Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Serie B 2018-19


  • Please log in to reply
273 replies to this topic

#161 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4111 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2019 - 07:31

Ieri sera sono rientrato tardissimo quindi riporto solo ora.

Stadio che era una bolgia come non si vedeva da tempo, sembrava un posticipo di Serie A, e per atmosfera che per qualità di gioco. C'è da dire che la partita è stata abbastanza nervosa e frammentata, cosa che in fin dei conti era pronosticabile visto il peso della sfida. Il Brescia, fortissimo davvero, non era nella sua serata migliore, gli attaccanti sono stati serviti poco e male, e il centrocampo non ha dato la qualità che mi aspettavo (anche se Bisoli è un osso durissimo e certe giocate di Tonali da lustrarsi gli occhi). Il Lecce invece fa la sua solita partita, non rinunciando mai alla sua idea di gioco, perseguendola anzi con pazienza e costanza. Il rosso a Sabelli in apertura di secondo tempo indirizza la partita dalla nostra parte e, a dieci minuti dalla fine, troviamo il meritato vantaggio con Tabanelli, entrato giusto due minuti prima. Nel finale polemiche per un possibile rigore al Brescia (che secondo me c'era, però va anche detto che per una volta possono pure finire una partita senza un rigore a favore ashd ). Su tutti menzione d'onore per Petriccione, mix di classe e furore agonistico, e Falco, perennemente pericoloso.

Partita emozionantissima, devo ancora realizzare che siamo riusciti a vincerla. Adesso occhio a non sottovalutare le ultime due partite, ma il destino è nelle mani nostre. Vincendo con Padova e Spezia è A, indipendentemente da cosa farà il Palermo nelle sue restanti tre partite. Per il valore dimostrato durante tutto l'anno, Lecce e Brescia meritano la promozione diretta. Sono due squadre che già ora non sfigurerebbero affatto nella massima serie.


  • 2
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#162 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2019 - 19:28

Partita molto difficile, molto tattica e molto nervosa.

Corini probabilmente voleva cercare di tenerla in equilibrio per poi provare un colpaccio nell'ultima mezzora. L'esperimento di mettere Ndoj trequartista al posto del solito Spalek (o del mio preferito: Tremolada) con Dessena a contenere non ha praticamente funzionato (più che per altro per incapacità del primo), anche se fino all'espulsione di Sabelli il piano aveva funzionato abbastanza bene e il Lecce non era stato granchè pericoloso. Non ha pagato nemmeno la scelta di mettere Mateju (probabilmente peggiore in campo, espulsione contraria) ma probabile fosse dettata anche dal turno infrasettimanale.

Purtroppo l'espulsione ha sparigliato tutte le carte e il Lecce s'è meritato il vantaggio con un assedio totale di un quarto d'ora (e sarebbe proseguito). Io come ho visto l'ingresso di Tabanelli ho detto "ahia" e infatti era proprio quello che mancava: uno che andasse dentro a creare problemi alla coppia centrale del Brescia, che ha retto fin troppo bene vista. Anche lui è uno dei principali artefici della probabilissima promozione del Lecce.

Torregrossa ha fatto la solita prova di grande generosità (molto meno Donnarumma) ma ha mancato colpevolmente la palla dello 0-1 in contropiede. Bisoli giocatore monumentale, addirittura meglio da terzino che da mezzala come solito.

Petriccione ha rischiato tantissimo il secondo giallo, ma è un ottimo giocatore e mio personale pupillo fin dai tempi della Ternana (può confermare Araki: gliel'ho consigliato l'anno scorso per il fantaB).

 

Poco male, non sono queste le partite da vincere e al Brescia mancano 4 punti in 3 giornate. 3 dovranno arrivare con l'Ascoli in casa, mercoledì alle 6.


  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#163 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 01 maggio 2019 - 18:56

JV7So1_v_400x400.jpg
 
L'ultima promozione del Brescia è stata 9 anni fa, con Beppe Iachini in panchina e il tandem Possanzini-Caracciolo davanti. C'è una forma di crudeltà nel fatto che poi l'Airone si sia sobbarcato gli ultimi anni di Corioni e la gestione fallimentare di Ubi Banca ma non abbia disputato questa grandiosa stagione. Col senno di poi, visto che il centravanti di riserva è arrivato solo a gennaio e non ha mai giocato, uno spazio se lo sarebbe preso e la promozione se la sarebbe meritata.
Ma se l'ultima promozione fu una sofferenza, con una stagione che svolta dopo il mercato di gennaio e dei playoff terribili, questa ha il sapore della cavalcata. A parte l'iniziale parentesi con Suazo (durata fin troppo), con Corini in panca il Brescia ha trovato prima il carattere, poi gli attaccanti, infine pure la difesa. Non sarà stato lo spettacolare Empoli dell'anno scorso, non sarà stato il doppio salto della SPAL, ma i gol nel recupero di Gastaldello contro il Lecce, di Romagnoli a Livorno, di Bisoli a Cosenza o la beffa di Tremolada a Palermo danno l'idea di quella che è stata la stagione della squadra: una promozione presa di forza, lottando sempre e strappando punto su punto anche nelle giornate peggiori, come provano le sole 4 sconfitte (a La Spezia con Suazo, a Venezia, in casa col Cittadella e l'ultima a Lecce).
Ma a parte il carattere, finalmente il Brescia ha messo in mostra giocatori interessanti. La copertina se la prende Tonali, che di Pirlo ha pochissimo ma rimane un gran bel progetto di giocatore, destinato probabilmente a ben altri lidi, ma tanto ha dato Bisoli (in tutti i ruoli: mezzala, mediano, trequartista, terzino), tantissimo Donnarumma che ha trascinato la squadra a suon di gol (25) fino a un paio di mesi fa, Torregrossa si è preso la squadra sulle spalle già dall'anno scorso e ha piazzato zampate di cui non penso credesse di essere capace, Romagnoli e Cistana sono cresciuti nel corso della stagione. Il gol promozione lo ha segnato Dessena.
Il merito vero però è del tecnico: Eugenio Corini. Allenatore quasi dato per perso (l'anno scorso esonerato dal Novara nelle zone basse del campionato), ha trovato la prima promozione nella sua città. Ha creato una squadra con un'identità ben precisa, con un 11 che è possibile recitare a memoria, pratica ma anche bella quando serviva (l'1-5 a Pescara, il secondo tempo di Cosenza, la crudele precisione in casa con la Salernitana) e ha di fatto dominato un campionato in cui non partiva tra le favorite.
La Serie A sarà dura e il Brescia, di solito, ci è di passaggio. Quasi impossibile, secondo me, chiedere di più a Torregrossa, Ndoj, Sabelli e co, per cui Cellino si dovrà ingegnare per sistemare quello che manca per salvarsi e non prenderne 6 dall'Atalanta. Col Cagliari ci riusciva.


  • 3

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#164 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4111 Messaggi:

Inviato 01 maggio 2019 - 19:11

Poteva essere anche il giorno della grande festa per il Lecce, complice il pareggio del Palermo, ma causa stanchezza post-Brescia e troppa ansia da prestazione, la squadra ha disputato una partita orribile contro un Padova praticamente in C. Adesso si decide tutto nell'ultima giornata. Il destino è ancora nelle nostre mani, contro lo Spezia ci basterà fare lo stesso risultato che il Palermo farà nel prossimo turno, ma rimango ancora cauto. Questa è una squadra che non è stata creata da subito per questo obiettivo e non vorrei che ci fosse la beffa Last minute. Il Palermo è piuttosto disastrato comunque, quindi le possibilità sono ancora a favore nostro, ma sarà un finale da brivido.
  • 0
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#165 10 Maggio 1987

10 Maggio 1987

    [pco] sporco scriba [pco] non sei degno della vita eterna

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5323 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 02 maggio 2019 - 00:04

JV7So1_v_400x400.jpg


peccato per questa schifezza di nuovo stemma che sembra una squadra di hockey, quello che c'era prima era molto bello con il font un po' fascio
  • 0

#166 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4499 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 02 maggio 2019 - 07:16

Bentornata Brixia, attendo il Lecce e continuo a tifare per un Livorno tutt'altro che spacciato.


  • 0

#167 selva

selva

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1089 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2019 - 07:44

Salvi con due giornate di anticipo, grazie anche a questa perla

 

Di questi tempi lo scorso anno il Cosenza era quinto in Lega Pro per poi compiere il miracolo nei play off e centrare la promozione...e il miracolo, se così si può definire, lo ha ripetuto quest'anno con la regia fondamentale di quella faina di Braglia che nonostante il poco materiale tecnico a disposizione e la partenza difficile (7 partite senza vittorie, con portieri da oratorio) ha costruito una squadra solida, molto attenta alla fase difensiva. Un 3-5-2 basso che all'occasione diventa un 5-3-2, dove le chiavi tattiche sono state il regista arretrato Luca Palmiero e i continui movimenti a smarcarsi di Gennaro Tutino. Ma molto hanno dato i "gregari": il 31enne Bruccini all'esordio in B, il portiere Perina e i difensori Dermaku (l'anno prossimo mi sa che lo vedremo in A) Legittimo e Idda, il tuttocampista Sciaudone (5 gol da gennaio), e Tommasino D'orazio un terzino scarsissimo ma dal cuore operaio.


  • 3

#168 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 14667 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2019 - 08:51

duck, mi fai il tuo toto-playoff?

se la giocheranno palermo e benevento? il pescara si sta solo risparmiando per il gran finale o fa proprio schifo?


  • 0

#169 redeifiordi

redeifiordi

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 414 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2019 - 10:03

Nonostante in quanto sampdoriano e gemellato col Bari dovrei averlo in odio (e anche perchè qualche anno fa si salvarono a scapito nostro), facendo i debiti scongiuri sono contento per il Lecce, forse perchè mio nonno era originario di Squinzano. Con la salita del Brescia torniamo ad una serie A vecchio stile -almeno come nomi- che mi fa piacere.


  • 0

#170 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2019 - 12:07

duck, mi fai il tuo toto-playoff?

se la giocheranno palermo e benevento? il pescara si sta solo risparmiando per il gran finale o fa proprio schifo?

 

Intanto bisogna vedere chi ci va, perchè la crisi di Verona (che ora ha in panchina Aglietti) e Pescara e il periodo d'oro della Cremonese ha rimescolato le carte. Anche Cittadella e Perugia potenzialmente ce la possono fare.

Le favorite sono indubbiamente Palermo e Benevento (sempre che il Lecce non faccia scherzi) ma sotto può succedere di tutto, anche perchè conta pure il momento di forma. Non ci scordiamo di Carpi - Frosinone.

 

Insomma ne parliamo tra una decina di giorni.


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#171 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3273 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 04 maggio 2019 - 10:27

Il Palermo passa alla Arkus di Walter Tuttolomondo,direi che i tifosi rosanero possono stare sereni.
  • 0

#172 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2019 - 17:46

Arrivano altri verdetti.

 

Partiamo dalla fine: le retrocessioni. Ci lascia il Carpi, che non è mai stato veramente nel campionato. Già probabilmente la scelta di iniziare il campionato con Chezzi (un signor nessuno) poteva dare qualche idea, ma nemmeno con l'usato sicuro sono riusciti a cavare fuori qualcosa. 64 gol subiti in 35 partite, 14 in più della seconda peggior difesa del campionato, anche con il calcio pedate e catenaccio di Castori.

Retrocede anche il Padova, che almeno ha dato l'impressione di giocarsela. Bisoli ha puntato sulle sue qualità principali: la grinta e la voglia di lottare fino al 90° ma la squadra era francamente troppo scarsa per restare in categoria (nemmeno Foscarini è riuscito a cavare qualcosa, figuriamoci Centurioni). Nonostante l'ultimo colpo di coda di queste giornate (2-1 in casa col Lecce, 1-1 a Palermo, 3-3 oggi a Benevento con il gol del pareggio al 94° di Coda dopo il vantaggio al 92° di Barate che suona veramente come ultima beffa. Il grosso limite del Padova è stato il rendimento casalingo: solo 3 vittorie e 13 gol fatti.

Davanti a queste due, è il caos. Il Venezia riesce a strappare un 2-2 interno col Pescara ma alla fine Cosmi ha raccattato solo una vittoria, e così non si va da nessuna parte.

Vince il Livorno oggi con il Carpi ed è il 4° risultato utile consecutivo, che lo porta a 38 punti a pari con la Salernitana. Devono ancora giocare Foggia (domani sera in casa col Perugia) e la Salernitana sempre in casa con il Cosenza, già matematicamente salvo. Il Crotone perde a La Spezia ma galleggia ancora. Ora come ora, sarebbero retrocessa direttamente il Foggia e ai playout andrebbero Venezia e Livorno. Attenzione che se ci sono 5 punti di distacco tra quartultima e quintultima, i playout non si disputano.

 

La situazione:

Foggia (34): Perugia, VERONA

------------------------------------------------------

Venezia (35): CARPI

Livorno (38): PADOVA

------------------------------------------------------

Salernitana (38): Cosenza, PESCARA

Crotone (40): Ascoli

 

Il Venezia è in vantaggio negli scontri diretti con il Foggia ma non con il Livorno e la Salernitana. La Salernitana è in vantaggio rispetto al Livorno ma non con il Crotone.

La situazione quindi è parecchio ingarbugliata.

 

Passiamo ai playoff. Nonostante il pareggio di oggi il Benevento è matematicamente ai playoff. Il Palermo, vincendo ad Ascoli per 1-2 (primo gol in B di Haas) tiene vive le speranze di salire direttamente (inchieste permettendo, è questa la spada di Damocle sul campionato). Palermo - Cittadella e Lecce - Spezia saranno gli incroci per decidere il secondo posto. Il Lecce deve fare lo stesso risultato o meglio del Palermo, che è a -1. Si potrà permettere di pareggiare, in caso di sconfitta dei pugliesi, perchè sono in vantaggio negli scontri diretti.

Dietro, anche qui è il caos. Al Pescara manca un punto, lo Spezia è in buona forma ma se la vedrà in un infernale Via del Mare, il Cittadella ha sterminato l'esordio del Verona di Aglietti tornando alla vittoria quando sembrava che i playoff gli stessero sfuggendo di mano, la Cremonese conferma il momento positivo pareggiando in casa per 0-0 con il Brescia. Il Perugia deve ancora giocare e avrà uno scontro diretto in casa all'ultima. Non è banale nemmeno il piazzamento finale, perchè i preliminari playoff sono infidi e bastardi.

 

La situazione:

Pescara (52): Salernitana

Spezia (51): LECCE

Cittadella (50): PALERMO

Cremonese (49): PERUGIA

---------------------------------------------------

Verona (49): Foggia
Perugia (47): FOGGIA, Cremonese
 
La Cremonese non è davanti al Verona per scontri diretti (sono entrambi finiti 1-1) ma per differenza reti. Il Pescara non è automaticamente qualificato perchè in svantaggio negli scontri diretti rispetto al Verona nè ha una differenza reti migliore della Cremonese (scontri diretti a pari). Gli altri incroci sono talmente tanti e con tante possibilità di classifiche avulse che li vedremo più avanti in settimana quando, si spera, qualche quotidiano farà lo schemino definitivo con tutte le possibilità.

  • 2

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#173 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2019 - 11:48

asd  asd  asd

 

La Salernitana riesce nell'impresa di perdere 2-1 in casa contro il Cosenza già salvo, per cui esonerato il ridicolo Gregucci (ve lo dicevamo, io e guast...). Al suo posto probabilmente Menichini.


  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#174 10 Maggio 1987

10 Maggio 1987

    [pco] sporco scriba [pco] non sei degno della vita eterna

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5323 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 06 maggio 2019 - 12:08

abbiamo un sogno nel cuore


  • 0

#175 Garparaghini

Garparaghini

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20530 Messaggi:

Inviato 06 maggio 2019 - 12:10

Livorno che può fare il colpaccio all'ultima giornata.
  • 0
"Correr, corre cualquiera, pero jugar al fútbol es más complicado."
(Juan Román Riquelme)

 


#176 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4499 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 06 maggio 2019 - 13:15

asd  asd  asd

 

La Salernitana riesce nell'impresa di perdere 2-1 in casa contro il Cosenza già salvo, per cui esonerato il ridicolo Gregucci (ve lo dicevamo, io e guast...). Al suo posto probabilmente Menichini.

ma poi a chi era subentrato? mi ricorda un po' il Genoa che a metà stagione ha silurato Ballardini, ottima mossa (anche se pure la vendita di Piatek ha fatto il suo, ma sono off topic)


  • 0

#177 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2019 - 18:21

Il Foggia ha vinto 1-0 in casa col Perugia (a sto punto playoff molto difficili) e inguaia il Venezia, aggiorno la situazione:

 

PLAYOFF:

Pescara (52): Salernitana

Spezia (51): LECCE

Cittadella (50): PALERMO

Cremonese (49): PERUGIA

---------------------------------------------------

Verona (49): Foggia
Perugia (47): Cremonese
 
 
RETROCESSA:
Venezia (35): CARPI 

------------------------------------------------------ 

PLAYOUT:

Foggia (37) VERONA

Livorno (38): PADOVA

------------------------------------------------------

SALVE:

Salernitana (38): PESCARA

Crotone (40): Ascoli


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#178 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4499 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 08 maggio 2019 - 07:36

la Cremonese ai play off senza un merito, senza un perché, a questo punto li vincono facile


  • 0

#179 Garparaghini

Garparaghini

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20530 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2019 - 07:53

guast, da buon campanilista, sento puzza di colpaccio

 

giphy.gif


  • 0
"Correr, corre cualquiera, pero jugar al fútbol es más complicado."
(Juan Román Riquelme)

 


#180 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19958 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2019 - 18:07

la Cremonese ai play off senza un merito, senza un perché, a questo punto li vincono facile

 

In realtà guast la Cremonese ha un merito che in B non conta quasi mai un cazzo ma che, in alcuni casi, può portare perfino alla promozione (il Carpi ma pure il Benevento due anni fa). La Cremonese ha la miglior difesa della categoria, con livelli da Serie A (30 gol subiti in 35 partite) e questo aiuta parecchio in un campionato in cui la media per accedere ai playoff è di 1,4 punti a partita.

Già tenere uno 0-0 è oro colato, specialmente se poi fai un filotto di vittorie sul finale di campionato come successo a loro. Per passare dalla salvezza ai preliminari playoff bastan veramente due-tre vittorie di fila e questo è capitato alla Cremonese.

 

In attesa dei quotidiani, un blog prova a metter chiarezza sui possibili scenari: https://www.ilveggen...ltima-giornata/


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq