore locale e in effetti la sensazione di un'enorme tensione sinistra, esoterica, è ciò che più rimane impresso (o almeno è rimasto a me) dopo l'ascolto di questo disco cupissimo.


  • 2

#3 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6024 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 25 settembre 2019 - 18:05

Possibile disco dell'anno per me, album con un suono simile non ne avevo ancora sentiti. Trap, elementi di folk sia Est europeo che arabo (tanto nella vocalità drammatica e piena del giovane, quanto nella strumentazione utilizzata), addirittura bordate electro industrial sparse qua e là nel disco (come nel primo pezzo postato qui sopra).

Leggo che i testi hanno molto a che fare con il folklore locale e in effetti la sensazione di un'enorme tensione sinistra, esoterica, è ciò che più rimane impresso (o almeno è rimasto a me) dopo l'ascolto di questo disco cupissimo.

 

Sarà molto alto anche nella mia. Incredibile poi come un miscuglio del genere fluisca così e sia finanche orecchiabile anche per italofoni e anglofoni. Il ragazzo ha fatto un mezzo miracolo. 


  • 1

#4 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6024 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 25 settembre 2019 - 19:58

gozer, ho appena provato a googlare "Khayat - Khmil pitchfork" e come primo link mi compare la tua pagina personale di ondarock asd


Ma magari astenersi quando non si ha interesse alcuno a parlare del disco?
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq