Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Max Grassi - Bogart Hotel (Magnini, Galletti) 2017


  • Please log in to reply
1 reply to this topic

#1 MilleLire

MilleLire

    IL MORALIZZATORE

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3789 Messaggi:
  • LocationFirenze

Inviato 05 febbraio 2018 - 17:43

grassi-bogarthotel_1516783119.jpg

Anche se è contrario al protocollo aprire thread inerenti le proprie recensioni lo faccio perché dovete dare una chance a questo splendido lavoro. Il mio parere lo esprimo nella recensione, alla quale rimando:

http://www.ondarock....bogarthotel.htm

Piccolo abstract e il gioco è fatto, ascoltatelo e dite la vostra!

La qualità della session band che ha partecipato alle registrazioni è l’autentico valore aggiunto dell'album: hanno suonato artisti del calibro di Livio Magnini (Bluvertigo, che ha anche co-prodotto e mixato il disco presso gli Saman Studio di Milano), Antonio Righetti, Robby Pellati (sezione ritmica della “Banda” di Ligabue), Dario Ciffo, Pepe Ragonese, Michele Monestiroli, Andy Fumagalli, Elio Marchesini, Livia Rosati e Nicolò Fragile.
  • 1
Immagine inserita

#2 good vibrations

good vibrations

    Utente in cerca di nuovi stampi per il rock

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7559 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 05 febbraio 2018 - 19:10

Incuriosito dalla recensione gli ho dato un ascolto (anche più di uno).
Ci sento molto di Benvegnù, a partire dal (bel) timbro di Grassi.

Concordo con la recensione che parla di "Click" come uno dei pezzi cardine (bellissimi sia gli inserti che l'assolo di sax).

La mia preferita però è "Vagabondi a metà".
Oggi.
Domani sarà "Amedeo e Jeanne", di sicuro.
7 pieno anche per me.
  • 1
Posted Image




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq