Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Musica Classica In Vinile


  • Please log in to reply
10 replies to this topic

#1 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 09 marzo 2018 - 16:11

Allora ultimamente mi garba ascoltare la classica. Avendo un impianto ottimo ma concepito per l'ascolto dei dischi, ho notato che la cosa che più conta, oltre all'ovvia qualità di incisione, è la bontà della plastica utilizzata per il supporto.

 

Girando per mercatini si trovano tantissimi dischi a prezzi stracciati, ma quali etichette scegliere? Ad esempio ho già abolito i Deutsche Grammophon perché fanno oggettivamente cagare, il vinile soprattutto è di qualità scadente, con numerosi "tic" che disturbano l'ascolto anche col supporto nuovo. Gli RCA dipende, alcuni suonano benissimo altri fanno pena, etc.

 

C'è qualche esperto in materia?


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#2 Greed

Greed

    me ne fregio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11329 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2018 - 16:50

Prova Decca: forse essendo una casa non solo classica potrebbe essere più attenta a queste cose. Ipotizzo..

Comunque ricordo una vecchissima discussione in cui si parlava proprio di classica e vinile. Si diceva che il binomio funziona poco perché questo tipo di supporto restituisce meno fedelmente i continui oscillamenti della dinamica (dal pianissimo al fortissimo), rispetto al cd.


  • 2

#3 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 09 marzo 2018 - 16:59

Che ascolti di classica? Sinfonie, musica per piano, concerti o altre cose? Non ti ci vedo bene con la lirica asd tempo fa ti consigliai qualcosa di Chopin penso i notturni che edizione hai preso che non mi ricordo


La Deutsche grammophone in cd ha un sound troppo pulito, diciamo che non è la mia etichetta preferita ma ci sarebbero alcune cose irrinunciabili tipo lo stabat mater di Pergolesi diretto da Abbado ma anche alcune sinfonie di Beethoven dirette da Karajan etc.. magari i dischi che hai comprato non sono stati tenuti bene

Come sound preferisco la emi ( parlo di registrazioni storiche) meno pulito ma più profondo, rende bene in cd figuriamoci in disco, tra l'altro parecchi cd di questa etichetta hanno il riversamento diretto dai nastri originali senza alcuna rimasterizzazione di sorta quindi penso che il sound del disco vinile dovrà essere qualcosa di eccezionale
  • 0

#4 Suxxx

Suxxx

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21136 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2018 - 17:58

Prova Decca: forse essendo una casa non solo classica potrebbe essere più attenta a queste cose. Ipotizzo..

Comunque ricordo una vecchissima discussione in cui si parlava proprio di classica e vinile. Si diceva che il binomio funziona poco perché questo tipo di supporto restituisce meno fedelmente i continui oscillamenti della dinamica (dal pianissimo al fortissimo), rispetto al cd.

effettivamente hai ragione

la classica si ascolta meglio in cd

ho parecchi vinili, anche della Decca, ma con il cd vai sul sicuro ed è meglio in fin dei conti


  • 0

#5 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11732 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2018 - 18:35

Prova Decca: forse essendo una casa non solo classica potrebbe essere più attenta a queste cose. Ipotizzo..

Comunque ricordo una vecchissima discussione in cui si parlava proprio di classica e vinile. Si diceva che il binomio funziona poco perché questo tipo di supporto restituisce meno fedelmente i continui oscillamenti della dinamica (dal pianissimo al fortissimo), rispetto al cd.

 

si è così, anche se personalmente odio quel'uso così estremo della dinamica, del tipo passaggio impercettibile che non capisci che minchia stiano suonando, alzi il volume e due secondi dopo esplosione nucleare a diciottomila decibel, è una roba che mi mette l'ansia


  • 1

#6 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 09 marzo 2018 - 20:30

Prova Decca: forse essendo una casa non solo classica potrebbe essere più attenta a queste cose. Ipotizzo..

Comunque ricordo una vecchissima discussione in cui si parlava proprio di classica e vinile. Si diceva che il binomio funziona poco perché questo tipo di supporto restituisce meno fedelmente i continui oscillamenti della dinamica (dal pianissimo al fortissimo), rispetto al cd.

 

 

Decca mi è stata consigliata si. Il problema non è la dinamica, ma i "clic" che superano in intensità la musica nelle parti "piano". con certi dischi sono veramente insopportabili, tipo appunto i Deutsche. 


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#7 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 09 marzo 2018 - 20:32

La Deutsche grammophone in cd ha un sound troppo pulito

 

 

Non è "pulito", è inespressivo, piatto, almeno su disco. Poi il materiale è scadente cazzo, si sente proprio anche con dischi nuovi di cellophane!


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#8 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 09 marzo 2018 - 20:33

 i notturni che edizione hai preso che non mi ricordo

 

 

 

RCA, suona divinamente <3


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#9 L'Ascia

L'Ascia

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2510 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 14:12

RCA con la registrazione ortofonica. Ho dei vinili degli anni Cinquanta dal suono spettacolare ancora oggi. Appena mi risistemo equalizzatore e giradischi Technics nello studio nuovo mi sparo la Petrushka di Stravinsky diretta da Monteux, annus domini 1959.
  • 0

RIDATECI NOTKER!


#10 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2289 Messaggi:

Inviato 20 marzo 2018 - 11:54

la registrazione ortofonica


l'ho googlata - per prudenza - pur intuendo già il risultato: registrazione ortofonica non ha alcun senso
ovviamente la registrazione di un orchestra è la cosa più difficile in assoluto (anche nelle formazioni più piccole non si procede quasi mai con un consueto multitraccia, dato il valore dell'ambiente e della gestalt sonora) e vi sono varie scuole a riguardo per il posizionamento dei microfoni
ci sono anche piccole etichette italiane specializzate in musica classica con qualità audiophile (es. Velut Luna/Fone'), però ovviamente una lacca ti costa sui 35 euro (troppo) e il catalogo è limitatissimo
 

i Deutsche Grammophon perché fanno oggettivamente cagare, il vinile soprattutto è di qualità scadente, con numerosi "tic" che disturbano l'ascolto anche col supporto nuovo. Gli RCA dipende


allora, con i "tic" credo che tu intenda i disturbi c.d. pop/crackle: ora su supporto nuovo io (che compro ogni tanto su amazon) rispedisco indietro con reso gratuito per prodotto difettoso; tali difetti (sul nuovo) sono dovuti ad imprecisioni di incisione (raramente) o (molto più frequentemente) a utilizzo di pasta di vinile riciclata (che quindi presenta impurità rivelate nella tracciatura dalle nostre demiurgiche testine)
su supporti usati possono essere dovuti (nel migliore dei casi) ad una sedimentazione dello sporco (ergo potresti dedicare un giorno all'anno - d'estate o primavera magari! - al "bucato", con una lavadischi knosti da 50 Euro); funziona (anche discretamente) se si tratta di sporco che non ha compromesso la traccia; in caso contrario ovviamente c'è poco da fare

 

strano comunque che la Deutsche faccia vinili di merda: Cesarone Ricci (fondatore della Fone') mi disse che quasi tutte le etichette audiofile di vinili stampano in Germania, in quanto ci sono le stamperie di più alta qualità (ma magari la Deutsche - tedesca - non stampa in Germania, prova guardare sui dischi incriminati)


  • 0

#11 L'Ascia

L'Ascia

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2510 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2018 - 01:30

Mi sono espresso male. Il sistema noto come Living Stereo della RCA, o meglio "Stereo Orthophonic High Fidelty Recording" è quello con cui son state incise le ultime performance della NBC Orchestra diretta da Toscanini prima del ritiro, per fare un esempio.
Anche se pensati per essere suonati su apparecchi prodotti dalla RCA, vanno bene su qualunque giradischi. Garantito.

Non avendo gli LP sotto mano al momento ho dovuto aiutarmi con Google e in effetti in italiano non si trova molto.
  • 0

RIDATECI NOTKER!





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq