Vai al contenuto


Foto
* * - - - 2 Voti

Mi spiegate l'utilità di "rate your music" ?


  • Please log in to reply
1604 replies to this topic

#1 alexanderplatz

alexanderplatz

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 79 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:13

Intervento non polemico, ma figlio di sincera curiosità ed incomprensione:

Vedo che molti utenti utilizzano ed hanno account su rateyourmusic.com

Qualcuno me ne spiega l'utilità, a parte il fatto di essere un'enciclopedia musicale universale e di essere web 2.0, quindi fico per definizione.

I voti ai vari album più o meno si equivalgono tutti (c'è qualche decimale di differenza) e sono quasi tutti molto elevati (è chiaro che tende a votare maggiormante il fan di un determinato gruppo/artista)...

Si si, puoi far conoscere al mondo i tuoi gusti e sentirtene gratificato...ma la di là di questo, come utente, che ci faccio oltre a controllare una data discografia....

...l'idea di desumere i miei gusti musicali da quelli di qualcun altro (che ha un gruppo o un genere preferito in comune) è sicuramente il trend del momento (vedi anche Pandora o lastFm)  ma mi pare più utile per gli analisti marketing delle majors che non per i consumatori...oltre a essere assolutamente non efficace come sistema di valutazione o di scoperta musicale...almeno per me.


  • 0

#2 Veteran of Disorder

Veteran of Disorder

    Baron Samedi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1354 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:40

Necessità di affermazione del proprio io, dimostrazione di esistenza da parte di masse nerd altrimenti relegate nei bui anfratti della rete, strumento sostitutivo delle chat erotiche per i suddetti, mezzo di catalogazione...
  • 0

#3 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:46

Molto semplicemente a me non frega proprio niente delle classifiche stilate da qualsiasi persona, sia essa utente di ondarock, membro di scientology o anonimo navigatore internet.

Però il sito è utile, è appunto una specie di allmusic, ci ho trovato commenti interessanti su alcuni dischi di cui si trovano poche recensioni, al di là del fanatico ti faccio presente che esistono anche ascoltatori di una certa preparazione che possono scrivere cose interessanti su alcuni dischi.

Se trovi sempre gli stessi voti è perchè cerchi sempre la stessa roba!
  • 0

#4 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:49

? da tantissimo che pensavo di aprire una discussione simile. RYM sembra considerata una sorta di bibbia da molti, anche all'interno di questo forum: ricordo che in sede di compilazione delle classifiche di fine anno capitò di leggere cose tipo "il disco tal dei tali non c'è nemmeno su RYM". E allora? Non è che la musica non esiste se non è contemplata e "votata" su RYM! Se si cerca dun database si possono usare tranquillamente Gracenote e Allmusic, oltre che reperire informazioni in migliaia di altri modi in giro per la rete.
Quanto poi alla necessità di fare classifiche e dare valutazioni sugli oggetti più disparati, mi sembra davvero rispondente a nulla più di un certo narcisismo, vista la nessuna oggettività della cosa e la assoluta invalidità dello strumento per conoscere nuova musica. Da quel punto di vista, allora, meglio last.fm, che almeno tiene traccia oggettiva degli ascolti e a volte fornisce inidicazioni di affinità lievemente più precise che non valutazioni del tutto opinabili.
Per il resto mi pare soprattutto un gioco, solo che in troppi lo prendono troppo sul serio.
  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#5 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18533 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:51

rateyourmusic e' la mia fonte di informazione musicale numero uno da un anno a questa parte.
Premetto che alcune delle idee di base del web 2.0 (una su tutta quella degli "amici", "vicini", "contatti" etc.) mi stanno terribilmente sulle balle. RYM tuttavia riesce a sfruttarle in maniera intelligente. Tu gironzoli, ti imbatti in un utente che ha gusti interessanti e scrive in maniera che ti piace, e lo aggiungi alla friendlist. Le sue recensioni ti compariranno nella pagina "friends" man mano che vengono aggiunte, permettendoti cosi' di scoprire tante nuove cose, nella direzione che piu' ti interessa e senza muovere un dito.
La maggior parte degli utenti italiani mi pare pero' non sfruttare questa potenzialita' e rivolgersi a un utilizzo piu' solipsistico, forse per problemi con la lingua, non so. In ogni caso RYM resta uno strumento pratico anche per chi, come penso ogni bulimico musicale, a un certo punto si ritrovi costretto a segnarsi quello che ha e quanto lo ha gradito per tenere un po' di ordine nelle sue conoscenze e non dimenticarsi per strada le cose.
RYM e' poi una comunita' di appassionati discretamente vasta, e non e' difficile trovare utenti i cui gusti si sposino coi propri almeno sotto questo o quell'aspetto. Diventa quasi automatico rivorgersi a loro per avere indicazioni e consigli su generi, artisti e scene che non si conoscono a fondo, cosa che si fa per esempio si fa anche su un forum come questo, con la differenza che il maggior numero di utenti estremamente esperti rende la cosa piu' mirata e produttiva.
I voti ai vari album assumono una funzione del tutto secondaria se considerati in generale, cosa che peraltro avviene anche su AMG e in buona parte su webzine e riviste cartacee. Il loro senso ce l'hanno da una parte per individuare cosa sentire di un determinato artista, ma soprattutto quando invece di affidarsi alla media standard si da' un occhio ai voti degli utenti di cui si sa di potersi fidare. I commenti dei "friends" peraltro vengono visualizzati prima degli altri e anche questo aumenta l'efficacia dello strumento.
Infine la possibilita' di creare liste personalizzate, sebbene agli italiani piaccia da matti dedicarsi a inutilissime classifiche annuali che partono dalla fondazione di Roma, permette di stilare "discografie selezionate" (quelle che preferisco sono per genere e le generiche "perle nascoste") e lasciarle a disposizione degli altri utenti. Alcune sono estremamente ben fatte e trasformano il sito in un'autentica miniera d'oro.
  • 0

#6 Veteran of Disorder

Veteran of Disorder

    Baron Samedi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1354 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:54

Stemperando in parte il mio attacco provocatorio di cui sopra, ci tengo anche a far notare come RYM venga considerata da certi una vera&propria fanzine (anzi la + grande del globo) generando equivoci a volte esileranti. Va detto d'altra parte che nessun strumento è "buono" o "cattivo" di per sé, ma dipende dall'uso che se ne fa (ed è proprio questa la nota dolente per molti...).
  • 0

#7 La Fata

La Fata

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2181 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 10:59

cos'è pandora? ... voglio un account su pandora...
  • 0

Io non ho sentimenti... solo situazioni...

Tumblr. - Twitter


#8 alexanderplatz

alexanderplatz

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 79 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:01

Se trovi sempre gli stessi voti è perchè cerchi sempre la stessa roba!


Scusa, ma questa affermazione oltre a essere un po' offensiva, è pure poco intelligente....
Cio che sostengo io è che le valutazioni degli utenti hanno un valore statistico pari a zero..in quanto basate su un campione non costruito scientificamente, ma su base volontaristica...
Se poi hai voglia e tempo di leggerti i commenti di 350 utenti...individuando chi è competente e chi non lo è...auguri e buona lettura.

Comunque mi confermate tutti, finora, che non è altro che un ottima enciclopedia....cosa non da poco comunque...
  • 0

#9 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18533 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:04

Ma no, non e' che ti leggi i commenti di 350 utenti, ne' che ti metti a sentire i dischi coi voti piu' alti nel classificone generale. A poco a poco impari di chi fidarti e in base a chi aggiungi alla friendlist il sito si riconfigura rendendoti piu' facile il lavoro di selezione.
  • 0

#10 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:08

Tu gironzoli, ti imbatti in un utente che ha gusti interessanti e scrive in maniera che ti piace, e lo aggiungi alla friendlist. Le sue recensioni ti compariranno nella pagina "friends" man mano che vengono aggiunte, permettendoti cosi' di scoprire tante nuove cose, nella direzione che piu' ti interessa


Diventa quasi automatico rivorgersi a loro per avere indicazioni e consigli su generi, artisti e scene che non si conoscono a fondo, cosa che si fa per esempio si fa anche su un forum come questo, con la differenza che il maggior numero di utenti estremamente esperti rende la cosa piu' mirata e produttiva.


Questo avvalora la funzione di "fanzine" di RYM. ma mi domando con tutte le parole che si scrivono sulla musica in giro per la rete, magari anche su "fonti" più affidabili, c'è proprio bisogno di affidarsi a chicchessia, solo perché hai un certo numero di album in comune?

In ogni caso RYM resta uno strumento pratico anche per chi, come penso ogni bulimico musicale, a un certo punto si ritrovi costretto a segnarsi quello che ha e quanto lo ha gradito per tenere un po' di ordine nelle sue conoscenze e non dimenticarsi per strada le cose.


Da bulimico, a me basta un simpatico file Excel sul mio pc, ove annoto tutti i dischi che possiedo, in qualsiasi formato, anche digitale. Se poi per non dimenticarsi di ciò che si è ascoltato c'è bisogno di liste e classifiche interminabili, secondo me vuol dire che la musica che si ascolta non lascia grosse tracce nella mente e nel cuore.
? senza dubbio una questione soggettiva, ma a me pare che un modus operandi come quello ispirato da RYM (e che tu probabilmente sfrutti in maniera per te produttiva) si confaccia, più che ad appassionati disinteressati, a veri e propri "anatomopatologi" della musica.

Comunque mi confermate tutti, finora, che non è altro che un ottima enciclopedia....cosa non da poco comunque...


Può essere considerata un'enciclopedia, né più né meno di altre fonti e con tutti i limiti ad essa annessi, visto il modo in cui è costruita. Sull''"ottima", esprimerei più di qualche riserva.

  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#11 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:21

Se trovi sempre gli stessi voti è perchè cerchi sempre la stessa roba!


Scusa, ma questa affermazione oltre a essere un po' offensiva, è pure poco intelligente....
Cio che sostengo io è che le valutazioni degli utenti hanno un valore statistico pari a zero..in quanto basate su un campione non costruito scientificamente, ma su base volontaristica...
Se poi hai voglia e tempo di leggerti i commenti di 350 utenti...individuando chi è competente e chi non lo è...auguri e buona lettura.



Semplicemente io mi riferivo al fatto che se uno cerca i "soliti" Velvet Underground, Trout MAsk Replica e le solite pietre miliari troverà più o meno sempre la stessa storia, sia in termini di voti che in termini di commenti (il primo che dice che è un capolavoro senza tempo e il second che dice che è solo rumore).
Però ad esempio avevo ricevuto delle dritte su alcuni dischi di Anthony Braxton, non i più famosi e li ho trovato dei commmenti utili da gente che a occhio sembra capirne di musica (poi può essere che hanno copincollato i loro commenti da una rivista), però su dischi su cui si trovano poche notizie può essere un approfondimento in più.

Il fatto che mi dici esplicitamente che non hai vogia di leggerti 350 commenti conferma che ti fermi agli album più famosi, "i soliti noti".
In quel caso RYM ha poco senso, sui Velvet Underground (sempre il primo nome a caso) la rete non ti darà un cazzo di nuovo se già li conosci abbatanza bene, ne RYM ne allmusic e nemmeno ondarock, sono stati scritti libri dettagliati e interessanti su di loro e forse per approfondire quelli sono certo migliori.
Però come ti dicevo io su Anthony Braxton o magari sui Fifty Foot Hose o decine di altri gruppi non è che si trovino migliaia di recensioni, notizie commenti etc e quindi un database come RYM diventa comodo.
  • 0

#12 starmelt

starmelt

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4557 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:28

SU RYM ci sono ricascato da poco, sostanzialmente perchè volevo accendere le lampadine sulla cartina mondiale.

Per me è un giochino, tutto qui, ci ho messo gli album che possiedo originali.
Poi probabilmente non ho capito il suo utilizzo.

Una cosa simpatica però (anche se è tutta da vedere la sua validità) è la bandierina che segna gli stati dove gli artisti sono maggiormente conosciuti, mi sono reso conto ad esempio che il "culto" Supreme Dicks è tutto italiano e così pure Dean Roberts sembra essere roba nostra.

EDIT: Ecco alla fin fine è utile per vedere le stelline degli Ondarockers.
  • 0

#13 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18533 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:36

Questo avvalora la funzione di "fanzine" di RYM. ma mi domando con tutte le parole che si scrivono sulla musica in giro per la rete, magari anche su "fonti" più affidabili, c'è proprio bisogno di affidarsi a chicchessia, solo perché hai un certo numero di album in comune?


Beh ma siamo o non siamo su un forum in cui facciamo tutti piu' o meno la stessa cosa? Nella friendlist non ho solo utenti che siano la mia fotocopia (fortunatamente non ne ho trovati) ma anche persone con preferenze decisamente diverse dalle mie che ogni tanto mi va di seguire.  RYM non e' certo un sito di raffinata analisi e critica, ma spesso trovo piu' utili "dritte" capaci di invogliare, un po' di sano ingigantimento dovuto alla passione e qualche paragone azzardato piuttosto che le analisi dozzinali di tanta carta stampata. Alcune delle liste e delle recensioni di RYM peraltro non hanno nulla da invidiare a quelle dei siti specializzati, basta sapere dove guardare.

Da bulimico, a me basta un simpatico file Excel sul mio pc, ove annoto tutti i dischi che possiedo, in qualsiasi formato, anche digitale.


RYM e', nel suo uso piu' "primitivo", esattamente la stessa cosa, solo visibile a tutti e con una veste grafica migliore.

Se poi per non dimenticarsi di ciò che si è ascoltato c'è bisogno di liste e classifiche interminabili, secondo me vuol dire che la musica che si ascolta non lascia grosse tracce nella mente e nel cuore.
? senza dubbio una questione soggettiva, ma a me pare che un modus operandi come quello ispirato da RYM (e che tu probabilmente sfrutti in maniera per te produttiva) si confaccia, più che ad appassionati disinteressati, a veri e propri "anatomopatologi" della musica.


"Liste e classifiche interminabili" sono per me il modo di rendere un servizio che ricevo da altri che fanno la stessa cosa. Ripeto, a me della classifica dei migliori dischi del 1973 secondo $tizio_caio non importa assolutamente nulla. Pero' se un utente che conosce 350 dischi math-rock fa' una lista, magari commentata, di quelli che ritiene fondamentali, o di quelli che gli piacciono di piu', la cosa si fa completamente diversa. Come scrivevo sopra, quello di RYM solo come catalogo dei propri ascolti e' un uso molto limitante dello strumento. Non nego di certo di piazzare stellette ai dischi anche solo per ricordarmi che "l'ho sentito e non mi e' piaciuto molto" (mica che dovro' dedicare piu' ascolti attenti e approfonditi a ogni disco che sento), ma quando scrivo un commento e' per far conoscere dischi che amo, cosi' come io ne scopro di continuo grazie ai commenti degli altri.

Il fatto che mi dici esplicitamente che non hai vogia di leggerti 350 commenti conferma che ti fermi agli album più famosi, "i soliti noti".


Ecco, questo e' un punto importante. Per leggere analisi di "VU&Nico" RYM e' senza dubbio il posto meno adatto (sebbene io stesso abbia scritto il mio commento, ma e' un'eccezione): la rete e le librerie sono piene di materiale piu' approfondito. RYM mi e' utile soprattutto per scoprire cose poco note, con cui altrimenti mi sarebbe molto difficile venire a contatto. Dal canto mio tendo a scrivere commenti solo per dischi che ne hanno pochi o non ne hanno proprio, proprio perche' credo che questo sia il punto di forza del sito.
  • 0

#14 Veteran of Disorder

Veteran of Disorder

    Baron Samedi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1354 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:38

...


E come volevasi dimostrare...sottoscrivo dalla prima all'ultima riga.

Dovrebbe far riflettere soprattutto la figura dell'anatomopatologo musicale tanto in voga in questi tempi: a mio avviso c'è stato un progressivo scollamento tra il vissuto dell'ascoltatore e la musica intesa come passione (che tale + non è, venendo di fatto svuotata...). Senza star a dire che non puoi essere un punk se non ne hai vissuto gli anni d'oro in quel di Londra (un eccesso ovviamente), mi fa sorridere leggere del 17enne (o 20enne, o 22enne, o...fate voi) che discetta allegramente di new wave, hip hop, noise, no wave, psych, new weird quasi avesse capito di che cazzo sta biascicando...novello Lester Bangs dell'era digitale.
  • 0

#15 Veteran of Disorder

Veteran of Disorder

    Baron Samedi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1354 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:41

"Liste e classifiche interminabili" sono per me il modo di rendere un servizio che ricevo da altri che fanno la stessa cosa.


Ma chi t'ha investito di questo sacra missione?Il Signore in persona... ;D

Comunque, a scanso d'equivoci...ragionamenti simili ci stanno anche considerando un certo tipo di approccio...
  • 0

#16 Francis

Francis

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3017 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:47

A me piace moltissimo Rate Your Music per un motivo principale, che è poi è il motivo che accende la passione per la musica: è divertente.
E' un sito piuttosto esauriente, con un sacco di informazioni e commenti molto utili, discografie complete e minuziosissime con tanto di copertina, scambi di idee molto interessanti, e in più le bellissime classifiche "per anno" che mi ha permesso di approciarmi a un sacco di roba che non conoscevo (ad esempio ho scoperto un sacco di fantastici singoli degli anni '60-'70). L'unica pecca è che mancano le tracklist di molti album, ma d'altra parte va detto che è un sito "amatoriale" come Wikipedia.
Poi non vedo cosa ci sia di male nell'esprimere i propri gusti musicali attraverso una paginetta personale in cui si stila una classifica, mi sembrano i classici comportamenti di chi vuole rompere i coglioni sempre e comunque e trova da ridire anche per cazzate allucinanti.
Lunga vita a Rate Your Music quindi.
  • 1

#17 alexanderplatz

alexanderplatz

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 79 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 11:57

A me piace moltissimo Rate Your Music per un motivo principale, che è poi è il motivo che accende la passione per la musica: è divertente.


Qualcuno trova divertente anche chiedersi il perchè ed il "percome" delle cose...è un utile esercizio che ti consiglio...nel tuo interesse...e nessuno vuole toglierti il giocattolo...tranquillo!

Aggiunta: ho riletto il post di Francis e ho trovato la chiave del successo di rym..che ingenuo...

Wago o "checazzoquoti" sono utenti troppo "fuori media" per dare indicazioni universali.....il che è apprezzabile, intendiamoci.





  • 0

#18 Val

Val

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 553 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 12:02

Dice bene Francis, RYM è prima di tutto divertente. Divertente ovviamente per chi ha un briciolo di nerdaggine inside - come me, che lo uso principalmente per catalogare e fare i giochini a dare i voti - ma è anche utile per i motivi che hanno elencato gli utenti del topic prima di me: mi è capitato più di una volta di imbattermi in liste ultrasfiziose e grazie a queste di conoscere dischi di cui ignoravo l'esistenza. Il fatto poi che io lavori tutto il giorno davanti a un pc fa si che sia una delle mie fonti principali di cazzeggio, assieme ai forum di discussione  ;D
  • 0

#19 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15728 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 12:06

Per me rateyourmusic, oltre ad essere un metodo comodissimo per catalogare la mia collezione), serve fondamentalmente per inquadrare meglio i gusti di molti utenti iscritti a questo forum e quindi interpretare più correttamente i loro interventi. Poi si le stelline assegnate agli album, sono solo un giochetto divertente, non servono a molto, anche perchè ognuno di noi dà alle stelle un significato completamente diverso!
Come database musicale però preferisco di gran lunga quello di allmusic!

P.S.: e poi non è vero che i voti sono tutti uguali, avrò trovato si e no 3 persone che la pensano come me!  ;D
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#20 Veteran of Disorder

Veteran of Disorder

    Baron Samedi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1354 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2007 - 12:08

Ribadisco: nulla da ridire sullo strumento in sé, l'uso che molti fanno di RYM non ha nulla di bacato ma anzi rappresenta un divertente diversivo/passatempo. La mia critica è + che altro rivolta a chi ne fa un uso distorto/smodato...e su questo penso converrete con me.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq