Vai al contenuto


Foto
- - - - -

L'ironia (Cose Che Ci Fanno Ridere Ma Anche Riflettere)


  • Please log in to reply
8 replies to this topic

#1 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3287 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 30 gennaio 2018 - 19:05

Credo mi tocchi aprire il topic, visti i recenti sviluppi negli status (tutti di Elle! prendetevela con lui). Ci provo così: già mi vedo preso in giro da häxan con qualche font ridicolo in rosa. Se mi dice bene.

1. Oggidì sono di moda i livelli di ironia, nascondendosi malamente sotto i quali è possibile comunicare innocuamente messaggi reazionari, d'odio e di disprezzo. Qualche tempo fa, in quel tempo liscio e indistinguibile della rete, ridevo divertito per una pagina Facebook alla quale avevo assegnato quella forma minimale, drasticamente ridotta e, perciò, commerciabile di apprezzamento che è il like. Oggi controllo la stessa pagina e trovo scritto questo.

Spoiler


2. C'è un'antica parabola, non ricordo se ebraica o musulmana - controllerò - nella quale un condannato a morte evade dal carcere, allertando l'intera città. Dopo essersi recato alle mura, le guardie gli domandano chi sia. Al che il criminale, già vestito di stracci, risponde, dissimulando un'assente ubriachezza, di essere il pericoloso uomo che stanno cercando. I guardiani ridono divertiti e gli lasciano attraversare il confine.

3. Si dissimula ironicamente la propria voce quando si vuole esprimere un messaggio connotato come un cliché, ormai scaduto tra i peggiori luoghi comuni. Non si può dire "ti amo disperatamente" a una donna molto colta. Ma si può ottenere lo stesso una dichiarazione d'amore dicendole "come direbbe Liala, ti amo disperatamente". (Esempio trito e ritrito tratto dalle Postille a Il nome della rosa.)

4. Un messaggio ironico è un messaggio per il quale il codice, o il sistema culturale di riferimento, non è trasparente. L'ironia è allora una chiave di decodifica, uno strumento che si usa quando un messaggio crea un attrito con le aspettative; l'ironia è allora il movimento che lo riporta alla normalità.

5. Jobless millions whysked away, at least we have more room to play.
Spoiler


6. Essendo l'ironia un processo, questo può concludersi felicemente e andare in porto con successo, ma può anche condurre a una decodifica aberrante. Tuttavia, precisamente, quis iudicabit? (Questa domanda, che fonda il monopolio interpretativo, ossia il fondamento trascendente di ogni potere, sembra elusa da una qualche intima caratteristica anarchica dell'ironia.)

7. Non puoi essere serio! Stai scherzando, vero?!

8. L'ironia è, di fronte al messaggio, quello che è in logica la negazione di un'immagine dei fatti: il distanziamento è binario, ma si può intorbidire e oscurare il messaggio a diversi livelli di complessità. L'ironia è un fatto linguistico, un artificio retorico. Il linguaggio traveste i pensieri. E precisamente così che dalla forma esteriore dell'abito non si può concludere alla forma del pensiero rivestito; perché la forma esteriore dell'abito è formata per ben altri scopi che quello di far riconoscere la forma del mondo (Tractatus, 4.002). La negazione (il segno – ) appartiene al senso; così viene a collocarsi fuori dal mondo. Allo stesso modo possiamo considerare l'ironia un fatto di linguaggio.

9. Cambiando libro, l'ironia determina un certo gioco linguistico? Qui la parola "gioco linguistico" è destinata a mettere in evidenza il fatto che il parlare un linguaggio fa parte di un'attività, o di una forma di vita. (PU, §23)

10. Sembra che in Platone l'idea aristocratica delle differenze gerarchiche inevitabili tra gli uomini (forme di vita?), comporti la necessità di parlare a ognuno di loro in maniera differente (giochi linguistici?). Irony is essentially related to the fact that there is a natural order of rank among men (Leo Strauss). L'ironia ha in sé la necessità di più layers.

11. Si può sottovalutare l'ironia di qualcuno. Non credevo scherzassi fino a quel punto.

12. Rispondere a una determinata ironia rende parte di una comunità; comunità di intenti, di orizzonti e di prospettive. Rende partecipi di una forma di vita. Essa si situa tra le pieghe del codice e quindi è la sua natura selezionare i destinatari. Tornando all'inizio, le agglomerazioni di followers dietro i memers sono già da sempre politiche.


  • 8

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#2 LukakuFakeTroll

LukakuFakeTroll

    TOPAZIO

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10728 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 30 gennaio 2018 - 19:23

Stasera tu, Absent e Russian mi fate impazzire.
O tiri fuori altri numeri o mi ricoverano, ma poi perché in questa sezione? Capito, però...
  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#3 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11880 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2018 - 19:34

butto lì un pensiero libero (che fortunatamente ho sentito diverse volte da altri), ma mi dà molto fastidio che l'ironia venga usata come scusa per pararsi il culo e non prendersi mai la responsabilità di dire di cosa si sia convinti seriamente. Del tipo dico la cosa più cinica o ributtante del mondo, ma se poi qualcuno risponde seriamente è colpa sua che ha abboccato all'esca e non capisce che si scherzava. Mi pare sia diventata un'abitudine diffusissima.


  • 9

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#4 LukakuFakeTroll

LukakuFakeTroll

    TOPAZIO

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10728 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 30 gennaio 2018 - 19:59

(che fortunatamente ho sentito diverse volte da altri)


Anche dai colpevoli, o quasi, comunque sì, penso siamo quasi tutti d'accordo.
Adesso però la mia battaglia è contro i "layers" di ironia. Altro problema simile a quello che dici: Freud ha detto che scherzando si può dire di tutto, anche la verità, allora metto insieme un sacco di scherzi a mezza bocca e poi ognuno si trovi il suo passaggio da considerare vero o da perdonare appunto in quanto ironico.

Finché lo faccio io sul forum, è un conto. Quando diventa l'abitudine di chi sostiene di fare critica sociale e filosofia, e farlo di mestiere, senza essere Socrate o lassigue che parla col singolo, ma avendo un'influenza generalizzata (tra Terapia Di Gruppo e Tramonto delle Istituzioni), scrivendo libri, andando in tv, scimmiottando Carmelo Bene etc -diventa un altro conto.
Poi c'è chi parte e torna al demenziale (Bello Figo) e chi, come già detto, fa l'aspirante Umberto Eco per lavoro, o insomma è un *intellettuale*.

Resta che l'ironia "vera" è una virtù vera e certi personaggi privi ispirano una varietà di sentimenti fra compassione, tristezza e paura.
  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#5 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3287 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 30 gennaio 2018 - 20:38

Va be', ho finito adesso di scrivere, ho pure fame e non mi ero accorto di aver fatto partire il topic: che imbranato  asd Quindi Elle ricontrolla e capirai. Poi volevo dare questa piega qui, aspettandomi tanti esempi di cose ironiche-ma-belle.


  • 0

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#6 häxan

häxan

    ▣║█║░██░

  • Moderators
  • 975 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2018 - 21:41

Ci provo così: già mi vedo preso in giro da häxan con qualche font ridicolo in rosa. Se mi dice bene.

 

𝓟𝓮𝓻 𝓣𝓮 𝓼𝓸𝓵𝓸 𝓵𝓮𝓽𝓽𝓮𝓻𝓮 𝓭'𝓪𝓶𝓸𝓻𝓮...

 

[non scrivo IT perché momentaneamente non ho nulla di interessante da scrivere sull'argomento; però seguo]


  • 0

Quando ero giovane e leggevo Deleuze pendendo dalle sue labbra come una puttanella

 

Non la buttiamo sempre sulla campagna e sulle colline per favore.


#7 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7294 Messaggi:

Inviato 01 febbraio 2018 - 10:10

DeVo e il dramma dell'ironia(?):

Spoiler

 

Tornando all'inizio, le agglomerazioni di followers dietro i memers sono già da sempre politiche.

raggruppate per layer di ironia.


  • 1

#8 Tana delle Tigri

Tana delle Tigri

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2279 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2018 - 10:59

In Ungheria c'è il partito Kètfarku Kutyapàrt (il cane con due code) nato e sviluppatosi per scherzo, che hanno per appunto usato la tattica del ironia per ogni campagna politica. Si autofinanziano e di conseguenza usano i cartelloni per comunicare, per lo più battute come: "al 93% non ruberemo" e cosi via. Sono diventati parecchio famosi, si sono fatti intervistare praticamente da ogni canale TV e altra forma di media: ovviamente non è mai nata una intervista seria, mandando in totale confusione l'intervistatore di turno. è un po' come se un personaggio alla Maccio Capatonda mettesse su un partito in Italia. 

 

Detto ciò, può sembrare una divertente cazzata del tutto irrilevante, ma il partito è già nella storia dell'UE: di fatto, all'ultimo referendum proposto da Orbàn contro le quote obbligatorie per immigrati imposto da BRX, l'unico partito a fare opposizione sono stati loro, tra il silenzio totale della sinistra e la neutralità (?) del partito verde. Hanno risposto alla propaganda di Orbàn in questo modo:

 

Orbàn: Lo sapeva? A partire dalla crisi migratoria, 300 persone sono rimaste vittime di attacchi terroristi.

Risposta Partito del cane a 2 code: Lo sapeva? Anche i conquistatori-padri della nazione erano migranti.

 

e cosi via. L'obbiettivo era quello di non fare superare il quorum del 50% al referendum, scrivendo sul foglio per lo più la prima cazzata che ci viene in mente, ed infatti il quorum non fu superato, ma ci furono tantissime schede bianche, con disegni di peni, battute, ecc. 

 

lsd.jpeg


  • 6

#9 Tana delle Tigri

Tana delle Tigri

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2279 Messaggi:

Inviato 24 marzo 2018 - 15:08

ecco come si presenta il partito di cui sopra nel spot sulla carta più importante per le prossime elezioni:

 

https://index.hu/bel...teven_percekig/

 

purtroppo il video non è ancora stato caricato su youtube, dovete guardare il primo video.  asd


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq