Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Mollare La Scuola Aka Fermarsi Alla Terza Media. Cause.


  • Please log in to reply
90 replies to this topic

#1 Guest_Resp Into_*

Guest_Resp Into_*

    Maledettooo! Maledetooo! Maledettooo!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2496 Messaggi:
  • LocationNo-go Zone

Inviato 22 ottobre 2017 - 20:48

"Uno studente italiano su tre abbandona la scuola statale superiore senza aver completato i cinque anni. È quanto emerge dai dati del ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca elaborati nel dossier Dispersione di Tuttoscuola. Un dato che in alcune regioni, come le isole, arriva a quota 35–36 per cento."

Io so di provenire da un contesto culturale e sociale super-privilegiato rispetto a tante situazioni italiane, ma non riesco a non domandarmi come sia possibile non portare a termine un corso di studi superiore.

Ragioniamo: sono abbastanza sicuro che dipenda solo in parte dalle capacità scolastiche dei ragazzi. Nel mio liceo c'era gente asina che seppure con fatica, non è mai stata bocciata; e in ogni caso esistono decine di indirizzi e scuole poco impegnative (non che io mi sia mai ammazzato di fatica allo scientifico comunque). È veramente solo una questione famigliare?

Una domanda forse ingenua, che si fa a 15/16 anni (Suppongo che chi lascia lo faccia dopo il primo anno, non so se c'è ancora qualcuno che neanche ci prova)? Ok si lavora, ma come, dove? Sospetto che tanti riescano a fare poco per almeno 2/3 anni.

Forse la risposta semplice al topic è: solo una parte degli adolescenti ha la maturità per scegliere cosa è bene fare per il proprio futuro, gli altri hanno bisogno di essere guidati e quando la guida manca succedono guai.
  • 0

OBIETTIVO MEDIA DI ALMENO UN + A POST RAGGIUNTO ;)

 

 

raramente ho visto un'immagine più autenticamente devastante dell'inermis dell'uomo contemporaneo occidentale


#2 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11525 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 20:56

senza una laurea in scienze delle comunicazioni e un solido pedigree in campo tennistico, o sei un mediceo figlio dei fiori che ha l'opportunità di vivere la vita nutrendosi di sogni alpestri o è condannato a morte.

 

la scuola italiana comunque è miserabile, è diventata solo un luogo ove lupanare, mafiare, de socializzare... chi ha la mia età sa benissimo che uscire da un ITC DA VINCI a Trieste ti portava immediatamente alla Cassa di Risparmio o in qualche Agenzia Esplorativa del Guadagno Assicurativo.

 

diciamo che le mie superiori (tristissimi anni novanta) novantiane si divorano tre quarti di economia e commercio di adesso. Leani, Gerussi, Alberi erano abeti indissolubilmente difficili da sormontare, per non parlare di Zollia e del VERO bullismo che dominava la sede allora e adesso locata dalle parti di San Giacomo, vicino all'ex piscina comunale.


  • 1

#3 Cyclo

Cyclo

    In un profluvio di punti inerrogativi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6178 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 20:58

Resp, tieni conto che l'obbligo scolastico finisce a 16 anni.

Quindi c'è già chi si iscrive alla scuola superiore con l'idea di traccheggiare per due anni così da arrivare ai 16 (sono, idealmente, i figli di coloro che andavano a lavorare alla fine delle scuole medie).

 

E poi non si capisce bene come si incasellano, in questa ricerca, quanti completano una scuola professionale di tre anni.

Non fanno cinque anni, ma arrivano ad un diploma.

E quindi?


  • 1

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#4 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12129 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 23 ottobre 2017 - 07:47

Contesto familiare.

NIent'altro


  • 1
FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

#5 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6416 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:17

Vado leggermente fuoritema.

 

Un mio amico ha insegnato un anno matematica in un istituto professionale e mi dipingeva un panorama oggettivamente deprimente, con classi di 30 ragazzi in cui 3 o 4 studiano normalmente e gli altri vanno a scuola a non fare un cazzo per 5 ore ogni mattina.

Mi diceva che dopo le prime lezioni aveva preso l'abitudine di esordire ogni giorno dicendo: "Chi è interessato venga qui alla cattedra che spiego, gli altri non fate casino che mi incazzo."

Poi finiva che ogni 5 minuti doveva urlargli di smettere di fare casino.

 

A fine anno, classi intere (tranne i 3 o 4 che studiano) che avevano solo 3 in registro, sia agli scritti che agli orali.

E, ovviamente tutti (o quasi) promossi d'ufficio.

 

Poi, dalla quarta in poi, classi dimezzate, perché molti non hanno voglia di stare tutte le mattine ad annoiarsi 5 ore.

 

P.S. la cosa più divertente era quando i ragazzi bestemmiavano in classe, e lui gli urlava dietro:

"Chi è che ha detto Xiomaiale!!! non si dice Xiomaiale!!!!"


  • 9
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#6 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36296 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:26

*
POPOLARE

Vado leggermente fuoritema.
 
Un mio amico ha insegnato un anno matematica in un istituto professionale e mi dipingeva un panorama oggettivamente deprimente, con classi di 30 ragazzi in cui 3 o 4 studiano normalmente e gli altri vanno a scuola a non fare un cazzo per 5 ore ogni mattina.

 
Confermo!
 
e io ero l'intellettuale della classe

 


  • 17

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#7 Thælly

Thælly

    mascellona da bukkake

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6912 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:27

 

A fine anno, classi intere (tranne i 3 o 4 che studiano) che avevano solo 3 in registro, sia agli scritti che agli orali.

E, ovviamente tutti (o quasi) promossi d'ufficio.

Parliamo un secondo di questo?

Non nel senso che pensano molti, ovvero "andavano bocciati tutti". Perché a bocciarli cosa risolvi? Pensi che facendoli restare lì un anno in più improvvisamente li faccia comportare bene? Allora poi si mettono a studiare? Piuttosto mi chiedo come si arrivi a situazioni del genere, e che strumenti abbiamo per combatterle a parte la bocciatura, che per me è quasi insulsa, sicuramente dalle medie in giù. Se hai 11 anni e già hai una situazione famigliare/scolastica problematica, capisci poco, rimani indietro, non te ne frega più un cazzo e in aggiunta ti bocciano, non fanno che confermarti tutti i tuoi sospetti: sta roba qua (la scuola) non fa per me, non me ne frega un cazzo, vediamo di fare il meno possibile.


  • 3

Una tua action figure che quando la schiacci ti parla degli accordi.


#8 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6416 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:36

 

 

A fine anno, classi intere (tranne i 3 o 4 che studiano) che avevano solo 3 in registro, sia agli scritti che agli orali.

E, ovviamente tutti (o quasi) promossi d'ufficio.

Parliamo un secondo di questo?

 

 

Inizialmente la mia frase sui promossi d'ufficio proseguiva (poi ho cancellato) dicendo che era meglio tenerli qualche anno in più a scuola a non fare un cazzo che lasciarli allo stato brado.

 

Io, più che giusto o sbagliato, lo ritengo inevitabile date le premesse - cioè una scuola che di fatto è una "discarica sociale".


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#9 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:37

Io invece sono favorevolissimo alla bocciatura. Anche plurima. Dopo vi spiego tutto

#10 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12901 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:39

Vado leggermente fuoritema.

 

Un mio amico ha insegnato un anno matematica in un istituto professionale e mi dipingeva un panorama oggettivamente deprimente, con classi di 30 ragazzi in cui 3 o 4 studiano normalmente e gli altri vanno a scuola a non fare un cazzo per 5 ore ogni mattina.

Mi diceva che dopo le prime lezioni aveva preso l'abitudine di esordire ogni giorno dicendo: "Chi è interessato venga qui alla cattedra che spiego, gli altri non fate casino che mi incazzo."

Poi finiva che ogni 5 minuti doveva urlargli di smettere di fare casino.

 

Bisogna anche saperlo fare l'insegnante pero', eh. E mantenere il controllo della classe mi pare il minimo sindacale.

"Faccio il mio lavoro solo per chi e' interessato" e' una resa un po' facile e una scelta comunque controproducente e poco ripettosa anche per quelli che vogliono imparare.

Anch'io ho un amico che ha insegnato due anni in una scuola alberghiera ed era sempre li a lamentarsi degli studenti, quando da quel che racconava lui stesso mi sembrava che fosse lui ad essere un po' molaccione. Il tuo esempio e quello del mio amico mi sembrano dimostrare piu' che altro che spesso a insegnare viene mandata gente totalmente impreparata, se non proprio negata.


  • 0

#11 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36296 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 23 ottobre 2017 - 14:52

 

Vado leggermente fuoritema.

 

Un mio amico ha insegnato un anno matematica in un istituto professionale e mi dipingeva un panorama oggettivamente deprimente, con classi di 30 ragazzi in cui 3 o 4 studiano normalmente e gli altri vanno a scuola a non fare un cazzo per 5 ore ogni mattina.

Mi diceva che dopo le prime lezioni aveva preso l'abitudine di esordire ogni giorno dicendo: "Chi è interessato venga qui alla cattedra che spiego, gli altri non fate casino che mi incazzo."

Poi finiva che ogni 5 minuti doveva urlargli di smettere di fare casino.

 

Bisogna anche saperlo fare l'insegnante pero', eh. E mantere il controllo della classe mi pare il minimo sindacale.

"Faccio il mio lavoro solo per chi e' interessato" e' una resa un po' facile e una scelta comunque controproducente e poco ripettosa anche per quelli che vogliono imparare.

Anch'io ho un amico che ha insegnato due anni in una scuola alberghiera ed era sempre li a lamentarsi degli studenti, quando da quel che racconava lui stesso mi sembrava che fosse lui ad essere un po' molaccione. Il tuo esempio e quello del mio amico mi sembrano dimostrare piu' che altro che spesso a insegnare viene mandata gente totalmente impreparata, se non proprio negata.

 

 

 per riuscire a coinvolgere quasi tutti (alcuni erano delle bestie maledette asd) ci voleva un equilibrio sottilissimo tra "sta mano po esse fero e po esse piuma" e nel corso dei 5 anni sono stati pochi quelli che ci sono riusciti,vinceva la rassegnazione.


  • 2

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#12 Zpider

Zpider

    Procrastinatore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2568 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 15:03

 

 

A fine anno, classi intere (tranne i 3 o 4 che studiano) che avevano solo 3 in registro, sia agli scritti che agli orali.

E, ovviamente tutti (o quasi) promossi d'ufficio.

Parliamo un secondo di questo?

Non nel senso che pensano molti, ovvero "andavano bocciati tutti". Perché a bocciarli cosa risolvi? Pensi che facendoli restare lì un anno in più improvvisamente li faccia comportare bene? Allora poi si mettono a studiare? Piuttosto mi chiedo come si arrivi a situazioni del genere, e che strumenti abbiamo per combatterle a parte la bocciatura, che per me è quasi insulsa, sicuramente dalle medie in giù. Se hai 11 anni e già hai una situazione famigliare/scolastica problematica, capisci poco, rimani indietro, non te ne frega più un cazzo e in aggiunta ti bocciano, non fanno che confermarti tutti i tuoi sospetti: sta roba qua (la scuola) non fa per me, non me ne frega un cazzo, vediamo di fare il meno possibile.

 

 

Ma infatti dire "il contesto famigliare" è un po' na cazzata dai.

Chiaro che se cresci in un contesto complesso fatichi maggiormente a dar un valore a qualcosa che ti impegna tanto e che non ti hanno insegnato a riconoscere. Ma la scuola primaria dovrebbe proprio servire a colmare quel deficit. Dopo le elementari e le medie i ragazzi dovrebbero essere emancipati dalla condizione di partenza, e non parlo di capacità e nozioni, ma dell'aver almeno dato un senso allo studio e alla loro presenza in classe.

 

La verità è che in certi contesti, prima ancora che i genitori e i loro figli, a essere cinici sono spesso gli insegnanti, che - anche comprensibilmente [ma anche no] - abdicano al loro ruolo primario e passano all' "almeno non fate casino" di cui sopra.

Se faccio l'elenco delle salme che in 20 anni di insegnamento hanno imparato solo l'arte zen dello sbattersene il cazzo arriverò a un buon 50%. E non sono nato a Scampia. Gente che non mi ha lasciato nulla e di cui ricordo a malapena il nome, a differenza di quelli che ci sputavano il fegato e si incazzavano, giusto per l'orgoglio di ciò che stavano facendo dato che in questo paese del cazzo pensar di premiare chi lo fa è ritenuta un'eresia.


  • 3

#13 veryc

veryc

    E i ramo' ?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1370 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 15:23

I dati sono preoccupanti per una nazione il cui obiettivo dovrebbe essere quello di aumentare il livello culturale dei suoi cittadini.

Le colpe sono chiaramente un mix di fattori: mancanza di stimoli ed obiettivi degli studenti, lassismo dei genitori, mancanze da parte della scuola.

Il trend va assolutamente invertito e vanno previste modifiche importanti per cambiare rotta.

Bisogna tuttavia prendere atto che a sedici anni si è pronti per svolgere lavori per cui sono richieste poche competenze. I ragazzi devono prendere contatto col mondo del lavoro per capire cosa fa per loro e per capire che studiare è un privilegio enorme.

Vuoi lasciare la scuola a 16 anni? Bene, ma prima assaggia obbligatoriamente una periodo di lavoro in fabbrica.

Magari qualcuno resterà terrorizzato e farà carte false per tornare sui banchi, qualcuno invece potrebbe appassionarsi e imparare un mestiere utile per trovarsi un impiego.


  • 0

Ha già fatto tutto Black Mirror

 


#14 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4438 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 15:30

Bene, ma prima assaggia obbligatoriamente una periodo di lavoro in fabbrica.

hqdefault.jpg


  • 4

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#15 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 23 ottobre 2017 - 15:35

Bene, ma prima assaggia obbligatoriamente una periodo di lavoro in fabbrica.

hqdefault.jpg

A 16 anni era già 35 anni che scaricavo camion

#16 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6006 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 15:41

541a368e35a52fe381104d832777dcfd--oscar-


  • 3

#17 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36296 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 23 ottobre 2017 - 16:24

541a368e35a52fe381104d832777dcfd--oscar-

 

e fu così che iniziò ad ascoltare oscuri gruppi svizzeri 


  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#18 Koan ♄

Koan ♄

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1204 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 16:34

Io invece sono favorevolissimo alla bocciatura. Anche plurima. Dopo vi spiego tutto

 

Assolutamente no, o meglio in alcuni casi può effettivamente far riflettere una persona, vedi casi in cui succede. Ma concordo con Thelly, poi in particolar modo la bocciatura alle medie secondo me è ignobile.


  • 0

Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità; ma di tutte più grande è la carità!

 

RYM


#19 Cyclo

Cyclo

    In un profluvio di punti inerrogativi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6178 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2017 - 17:20

 

Io invece sono favorevolissimo alla bocciatura. Anche plurima. Dopo vi spiego tutto

 

Assolutamente no, o meglio in alcuni casi può effettivamente far riflettere una persona, vedi casi in cui succede. Ma concordo con Thelly, poi in particolar modo la bocciatura alle medie secondo me è ignobile.

 

 

Non vorrei sbagliarmi, ma mi pare di avere letto che da quest'anno la bocciatura è abolita sia alle elementari sia alle medie inferiori.


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#20 username

username

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5710 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 23 ottobre 2017 - 18:28

l'obbligo andrebbe aumentato fino ai 18 anni

 

cmq io ho smesso a 16  


  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq